Image

ACC Long

Prezzi nelle farmacie online:

ACC Long - un farmaco mucolitico.

Forma e composizione del rilascio

ACC Long è disponibile sotto forma di compresse effervescenti: piatto-cilindrico, rotondo, smussato, da un lato c'è un rischio; con un odore di mora, è anche possibile un leggero odore di zolfo; la soluzione preparata dalle compresse è trasparente, incolore, con una mora e talvolta un leggero odore solforico (10 pezzi o 20 pezzi in tubi di polipropilene, un tubo in un fascio di cartone).

Composizione per 1 compressa:

  • principio attivo: acetilcisteina - 600 mg;
  • componenti ausiliari: carbonato di sodio, bicarbonato di sodio, lattosio, ciclamato di sodio, acido citrico, citrato di sodio diidrato, saccarinato di sodio diidrato, mannitolo, acido ascorbico, aroma di mora “B”.

Proprietà farmacologiche

farmacodinamica

L'acetilcisteina è un derivato della cisteina (aminoacidi). Ha un effetto mucolitico, facilitando lo scarico dell'espettorato a causa di un effetto diretto sulle sue proprietà reologiche. L'acetilcisteina rompe i legami disolfuro nelle catene mucopolisaccaridiche e provoca la depolimerizzazione delle mucoproteine ​​dell'espettorato, con conseguente riduzione della sua viscosità. L'attività del farmaco persiste anche in presenza di secrezioni purulente.

Inoltre, l'acetilcisteina ha un effetto antiossidante, basato sulla capacità dei suoi gruppi SH reattivi (gruppi sulfidrilici) di interagire con i radicali ossidanti e di neutralizzarli. L'acetilcisteina è anche coinvolta nella sintesi del glutatione, che è un componente importante della disintossicazione chimica e della protezione antiossidante del corpo. L'effetto antiossidante del farmaco aiuta a proteggere le cellule dall'azione dei radicali liberi formati durante qualsiasi reazione infiammatoria intensa..

La somministrazione profilattica di ACC Long porta a una diminuzione della frequenza e della gravità delle esacerbazioni batteriche nei pazienti con fibrosi cistica e bronchite cronica.

farmacocinetica

L'assorbimento dell'acetilcisteina è elevato. La biodisponibilità orale del farmaco è di circa il 10%, poiché subisce l'effetto del primo passaggio attraverso il fegato. La concentrazione plasmatica massima viene raggiunta 1-3 ore dopo l'assunzione di ACC Long. Il farmaco si lega alle proteine ​​plasmatiche del 50%.

Il metabolismo viene effettuato nel fegato. Si forma un metabolita farmacologicamente attivo - cisteina, nonché metaboliti inattivi - cistina, diacetilcisteina e disolfuri misti. Il farmaco viene escreto dai reni sotto forma di metaboliti inattivi (diacetilcisteina, solfati inorganici). L'emivita di eliminazione è di circa 1 ora. Con alterata funzionalità epatica, l'emivita aumenta a 8 ore.

L'acetilcisteina attraversa la barriera placentare. Non ci sono dati sulla sua escrezione nel latte materno e sulla penetrazione attraverso la barriera emato-encefalica..

Indicazioni per l'uso

Secondo le istruzioni, ACC Long viene utilizzato per le malattie dell'apparato respiratorio, accompagnato dalla formazione di espettorato viscoso difficile da separare, vale a dire:

  • fibrosi cistica;
  • bronchite ostruttiva;
  • laringotracheite;
  • bronchite cronica e acuta;
  • tracheiti;
  • BPCO (broncopneumopatia cronica ostruttiva);
  • polmonite;
  • asma bronchiale, bronchiectasie;
  • bronchiolite;
  • ascesso polmonare.

Il farmaco è anche usato per l'otite media (infiammazione dell'orecchio medio), sinusite acuta e cronica.

Controindicazioni

  • emorragia polmonare;
  • tossire sangue o espettorato di sangue dal tratto respiratorio;
  • esacerbazione dell'ulcera peptica dello stomaco e del duodeno;
  • intolleranza al lattosio, deficit dell'enzima lattasi, sindrome da malassorbimento di glucosio-galattosio (poiché il lattosio fa parte delle compresse);
  • bambini sotto i 14 anni;
  • periodo di gravidanza e allattamento;
  • ipersensibilità all'acetilcisteina o ai componenti ausiliari del farmaco.

Relativo (ACC Long usato con cautela):

  • bronchite ostruttiva;
  • asma bronchiale;
  • indicazioni di una storia di ulcera peptica del duodeno e dello stomaco;
  • ipertensione arteriosa;
  • vene varicose dell'esofago;
  • insufficienza renale;
  • insufficienza epatica;
  • malattia surrenalica;
  • intolleranza all'istamina (il trattamento a lungo termine con il farmaco deve essere evitato, poiché l'acetilcisteina influenza il metabolismo dell'istamina e può portare a segni di intolleranza come rinite vasomotoria, mal di testa e prurito).

ACC Long, istruzioni per l'uso (metodo e dosaggio)

ACC Long 600 mg è per uso orale. Le compresse sono pre-disciolte in un bicchiere d'acqua. La soluzione preparata deve essere presa immediatamente. In casi eccezionali, la soluzione finita può essere bevuta in seguito, ma non lasciarla per più di 2 ore. Il farmaco viene assunto dopo un pasto. L'effetto mucolitico dell'acetilcisteina è potenziato dall'assunzione di liquidi aggiuntivi.

La durata del trattamento per i raffreddori a breve termine è da 5 a 7 giorni. Con fibrosi cistica e bronchite cronica, per ottenere l'effetto preventivo di ACC Long, è necessario impiegare più tempo.

Se non diversamente specificato, il farmaco viene utilizzato 1 compressa una volta al giorno..

Effetti collaterali

  • apparato digerente: raramente - disturbi dispeptici, vomito, nausea, stomatite, diarrea, dolore addominale;
  • apparato respiratorio: raramente - broncospasmo (più spesso con asma bronchiale in pazienti con iperreattività bronchiale), mancanza di respiro;
  • organi sensoriali: raramente - acufene;
  • reazioni allergiche: raramente - un'eruzione cutanea, orticaria, prurito, esantema, abbassamento della pressione sanguigna, edema di Quincke, tachicardia; molto raramente: sindrome di Lyell, sindrome di Stevens-Johnson, reazioni anafilattiche;
  • altre reazioni: molto raramente - febbre, mal di testa; in casi isolati - una diminuzione dell'aggregazione piastrinica, sanguinamento.

