Image

Sintomi di adenoidi in un bambino

Il contenuto dell'articolo

La diagnosi tempestiva e la rimozione di neoplasie benigne aiuta a prevenire la perdita dell'udito conduttivo, tonsillite retronasale, rinite cronica e deformazione del viso e del torace. La patologia può essere riconosciuta da manifestazioni cliniche caratteristiche, la cui gravità è in gran parte determinata dal grado di sviluppo della vegetazione adenoidea.

Le adenoidi sono la norma?

Come capire che il bambino ha coltivato vegetazione adenoidea? Le adenoidi sono una tonsilla ipertrofica situata nell'arco nasofaringeo. Anche un leggero aumento del tessuto ghiandolare è considerato dagli otorinolaringoiatri come una deviazione dalla norma. La tonsilla faringea è coinvolta nel riscaldamento e nella purificazione dell'aria da microrganismi condizionatamente patogeni. Sullo sfondo del frequente sviluppo di malattie respiratorie, il numero di elementi strutturali nei tessuti linfoidi è in aumento, il che porta all'ipertrofia dell'organo immunitario.

È difficile diagnosticare la patologia nei bambini di età inferiore ai 3 anni a causa della scarsità di sintomi e lamentele del bambino sul deterioramento della salute.

Un aumento della vegetazione adenoidea porta all'ostruzione dei passaggi nasali e difficoltà a respirare attraverso il naso. È noto che con l'ipertrofia della tonsilla nasofaringea, il corpo dei bambini perde circa il 16-18% di ossigeno, il che influisce negativamente sullo sviluppo fisiologico e talvolta mentale del bambino. Sicuramente solo l'otorinolaringoiatra può determinare il grado di ipertrofia dell'organo immunitario dopo un esame hardware del rinofaringe del paziente.

Segni di adenoidi

È possibile comprendere in modo indipendente i segni e i sintomi dell'ipertrofia della tonsilla nasofaringea? Senza attrezzature speciali per determinare la patologia nelle fasi iniziali della proliferazione dei tessuti linfodenoidi è quasi impossibile. Nella maggior parte dei casi, i genitori cercano già l'aiuto di un pediatra con lo sviluppo di un naso che cola protratto e frequenti ricadute di malattie infettive che si verificano in circa 2 o 3 fasi dello sviluppo della vegetazione adenoidea.

La patologia può essere sospettata se vengono rilevati i seguenti segni:

  • frequente apertura della bocca;
  • sniffare e russare in un sogno;
  • letargia e pianto;
  • mal di testa;
  • lieve perdita dell'udito;
  • distrazione;
  • congestione nasale senza naso che cola.

Le adenoidi in un bambino sorgono a causa del frequente trasferimento di raffreddori. In caso di infezione dell'apparato respiratorio, le tonsille faringee aumentano di dimensioni, il che indica una produzione intensiva di immunoglobuline. Con la regressione dei processi infiammatori, l'organo immunitario diminuisce alla sua normale dimensione fisiologica. Ma se le malattie ORL si ripetono troppo spesso, la tonsilla faringea "non ha tempo" per tornare alla normalità, che diventa la causa della proliferazione del tessuto ghiandolare.

Importante! Le frequenti recidive dell'infezione portano a una diminuzione dell'immunità locale, che aumenta il rischio di infiammazione delle adenoidi.

Sintomi comuni

I sintomi comuni delle adenoidi sono simili alle manifestazioni del raffreddore, quindi i genitori spesso ignorano l'insorgenza del problema. Man mano che il tessuto linfoide cresce, le condizioni di salute del bambino peggiorano. In circa il 42% dei casi, i pazienti cercano l'aiuto di un medico ORL già nelle fasi 2 e 3 dell'ipertrofia della vegetazione adenoidea.

Dovrebbe essere chiaro che prima viene rilevata la patologia, più indolore sarà il trattamento. Con un leggero aumento delle dimensioni della tonsilla nasofaringea, i sintomi della malattia possono essere eliminati con l'aiuto della terapia conservativa. Se i tessuti ghiandolari iperplastici bloccano i canali nasali di oltre il 50%, è necessario un intervento chirurgico (adenotomia).

Importante! Con una parziale rimozione della vegetazione adenoidea, il rischio di ri-sviluppo della tonsilla faringea è del 47%.

È possibile riconoscere la malattia dalle seguenti manifestazioni cliniche:

  • mal di testa ricorrenti;
  • violazione persistente della respirazione nasale;
  • congestione nasale persistente;
  • rinite non curabile;
  • scarico mucoso dal naso;
  • tosse secca dopo il risveglio;
  • trattenimento periodico del respiro in un sogno;
  • deflusso di muco lungo le pareti della laringe;
  • perdita dell'udito;
  • esacerbazione frequente di faringite, tonsillite, sinusite;
  • violazione della fonazione;
  • respiro continuo attraverso la bocca;
  • russare in un sogno;
  • diminuzione dell'appetito;
  • compromissione della memoria;
  • voce nasale;
  • stanchezza non motivata.

L'iperplasia delle adenoidi in un bambino porta a insufficienza respiratoria persistente e rinofonia. L'ipossia cerebrale influisce negativamente sullo sviluppo mentale e sulla qualità della vita del paziente. L'eliminazione prematura della patologia comporta lo sviluppo di depressione, aggressività non motivata e irritabilità.

Manifestazioni locali

Un graduale aumento delle dimensioni dell'organo immunitario aggrava il problema della respirazione nasale. Le formazioni benigne che si sovrappongono alla bocca dei tubi uditivi e ai passaggi nasali impediscono il deflusso del muco dalla cavità nasale. L'iperemia congestizia dei tessuti molli porta a gonfiore delle arcate palatali, del palato molle, della mucosa rinofaringea, ecc..

I cambiamenti patologici nel tratto respiratorio superiore provocano una diminuzione dell'immunità locale, a seguito della quale si sviluppano sinusite cronica, rinite, sindrome da congestione post-nasale, tosse che abbaia, ecc. La respirazione superficiale alla fine porta alla deformazione del torace, a seguito della quale assume la forma di una chiglia della barca.

L'apertura costante della bocca provoca l'allungamento del cranio facciale e la comparsa di espressioni facciali indifferenti. A causa dell'allungamento della mascella inferiore, il morso è rotto e il viso diventa gonfio. Se la vegetazione adenoidea viene rimossa troppo tardi, anche dopo l'escissione dei tessuti iperplastici nel rinofaringe, il bambino continua a respirare attraverso la bocca.

Il grado di sviluppo delle adenoidi

A seconda della gravità del quadro sintomatico, del grado di proliferazione del tessuto ghiandolare e della gravità delle conseguenze, si distinguono tre gradi di ipertrofia tonsillare faringea. Di norma, con un leggero aumento della vegetazione adenoidea, i sintomi della patologia sono debolmente espressi e compaiono solo durante il sonno o dopo che il bambino si è svegliato. Il riconoscimento tempestivo della malattia ENT aiuta a prevenire effetti irreversibili nel corpo associati a respirazione nasale compromessa.

