Image

A che età e come è la rimozione delle adenoidi nei bambini

Una diagnosi di adenoidi provoca panico in alcuni genitori. Cominciano a cercare freneticamente la risposta alla domanda: è davvero necessario rimuovere le adenoidi nei bambini? L'ansia è associata all'operazione stessa. Paura e paure causano la possibilità di complicazioni e le conseguenze dell'anestesia. I genitori sono inorriditi dal pensiero che l'operazione verrà eseguita in anestesia locale. Molti iniziano a cercare su Internet un video di come va la rimozione..

Dovresti essere consapevole che la rimozione delle adenoidi è l'unico modo per curare questa malattia. L'adenotomia deve essere eseguita non appena viene rilevata una tale patologia..

Operare o attendere?

Nessuna medicina, gocce o unguenti aiuterà a sbarazzarsi di adenoidi. Questo vale per cospirazioni, video di guarigione e altri metodi non convenzionali. Il rinvio dell'operazione porterà solo alla crescita di adenoidi nei bambini.

Alcuni padri e madri sono fermamente convinti che oltre a quello operativo, ci siano altri modi per curare le adenoidi. In effetti, queste formazioni sono di natura anatomica. Non sono edemi che possono risolvere. Questa è una parte indipendente del corpo. Il video aiuta a verificarlo:

Per far scomparire l'istruzione, è necessario un intervento chirurgico.

Ciò che minaccia la presenza di adenoidi?

Nei bambini, la crescita delle adenoidi può essere accompagnata da un aumento delle tonsille. In questo caso, l'operazione salva anche. Se la rimozione delle adenoidi nei bambini non viene eseguita, la respirazione nasale diventa difficile. Il bambino deve respirare attraverso la bocca. Questo porta al sottosviluppo della mascella superiore. I denti iniziano a crescere in modo non uniforme. Il viso assume una forma allungata.

Questi problemi non si limitano agli effetti dannosi delle adenoidi. La loro presenza nella cavità nasale porta alla fame di ossigeno. I bambini lamentano mal di testa, si stancano rapidamente e hanno una scarsa percezione del curriculum. A questi bambini viene spesso diagnosticata l'otite media e la perdita dell'udito..

Quanto è dolorosa l'operazione?

In passato, i medici non avevano un'anestesia efficace a loro disposizione. Pertanto, questa procedura è stata eseguita senza analgesia. Alcuni genitori, in base alla propria esperienza (o storie di conoscenze), credono che ora non usano l'anestesia. Non è affatto così. Per assicurarsi che il paziente non provi dolore, basta guardare il video realizzato durante l'intervento chirurgico:

La rimozione delle adenoidi viene eseguita utilizzando tali metodi di sollievo dal dolore:

  • anestesia locale;
  • anestesia generale.

I medici occidentali eseguono qualsiasi intervento chirurgico ORL in anestesia generale. Molti ospedali domestici praticano tale anestesia. Ciò non danneggia la psiche dei bambini. Il piccolo paziente si addormenta e, quando arriva, il peggio è passato. L'unico inconveniente della chirurgia in anestesia generale è la probabilità di complicanze..

Spesso l'operazione viene eseguita in anestesia locale. Come si verifica esattamente tale anestesia, puoi vedere il video sopra. La mucosa è lubrificata con un anestetico. A volte viene applicato a spruzzo. L'operazione in anestesia locale è assolutamente indolore. Questo è evidente nel video..

L'adenotomia può essere eseguita senza anestesia (nel caso in cui vi siano controindicazioni per l'anestesia generale e locale). Ciò è giustificato da un punto di vista fisiologico. Il tessuto adenoideo non contiene terminazioni nervose.

Tuttavia, è meglio eliminare lo stress che può accompagnare la rimozione delle adenoidi nei bambini in anestesia locale. Pertanto, molto spesso usano l'anestesia generale. Per rassicurare i genitori, si consiglia di guardare un video di chirurgia che conferma l'uso di un'anestesia efficace.

Caratteristiche di riabilitazione

Dopo l'operazione, sono possibili i seguenti fenomeni:

  • aumento della temperatura fino a 38 °;
  • vomito coaguli di sangue;
  • nasale;
  • congestione nasale;
  • feci rotte, dolore addominale inespresso.