Overdose

In caso di sovradosaggio di ACC Long (intenzionale o errato), si osservano sintomi come vomito, nausea, bruciore di stomaco, mal di stomaco e diarrea.

In caso di sovradosaggio, viene prescritta una terapia sintomatica..

istruzioni speciali

Per preparare la soluzione per la somministrazione orale, utilizzare oggetti di vetro ed evitare il contatto con gomma, metalli, sostanze facilmente ossidabili e ossigeno.

Per i pazienti con bronchite ostruttiva e asma bronchiale, ACC Long è prescritto con cautela, monitorando regolarmente l'ostruzione bronchiale.

Con lo sviluppo di gravi reazioni allergiche, nonché eventuali cambiamenti delle mucose e della pelle, è necessario interrompere l'assunzione del farmaco e consultare immediatamente un medico.

Informazioni per i pazienti diabetici: in una compressa effervescente contiene 0,001 XE (unità di pane).

Si sconsiglia l'assunzione di ATSTS Long 600 mg immediatamente prima di coricarsi (si consiglia di assumere la compressa prima delle 18:00).

Influenza sulla capacità di guidare veicoli e meccanismi complessi

Quando si utilizza l'acetilcisteina nelle dosi raccomandate, il farmaco non influisce sulla capacità del paziente di controllare meccanismi potenzialmente pericolosi e complessi.

Gravidanza e allattamento

ACC Long non deve essere usato da donne in gravidanza, poiché i dati sull'uso del farmaco durante questo periodo sono limitati.

Se è necessario prescrivere acetilcisteina durante l'allattamento, è necessario decidere di interrompere l'allattamento.

Utilizzare durante l'infanzia

ACC Long è controindicato nei bambini di età inferiore a 14 anni.

Con funzionalità renale compromessa

Nei pazienti con insufficienza renale, ACC Long è usato con cautela.

Con funzionalità epatica compromessa

Nei pazienti con insufficienza epatica, ACC Long viene usato con cautela.

Interazione farmacologica

L'uso simultaneo di farmaci antitosse e acetilcisteina può portare al ristagno dell'espettorato (poiché tali farmaci sopprimono il riflesso della tosse).

Gli antibiotici per somministrazione orale (tetracicline, penicilline, cefalosporine) possono interagire con il gruppo tiolo dell'acetilcisteina, a seguito del quale il loro effetto antibatterico può essere indebolito. L'intervallo tra l'assunzione di ACC Long e gli antibiotici (tranne loracarbef e cefixime) dovrebbe essere di 2 o più ore.

L'acetilcisteina può aumentare l'effetto vasodilatatore della nitroglicerina e dei farmaci vasodilatatori.

Analoghi

Gli analoghi di ACC Long sono: ACC 100, ACC 200, N-AC-ratiopharm, N-acetylcysteine, Acestine, Acetylcysteine, Vicks Aktiv EkspektoMed, Mukobene, Mukomist, Mukoneks, Fluimucil.

Termini e condizioni di conservazione

Immagazzinare nel posto protetto da luce e umidità a una temperatura non più di 30 ° C. Tenere fuori dalla portata dei bambini. Dopo aver preso un'altra pillola, chiudere saldamente il tubo.

La durata è di 3 anni..

Termini di vacanza in farmacia

Sul bancone.

Recensioni su ACC Long

Con un uso corretto del farmaco, le recensioni su ACC Long sono generalmente positive. L'acetilcisteina aiuta anche in caso di grave ristagno dell'espettorato, che rende difficile la respirazione. Ma per il trattamento della tosse dovuta all'asma bronchiale e alla bronchite ostruttiva, il farmaco deve essere usato con cautela, come menzionano anche i pazienti nelle loro recensioni.

Il rispetto del regime posologico e delle regole di ammissione (assunti dopo un pasto, prendere un intervallo di almeno 2 ore durante l'uso di antibiotici) aiuta ad aumentare l'efficacia di ACC Long, tuttavia, è impossibile assicurarsi completamente contro l'insorgenza di reazioni allergiche, poiché la reazione di ciascun paziente al farmaco è individuale.

Il prezzo di ACC Long nelle farmacie

Il prezzo di ACC Long, a seconda del produttore, varia leggermente e varia da 260 a 360 rubli per un pacchetto con una provetta contenente 10 compresse e da 435 a 520 rubli per un pacchetto con una provetta contenente 20 compresse.

Trovato un errore nel testo? Selezionalo e premi Ctrl + Invio.

Azst Long Children

Nome commerciale: ACC (ACC), ACC Long

Nome internazionale non propizio del farmaco: acetilcisteina

Forma di dosaggio: granuli per la preparazione di una soluzione per somministrazione orale; sciroppo

Principi attivi: acetilcisteina

Gruppo farmacoterapeutico: farmaco mucolitico

farmacodinamica:

La presenza di gruppi sulfidrilici nella struttura della molecola di acetilcisteina favorisce l'interruzione dei legami disolfuro dei mucopolisaccaridi acidi dell'espettorato, che porta a una diminuzione della viscosità del muco; il farmaco rimane attivo in presenza di espettorato purulento; con l'uso profilattico di acetilcisteina, vi è una diminuzione della frequenza e della gravità delle esacerbazioni nei pazienti con bronchite cronica e fibrosi cistica.

Indicazioni per l'uso:

Malattie respiratorie accompagnate da una maggiore formazione di muco viscoso, difficile da separare (bronchite acuta e cronica, bronchite ostruttiva, polmonite, bronchiectasie, asma bronchiale, bronchiolite, fibrosi cistica, laringite); sinusite acuta e cronica; otite media.

Controindicazioni:

Ulcera allo stomaco e duodeno nella fase acuta; emottisi; emorragia polmonare; gravidanza; periodo di lattazione; età da bambini fino a 2 anni (farmaco sotto forma di granuli per la preparazione di una soluzione per somministrazione orale / arancione / 100 mg e 200 mg); bambini di età inferiore a 6 anni (un preparato sotto forma di granuli per la preparazione di una soluzione orale da 200 mg); età da bambini fino a 14 anni (un preparato sotto forma di granuli per la preparazione di una soluzione per somministrazione orale di 600 mg); ipersensibilità all'acetilcisteina e ad altri componenti del farmaco; con cautela, il farmaco deve essere usato in pazienti con vene varicose dell'esofago, con un aumentato rischio di emorragia polmonare ed emottisi, con asma bronchiale, malattie delle ghiandole surrenali, fegato e / o insufficienza renale.