Il grado di sviluppo della vegetazione adenoideaManifestazioni cliniche concomitanti
1i sintomi patologici sono assenti durante la veglia del paziente e compaiono esclusivamente di notte, poiché la tonsilla blocca i passaggi nasali di meno del 35%; quando assume una posizione orizzontale, la tonsilla ipertrofica è leggermente allungata, il che porta a difficoltà respiratorie, gonfiore del rinofaringe, tosse dopo il risveglio
2vegetazioni di adenoidi troppo cresciute di oltre il 45-50% si sovrappongono a cine, per cui la respirazione attraverso la bocca è significativamente difficile; il bambino russa in un sogno e si lamenta della costante congestione nasale
3i tessuti delle tonsille iperplastiche bloccano quasi completamente i canali nasali, quindi il bambino può respirare solo attraverso la bocca; nel tempo si verificano naso che cola prolungato, tosse secca e gonfiore della mucosa rinofaringea; le ricadute delle malattie respiratorie stanno diventando più frequenti, portando all'infiammazione delle adenoidi

La respirazione costante attraverso la bocca porta inevitabilmente alla deformazione della dentatura. Se la congestione nasale non viene eliminata in tempo, dopo alcuni mesi la forma del cranio facciale inizierà a cambiare.

effetti

Ci sono conseguenze per le adenoidi e come prevenirle? Dovrebbe essere chiaro che la tonsilla ipertrofica influisce in modo distruttivo sul funzionamento dell'intero sistema respiratorio. Ciò può causare processi irreversibili. In particolare, è impossibile eliminare le manifestazioni della "faccia adenoidea" anche in caso di escissione del tessuto ghiandolare invaso.

Tra i cambiamenti irreversibili nel corpo del bambino che si verificano sullo sfondo della vegetazione adenoidea, includono:

  • malocclusione;
  • perdita dell'udito conduttiva;
  • rachiocampsis;
  • disfunzione del sistema urinario;
  • malattie ORL croniche.

Importante! La mancanza di ossigeno influisce negativamente sul sistema nervoso centrale del bambino, che spesso causa lo sviluppo di nevrosi.

Posso capire immediatamente che la tonsilla faringea ha iniziato a crescere nel bambino? Sintomi evidenti, come perdita dell'udito, rinite cronica e faccia adenoidea, compaiono già nelle fasi avanzate dello sviluppo della patologia. È necessario contattare un pediatra quando si rilevano i minimi segni di sviluppo di adenoidi: respiro sibilante nel sonno, affaticamento, scarso rendimento scolastico, apatia, ecc. L'eliminazione tempestiva dei disturbi dell'apparato respiratorio impedisce lo sviluppo di processi irreversibili.

Cos'è l'adenoidite?

Distingue tra l'ipertrofia tonsillare normale e la sua infiammazione. Il danno infettivo alla vegetazione adenoidea è chiamato adenoidite (tonsillite retronasale). La malattia è spesso preceduta da sinusite, faringite, tonsillite, rinite batterica, ecc. Gli agenti causali dell'infezione sono microbi e virus patogeni, come rinovirus, streptococchi, virus dell'influenza, adenovirus, meningococchi e Pseudomonas aeruginosa.

Il processo infiammatorio nei tessuti del rinofaringe porta allo sviluppo di reazioni allergiche e grave gonfiore delle mucose. Il trattamento ritardato dell'infezione comporta la formazione di essudato purulento nelle lesioni, che è irto di formazione di ascessi. La successiva stenosi della laringofaringe porta a insufficienza respiratoria e asfissia acuta. L'adenoidite cronica può innescare lo sviluppo di glomerulonefrite e pielonefrite.

L'adenoidite acuta e cronica sono trattate con farmaci antibatterici e antivirali. Se le reazioni allergiche infettive negli organi respiratori non vengono interrotte in tempo, ciò porterà all'intossicazione del corpo. La penetrazione dei metaboliti degli agenti patogeni nella circolazione sistemica può portare a compromissione della funzionalità renale.

Sintomi di adenoidite

Quali sono i sintomi dell'infiammazione adenoidea nei bambini? Tonsillite retronasale, ad es. adenoidite acuta, diagnosticata principalmente nei bambini durante lo sviluppo attivo della tonsilla nasofaringea. La malattia ENT si presenta spesso come una complicazione dei processi catarrali nei seni e nella laringe.

L'infiammazione dei tessuti iperplastici può essere rilevata dalle seguenti manifestazioni cliniche:

  • aumento della temperatura;
  • dolori al naso, che si irradiano alla testa;
  • orecchie chiuse;
  • tosse ossessiva;
  • rinite cronica;
  • accumulo di espettorato viscoso in gola;
  • dolore del palato molle durante la deglutizione;
  • significativa perdita dell'udito;
  • secrezione purulenta dal naso;
  • dispepsia parenterale;
  • infiammazione della congiuntiva degli occhi;
  • linfonodi ingrossati;
  • attacchi di asma di notte;
  • iperemia faringea laringea.

Se il bambino ha sintomi di infiammazione adenoidea, è necessario chiedere aiuto a un medico ORL. Il trattamento ritardato della malattia può portare a disfagia e ascesso paratonsillare. Segni indiretti di infiammazione settica della vegetazione adenoidea sono iperemia e gonfiore degli archi palatine, blocco delle ghiandole nei tessuti linfodenoidi, fioritura biancastra sulle pareti della gola.

Importante! L'adenoidite acuta può essere complicata da polmonite, bronchite e laringotracheobronchite.

Diagnostica

Come trattare le adenoidi nei bambini? I sintomi della malattia possono essere confusi con le manifestazioni di altre malattie ORL. A differenza delle ghiandole, la tonsilla nasofaringea non è visibile durante l'esame visivo, quindi solo uno specialista qualificato dopo un esame hardware del paziente può determinare il grado di ipertrofia degli organi e la presenza di infiammazione.

Per una diagnosi accurata, l'otorinolaringoiatra esegue i seguenti tipi di esami:

  • faringoscopia: una valutazione dello stato della mucosa dell'orofaringe, che viene eseguita utilizzando uno speculum speciale e una spatola medica; consente di determinare la presenza di focolai di infiammazione e di essudato mucopurulento sulla superficie della tonsilla faringea;
  • Radiografia del rinofaringe - determinazione del grado di ipertrofia dell'organo immunitario da una radiografia presa nella proiezione laterale del rinofaringe;
  • rinoscopia anteriore - un esame visivo dei passaggi nasali, che viene effettuato utilizzando uno specchio otorinolaringoiatrico e una torcia speciale; consente di valutare gonfiore e pervietà dei canali nasali;
  • rinoscopia posteriore - esame dei canali nasali mediante uno specchio, che consente di valutare il grado di pervietà del ciano e il gonfiore del tessuto circostante;
  • endoscopia del rinofaringe - esame della cavità nasale usando un endoscopio flessibile; un metodo diagnostico altamente informativo consente di determinare con precisione la posizione dei focolai localizzati di infiammazione nella tonsilla e il grado del suo sviluppo;

L'esame dell'hardware è un metodo collaudato e più affidabile per la diagnosi differenziale della malattia ENT. Tuttavia, la natura dell'agente causale dell'infezione può essere determinata solo dopo aver ottenuto i risultati della coltura virologica e batterica. Sulla base dei dati ottenuti, il medico prescrive al paziente farmaci in grado di eliminare l'infiammazione e, di conseguenza, il successivo sviluppo della vegetazione adenoidea.