Queste conseguenze della rimozione di formazioni patologiche nei bambini scompaiono il decimo giorno. Dopo che è stata eseguita la rimozione delle crescite di adenoidi, è necessario l'uso di misure di riabilitazione. Le caratteristiche della loro implementazione possono essere visualizzate nel programma video "School of Dr. Komarovsky".

Per un mese, qualsiasi attività fisica è esclusa. Il bambino non deve essere esposto alla luce solare diretta. Vietati lunghi soggiorni in una stanza soffocante e calda.

Nei primi giorni dopo l'intervento chirurgico, non nuotare in acqua calda. Per 8-10 giorni, una dieta dovrebbe essere mantenuta. I cibi ruvidi, piccanti, solidi, caldi e freddi sono esclusi dalla dieta. Il menu dovrebbe contenere cibi ricchi di vitamine e calorie..

Possono verificarsi ricadute??

Un altro pensiero che preoccupa molto i genitori: la comparsa di adenoidi dopo l'intervento chirurgico. Nella pratica medica, tali fenomeni spiacevoli sono annotati abbastanza spesso. Le ragioni principali che portano alla ripetuta proliferazione di adenoidi includono tali fattori:

  1. Operazione errata: rimozione incompleta dei tessuti adenoidi. Anche se rimane un frammento millimetrico di tali cellule, le adenoidi possono riapparire. Per escludere tali problemi, è necessario contattare una clinica specializzata con un chirurgo esperto.
  2. Prima rimozione di adenoidi. È consigliabile eseguire una procedura simile non prima di tre anni (se non vi sono indicazioni per un intervento chirurgico urgente).
  3. I bambini con allergie sono più inclini alla ricaduta..
  4. Caratteristiche individuali del corpo, stabilite a livello genetico.

Attualmente, la rimozione delle escrescenze adenoidi può essere eseguita mediante endoscopia. Le caratteristiche della procedura utilizzando una novità medica tecnologica possono essere viste nel video:

Il vantaggio di questa tecnica è la rimozione garantita dei tessuti adenoidi, che elimina virtualmente le formazioni ripetute.

Quale metodo è meglio per il tuo bambino sarà determinato dal tuo medico. I genitori possono scoprire da lui come avverrà l'operazione e persino guardare la procedura di rimozione sul video. Sono necessarie misure chirurgiche per mantenere la salute del bambino.

Rimozione dell'adenoide (operazione di adenotomia): indicazioni, metodi, condotta, periodo postoperatorio

Autore: Averina Olesya Valerievna, candidata in scienze mediche, patologa, insegnante del dipartimento pat. anatomia e fisiologia patologica, per Operation.Info ©

L'adenotomia è uno degli interventi chirurgici più frequenti nella pratica ORL, che non perde la sua rilevanza anche con la comparsa di una massa di altri metodi di trattamento della patologia. L'operazione elimina i sintomi dell'adenoidite, previene le pericolose conseguenze della malattia e migliora significativamente la qualità della vita dei pazienti.

Spesso viene eseguita un'adenotomia durante l'infanzia, l'età predominante dei pazienti sono i bambini di 3 anni e i bambini in età prescolare. È a questa età che si verifica la maggiore prevalenza di adenoidite, perché il bambino è attivamente in contatto con l'ambiente esterno e altre persone, incontra nuove infezioni e sviluppa l'immunità.

La tonsilla faringea fa parte dell'anello linfoide Valdeyer-Pirogov, progettato per impedire che l'infezione entri al di sotto della faringe. La funzione protettiva può trasformarsi in una grave patologia quando il tessuto linfatico inizia a crescere in modo sproporzionato più di quanto sia necessario per l'immunità locale.

La tonsilla allargata crea un'ostruzione meccanica nella gola, che si manifesta con insufficienza respiratoria, e funge anche da focolaio di riproduzione costante di tutti i tipi di microbi. I gradi iniziali di adenoidite sono trattati in modo conservativo, sebbene esistano già sintomi della malattia. La mancanza di effetto della terapia e la progressione della patologia porta i pazienti al chirurgo.