Dosaggio e somministrazione:

Si raccomanda agli adulti e agli adolescenti di età superiore ai 14 anni di prescrivere un farmaco di 200 mg 2-3 volte / die (ACC sotto forma di granuli per soluzione orale / arancione / 100 mg e 200 mg) o 200 mg 3 volte / die (ACC in granuli per la preparazione di una soluzione per somministrazione orale di 200 mg) o 600 mg 1 volta / giorno (ACC sotto forma di granuli per la preparazione di una soluzione per somministrazione orale di 600 mg); si raccomanda ai bambini di età compresa tra 6 e 14 anni di assumere 100 mg 3 volte / die o 200 mg 2 volte / die (ACC sotto forma di granuli per soluzione orale / arancione / 100 mg e 200 mg) o 200 mg 2 volte al giorno (ACC sotto forma di granuli per la preparazione di una soluzione per somministrazione orale di 200 mg); per i bambini dai 2 ai 5 anni, si raccomanda di assumere il farmaco 100 mg 2-3 volte / die (ACC sotto forma di granuli per la preparazione di una soluzione per somministrazione orale / arancione / 100 mg e 200 mg); non ci sono abbastanza dati sul dosaggio del farmaco nei neonati; con fibrosi cistica per bambini di età superiore a 6 anni, si raccomanda di assumere il farmaco 200 mg 3 volte al giorno (ACC sotto forma di granuli per la preparazione di una soluzione orale / arancione / 100 mg e 200 mg o ACC sotto forma di granuli per la preparazione di una soluzione orale di 200 mg ); bambini dai 2 ai 5 anni - 100 mg 4 volte / die (ACC sotto forma di granuli per la preparazione di una soluzione per somministrazione orale / arancione / 100 mg e 200 mg); i pazienti con un peso corporeo superiore a 30 kg con fibrosi cistica, se necessario, possono aumentare la dose a 800 mg / die; con improvvisi raffreddori a breve termine, la durata della somministrazione è di 5-7 giorni; nella bronchite cronica e fibrosi cistica, il farmaco deve essere usato più a lungo per la prevenzione delle infezioni; il farmaco deve essere assunto dopo i pasti; un'ulteriore assunzione di liquidi migliora l'effetto mucolitico del farmaco; regole di preparazione: ACC sotto forma di granuli per soluzione orale / arancia / 100 mg e 200 mg: 1/2 o 1 bustina (a seconda della dose) viene sciolta in acqua, succo o tè freddo e assunta dopo i pasti; ACC sotto forma di granuli per preparare una soluzione per somministrazione orale di 200 mg e ACC sotto forma di granuli per preparare una soluzione per somministrazione orale di 600 mg: 1 bustina viene sciolta mescolando in 1 bicchiere di acqua calda e bevuta, se possibile, calda. Se necessario, è possibile lasciare la soluzione preparata per 3 ore.

Effetti collaterali:

Dal lato del sistema nervoso centrale: raramente - mal di testa, acufene; dal sistema digestivo: raramente - stomatite; in alcuni casi - diarrea, vomito, bruciore di stomaco e nausea; dal sistema cardiovascolare: in alcuni casi - un calo della pressione sanguigna, tachicardia; da parte del sistema respiratorio: in casi isolati - lo sviluppo di sanguinamento polmonare come manifestazione di una reazione di ipersensibilità; reazioni allergiche: in casi isolati - broncospasmo (principalmente in pazienti con un sistema bronchiale iperreattivo con asma bronchiale), rash cutaneo, prurito e orticaria.

Interazione con altri farmaci:

Con l'uso simultaneo di acetilcisteina e agenti antitosse a causa della soppressione del riflesso della tosse, può verificarsi una congestione del muco pericolosa (usare la combinazione con cautela); durante l'assunzione di acetilcisteina e nitroglicerina, è possibile potenziare l'effetto vasodilatatore della nitroglicerina; si nota il sinergismo dell'acetilcisteina con i broncodilatatori; l'acetilcisteina è farmaceuticamente incompatibile con gli antibiotici (penicilline, cefalosporine, eritromicina, tetraciclina e anfotericina B) e gli enzimi proteolitici; l'acetilcisteina riduce l'assorbimento di cefalosporine, penicilline e tetraciclina, quindi devono essere assunte per via orale non prima di 2 ore dopo l'assunzione di acetilcisteina; al contatto dell'acetilcisteina con i metalli si formano solfuri di gomma con un odore caratteristico.

Periodo di validità: 3 anni, granuli per la preparazione di una soluzione per somministrazione orale (arancione) - 4 anni.

Condizioni di congedo per farmacia: da banco

Produttore: Solutas Pharma (Hexal), Germania;

ACC Long

ACC Long: istruzioni per l'uso e recensioni

Nome latino: ACC Long

Codice ATX: R05CB01

Ingrediente attivo: acetilcisteina (acetilcisteina)

Produttore: Hexal AG (Germania)

Aggiornamento descrizione e foto: 19/10/2018

Prezzi in farmacia: da 320 rubli.

ACC Long - un farmaco mucolitico.

Forma e composizione del rilascio

Forma di dosaggio di ATSTS Compresse effervescenti lunghe: bianche, cilindriche piatte, rotonde, su un lato con una tacca e uno smusso, hanno un odore di mora, possibilmente un lieve odore di zolfo; soluzione ricostituita - trasparente, incolore con un odore di mora e, eventualmente, un debole odore solforico (6, 10 o 20 pezzi ciascuno in tubi di polipropilene, in un fascio di cartone 1 tubo).

Composizione 1 compressa:

  • principio attivo: acetilcisteina - 600 mg;
  • componenti ausiliari: aroma di mora "B" - 40 mg; acido citrico anidro - 625 mg; bicarbonato di sodio - 327 mg; mannitolo - 72,8 mg; lattosio - 70 mg; acido ascorbico - 75 mg; citrato di sodio diidrato - 0,45 mg; saccarinato di sodio diidrato - 5 mg; carbonato di sodio - 104 mg; ciclamato di sodio - 30,75 mg.

Proprietà farmacologiche

farmacodinamica

L'ACC Long è un farmaco mucolitico. L'acetilcisteina - un derivato dell'amminoacido cisteina, ha un effetto mucolitico, facilitando lo scarico dell'espettorato, che è fornito da un effetto diretto sulle sue proprietà reologiche. L'azione della sostanza è dovuta alla capacità di rompere i legami disolfuro delle catene mucopolisaccaridiche, a causa delle quali si verifica una depolimerizzazione delle mucoproteine ​​dell'espettorato e una diminuzione della sua viscosità. L'ACC Long rimane attivo con espettorato purulento.

Il farmaco ha un effetto antiossidante, basato sulla capacità dei suoi gruppi sulfidrilici reattivi (gruppi SH) di legarsi ai radicali ossidanti, grazie ai quali vengono neutralizzati.