Terapia

Come trattare la vegetazione adenoidea? La terapia viene eseguita con l'aiuto di farmaci o interventi chirurgici mediante escissione di tessuti ghiandolari iperplastici da parte di un adenotoma. Il metodo di trattamento definito da uno specialista dipende dal grado di ipertrofia dell'organo immunitario. È quasi impossibile ripristinare le dimensioni normali della tonsilla con l'aiuto di farmaci al 2 ° e 3 ° stadio della crescita dei tessuti molli.

Va notato che la tattica della terapia può dipendere non solo dal grado di sviluppo della vegetazione adenoidea, ma anche dalle manifestazioni cliniche di accompagnamento. Di norma, i seguenti tipi di farmaci sono inclusi nello schema di trattamento conservativo per la patologia ORL:

  • antidolorifici - Nurofen, Nimesulide, Ibuprofen;
  • antistaminici - Fenkarol, Suprastin, Clarisens;
  • vasocostrittore - "Adrianol", "Naphthyzin", "Nazol Baby";
  • antibiotici - Amoxiclav, Zinnat, Ceftriaxone;
  • immunostimolanti - "Dekaris", "Immunal", "Viferon";
  • soluzioni per lavare il rinofaringe: “Humer”, “No-Sol”, “Aqualor”;
  • soluzioni per inalazione - "Cloruro di sodio", "Fluimucil", "Eucacept".

Quando si assumono antibiotici, è consigliabile includere i probiotici nel regime di trattamento che prevengono lo sviluppo di disbiosi.

Le indicazioni assolute per un'adenotomia sono grave ipertrofia tonsillare (2-3 gradi di crescita eccessiva della vegetazione adenoidea), recidiva persistente di malattie ORL, naso che cola persistente e ostruzione assoluta dei passaggi nasali.

Nei bambini piccoli, la chirurgia viene eseguita solo in anestesia generale, che consente al chirurgo di rimuovere liberamente tutti i tessuti della tonsilla ipertrofica.

Adenoidi

"Sembra che nostro figlio abbia delle adenoidi!" - con tali dubbi, i genitori e il bambino vengono spesso dallo specialista ORL dopo aver letto articoli su Internet o dopo aver parlato con madri "onniscienti" nella sandbox / scuola materna / scuola. In questo articolo proveremo ad analizzare le domande più comuni sulla vegetazione adenoidea e cercheremo di capire se tutto è così spaventoso.

Cosa sono le adenoidi e da dove provengono

La vegetazione adenoidea (tonsille rinofaringee) è un tessuto linfoide nell'arco nasofaringeo. È presente in tutti i bambini senza eccezioni ed è un organo periferico del sistema immunitario, parte dell'anello faringeo linfoide. La funzione principale di questa formazione anatomica è la lotta contro batteri o virus che entrano nel corpo del bambino. La sua principale differenza rispetto alle altre tonsille è che la superficie è coperta da uno speciale epitelio che produce muco. Un aumento (ipertrofia) del tessuto adenoide provoca frequenti malattie allergiche e respiratorie di un'eziologia virale o batterica. Pertanto, il picco dell'ipertrofia del tessuto adenoideo cade esattamente all'età di 3-7 anni. Quindi il tessuto linfoide diminuisce gradualmente all'età di 10-12 anni. All'età di 17 anni, spesso rimangono solo frammenti di tessuto; negli adulti sani, il tessuto adenoide è assente. L'ipertrofia del tessuto adenoideo è solitamente divisa in diversi gradi dal suo volume nel rinofaringe dal primo, dove le adenoidi chiudono i passaggi nasali (choana) di 1/3, al terzo o quarto grado, quando vi è un'ostruzione completa del rinofaringe con l'impossibilità della respirazione nasale.

Manifestazioni cliniche

L'infiammazione del tessuto adenoideo è chiamata adenoidite. Il suo decorso è acuto, subacuto e cronico. Tocciamo brevemente i principali sintomi a cui i genitori dovrebbero prestare attenzione:

1. Naso che cola, molto spesso ha un decorso prolungato.

2. Respirazione preferenziale attraverso la bocca. A causa di difficoltà nella respirazione nasale. Il grado di difficoltà dipende direttamente dal grado di ipertrofia del tessuto adenoide. Spesso arriva nasale. Con un corso prolungato di adenoidite cronica e respirazione attraverso la bocca, è possibile un cambiamento nello scheletro facciale, che in seguito si manifesta come una violazione persistente della pronuncia del linguaggio.

3. Notte russare, sonno agitato.

4. Tosse mattutina dovuta al soffocamento del muco drenante dal rinofaringe per notte.

5. Perdita dell'udito, otite media ricorrente a causa dell'ostruzione meccanica dei tubi uditivi da parte della vegetazione adenoidea. In questo caso, l'ipertrofia può essere di 1-2 gradi, con la posizione delle adenoidi vicino alla bocca dei tubi uditivi, che sono responsabili della ventilazione dell'orecchio medio attraverso il tubo uditivo. Il bambino inizia a chiedere di nuovo costantemente o a guardare i cartoni animati troppo forte.

6. Stanchezza, apatia. Sono causati da una costante carenza di ossigeno nel cervello, in particolare con adenoidite cronica. Forse in ritardo rispetto ai coetanei nello sviluppo mentale e fisico.

Metodi di ricerca per la vegetazione adenoidea

Allo stato normale, senza ulteriori dispositivi ottici, questa tonsilla non può essere vista. Esistono numerosi studi che aiutano a determinare il grado di vegetazione adenoidea: esame digitale, rinoscopia posteriore con specchio, radiografia del rinofaringe, endoscopia del rinofaringe, radiografia 3D o TC del rinofaringe. I metodi più moderni oggi sono:

  • endoscopia del rinofaringe e della cavità nasale. La procedura viene eseguita nella nostra clinica in anestesia locale su appuntamento di un medico ORL. Completamente indolore, consente di valutare non solo il grado di vegetazione adenoidea, ma anche la natura dell'infiammazione, le condizioni della bocca dei tubi uditivi, nonché esaminare le parti posteriori della cavità nasale.
  • esame radiografico tridimensionale / TC del rinofaringe. I metodi di informatività superano in modo significativo la normale radiografia del rinofaringe, poiché ci consentono di determinare non solo le dimensioni, ma anche il rapporto tra la vegetazione adenoidea e altre strutture del rinofaringe (bocca dei tubi uditivi, choana, ecc.). Il carico di radiazioni è quasi 3 volte inferiore (0,009 m3) e la durata dello studio non è superiore a 2 minuti. Questo studio può essere condotto presso la clinica di Usacheva.