Indicazioni per la rimozione di adenoidi

Un aumento della sola tonsilla faringea non è un motivo per un intervento chirurgico. Gli specialisti faranno tutto il possibile per aiutare il paziente in modo conservativo, perché la chirurgia è una lesione e un certo rischio. Tuttavia, succede che non puoi farne a meno, quindi lo specialista ENT valuta tutti i pro e i contro, parla con i genitori se è un piccolo paziente e fissa una data per l'intervento.

Molti genitori sanno che l'anello faringeo linfoide è la barriera più importante alle infezioni, quindi temono che dopo l'operazione il bambino perderà questa protezione e si ammalerà più spesso. I medici spiegano loro che il tessuto linfoide anormalmente ricoperto non solo non svolge il suo ruolo diretto, ma supporta anche l'infiammazione cronica, impedisce al bambino di crescere e svilupparsi correttamente, crea un rischio di complicazioni pericolose, quindi in questi casi non puoi né esitare né esitare, e l'unico modo per salvare la sofferenza infantile sarà un intervento chirurgico.

Le indicazioni per l'adenotomia sono:

  • Adenoidi di 3 ° grado;
  • Infezioni respiratorie ricorrenti frequenti che rispondono male alla terapia conservativa e causano la progressione dell'adenoidite;
  • Otite media ricorrente e perdita dell'udito in una o entrambe le orecchie contemporaneamente;
  • Discorso e compromissione fisica in un bambino;
  • Mancanza di respiro con apnea notturna;
  • Cambiare il morso e la formazione di una specifica faccia "adenoide".

Il motivo principale dell'intervento è il terzo grado di adenoidite, che porta a difficoltà respiratorie attraverso il naso e aggrava costantemente le infezioni del tratto respiratorio superiore e degli organi ENT. In un bambino piccolo, il corretto sviluppo fisico è compromesso, il viso acquisisce caratteristiche caratteristiche, che quindi saranno quasi impossibili da correggere. Oltre alla sofferenza fisica, il paziente avverte ansia psicoemotiva, mancanza di sonno a causa dell'impossibilità della normale respirazione, lo sviluppo intellettuale soffre.

I principali sintomi della grave adenoidite sono la respirazione nasale affannosa e frequenti infezioni degli organi ENT. Il bambino respira attraverso la bocca, a causa del quale la pelle delle labbra diventa secca e screpolata e il viso diventa gonfio e si allunga. È degna di nota una bocca costantemente aperta e di notte i genitori preoccupati sentono quanto sia difficile respirare per il bambino. Ci possono essere episodi di arresto respiratorio notturno, quando la tonsilla blocca completamente le vie aeree nel suo volume.

È importante che l'operazione per rimuovere le adenoidi sia stata eseguita prima che appaiano cambiamenti irreversibili e compaiano gravi complicazioni di un problema apparentemente piccolo limitato alla faringe. Il trattamento prematuro e, in particolare, la sua assenza può causare disabilità, pertanto è inaccettabile ignorare la patologia.

L'età migliore per l'adenotomia nei bambini è di 3-7 anni. Il rinvio irragionevole dell'operazione porta a gravi conseguenze:

  1. Insufficienza uditiva persistente;
  2. Otite media cronica;
  3. Cambiamenti nello scheletro facciale;
  4. Problemi dentali - malocclusione, carie, violazione della dentizione dei denti permanenti;
  5. Asma bronchiale;
  6. glomerulopathy.

L'adenotomia, sebbene molto meno spesso, viene eseguita anche per pazienti adulti. Il motivo potrebbe essere:

  • Russare di notte e difficoltà a respirare un sogno;
  • Infezioni respiratorie frequenti con adenoidite diagnosticata;
  • Sinusite ricorrente, otite media.

Vengono inoltre identificate le controindicazioni alla rimozione delle adenoidi. Tra loro:

  1. Età fino a due anni;
  2. Patologia infettiva acuta (influenza, varicella, infezioni intestinali, ecc.) Fino a quando non è completamente guarita;
  3. Malformazioni congenite dello scheletro facciale e anomalie nella struttura dei vasi sanguigni;
  4. Vaccinazione meno di un mese fa;
  5. Tumore maligno;
  6. Gravi disturbi emorragici.