L'acetilcisteina contribuisce anche alla sintesi del glutatione, che è un componente importante della disintossicazione chimica e del sistema antiossidante del corpo. L'effetto antiossidante consente di aumentare la protezione delle cellule dagli effetti dannosi dell'ossidazione dei radicali liberi inerente all'intenso processo infiammatorio.

Nel caso dell'uso profilattico di acetilcisteina, si nota una diminuzione della frequenza e della gravità delle esacerbazioni nei pazienti con fibrosi cistica e bronchite cronica.

farmacocinetica

L'acetilcisteina ha un alto assorbimento. La biodisponibilità orale è del 10%, a causa dell'effetto pronunciato del primo passaggio attraverso il fegato. Il tempo per raggiungere la massima concentrazione plasmatica nel sangue è di 1-3 ore.

Il legame con le proteine ​​plasmatiche è del 50%. La sostanza attraversa la barriera placentare. Non ci sono informazioni sulla capacità dell'acetilcisteina di attraversare il BBB (barriera emato-encefalica) ed escreta nel latte materno.

L'acetilcisteina viene rapidamente metabolizzata nel fegato e forma un metabolita farmacologicamente attivo - la cisteina, nonché la diacetilcisteina, la cistina e i disolfuri misti.

L'acetilcisteina viene escreta dai reni sotto forma di metaboliti inattivi (diacetilcisteina, solfati inorganici). L'emivita di eliminazione è di circa 1 ora..

Con funzionalità epatica compromessa, l'emivita aumenta a 8 ore.

Indicazioni per l'uso

ATSTS Long 600 mg è prescritto nel trattamento delle malattie respiratorie che si verificano con formazione di espettorato viscoso difficile da separare, comprese le seguenti malattie / condizioni:

  • bronchite ostruttiva;
  • bronchite in decorso acuto e cronico;
  • polmonite, ascesso polmonare;
  • laringotracheite, tracheite;
  • asma bronchiale, broncopneumopatia cronica ostruttiva;
  • malattia bronchiectatica;
  • fibrosi cistica;
  • bronchiolite;
  • otite media (infiammazione dell'orecchio medio);
  • sinusite in decorso acuto e cronico.

Controindicazioni

  • intolleranza al lattosio, deficit di lattasi, malassorbimento di glucosio-galattosio;
  • emorragia polmonare, emottisi;
  • ulcera peptica dello stomaco e del duodeno nella fase acuta;
  • gravidanza e allattamento;
  • età fino a 14 anni;
  • intolleranza individuale ai componenti del farmaco.

Relativo (malattie / condizioni in cui l'uso dell'acetilcisteina richiede cautela):

  • una storia di stomaco e ulcera duodenale;
  • intolleranza all'istamina (l'uso a lungo termine del farmaco deve essere evitato, poiché l'acetilcisteina influenza il metabolismo dell'istamina, che può causare segni di intolleranza, manifestati sotto forma di mal di testa, rinite vasomotoria e prurito);
  • asma bronchiale;
  • vene varicose dell'esofago;
  • bronchite ostruttiva;
  • malattia surrenalica;
  • insufficienza renale / epatica;
  • ipertensione arteriosa.

Istruzioni per l'uso ACC Long: metodo e dosaggio

L'ACC Long viene assunto per via orale, preferibilmente dopo un pasto. La compressa deve essere prima sciolta in 200 ml di acqua. Si raccomanda di assumere il farmaco immediatamente dopo lo scioglimento, in via eccezionale, è consentita la sua conservazione per 2 ore. L'assunzione di un volume aggiuntivo di liquido porta ad un aumento dell'effetto mucolitico.

Salvo diversamente prescritto da un medico, ATSC Long prende 1 compressa al giorno..

Con raffreddori brevi, la durata della terapia è di 5-7 giorni. Con fibrosi cistica e bronchite cronica, il farmaco viene assunto per un periodo più lungo per ottenere un effetto preventivo..

Effetti collaterali

Possibili reazioni avverse (> 10% - molto spesso;> 1% e 0,1% e 0,01% e

ACC Long: prezzi nelle farmacie online

ATSTS Compressa effervescente lunga da 600 mg 10 pezzi.

Azz Punta di pillola lunga. 600mg 10 pezzi.

ATSTS Compressa effervescente lunga da 600 mg 20 pz.

Azz Punta di pillola lunga. 600mg 20 pezzi.

Istruzione: prima Università medica statale di Mosca intitolata a I.M. Sechenov, specialità "Medicina generale".

Le informazioni sul farmaco sono generalizzate, fornite a scopo informativo e non sostituiscono le istruzioni ufficiali. L'automedicazione è pericolosa per la salute.!

Lo stomaco umano fa un buon lavoro con oggetti estranei e senza intervento medico. Il succo gastrico è noto per dissolvere anche le monete..

Il noto farmaco "Viagra" è stato originariamente sviluppato per il trattamento dell'ipertensione arteriosa.

I nostri reni possono purificare tre litri di sangue in un minuto.

Secondo molti scienziati, i complessi vitaminici sono praticamente inutili per l'uomo.

I dentisti sono comparsi relativamente di recente. Nel 19 ° secolo, era un dovere di un normale parrucchiere tirare fuori i denti malati.

Nel 5% dei pazienti, la clomipramina antidepressiva provoca un orgasmo..

Milioni di batteri nascono, vivono e muoiono nel nostro intestino. Possono essere visti solo ad alto ingrandimento, ma se si unissero, si adatterebbero in una normale tazza di caffè.

Anche se il cuore di una persona non batte, allora può ancora vivere per un lungo periodo di tempo, come ci ha mostrato il pescatore norvegese Jan Revsdal. Il suo "motore" si fermò per 4 ore dopo che il pescatore si perse e si addormentò sulla neve.

La malattia più rara è la malattia di Kuru. Solo i rappresentanti della tribù Fore in Nuova Guinea sono malati di lei. Il paziente muore di risate. Si ritiene che la causa della malattia stia mangiando il cervello umano..

Più di 500 milioni di dollari all'anno vengono spesi per soli farmaci allergici negli Stati Uniti. Credi ancora che verrà finalmente trovato un modo per sconfiggere le allergie?

Secondo le statistiche, il lunedì il rischio di lesioni alla schiena aumenta del 25% e il rischio di infarto del 33%. stai attento.

Il peso del cervello umano è circa il 2% del peso corporeo totale, ma consuma circa il 20% dell'ossigeno che entra nel sangue. Questo fatto rende il cervello umano estremamente suscettibile ai danni causati dalla mancanza di ossigeno..