Trattamento di adenoidite

Il trattamento dell'adenoidite è generalmente diviso in conservativo e chirurgico. Il trattamento conservativo richiede ai genitori, prima di tutto, molta pazienza (è necessario insegnare al bambino ad abbaiare correttamente, a condurre un bagno della cavità nasale con lui a volte più volte al giorno!), Partecipazione alle procedure (arrossamento del naso con un medico ORL, fisioterapia, ecc.), Chiara attuazione di tutto prescrizioni del medico. Questo è ben lungi dall'essere un processo rapido, ma se i genitori e il medico agiscono contemporaneamente come una squadra unita, il risultato non tarderà ad arrivare! Ma ci sono casi in cui il trattamento conservativo è inefficace, quindi il medico prende una decisione sulla chirurgia e questo non dipende sempre dal grado di adenoidi. Molto spesso, le indicazioni per il trattamento chirurgico sono: completa assenza di respirazione nasale, otite media ricorrente (tubootite), apnea notturna, perdita dell'udito persistente.

“Se sono coinvolti nella risposta immunitaria, perché rimuoverli? Non c'è nulla di superfluo nel corpo! ”

In effetti, il tessuto adenoideo fa parte dell'anello linfoide della faringe, come menzionato sopra, ma solo una parte! È importante valutare il rapporto tra danno e beneficio per il corpo. Nel caso dell'adenoidite cronica, la tonsilla stessa diventa l'habitat e la riproduzione di microrganismi patogeni, che ovviamente non avvantaggia il bambino, e frequenti esacerbazioni portano ad un aumento delle dimensioni del tessuto adenoideo, causando malattie dell'orecchio in parallelo, con conseguente perdita dell'udito persistente.

"Se li rimuovi, cresceranno di nuovo!"

In questa fase dello sviluppo della medicina, questa opinione è errata. L'operazione di adenotomia viene eseguita in anestesia generale usando tecniche endoscopiche. Le moderne attrezzature consentono di rimuovere completamente il tessuto adenoideo sotto controllo visivo, garantendo così l'assenza di recidiva. Con un'adenotomia in anestesia locale, come precedentemente fatto ovunque, il rischio di adenotomia ripetuta è davvero elevato, poiché la maggior parte della tonsilla non viene rimossa la prima volta, causando una ricaduta.

Consiglio del medico

Come generalizzazione, voglio dire che la famosa battuta sul trattamento del raffreddore comune per 7 giorni e per una settimana non funziona con i bambini! Coloro che si riferiscono al comune raffreddore del bambino come "un normale moccio che passerà da soli" incontreranno molto spesso molte complicazioni in futuro. Pertanto, prima di consultare un medico ORL e iniziare un trattamento competente, maggiore è la probabilità che il problema adenoide ti aggiri!

Salute a te e ai tuoi figli!

Le informazioni per te sono state preparate da Vasilyeva Tatyana Vladimirovna, medico ORL. Sta ricevendo nell'edificio della clinica di Usacheva e nell'edificio dei bambini.

Adenoidi (adenoidite) - sintomi e trattamento

Cosa sono le adenoidi (adenoidite)? Le cause, la diagnosi e i metodi di trattamento saranno discussi nell'articolo dal Dr. Sheremetev M.V., specialista ORL con esperienza di 6 anni.

Definizione della malattia. Cause della malattia

Le adenoidi (vegetazione adenoidea) sono la proliferazione del tessuto linfoide della tonsilla faringea, che si trova nel rinofaringe. Impedisce a virus e microbi di penetrare nel tratto respiratorio e aumenta quando viene a contatto con essi..

Quando le adenoidi iniziano a infiammarsi, si verifica l'adenoidite - infiammazione della tonsilla faringea allargata.

Le adenoidi e l'adenoidite si trovano di solito nell'infanzia: più spesso in 3-7 anni, meno spesso in 10-14 anni. Quindi, con un esame ORL, le adenoidi si trovano nella metà dei bambini in età prescolare. Nei bambini di età inferiore a 14 anni, la prevalenza di questa patologia della tonsilla faringea raggiunge l'1,5% [1] [2].

Le adenoidi diventano un ostacolo alla respirazione nasale. Se viene disturbato per un periodo piuttosto lungo, i disturbi derivano da altri organi e sistemi [1] [2]. Al momento dell'esacerbazione dell'adenoidite, i sintomi peggiorano.

Le cause delle adenoidi includono [3] [4] [5]:

  • contatto costante con agenti patogeni infettivi (il più delle volte all'asilo) - adenovirus, citomegalovirus, herpesvirus, virus di Epstein-Barr, streptococchi, stafilococchi e altri batteri, virus e funghi;
  • reazione allergica (specialmente nei bambini di età inferiore a un anno);
  • fattori ereditari - la tendenza alla proliferazione del tessuto linfoide;
  • disturbi del sistema endocrino - insufficienza surrenalica;
  • ipovitaminosi;
  • reflusso gastroesofageo - scarico del contenuto dello stomaco nell'esofago.

Negli adulti, le adenoidi possono diventare un segno di gravi malattie come l'infezione da HIV, il linfoma e un tumore maligno della cavità nasale [23].

Sintomi di adenoidi

Il sintomo più comune della malattia è la difficoltà a respirare attraverso il naso. Il suo grado dipende dalla forma e dalle dimensioni delle adenoidi, dalle dimensioni del rinofaringe e dai cambiamenti nella mucosa della cavità nasale. Se la respirazione nasale viene disturbata a lungo, la saturazione di ossigeno nel sangue diminuisce, causando sofferenza al cervello e ad altri organi.

Riducendo il lume del rinofaringe, le adenoidi riorganizzano la regolazione vascolare della sua mucosa. Ciò porta all'edema della concha nasale inferiore..

Quando il lume delle aperture interne del naso e del rinofaringe si restringe, la resistenza nasale aumenta. Per questo motivo, il bambino inizia a respirare attraverso la bocca. Il tono dei muscoli della faringe diminuisce, causando una vibrazione del palato molle durante la notte - russare.

Un altro segno di una tonsilla faringea allargata è l'apnea notturna. Si manifesta sotto forma di arresto respiratorio a breve termine. I bambini con questa sindrome diventano più irritabili, sonnolenti, la loro attenzione e memoria si deteriorano, le prestazioni scolastiche diminuiscono.

Inoltre, durante il sonno o con un'esacerbazione del processo cronico, i pazienti sono disturbati da una congestione nasale periodica. È caratteristico della gravità I e II della malattia. Se alla congestione si aggiunge secrezione nasale (naso che cola), questo sintomo indicherà adenoidite. Inoltre, questa immagine può essere un segno di infiammazione nei seni paranasali e nella cavità nasale..

A causa del fatto che le adenoidi impediscono il passaggio dell'onda sonora risonante, i bambini sviluppano spesso nasale nasale posteriore chiuso. Il discorso del bambino è disturbato, i suoni "m" e "n" sono pronunciati "b" e "d", il timbro della voce cambia.

L'infiammazione cronica nel rinofaringe porta alla sintesi di escreti patologici. Irrita la mucosa, drena nei dipartimenti sottostanti (orofaringe e laringe), causando tosse.

Il tessuto adenoide non solo riduce il lume del rinofaringe, ma chiude anche l'ingresso del tubo uditivo. La ventilazione della cavità dell'orecchio medio è compromessa, causando perdita dell'udito. La disfunzione persistente del tubo uditivo può andare nell'otite media essudativa.