Preparazione all'intervento chirurgico

Quando viene risolta la questione della necessità di un intervento chirurgico, il paziente o i suoi genitori iniziano a cercare un ospedale adatto. Le difficoltà nella scelta di solito non sorgono, poiché la rimozione chirurgica delle tonsille viene eseguita in tutti i dipartimenti ORL degli ospedali statali. L'intervento non è molto difficile, ma il chirurgo deve essere sufficientemente qualificato ed esperto, specialmente quando lavora con bambini piccoli.

I preparativi per l'operazione di rimozione delle adenoidi comprendono test di laboratorio standard - generali e biochimici per il sangue, test di coagulazione, determinazione dell'affiliazione di gruppo e Rhesus, analisi delle urine, esami del sangue per HIV, sifilide ed epatite. Viene prescritto un elettrocardiogramma per i pazienti adulti, un pediatra esamina i bambini che, insieme all'ENT, risolvono il problema della sicurezza dell'operazione.

L'adenotomia può essere eseguita in regime ambulatoriale o ambulatoriale, ma molto spesso non è necessario il ricovero in ospedale. Alla vigilia dell'intervento, il paziente può cenare non meno di 12 ore prima dell'intervento, dopodiché cibo e bevande sono completamente esclusi, perché l'anestesia può essere generale e il bambino può vomitare in mezzo all'anestesia. Nelle pazienti di sesso femminile, la chirurgia non è prescritta durante le mestruazioni a causa del rischio di sanguinamento.

Caratteristiche dell'anestesia

Il metodo di anestesia è una delle fasi più importanti e critiche del trattamento, è determinato dall'età del paziente. Se stiamo parlando di un bambino di età inferiore ai sette anni, viene indicata l'anestesia generale, l'adenotomia viene eseguita per i bambini più grandi e gli adulti in anestesia locale, sebbene in ogni caso il medico sia individualmente adatto.

Un'operazione in anestesia generale per un bambino piccolo ha un vantaggio importante: l'assenza di stress operativo, come nel caso in cui il bambino vede tutto ciò che accade in sala operatoria, senza nemmeno provare dolore. Un anestesista seleziona i farmaci per l'anestesia individualmente, ma la maggior parte dei farmaci moderni sono sicuri, a bassa tossicità e l'anestesia è come un sogno normale. Attualmente, la pediatria usa esmeron, dormicum, diprivan, ecc..

Altri vantaggi dell'anestesia generale includono un minor rischio di sanguinamento, azioni più accurate di un medico che non è disturbato da un bambino irrequieto, la possibilità di un esame approfondito della parete faringea posteriore prima e dopo la tonsillectomia.

L'anestesia generale è preferita nei bambini di 3-4 anni, in cui l'effetto della presenza sull'operazione può causare grande paura e ansia. Con i pazienti più anziani che non hanno nemmeno raggiunto i sette anni, è più facile negoziare, spiegare e rassicurare, quindi l'anestesia locale può essere somministrata anche ai bambini in età prescolare.

Se viene pianificata l'anestesia locale, viene preventivamente somministrato un sedativo e il rinofaringe viene irrigato con una soluzione di lidocaina in modo che un'ulteriore iniezione di anestetico non sia dolorosa. Per raggiungere un buon livello di sollievo dal dolore, viene utilizzata la lidocaina o la novocaina, che viene iniettata direttamente nella regione delle tonsille. Il vantaggio di tale anestesia è l'assenza di un periodo di "uscita" dall'anestesia e gli effetti tossici delle droghe.

In caso di anestesia locale, il paziente è cosciente, vede e sente tutto, quindi la paura e le emozioni non sono rare anche negli adulti. Per ridurre al minimo lo stress, il medico prima dell'adenotomia racconta al paziente in dettaglio l'operazione imminente e cerca di calmarlo il più possibile, soprattutto se quest'ultimo è un bambino. Da parte dei genitori, anche il supporto psicologico e l'attenzione sono importanti, il che aiuterà a trasferire l'operazione nel modo più tranquillo possibile..

Ad oggi, oltre all'adenotomia classica, sono stati sviluppati altri metodi per rimuovere la tonsilla faringea utilizzando fattori fisici: laser, cobalazione, coagulazione delle onde radio. L'uso della tecnologia endoscopica rende il trattamento più efficace e sicuro..