Molte droghe furono inizialmente commercializzate come droghe. L'eroina, ad esempio, era inizialmente commercializzata come medicina per la tosse. E la cocaina è stata raccomandata dai medici come anestesia e come mezzo per aumentare la resistenza..

Gli scienziati dell'Università di Oxford hanno condotto una serie di studi, durante i quali sono giunti alla conclusione che il vegetarianismo può essere dannoso per il cervello umano, poiché porta a una diminuzione della sua massa. Pertanto, gli scienziati raccomandano che il pesce e la carne non siano completamente esclusi dalla loro dieta..

Durante il funzionamento, il nostro cervello spende una quantità di energia pari a una lampadina da 10 watt. Quindi l'immagine di una lampadina sopra la tua testa al momento dell'apparizione di un pensiero interessante non è così lontana dalla verità.

Le emorroidi interne sono una patologia proctologica caratterizzata da un aumento delle vene del plesso del retto, il rilascio di sangue dall'ano.

Hezz lungo

Compresse effervescenti, Salutas Pharma

Forma e composizione del rilascio


Compresse effervescenti
1 etichetta.

acetilcisteina
600 mg


eccipienti: acido citrico - 625 mg; bicarbonato di sodio - 327 mg; carbonato di sodio - 104 mg; mannitolo - 72,8 mg; lattosio - 70 mg; acido ascorbico - 75 mg; ciclamato di sodio - 30,75 mg; saccarinato di sodio diidrato - 5 mg; citrato di sodio diidrato - 0,45 mg; aroma di mora "B" - 40 mg

Sostanza attiva

Descrizione della forma di dosaggio

Compresse rotonde piatte cilindriche di colore bianco, con una sfaccettatura, un rischio su un lato, con un odore di mora. È possibile un leggero odore di zolfo.

La soluzione ricostituita è trasparente incolore con un odore di mora, è possibile un leggero odore solforico.

farmacocinetica

L'assorbimento è alto. Viene rapidamente metabolizzato nel fegato con la formazione di un metabolita farmacologicamente attivo: la cisteina, nonché la diacetilcisteina, la cistina e i disolfuri misti. La biodisponibilità orale è del 10% (a causa della presenza di un effetto pronunciato del primo passaggio attraverso il fegato). La Tmax nel plasma sanguigno è di 1-3 ore La comunicazione con le proteine ​​plasmatiche è del 50%. Viene escreto dai reni sotto forma di metaboliti inattivi (solfati inorganici, diacetilcisteina). T1 / 2 è di circa 1 ora, la funzionalità epatica compromessa porta ad un'estensione di T1 / 2 a 8 ore, penetra attraverso la barriera placentare. I dati sulla capacità dell'acetilcisteina di passare attraverso il BBB ed escreti nel latte materno sono assenti.

farmacodinamica

L'acetilcisteina è un derivato dell'amminoacido cisteina. Ha un effetto mucolitico, facilita lo scarico dell'espettorato a causa di un effetto diretto sulle proprietà reologiche dell'espettorato. L'azione è dovuta alla capacità di rompere i legami disolfuro delle catene mucopolisaccaridiche e causare la depolimerizzazione delle mucoproteine ​​dell'espettorato, che porta a una diminuzione della sua viscosità. Il farmaco rimane attivo in presenza di espettorato purulento.

Ha un effetto antiossidante, basato sulla capacità dei suoi gruppi sulfidrilici reattivi (gruppi SH) di legarsi ai radicali ossidanti e quindi di neutralizzarli.

Inoltre, l'acetilcisteina promuove la sintesi di glutatione, un componente importante del sistema antiossidante e disintossicazione chimica del corpo. L'effetto antiossidante dell'acetilcisteina aumenta la protezione delle cellule dagli effetti dannosi dell'ossidazione dei radicali liberi, inerente a un'intensa reazione infiammatoria.

Con l'uso profilattico di acetilcisteina, si nota una diminuzione della frequenza e della gravità delle esacerbazioni dell'eziologia batterica nei pazienti con bronchite cronica e fibrosi cistica.

indicazioni

Malattie dell'apparato respiratorio, accompagnate dalla formazione di espettorato viscoso difficile da separare:

bronchite acuta e cronica;

polmonite, ascesso polmonare;

asma bronchiale, broncopneumopatia cronica ostruttiva;

sinusite acuta e cronica;

infiammazione dell'orecchio medio (otite media).

Controindicazioni

ipersensibilità all'acetilcisteina o ad altri componenti del farmaco;

ulcera peptica dello stomaco e del duodeno nella fase acuta;

emottisi, emorragia polmonare;

deficit di lattasi, intolleranza al lattosio, malassorbimento di glucosio-galattosio;

il periodo dell'allattamento al seno;

età da bambini (fino a 14 anni).

Con cautela: una storia di ulcera gastrica e duodenale; vene varicose dell'esofago; asma bronchiale; bronchite ostruttiva; malattia surrenalica; insufficienza epatica e / o renale; intolleranza all'istamina (l'uso a lungo termine del farmaco deve essere evitato, poiché l'acetilcisteina influenza il metabolismo dell'istamina e può portare a segni di intolleranza, come mal di testa, rinite vasomotoria, prurito); ipertensione arteriosa.

Gravidanza e allattamento

I dati sull'uso di acetilcisteina durante la gravidanza e l'allattamento sono limitati, pertanto l'uso del farmaco durante la gravidanza è controindicato.

Se è necessario utilizzare il farmaco durante l'allattamento, è necessario decidere di interrompere l'allattamento.

Effetti collaterali

Gli effetti indesiderati sono dati secondo la classificazione dell'OMS in base alla loro frequenza di sviluppo come segue: molto spesso (≥1 / 10), spesso (≥1 / 100,

Una compressa al giorno e per diversi giorni ho tossito completamente. Farmaco molto efficace.

ACC Long: istruzioni per l'uso

ACC Long è un farmaco del gruppo mucolitico per il trattamento delle malattie del tratto respiratorio, accompagnato da difficoltà nella separazione dell'espettorato. Nei pazienti con una forma cronica di bronchite e fibrosi cistica, il farmaco è raccomandato per la profilassi per ridurre la frequenza e la gravità delle fasi di esacerbazione.

Forma e composizione del rilascio

ACC Long è disponibile sotto forma di compresse idrosolubili, 6, 10 e 20 compresse per tubo. Il tubo viene inserito in una scatola di cartone con le istruzioni.

Il principale ingrediente attivo è l'acetilcisteina. 1 compressa contiene 600 mg di acetilcisteina.