Le adenoidi sono accompagnate da linfoadenite regionale - 1-5 linfonodi sottomandibolari e cervicali aumentano a 1,5 cm. Alla palpazione, di solito sono indolori e mobili. Questo sintomo può indicare non solo adenoidi, ma anche altre malattie della testa e del collo..

Un sintomo caratteristico dell'adenoidite è un aumento della temperatura corporea. Nell'infiammazione cronica, la condizione subfebrile è osservata a lungo - 37,1-38,0 ° C. Nell'adenoidite acuta, la temperatura sale a 38 ° C e oltre [1] [2] [6] [7] [8].

Patogenesi delle adenoidi

Adenoidi e adenoiditi si verificano a causa di una violazione del sistema immunitario.

Gli organi linfoidi della faringe sono i primi a rispondere all'ingresso di agenti estranei nel corpo (ad esempio i virus dell'herpes). Aumentano e attivano i meccanismi di difesa immunitaria. La mucosa delle adenoidi inizia a produrre anticorpi secretori che proteggono il tratto respiratorio superiore dal virus. Dopo aver sconfitto il microrganismo dannoso, le adenoidi diminuiscono.

Nei bambini di 3-4 anni, un tale sistema di immunità locale non è ancora sufficientemente sviluppato, motivo per cui i meccanismi protettivi sono inibiti. La mucosa non può migliorare la produzione di anticorpi secretori e attivare i linfociti b. Al contrario, aumenta la produzione di anticorpi reagin (allergici). A questo proposito, i virus penetrano ancora nel corpo e il bambino si ammala, ad esempio l'ARI.

Gli agenti infettivi persistono a lungo nei tessuti linfoidi, portando quindi alla formazione di un'infezione batterica secondaria. Di conseguenza, tutti i microbi patogeni vengono combinati in una flora mista, che diventa la causa dell'infiammazione e della cronicità del processo.

A volte una tonsilla faringea allargata è causata da diatesi linfatica o linfatismo, una carenza del sistema immunitario. Si basa su una predisposizione ereditaria a determinate reazioni immunitarie. Le cause dei disturbi linfatici comprendono deviazioni nel sistema metabolico o attività neuropsichica.

Esistono tre opzioni per la disfunzione della tonsilla faringea:

  • iperplasia del tessuto linfoide (linfismo);
  • adenoidite (infiammazione infettiva cronica);
  • iperresponsività del sistema respiratorio, allergie (rinite allergica e asma bronchiale) [1] [4] [8] [9] [10].

Classificazione e fasi di sviluppo delle adenoidi

A seconda della forza con cui le adenoidi coprono i passaggi nasali (vomere e ciano), si distinguono tre gradi di ingrandimento delle tonsille faringee:

  • I grado - il terzo superiore dell'apriporta è coperto da adenoidi;
  • II grado - metà dell'apri e del coro sono coperti da adenoidi;
  • III grado - le adenoidi coprono completamente l'apri e il coro.

Con il primo grado di patologia, una persona respira liberamente attraverso il naso durante il giorno, la respirazione è difficile durante la notte. Con II grado, la respirazione avviene principalmente attraverso la bocca, sia di giorno che di notte. Il russare appare in un sogno. Il discorso diventa illeggibile. Con il grado III, i sintomi precedenti diventano più pronunciati. Non riesco a respirare attraverso il naso.

In base alla durata della malattia, si distinguono tre forme di infiammazione delle adenoidi:

  • adenoidite acuta - si verifica non più di una settimana;
  • adenoidite subacuta - dura circa un mese;
  • adenoidite cronica - preoccupazioni per più di un mese.

L'adenoidite cronica è divisa in due fasi:

  • esacerbazione - può verificarsi a causa di infezioni virali respiratorie acute, pertosse, tonsillite, morbillo e altre malattie virali ENT; procede con un aumento della temperatura;
  • remissione: i sintomi dell'adenoidite si attenuano o scompaiono completamente, la temperatura non aumenta [1].

Complicanze delle adenoidi

L'assenza o il trattamento conservativo inefficace di adenoidi e adenoidite cronica può causare vari disturbi di altri organi e sistemi [1] [11] [12] [23].

Formazione errata del cranio facciale

A causa del fatto che una persona respira attraverso la bocca per lungo tempo, i muscoli facciali sono in costante tensione. Per questo motivo, lo scheletro del viso e della testa si allunga, la mascella inferiore si abbassa e la parte superiore sporge in avanti. Le pieghe nasolabiali si attenuano, le espressioni facciali vive scompaiono. Una persona con tali caratteristiche si chiama adenoide..

Il palato duro si restringe, diventa alto. I denti iniziano a sovrapporsi a causa della mancanza di spazio per il loro posizionamento. A volte disposti in due file.

Inoltre, la respirazione costante attraverso la bocca provoca la comparsa di carie.

Malattie del naso e dei seni paranasali

A causa dell'insufficiente respirazione attraverso il naso, la funzione di ventilazione dei seni paranasali viene interrotta. L'infezione passa dal rinofaringe alla cavità nasale. Ciò provoca infiammazione della mucosa dei seni paranasali, cioè la comparsa di varie forme di sinusite - sinusite, etmoidite, sinusite frontale e sfenoidite.

A causa della ristrutturazione della regolazione vascolare, il deflusso venoso del sangue diminuisce. Ciò porta allo sviluppo della rinite vasomotoria..

Malattie infiammatorie dell'orecchio

Le tonsille faringee allargate causano infiammazione cronica nell'orecchio medio. Di conseguenza, si sviluppa tubootite, otite media essudativa e otite media purulenta acuta. Vi è una violazione della ventilazione dell'orecchio medio e della funzione di drenaggio del tubo uditivo.

Malattie della faringe, della laringe e del tratto respiratorio inferiore

La cavità nasale e i seni paranasali sono un "filtro respiratorio" naturale. Poiché le adenoidi interferiscono con la respirazione nasale, l'aria entra nel tratto respiratorio attraverso la bocca. Pertanto, non è "pulito" e non è inumidito. Il ritmo del respiro è rotto, diventa superficiale. Di conseguenza, i bambini con adenoidi hanno maggiori probabilità di avere l'ARI.

Un focus cronico di infezione situato nel rinofaringe talvolta si diffonde e colpisce altre parti del tratto respiratorio.

Complicanze cardiovascolari

Se la respirazione nasale è difficile, il livello di ossigeno nel sangue diminuisce. Ciò influisce non solo sull'emocromo, ma anche sul cuore nel suo insieme. Il ritmo del cuore è rotto: compaiono tachicardia sinusale e bradicardia. A volte il muscolo cardiaco può essere influenzato da un processo tossico infettivo.

Danno al sistema nervoso centrale (SNC)

Una violazione del sistema nervoso centrale si verifica a causa dell'ipossia - una mancanza di ossigeno nel sangue. Si verificano mal di testa, attenuazione dell'attenzione, peggioramento del sonno, paure notturne, tic nervosi, convulsioni epilettiche. Aumento del rischio di sviluppare depressione e disturbo da deficit di attenzione e iperattività (ADHD).