Operazione classica di rimozione delle adenoidi

L'adenotomia classica viene eseguita utilizzando uno strumento speciale - Beckman adenotomia. Il paziente, di regola, si siede e viene inserito nella cavità orale dall'adenotum alla tonsilla dietro il palato molle, che viene sollevato dallo specchio gutturale. Le adenoidi dovrebbero entrare completamente nell'anello dell'adenotoma, dopo di che vengono asportate con un rapido movimento della mano del chirurgo e vengono estratte attraverso la bocca. Il sanguinamento si arresta da solo o i vasi si coagulano. Con sanguinamento grave, l'area operativa viene trattata con emostatici.

L'operazione viene spesso eseguita in anestesia locale e richiede diversi minuti. I bambini a cui è stato somministrato un sedativo e che sono preparati per la procedura dai genitori e dal medico lo tollerano bene, quindi molti esperti preferiscono l'anestesia locale.

Dopo la rimozione della tonsilla, il bambino viene inviato al reparto con uno dei genitori e, se il periodo postoperatorio è favorevole, gli può essere permesso di tornare a casa lo stesso giorno..

Il vantaggio del metodo è la possibilità del suo utilizzo in regime ambulatoriale e in anestesia locale. Un aspetto negativo è che il chirurgo agisce alla cieca se non è possibile utilizzare un endoscopio, per questo motivo vi è un'alta probabilità di lasciare il tessuto linfoide con conseguente ricaduta.

Altre carenze sono considerate possibili dolori durante la manipolazione, nonché un rischio maggiore di complicazioni pericolose: infiltrazione di tessuti remoti nel tratto respiratorio, complicanze infettive (polmonite, meningite), lesioni della mascella inferiore, patologia degli organi uditivi. Non puoi ignorare il trauma psicologico che può causare un bambino. È stato stabilito che nei bambini il livello di ansia può aumentare, la nevrosi può svilupparsi, quindi, tuttavia, la maggior parte dei medici concorda sull'adeguatezza dell'anestesia generale.

Adenotomia endoscopica

La rimozione endoscopica di adenoidi è uno dei metodi più moderni e promettenti per il trattamento della patologia. L'uso della tecnologia endoscopica consente di esaminare attentamente la faringe, rimuovere in modo sicuro e radicale la tonsilla faringea.

L'operazione viene eseguita in anestesia generale. L'endoscopio viene inserito attraverso uno dei passaggi nasali, il chirurgo esamina la parete della faringe, dopo di che il tessuto adenoideo viene asportato con un adenotoma, una pinza, un microdebrider e un laser. Alcuni specialisti integrano il controllo endoscopico con uno visivo introducendo lo specchio laringeo attraverso la cavità orale.

L'endoscopia consente di rimuovere completamente il tessuto linfoide troppo cresciuto e in caso di recidiva è semplicemente insostituibile. Particolarmente indicata è la rimozione endoscopica di adenoidi quando la proliferazione si verifica non nel lume della faringe, ma sulla sua superficie. L'operazione è più lunga dell'adenotomia classica, ma anche più accurata, perché il chirurgo agisce sul bersaglio. Il tessuto escesso viene rimosso più spesso attraverso il passaggio nasale, libero dall'endoscopio, ma probabilmente attraverso la cavità orale..

Una variante della rimozione endoscopica delle adenoidi è la tecnica del rasoio, quando il tessuto viene asportato con un dispositivo speciale: un rasoio (microdebrider). Questo dispositivo è una microfreza con una testa rotante, posta in un tubo cavo. La lama della taglierina taglia i tessuti ipertrofici, li macina e quindi la tonsilla viene aspirata in un apposito contenitore, eliminando il rischio che entri nel tratto respiratorio.

Il vantaggio della tecnica del rasoio è il basso trauma, cioè il tessuto faringeo sano non è danneggiato, il rischio di sanguinamento è minimo, non ci sono cicatrici, mentre il monitoraggio endoscopico consente di asportare completamente l'amigdala, prevenendo la ricaduta. Il metodo è considerato uno dei più moderni ed efficaci..

Una restrizione alla rimozione della tonsilla da parte di un microdebrider può essere un passaggio nasale troppo stretto in un bambino piccolo, attraverso il quale è impossibile introdurre strumenti. Inoltre, non tutti gli ospedali possono permettersi le attrezzature costose necessarie, quindi le cliniche private offrono spesso questo metodo.