Componenti ausiliari: bicarbonato di sodio e carbonato, acido ascorbico, lattosio, citrato di sodio diidrato, mannitolo, saccarinato di sodio diidrato, acido citrico, ciclamato di sodio, aroma di mora.

Le compresse sono bianche, con una superficie piatta e una linea di demarcazione. Quando la compressa viene sciolta in 100 ml di acqua, si forma una soluzione limpida e incolore con un odore di mora..

effetto farmacologico

farmacodinamica L'acetilcisteina è un derivato dell'amminoacido cisteina. L'effetto mucolitico dell'acetilcisteina è dovuto alla sua struttura chimica: nella molecola del composto è presente un gruppo solfidrilico libero che rompe i legami disolfuro dei mucopolisaccaridi acidi dell'espettorato. Di conseguenza, il muco bronchiale diventa meno viscoso, il che facilita la sua evacuazione dal lume dei bronchi e l'espettorazione. L'acetilcisteina agisce sull'espettorato sia di natura mucosa che purulenta.

I gruppi sulfidrilici di molecole di acetilcisteina sono in grado di legare i radicali chimici, neutralizzando così il loro effetto negativo sul corpo ed esercitando un effetto antiossidante. Inoltre, l'acetilcisteina migliora la sintesi del glutatione - uno dei principali fattori protettivi del corpo, ha un effetto antitossico. Durante le malattie del tratto respiratorio si verificano stress ossidativo e intossicazione generale del corpo. Avendo effetti antiossidanti e antitossici, l'acetilcisteina impedisce alla patologia di diventare cronica e accelera il recupero del paziente.

farmacocinetica.

Il farmaco viene rapidamente assorbito, scisso nel fegato in un metabolita farmacologicamente attivo di cisteina e composti inattivi: diacetilcisteina, cistina e successivamente disolfuri miscelati. La biodisponibilità è di circa il 10%. 1-3 ore dopo l'uso del farmaco, la concentrazione del principio attivo nel plasma sanguigno raggiunge un massimo. Il 50% di acetilcisteina si lega alle proteine ​​del sangue. Dopo la scissione e l'effetto terapeutico, i metaboliti inattivi dell'acetilcisteina vengono escreti dai reni. L'emivita è di circa 60 minuti. Con disturbi funzionali del fegato, questa volta aumenta a 8 ore.

Indicazioni per l'uso

L'ACC Long è prescritto per le malattie respiratorie caratterizzate dalla presenza di espettorato viscoso, difficile da separare. It:

  • laringotracheite;
  • forme acute e croniche di bronchite;
  • bronchite ostruttiva;
  • bronchiolite;
  • bronchiectasie;
  • asma bronchiale;
  • polmonite;
  • fibrosi cistica;
  • forme acute e croniche di sinusite;
  • otite media.

Controindicazioni

Le controindicazioni all'uso del farmaco sono:

  • intolleranza individuale all'acetilcisteina o componenti ausiliari del farmaco;
  • età fino a 14 anni;
  • gravidanza e allattamento.

Per quanto riguarda la nomina del farmaco in donne in gravidanza e in allattamento, non è disponibile una quantità sufficiente di dati clinici. Pertanto, l'uso di ACC Long è possibile solo in situazioni in cui i benefici previsti per la madre superano i potenziali rischi per il feto..

Dosaggio e amministrazione

Il dosaggio standard raccomandato di ACC Long è di 600 mg di acetilcisteina (1 compressa) al giorno. Una compressa effervescente viene sciolta in un bicchiere di acqua bollita raffreddata a temperatura ambiente. È preso dopo un pasto. La soluzione preparata deve essere bevuta immediatamente dopo la dissoluzione della compressa. In situazioni eccezionali, è possibile lasciare il prodotto cotto per non più di 2 ore.

Sciogliere le compresse in un contenitore di vetro (non in metallo), evitare il contatto con la gomma e sostanze rapidamente ossidanti. A contatto con metallo e solfuri di gomma si formano con un odore caratteristico.

Il corso del trattamento per raffreddori lievi accompagnati da tosse è di 5-7 giorni. Con processi infiammatori prolungati, nonché nel trattamento della bronchite cronica, la durata del corso della terapia è determinata dal medico.

Effetti collaterali

Il farmaco è generalmente ben tollerato. Raramente osservato:

  • mal di testa;
  • stomatite (infiammazione della mucosa orale);
  • rumore nelle orecchie.

Molto raramente possibile:

  • indigestione - nausea e vomito, diarrea, bruciore di stomaco;
  • abbassamento della pressione sanguigna;
  • tachicardia (aumento della frequenza cardiaca);
  • reazioni allergiche - prurito ed eruzione cutanea, orticaria, broncospasmo (in pazienti con iperreattività bronchiale);
  • sanguinamento (come reazione di ipersensibilità all'acetilcisteina).

In caso di sovradosaggio del farmaco, si nota un'indigestione, manifestata da nausea e vomito, diarrea, bruciore di stomaco e dolore allo stomaco. Se si verificano effetti collaterali o segni di sovradosaggio, è necessario interrompere l'assunzione del farmaco e consultare immediatamente un medico. Ad oggi, non sono stati osservati effetti collaterali gravi e potenzialmente letali nell'assunzione del farmaco..

istruzioni speciali

Con cautela, il farmaco viene prescritto per:

  • esacerbazioni di ulcere allo stomaco e / o ulcere duodenali;
  • condizioni accompagnate da espettorazione di espettorato con sangue;
  • emorragia polmonare;
  • vene varicose dell'esofago;
  • asma bronchiale;
  • malattie delle ghiandole surrenali;
  • insufficienza renale ed epatica (per prevenire l'accumulo di composti contenenti azoto nel corpo).

Quando si prescrive e si utilizza ACC Long, è importante considerare:

  • bere pesantemente durante il trattamento aumenta l'effetto mucolitico dell'acetilcisteina;
  • informazioni per i pazienti con diabete mellito: 1 compressa di ACC Long corrisponde a 0,01 XE (unità di pane);
  • Le compresse lunghe ACC contengono composti di sodio, che devono essere presi in considerazione dai pazienti che seguono una dieta priva di sale;
  • l'acetilcisteina influenza il metabolismo dell'istamina, pertanto le compresse non devono essere assunte a lungo nei pazienti con intolleranza all'istamina: ciò può portare alla comparsa di sintomi di ipersensibilità (prurito, rinite, mal di testa);
  • quando prescrivono ACC Long, i pazienti con bronchite ostruttiva e asma bronchiale richiedono un rigoroso monitoraggio sistematico dell'ostruzione bronchiale;
  • Le compresse lunghe ACC contengono lattosio, pertanto non sono prescritte per pazienti con rare forme ereditarie di intolleranza al galattosio, deficit di lattasi o sindrome da malassorbimento di glucosio-galattosio;
  • l'uso simultaneo di acetilcisteina e agenti antitosse è vietato, poiché l'inibizione del riflesso della tosse causata da farmaci antitosse può portare al ristagno dell'espettorato, allo sviluppo di un'infezione secondaria fino alla polmonite;
  • con la combinazione di acetilcisteina con nitroglicerina, l'effetto vasodilatatore di quest'ultimo è potenziato;
  • l'acetilcisteina è incompatibile con gli antibiotici - tetraciclina, eritromicina, amfotericina B, penicilline e cefalosporine (con l'uso simultaneo, la biodisponibilità degli antibiotici diminuisce, quindi se è necessario un trattamento complesso, gli antibiotici vengono assunti non prima di 2 ore dopo l'assunzione di acetilcisteina).