Un altro segno di un disturbo del sistema nervoso centrale è l'enuresi: l'incontinenza urinaria, molto spesso di notte. Può essere associato ad una maggiore inibizione nella corteccia cerebrale..

Diagnosi di adenoidi

La diagnosi di adenoidi si basa sull'identificazione di disturbi caratteristici, sull'anamnesi e sull'esame del rinofaringe [1] [2].

Storia medica

Durante un sondaggio tra il paziente e i suoi genitori, il medico presta attenzione ai seguenti punti:

  • se i parenti avessero malattie delle adenoidi e delle tonsille palatine;
  • come è stata la gravidanza e il parto;
  • come si sentiva il bambino nel primo anno di vita;
  • qual era l'alimentazione?
  • c'è un'allergia a qualcosa;
  • quanto spesso si verificano i raffreddori e quanto durano;
  • ci sono malattie somatiche concomitanti?.

Se il paziente è spesso malato di SARS, ha altre malattie, si osserva una predisposizione allergica o sintomi neurologici, quindi dovrebbe vedere un pediatra, un neurologo pediatrico e un allergologo-immunologo.

Palpazione del rinofaringe

Con un esame del dito del rinofaringe, il paziente è seduto su una sedia, a volte è fissato in questa posizione. Attraverso la bocca, il medico inserisce il dito indice sul palato molle e sonda la parete posteriore e l'arco del rinofaringe, delle cesane, dei tubi uditivi.

Questo metodo provoca disagio e ferisce il tessuto linfodenoide. Dopo questa procedura, il bambino può assumere un atteggiamento negativo nei confronti dei successivi metodi di diagnosi e trattamento.

Esame strumentale

Innanzitutto vengono effettuati tre esami principali:

  • rinoscopia anteriore e posteriore - esame della cavità nasale usando specchi;
  • mesofaringoscopia: esame della parte orale della faringe con una spatola;
  • otoscopia: esame del condotto uditivo sotto il controllo dell'otoscopio.

Questi metodi consentono di valutare le condizioni della mucosa nasale, delle tonsille palatine e faringee e di stabilire le dimensioni e la forma del concha nasale. Con il loro aiuto, puoi scoprire se c'è una scarica nelle cavità del noma e della faringe, valutare le condizioni e il colore del timpano, determinare le funzioni del tubo uditivo.

La radiografia viene eseguita anche in una proiezione laterale. È accessibile, indolore e informativo. Gli svantaggi del metodo includono l'esposizione alle radiazioni, che non consente la radiografia più volte.

Con l'endoscopia del rinofaringe viene utilizzato un fibroendoscopio speciale. Il suo cavo ha un diametro di 3 mm. Viene somministrato attraverso la cavità nasale o orale. Questo metodo è anche informativo, innocuo, consente di effettuare ricerche di foto e video. A causa del fatto che il fibroendoscopio è piuttosto costoso, non è disponibile in tutte le istituzioni mediche.

Ulteriori metodi di ricerca:

  • rinomanometria: controllo della pervietà dei passaggi nasali interni;
  • radiografia e / o TC dei seni paranasali e del rinofaringe;
  • radiografia del torace;
  • Ricerca audiologica - valutazione della soglia di udibilità e del lavoro dell'orecchio medio;
  • esame del sangue clinico;
  • immunogramma: uno studio di laboratorio sul sistema immunitario;
  • esame del sangue per IgE totali e sieriche (immunoglobuline E);
  • citologia della secrezione nasale - lo studio della composizione cellulare della secrezione della mucosa;
  • ricerca microbiologica - coltura batterica sulla microflora.

Trattamento adenoide

Nella prima fase, viene eseguito un trattamento conservativo. Se non ha l'effetto desiderato, ricorrere al trattamento chirurgico. Il suo scopo è ripristinare la respirazione nasale e / o eliminare il focus cronico dell'infezione.

Trattamento conservativo

Il trattamento terapeutico è complesso e graduale. Include diversi metodi:

  • Trattamento generale:
  1. terapia antibatterica - in caso di acuta o esacerbazione di adenoidite cronica;
  2. terapia vitaminica;
  3. desensibilizzazione - con una reazione allergica del corpo.
  • Bonifica e lavaggio: mirano a rimuovere gli antigeni dalla mucosa della cavità nasale e del rinofaringe. Viene utilizzata una soluzione di cloruro di sodio allo 0,9%, a volte con l'aggiunta di farmaci.
  • Il trattamento locale è un effetto diretto sul tessuto linfoide. Vengono utilizzati immunomodulatori e glucocorticosteroidi..
  • Ricezione di mucolitici - diluire e rimuovere il catarro.
  • Fisioterapia: terapia laser (infrarossi) e fonoforesi farmacologica. Condotto per aumentare l'attività immunitaria e combattere efficacemente l'infiammazione.

Chirurgia

Un metodo operativo per il trattamento delle adenoidi è la loro rimozione, cioè l'adenotomia.

Indicazione per la rimozione di adenoidi [1] [2]:

  • II-III grado di patologia;
  • fallimento del trattamento conservativo;
  • difficoltà persistente a respirare attraverso il naso;
  • respirazione orale, alterazioni del morso e del cranio facciale ("faccia adenoidea");
  • la comparsa di complicanze - sinusite, perdita dell'udito, difetti del linguaggio;
  • sospensione del sonno (anoe).

Esistono diversi modi per rimuovere le adenoidi..

  • L'adenotomia standard viene eseguita utilizzando un coltello circolare - Beckman adenotome. Lo strumento viene inserito nel rinofaringe attraverso la cavità orale. Il paziente è seduto.

Il taglio del tessuto linfoide viene eseguito senza ispezione visiva, quindi non può essere rimosso completamente. Per questo motivo, la malattia si ripresenta spesso..

L'operazione viene eseguita in anestesia locale. Il dolore non riesce sempre a fermarsi completamente. I pazienti iniziano a resistere, motivo per cui anche le adenoidi non possono essere rimosse senza lasciare traccia. Pertanto, la maggior parte dei medici preferisce trattare in anestesia generale [1] [13] [14].

  • Adenotomia endoscopica - rimozione di adenoidi sotto controllo endoscopico. Questo metodo è più delicato e meno traumatico rispetto all'adenotomia standard. L'operazione viene eseguita sotto controllo video, in relazione alla quale il tessuto linfoide patologico può essere completamente eliminato..

La vegetazione adenoidea viene rimossa dalla punta di un microdebrider (rasoio). Viene trasportato nel rinofaringe attraverso la cavità orale. La visualizzazione del campo chirurgico viene eseguita utilizzando un endoscopio a 30 °. Viene somministrato attraverso la cavità nasale [1] [15].

L'adenotomia del rasoio rispetto al metodo standard di rimozione delle adenoidi è altamente efficace e sicura. Ti consente di ridurre al minimo l'emorragia e ridurre il tempo dell'intervento [15] [16] [17] [18].