Video: adenotomia endoscopica

L'uso di energia fisica nel trattamento dell'adenoidite

I metodi più comuni per eccitare la tonsilla faringea attraverso l'energia fisica sono l'uso di un laser, onde radio ed elettrocoagulazione..

La rimozione laser delle adenoidi consiste nell'esporre il tessuto alle radiazioni, causando un aumento della temperatura locale, l'evaporazione dell'acqua dalle cellule (vaporizzazione) e la distruzione di escrescenze ipertrofiche. Il metodo non è accompagnato da sanguinamento, questo è il suo vantaggio, ma ci sono svantaggi significativi:

  • Incapacità di controllare la profondità dell'esposizione, a causa della quale esiste il rischio di danni ai tessuti sani;
  • L'operazione è lunga;
  • La necessità di attrezzature adeguate e personale altamente qualificato.

Il trattamento delle onde radio viene effettuato con l'apparato Surgitron. La tonsilla faringea viene rimossa da un ugello che genera onde radio, mentre i vasi vengono coagulati. L'indubbio vantaggio del metodo è la bassa probabilità di sanguinamento e bassa perdita di sangue durante l'intervento chirurgico.

I coagulatori al plasma e i sistemi di cobalto sono utilizzati anche da alcune cliniche. Questi metodi possono ridurre significativamente il dolore che si verifica nel periodo postoperatorio, nonché quasi senza sangue, quindi, mostrato ai pazienti con disturbi della coagulazione del sangue.

La cobalazione è l'effetto del plasma "freddo" quando i tessuti vengono distrutti o coagulati senza ustioni. Vantaggi: elevata precisione ed efficienza, sicurezza, breve periodo di recupero. Tra le carenze vi sono l'alto costo delle attrezzature e l'addestramento dei chirurghi, la ricaduta dell'adenoidite, la probabilità di cicatrici nei tessuti della faringe.

Come puoi vedere, ci sono molti modi per sbarazzarsi della tonsilla faringea e scegliere uno specifico non è un compito facile. Ogni paziente ha bisogno di un approccio individuale, tenendo conto dell'età, delle caratteristiche anatomiche della struttura della faringe e del naso, dello sfondo psicoemotivo, della patologia concomitante.

Periodo postoperatorio

Di norma, il periodo postoperatorio è facile, le complicanze possono essere considerate una rarità con la giusta tecnica operativa. Il primo giorno è possibile un aumento della temperatura, che è confuso dai soliti farmaci antipiretici: paracetamolo, ibufen.

Alcuni bambini lamentano mal di gola e difficoltà respiratorie attraverso il naso, che sono causati dal gonfiore delle mucose e dal trauma durante l'operazione. Questi sintomi non richiedono un trattamento specifico (tranne le gocce per il naso) e scompaiono entro i primi giorni..

Il paziente non mangia per le prime 2 ore e segue la dieta per i successivi 7-10 giorni, poiché la nutrizione svolge un ruolo significativo nel ripristino dei tessuti rinofaringei. Alcuni giorni dopo l'operazione, si consigliano cibi morbidi e schiacciati, purè di patate, cereali. Al bambino possono essere somministrati alimenti speciali per bambini, che non causeranno lesioni alla mucosa faringea. Entro la fine della prima settimana il menu si sta espandendo, puoi aggiungere pasta, frittata, soufflé di carne e pesce. È importante che il cibo non sia duro, troppo caldo o freddo, composto da pezzi di grandi dimensioni.

Nel periodo postoperatorio, le bevande gassate, il succo concentrato o la frutta in umido, i cracker, i biscotti duri, le spezie, i piatti salati e piccanti, che migliorano la circolazione sanguigna locale con un rischio di sanguinamento e possono danneggiare la mucosa faringea, sono fortemente sconsigliati..

Ci sono raccomandazioni sul regime che i genitori dovrebbero monitorare in caso di trattamento dei bambini:

  1. bagno, sauna, vasca idromassaggio sono esclusi per l'intero periodo di recupero (fino a un mese);
  2. fare sport - non prima di dopo un mese, mentre la solita attività rimane al solito livello;
  3. si consiglia di proteggere il paziente dal contatto con potenziali portatori di un'infezione respiratoria, il bambino non viene portato in giardino o a scuola per circa 2 settimane.