Analoghi

Farmaci simili (con acetilcisteina nella composizione) sono: Acetilcisteina Emofarm, Acetilcisteina Stud, Mukobene, Mukoneks, Fluimucil, Tussikom, Exomyuk, Mukosolvin, Mukomist, N-AC-Ratiopharm.

Termini e condizioni di conservazione

Il farmaco viene conservato a una temperatura non superiore a 30 ° C, in un luogo protetto dalla luce solare. Dopo ogni uso del farmaco, la provetta deve essere ben chiusa. Tenere le compresse fuori dalla portata dei bambini..

Periodo di validità del farmaco ATSTS Lungo - 3 anni. Dopo la scadenza del periodo indicato sulla confezione, il farmaco non può essere utilizzato.

Prezzo lungo 600mg ACC

ATSTS Compresse effervescenti lunghe 600 mg, 10 pezzi. - da 257 sfregamenti.

Scegli il tuo ACC ® ** preferito

** Non una raccomandazione di trattamento. Prima di usare il farmaco, consultare uno specialista.

Forma di dosaggio

Dosaggio

Età

Acquista ACC ® nelle farmacie della tua città

Proprietà di ACC ®

Formula di azione diretta

Consente all'ACC ® di dissolvere l'espettorato e di rimuoverlo dai polmoni

NUOVO! Attività ACC ®.

Solo 1 volta al giorno.
Non puoi bere acqua

Tripla azione

Effetti mucolitici, antiossidanti e antinfiammatori contro raffreddore e influenza

Lo sciroppo ACC ® è adatto ai bambini 1

Lo sciroppo ACC ® è appositamente progettato per i bambini. Senza alcool, zucchero e coloranti

* Polvere per soluzione orale

1. Il farmaco ACC ® sciroppo viene utilizzato per le malattie respiratorie accompagnate da tosse con espettorato viscoso a rilascio di lavoro, sia adulti che bambini di età superiore ai 2 anni.

© 2017 Sandoz. Reg. numero: П N015472 / 01, П N015473 / 01, П N015474 / 01, ЛП-002668, П N00885, ЛП-005087. RU1901953056

ACC Long - istruzioni per l'uso

Manuale di istruzioni
per l'uso di un medicinale per uso medico

Numero di registrazione:

Denominazione commerciale del preparato:

Nome internazionale non proprietario:

Forma di dosaggio:

Struttura:

1 compressa effervescente contiene: ingrediente attivo: acetilcisteina - 600,00 mg; eccipienti: acido citrico - 625,00 mg; bicarbonato di sodio - 327,00 mg; carbonato di sodio - 104,00 mg; mannitolo -72,80 mg; lattosio - 70,00 mg; acido ascorbico - 75,00 mg; ciclamato di sodio - 30,75 mg; saccarinato di sodio diidrato - 5,00 mg; citrato di sodio diidrato - 0,45 mg; aroma di mora "B" - 40,00 mg.

Descrizione: compresse rotonde piatte cilindriche di colore bianco, con una sfaccettatura e un rischio su un lato, con un odore di mora. È possibile un leggero odore di zolfo.
Soluzione ricostituita: soluzione limpida incolore con un odore di mora, può essere presente un leggero odore di zolfo.

Gruppo farmacoterapeutico:

Codice ATX: R05BCB01.

Proprietà farmacologiche

farmacodinamica
L'acetilcisteina è un derivato dell'amminoacido cisteina. Ha un effetto mucolitico, facilita lo scarico dell'espettorato a causa di un effetto diretto sulle proprietà reologiche dell'espettorato. L'azione è dovuta alla capacità di rompere i legami disolfuro delle catene mucopolisaccaridiche e causare la depolimerizzazione delle mucoproteine ​​dell'espettorato, che porta a una diminuzione della viscosità dell'espettorato. Il farmaco rimane attivo in presenza di espettorato purulento.
Ha un effetto antiossidante, basato sulla capacità dei suoi gruppi sulfidrilici reattivi (gruppi SH) di legarsi ai radicali ossidativi e, quindi, di neutralizzarli. Inoltre, l'acetilcisteina promuove la sintesi di glutatione, un componente importante del sistema antiossidante e disintossicazione chimica del corpo. L'effetto antiossidante dell'acetilcisteina aumenta la protezione delle cellule dagli effetti dannosi dell'ossidazione dei radicali liberi, inerente a un'intensa reazione infiammatoria.
Con l'uso profilattico di acetilcisteina, si nota una diminuzione della frequenza e della gravità delle esacerbazioni dell'eziologia batterica nei pazienti con bronchite cronica e fibrosi cistica.

farmacocinetica
L'assorbimento è alto. Viene rapidamente metabolizzato nel fegato con la formazione di un metabolita farmacologicamente attivo: la cisteina, nonché la diacetilcisteina, la cistina e i disolfuri misti. La biodisponibilità orale è del 10% (a causa della presenza di un pronunciato effetto di "primo passaggio" attraverso il fegato). Il tempo necessario per raggiungere la massima concentrazione plasmatica è di 1-3 ore La comunicazione con le proteine ​​plasmatiche è del 50%. Viene escreto dai reni sotto forma di metaboliti inattivi (solfati inorganici, diacetilcisteina). L'emivita (T1 / 2) è di circa 1 ora, la funzionalità epatica compromessa porta ad un'estensione di T1 / 2 a 8 ore Penetra attraverso la barriera placentare. Dati sulla capacità dell'acetilcisteina di attraversare la barriera emato-encefalica ed escreti nel latte materno.

Indicazioni per l'uso

Malattie dell'apparato respiratorio, accompagnate dalla formazione di espettorato viscoso difficile da separare:
• bronchite acuta e cronica, bronchite ostruttiva;
• tracheite, laringotracheite;
• polmonite;
• ascesso polmonare;
• malattia bronchiectatica, asma bronchiale, broncopneumopatia cronica ostruttiva (BPCO), bronchiolite;
• fibrosi cistica;
Sinusite acuta e cronica, infiammazione dell'orecchio medio (otite media).