Altri metodi per sbarazzarsi di adenoidi includono:

  • il diametro del tessuto linfoide con una costante rimozione del sangue rilasciato - la distruzione della vegetazione adenoidea con l'aiuto di onde elettromagnetiche;
  • coagulazione laser (cauterizzazione) delle adenoidi - un certo numero di chirurghi si oppone fortemente a questo metodo a causa del fatto che il danno tissutale nel rinofaringe non è adeguatamente controllato [15] [16] [17] [18] [21];
  • coagulazione del plasma bipolare e argon - cauterizzazione del tessuto linfoide sotto l'influenza della corrente ad alta frequenza [1] [15].

Previsione. Prevenzione

In generale, con le adenoidi, la prognosi è favorevole. Con l'accesso tempestivo a un medico e un trattamento conservativo competente dell'operazione, puoi evitare.

L'adenotomia standard, come l'endoscopia, porta al recupero della maggior parte dei pazienti. Tuttavia, il rischio di recidiva in questo caso è piuttosto elevato - 12-26%. Quando si rimuovono le adenoidi sotto il controllo di un endoscopio, questo rischio è praticamente ridotto a zero - 0,005%.

A scopo preventivo, si consiglia di:

  • idratare e purificare l'aria nelle stanze in cui il bambino è più spesso, specialmente all'asilo e a scuola;
  • bere acqua pulita ogni giorno: per bambini di età inferiore a tre anni - 50 ml / kg, da tre a sette anni - 1,2-1,7 litri, da sette anni in su - 1,7-2,5 litri, per adulti - 2-2 5 l;
  • lavarsi le mani dopo aver visitato luoghi pubblici;
  • fare esercizi di respirazione;
  • per prevenire le malattie, rafforzare l'immunità con l'aiuto della terapia vitaminica;
  • trattare razionalmente ogni episodio di ARVI;
  • osservato da un medico ENT. [riferimento:] [2] [5] [7]

Trattamento di adenoidite acuta nei bambini

L'infiammazione delle tonsille rinofaringee provoca al bambino un grave disagio. Non riesce a respirare attraverso il naso, compaiono mal di testa e altri sintomi spiacevoli. Se una tale patologia procede in forma acuta, non solo copre le tonsille, ma inizia anche a diffondersi alle mucose della parte centrale e superiore del rinofaringe. Devi sapere cos'è l'adenoidite acuta nei bambini, i sintomi e il trattamento di questa malattia.

Come si sviluppa l'adenoidite acuta??

L'adenoidite acuta si verifica più spesso durante l'infanzia a causa della riproduzione attiva della microflora saprofitica. I saprofiti sono microrganismi condizionatamente patogeni che popolano la mucosa della faringe, del naso e della cavità orale. La loro attività vitale è supportata dalla decomposizione di composti organici. La riduzione temporanea della difesa immunitaria porta alla loro attivazione e alla riproduzione migliorata, contribuisce alla comparsa di sintomi clinici.

La malattia si manifesta in modo acuto e si sta rapidamente sviluppando. C'è un forte aumento della temperatura corporea fino a 40 ° C. In questo caso, si osserva una grave intossicazione del corpo, che si manifesta con diarrea, vomito, convulsioni, riduzione della produzione di urina, mucose e pelle secche.

A causa della mucosa irritata, il bambino avverte dolore alla gola, bruciore e fastidio. C'è dolore nell'orecchio medio, che è molto inquietante di notte. La respirazione nasale è difficile o assente a causa dell'essudato mucopurulento accumulato nella cavità nasale. La voce diventa nasale, tonsillare, parotide, cervicale posteriore, linfonodi mandibolari aumentano.

Il muco inizia a distinguersi abbondantemente e drenare lungo la parte posteriore del rinofaringe, irritando il tratto respiratorio inferiore e la laringe. Durante l'esame, l'iperemia dell'epitelio è chiaramente visibile. Di conseguenza, si sviluppa la rininoadenoidite, appare una tosse. Nel caso avanzato, l'infezione può diffondersi lungo i percorsi discendenti, causando infiammazione dei bronchi e della trachea.

La mucosa è coperta da una placca purulenta a forma di strisce o punti sul retro della gola. Adenoidite acuta in un bambino viene spesso diagnosticata la tonsillite, poiché le tonsille tubulari, le creste laterali e i follicoli faringei linfoidi sono coinvolti nel processo patologico.

Cause di adenoidite acuta

Le tonsille iniziano a crescere a causa della proliferazione del tessuto linfoide. Questo accade per vari motivi:

  1. Il sistema immunitario è ipersensibile a vari allergeni..
  2. Il bambino ha spesso un raffreddore e altre malattie respiratorie, come influenza o SARS.
  3. Nutrire con una miscela, a causa della quale l'immunità nei bambini non è così forte come durante l'allattamento.
  4. Dieta sbagliata, che è dominata dai carboidrati. Di conseguenza, il sistema digestivo viene interrotto, si sviluppa la disbiosi. A causa dello squilibrio di agenti patogeni e microrganismi benefici nell'intestino, la difesa immunitaria viene ridotta e si verificano disturbi digestivi. Inoltre, se pochi elementi traccia e vitamine si uniscono al cibo, ciò aumenterà la probabilità di sviluppare adenoidite. Pertanto, il menu deve contenere carne, pesce, latticini..
  5. La presenza nel corpo di focolai di infezione cronica. Questo vale per i bambini con diagnosi di sinusite, faringite o tonsillite con frequenti esacerbazioni..
  6. Malattie sistemiche passate: rachitismo, vasculite, sclerodermia, lupus.
  7. Diatesi causata da risposte immunitarie compromesse.

Inoltre, i bambini che soffrono di poliposi nasale o asma sono più inclini ad adenoidite acuta. Spesso questa malattia è provocata da fattori ambientali avversi: inalazione di fumi tossici, radiazioni, aria inquinata.

Tipi e gravità dell'adenoidite acuta

L'adenoidite acuta può acquisire una forma purulenta, specialmente se è stata esposta a sostanze chimiche irritanti o in presenza di infezione da clamidia. In questo caso, il pus inizia ad accumularsi sulla superficie delle tonsille.

Altre ragioni per lo sviluppo di adenoidite purulenta includono:

  • immunità indebolita;
  • allergie
  • grave ipotermia del corpo;
  • cattiva alimentazione;
  • virus nel corpo.

Se inizi questo tipo di adenoidite, può causare le seguenti complicanze: bronchite acuta, laringite, tracheite o faringite. Spesso i seni paranasali sono colpiti, portando allo sviluppo di sinusite frontale, sinusite e altre gravi malattie. Insieme al flusso sanguigno, l'infezione può penetrare in tutti gli organi, causare malattie croniche dei reni e del tratto urinario. Con un trattamento prematuro, può svilupparsi sepsi..

L'adenoidite subacuta è una conseguenza della forma acuta e molto spesso colpisce i bambini che hanno ipertrofia della tonsilla faringea. La malattia all'inizio del suo sviluppo è accompagnata da angina lacunare. Quindi compaiono i seguenti sintomi: febbre, otite media, naso che cola e tosse con secrezione purulenta, sinusite, arrossamento delle tonsille, russamento, respiro attraverso la bocca, congestione nasale. La forma subacuta passa in 15-20 giorni.