La terapia farmacologica nel periodo postoperatorio non è necessaria, vengono mostrate solo gocce nel naso, restringendo i vasi sanguigni e avendo un effetto disinfettante locale (protargol, xilina), ma sempre sotto la supervisione di un medico.

Molti genitori si trovano di fronte al fatto che dopo il trattamento, il bambino continua a respirare attraverso la bocca, per abitudine, perché nulla impedisce la respirazione nasale. Questo problema viene combattuto con speciali esercizi di respirazione..

Tra le complicazioni si possono indicare sanguinamento, processi purulenti nella faringe, infiammazione acuta nell'orecchio e recidiva di adenoidite. Un'adeguata analgesia, controllo endoscopico, protezione antibiotica può ridurre al minimo il rischio di complicanze in una qualsiasi delle opzioni chirurgiche..

Le recensioni di pazienti o genitori di bambini sottoposti a trattamento chirurgico di adenoidite sono per lo più positive, poiché già il primo giorno dopo l'intervento chirurgico si registra un miglioramento significativo della respirazione attraverso il naso e il recupero avviene abbastanza rapidamente.

Le impressioni negative possono essere associate non solo all'operazione stessa, ma al metodo di anestesia. Dopo l'anestesia generale, i bambini possono provare ansia, vomito, vertigini e altre manifestazioni spiacevoli di "uscita" dall'anestesia non sono esclusi. Tuttavia, questi sintomi scompaiono entro la sera del primo giorno postoperatorio, quindi il bambino si riprende rapidamente dopo l'anestesia locale..

La maggior parte dei pazienti è sottoposta a cure gratuite negli ospedali pubblici, dove sono presenti sia specialisti che apparecchiature terapeutiche. Le operazioni su base commerciale sono offerte da molte cliniche private, la scelta tra le quali dipende solo dalla solvibilità del paziente. Il prezzo del trattamento dipende non solo dalle qualifiche del chirurgo, ma anche dal comfort di rimanere in clinica.

Il costo dell'adenotomia retribuita varia ampiamente - in media da 15-30 a 150-200 mila rubli nelle singole cliniche. Allo stesso tempo, i genitori e i pazienti adulti dovrebbero essere consapevoli che il trattamento a pagamento non è sempre il migliore. La condizione principale per il successo dell'operazione è un chirurgo esperto che sceglierà la sua forma ottimale.

Il metodo di chirurgia scelto correttamente è la chiave per una cura efficace e un corso favorevole del periodo postoperatorio, quindi il compito principale del paziente (o dei suoi genitori) è di affidare la sua salute a un medico competente che non perseguirà interessi finanziari personali quando sceglie un metodo di chirurgia costoso, ma preferirà il percorso che è più sicuro per il paziente.

Modi per rimuovere le adenoidi nei bambini: come va l'operazione in anestesia locale e generale, quali metodi vengono utilizzati?

Le adenoidi sono chiamate tonsille patologicamente ingrandite nei bambini (il più delle volte osservate all'età di tre o sette anni). Questo disturbo insorge naturalmente dopo malattie del tratto respiratorio superiore (morbillo, scarlattina, influenza) e può portare a perdita dell'udito, rallentamento dello sviluppo intellettuale, anemia e persino un cambiamento nell'aspetto (forma del viso). La diagnosi richiede un trattamento attento e tempestivo presso l'otorinolaringoiatra che conduce la diagnosi. Sulla base dei dati ricevuti, emette un verdetto: le adenoidi possono essere curate o devono essere rimosse. Spesso i genitori si pongono la domanda: come va questa operazione? Quando vale la pena rimuovere le adenoidi?

È necessario rimuovere le adenoidi?

Ci sono casi in cui non è necessario un intervento chirurgico. La malattia ha tre fasi di sviluppo. Il grado 1, di regola, non interferisce con la normale vita di una persona: il bambino respira liberamente, i problemi compaiono solo durante il sonno a causa del flusso di sangue venoso. La situazione è abbastanza risolvibile con i farmaci..