Controindicazioni

• ipersensibilità all'acetilcisteina o ad altri componenti del farmaco;
• ulcera peptica dello stomaco e del duodeno nella fase acuta;
• emottisi, emorragia polmonare;
• gravidanza;
• periodo di lattazione;
• età da bambini fino a 14 anni (per questa forma di dosaggio);
• deficit di lattasi, intolleranza al lattosio, malassorbimento di glucosio-galattosio.

Con cautela: una storia di ulcera gastrica e duodenale, asma, bronchite ostruttiva, insufficienza epatica e / o renale, intolleranza all'istamina (l'uso a lungo termine del farmaco deve essere evitato, poiché l'acetilcisteina influenza il metabolismo dell'istamina e può portare a segni di intolleranza come mal di testa, rinite vasomotoria, prurito), vene varicose dell'esofago, malattia surrenalica, ipertensione arteriosa.

Utilizzare durante la gravidanza e durante l'allattamento

I dati sull'uso di acetilcisteina durante la gravidanza e l'allattamento sono limitati, pertanto l'uso del farmaco durante la gravidanza è controindicato.
Se è necessario utilizzare il farmaco durante l'allattamento, è necessario decidere di interrompere l'allattamento.

Dosaggio e amministrazione

Dentro dopo aver mangiato.
Le compresse effervescenti devono essere sciolte in un bicchiere d'acqua. Le compresse devono essere assunte immediatamente dopo la dissoluzione, in casi eccezionali, è possibile lasciare la soluzione pronta per l'uso per 2 ore, mentre un'ulteriore assunzione di liquido aumenta l'effetto mucolitico del farmaco. Con raffreddori a breve termine, la durata della somministrazione è di 5-7 giorni. Nella bronchite cronica e nella fibrosi cistica, il farmaco deve essere assunto più a lungo per ottenere un effetto preventivo..
In assenza di altre prescrizioni, si raccomanda di rispettare i seguenti dosaggi:
Terapia mucolitica:
Adulti e bambini di età superiore ai 14 anni: 1 compressa effervescente 1 volta al giorno (600 mg).

Effetto collaterale

Secondo l'Organizzazione mondiale della sanità (OMS), gli effetti indesiderati sono classificati in base alla loro frequenza di sviluppo come segue: molto spesso (≥ 1/10), spesso (≥1 / 100, reazioni allergiche
raramente: prurito cutaneo, eruzione cutanea, esantema, orticaria; angioedema, diminuzione della pressione sanguigna, tachicardia;
molto raramente: reazioni anafilattiche fino a shock anafilattico, sindrome di Stevens-Johnson, necrolisi epidermica tossica (sindrome di Lyell).
Dal sistema respiratorio
raro: respiro corto, broncospasmo (principalmente in pazienti con iperreattività bronchiale nell'asma).
Dagli organi sensoriali
raramente: acufene.
Dal tratto gastrointestinale
raramente: stomatite, dolore addominale, nausea, vomito, diarrea, dispepsia.
Altro
molto raramente: mal di testa, febbre, segnalazioni isolate dello sviluppo di sanguinamento dovuto alla presenza di una reazione di ipersensibilità, una diminuzione dell'aggregazione piastrinica.

Overdose

Sintomi: in caso di sovradosaggio errato o intenzionale, ci sono fenomeni come diarrea, vomito, mal di stomaco, bruciore di stomaco e nausea.
Trattamento: sintomatico.

Interazione con altri farmaci

Con l'uso simultaneo di acetilcisteina e agenti antitosse a causa della soppressione del riflesso della tosse, può verificarsi congestione dell'espettorato.
Se usati contemporaneamente con antibiotici per uso orale (penicilline, tetracicline, cefalosporine, ecc.), Possono interagire con il gruppo tiolo dell'acetilcisteina, il che può portare a una diminuzione della loro attività antibatterica. Pertanto, l'intervallo tra l'assunzione di antibiotici e acetilcisteina dovrebbe essere di almeno 2 ore (eccetto cefixime e loracarbef).
L'uso simultaneo con agenti vasodilatatori e nitroglicerina può portare ad una maggiore azione vasodilatatrice.

istruzioni speciali

Indicazione per brevetti con diabete mellito:
1 compressa effervescente corrisponde a 0,001 XE.
Quando si lavora con il farmaco, è necessario utilizzare oggetti di vetro, evitare il contatto con metalli, gomma, ossigeno, sostanze facilmente ossidabili.
Con l'uso di acetilcisteina, sono stati segnalati molto raramente casi di sviluppo di gravi reazioni allergiche, come la sindrome di Stevens-Johnson e la sindrome di Lyell. Se si verificano cambiamenti nella pelle e nelle mucose, è necessario consultare immediatamente un medico, è necessario interrompere l'assunzione del farmaco.
I pazienti con asma bronchiale e bronchite ostruttiva, acetilcisteina devono essere prescritti con cautela sotto controllo sistemico dell'ostruzione bronchiale..
Non dovresti assumere il farmaco immediatamente prima di coricarti (si consiglia di assumere il farmaco prima delle 18:00).

Influenza sulla capacità di guidare veicoli, meccanismi

Non ci sono dati sull'effetto negativo del farmaco ACC Long nelle dosi raccomandate sulla capacità di guidare veicoli, meccanismi.

Precauzioni speciali per lo smaltimento del farmaco non utilizzato

Non sono richieste precauzioni speciali quando si smaltisce un preparato inutilizzato di ACC ® Long.
Chiudi ermeticamente il tubo dopo aver preso la pillola!

Modulo per il rilascio

Compresse effervescenti 600 mg
Imballaggio primario
6, 10 o 20 compresse effervescenti in un tubo di polipropilene.
Imballaggio secondario
1 tubo in una scatola di cartone con le istruzioni per l'uso.

Condizioni di archiviazione

In un luogo asciutto e buio a una temperatura non superiore a 30 ° C.
Tenere fuori dalla portata dei bambini.

Data di scadenza

3 anni.
Non utilizzare dopo la data di scadenza.

Termini festivi

fabbricante

Titolare RU: Sandoz dd, Verovshkova 57, 1000 Lubiana, Slovenia;
Prodotto da: Hermes Artsnaymittel GmbH, Germania.

Le richieste dei consumatori devono essere inviate a ZAO Sandoz:
125315, Mosca, Leningradsky Prospekt, 72, bldg. 3