Esistono 3 gradi di gravità dell'adenoidite acuta:

  1. Le prime adenoidi ricoperte di vegetazione coprono 1/3 dell'area del rinofaringe. Il bambino può respirare normalmente attraverso il naso durante il giorno e di notte, quando si trova in una posizione prona, aumenta il flusso sanguigno verso le adenoidi, aumentano e iniziano a chiudere il tratto respiratorio superiore. Per questo motivo, la respirazione è molto difficile di notte..
  2. Il secondo tessuto linfoide copre già i 2/3 dell'area del rinofaringe. Un bambino non può respirare attraverso il naso giorno e notte. Durante il sonno, russare, tossire, trattenere il respiro.
  3. Terzo: le tonsille invase bloccano completamente il rinofaringe, non si respira attraverso il naso.

I primi sintomi di adenoidite acuta

All'inizio dello sviluppo della malattia, le condizioni generali del bambino cambiano. Non diventa così attivo, inizia ad agire, ha perso l'appetito e appare sonnolenza. In questo caso, è necessario misurare la temperatura. Il suo aumento a 37,9 ° C indica che si sta sviluppando una malattia infettiva. In questo caso, al bambino dovrebbero essere somministrati molti liquidi. Può essere bevande alla frutta in umido, bevande alla frutta, tè con miele, ribes, lamponi.

A seconda della patogenicità dei microbi e dello stato di immunità, i sintomi della malattia possono essere aggiunti ogni 2-4 ore. L'adenoidite acuta si manifesta come segue:

  • apatia, letargia;
  • mal di testa;
  • sonno agitato;
  • ipertermia febbrile;
  • dolore al naso, orecchie, gola;
  • perdita dell'udito;
  • voce rauca;
  • vomito, tosse;
  • russare in un sogno;
  • secrezione di muco dal naso;
  • congestione nasale;
  • mucosa orale secca.

Se una forma acuta della malattia si verifica in un bambino, sviluppa una tosse e si sviluppano attacchi di soffocamento. Il bambino inizia a rinunciare al petto, diventa lunatico, irrequieto, dorme male, sputa spesso e le sue feci sono rotte.

Diagnosi della malattia

Per diagnosticare la malattia, il medico intervista ed esamina il bambino. Quindi esegue la rinoscopia, grazie alla quale valuta le condizioni delle tonsille, determina la gravità e la forma della patologia. Per stabilire la dimensione delle adenoidi, il medico palpa, sondandoli e la parete faringea posteriore.

Ulteriori metodi di ricerca includono:

  • TC, raggi X: aiutano a determinare la dimensione delle tonsille;
  • esame endoscopico: valuta le condizioni del rinofaringe;
  • audiometria - se c'è il sospetto di perdita dell'udito.

Con l'aiuto della diagnostica di laboratorio (analisi biochimiche e generali del sangue) è impossibile fare una diagnosi accurata, ma è necessario determinare le condizioni generali del paziente. Se si unisce un'infezione batterica, prendere uno striscio per identificare l'agente patogeno e la sua sensibilità agli antibiotici.

Come e come trattare l'adenoidite acuta

Il medico, dopo aver fatto la diagnosi corretta, prescrive il trattamento necessario. Per fare questo, prescrivi i seguenti farmaci che aiutano solo nello stadio 1-2 della malattia:

  1. Agenti antibatterici: Sumamed, Augmentin. Aiutano a distruggere i microbi patogeni con una forma purulenta della malattia..
  2. Antistaminici: Claritin, Loratadin. Con il loro aiuto, lo sviluppo di una reazione allergica rallenta, il gonfiore dei tessuti diminuisce.
  3. Spray nasali: Humer, Aqua Maris. Puliscono e idratano la mucosa, riducono l'infiammazione e il gonfiore, distruggono i microbi.
  4. Spray e soluzioni per l'irrigazione e il risciacquo della faringe mucosa: Tantum Verde, Bioparox, Aqua Maris, Oracept, Rotokan, Chlorophyllipt, Miramistin.
  5. Farmaci vasocostrittori nasali: Lazorin, Vibrocil. Con il loro aiuto, il gonfiore del rinofaringe è ridotto, la respirazione viene ripristinata dal naso..
  6. Protargol antisettico. Ha un effetto essiccante..
  7. Rimedi omeopatici: Sinupret, Lymphomyozot.

Inoltre, le procedure fisioterapiche aiutano a trattare l'adenoidite: UHF, lampada al quarzo, elettroforesi farmacologica della regione dei linfonodi regionali e darsonvalizzazione. L'intervento chirurgico non viene eseguito in forma acuta.

Trattamento di adenoidite acuta con rimedi popolari

Grazie ai metodi della medicina tradizionale, il gonfiore è ridotto, ma si consiglia di combinarli con un trattamento conservativo. I seguenti sono i rimedi popolari più popolari:

  1. Menta, iperico e corteccia di quercia si mescolano in proporzioni uguali. Prendi 1 cucchiaio. l miscela e bollita in 200 ml di acqua. Raffreddare, filtrare e instillare 3-4 gocce in ciascuna narice 3 volte al giorno.
  2. Macina una foglia di Kalanchoe o di aloe, spremi il succo e instilla 2 gocce 4-5 volte al giorno.
  3. 1 cucchiaio. l foglie secche di mirtillo rosso versare 0,5 l di acqua, portare ad ebollizione, raffreddare e filtrare. Utilizzato per lavare il naso o assunto per via orale.
  4. Prendi l'equiseto, la camomilla, le infiorescenze di calendula e 1 cucchiaio. l le materie prime versano un bicchiere di acqua bollente. Insistere per 1 ora e filtrare. L'infuso risultante viene lavato naso e gargarismi.

Inoltre, per aumentare l'immunità, puoi usare succo di carota fresco, succo di mirtillo rosso, infuso di origano. Le composte di frutta secca e i succhi di frutta appena spremuti sono di grande beneficio..

Complicanze e conseguenze

Se l'adenoidite acuta non viene trattata, può diventare cronica. Altre complicazioni includono:

  • otite;
  • ascesso faringeo;
  • SARS frequente;
  • sepsi;
  • linfoadenopatia;
  • reazioni allergiche;
  • infiammazione acuta della laringe e della faringe.

Con una malattia di 2-3 gradi, si sviluppa l'ipossia. Più lunga è la mancanza di ossigeno, maggiore è la probabilità di sviluppare disturbi neurologici.

Prevenzione delle malattie

Non è facile proteggersi dal verificarsi di adenoidite, perché si sviluppa sotto l'influenza di fattori sistemici ed esterni. È possibile aderire alle seguenti regole:

  • evitare il contatto con i malati;
  • indurire;
  • trattare tempestivamente i denti per la carie;
  • trattare le malattie infettive in una fase iniziale di sviluppo;
  • camminare spesso all'aria aperta;
  • fare regolarmente la pulizia a umido;
  • in autunno e in inverno assumere vitamine.

Con un trattamento adeguato, l'adenoidite può scomparire in 2 settimane. Al fine di prevenire le ricadute, nei primi 2-3 mesi dopo il recupero, è necessario evitare luoghi affollati e osservare misure preventive.