Un'altra cosa: 2 e 3 fasi. I bambini iniziano a respirare attraverso la bocca e russano continuamente durante il sonno, poiché le adenoidi bloccano le choanas (le aperture posteriori del naso) (consigliamo di leggere: cosa fare se il bambino non respira e come aiutare?). Danneggia tutto il corpo. È necessario consultare gli specialisti: otorinolaringoiatra, dentista, allergologo, immunologo, in modo che il trattamento sia il più efficace possibile. È importante fare tutto in tempo, perché la malattia influisce negativamente sia sulla salute generale che sull'aspetto del bambino.

Indicazioni per la chirurgia

La presenza di tonsille infiammate non è un motivo per tagliare le adenoidi nel naso. È necessario sottoporsi a un esame approfondito e solo successivamente il medico deciderà sulla necessità di un intervento chirurgico.

Indicazioni per la rimozione di adenoidi

Quindi, elenchiamo le principali indicazioni per l'intervento chirurgico quando le adenoidi vengono rimosse nei bambini:

  1. ARI e ARVI. Il muco che protegge il corpo dall'infiammazione e dalla moltiplicazione dei microbi incontra un'ostruzione adenoidea, che rende la cavità nasale un ambiente favorevole per le infezioni.
  2. Faringite, laringite, tracheite - malattie respiratorie. Il pus entra in loro, colpendo la mucosa e, di conseguenza, inizia il processo infiammatorio.
  3. Otite media ripetuta. La tonsilla cresce di dimensioni e interrompe il normale funzionamento dell'orecchio medio.
  4. Tosse adenoidea. Appare quando le terminazioni nervose della faringe e del rinofaringe sono irritate e se i bronchi non sono infiammati, questo è un segno non di raffreddore, ma di adenoidi. Dopo l'intervento chirurgico, questa tosse viene eliminata.
  5. Polmonite, bronchite.
  6. malocclusione.
  7. Scarsi risultati dal trattamento conservativo e tradizionale.
  8. Mal di testa, russare, difficoltà respiratorie e, di conseguenza, disturbi del sonno.
  9. Problema uditivo. Le adenoidi non consentono all'aria di penetrare nell'orecchio medio, a causa della quale il timpano perde la sua mobilità.
  10. Disturbi del linguaggio - Un'altra indicazione per la rimozione.

Preparazione per l'operazione e test

Prima dell'operazione di asportazione delle adenoidi in un bambino, il bambino sarà costretto a sottoporsi a una serie di test. I genitori dovrebbero trovare una struttura sanitaria in città dove possano essere puliti indolore. Il bambino in ospedale dovrà passare:

  1. test di coagulazione del sangue;
  2. Analisi delle urine;
  3. feci per la presenza di vermi;
  4. sangue per epatite B e C;
  5. esami del sangue generali e biochimici.

I risultati delle analisi di cui sopra sono validi per dieci giorni, quindi calcola in anticipo l'ora e la data dell'operazione. Il tipo di anestesia svolge un ruolo importante: l'anestesia generale richiede un elettrocardiogramma e un'analisi dei livelli di elettroliti. Dopo 14 anni, la fluorografia e un certificato di assenza di sifilide vengono aggiunti a questo elenco..

Dopo aver superato i test, è necessario andare dal pediatra e ottenere un certificato attestante che il bambino non ha avuto contatti con pazienti infetti. La sua validità è di tre giorni. Dovresti avere una polizza, SNILS, certificato di nascita con te. Un accompagnatore adulto deve avere un passaporto, fluorografia, un test di sifilide e un certificato di vaccinazione per bambini.

I primi giorni prendono la preparazione per l'operazione, durante la quale i medici forniscono farmaci per una migliore coagulazione del sangue. Gli antisettici sono usati per trattare la gola (di norma, usano Miramistin).

Il giorno prima dell'intervento, la dieta del bambino dovrebbe essere leggera, senza cibo spazzatura. Al mattino prendono il sangue da lui (prima non puoi prendere cibo, puoi solo bere acqua per evitare la disidratazione). Certo, anche il supporto psicologico è importante: spiega al bambino perché l'operazione è necessaria e calmalo.

Di seguito è riportato un video in cui viene discusso il problema della rimozione: guardalo per salvarti dall'eccitazione e, se necessario, spiegare al bambino che tutto non è così spaventoso.

Uso dell'anestesia

Come viene eseguita l'operazione - in anestesia o senza l'uso di sedazione? Questo è sempre stato oggetto di controversie. L'anestesia generale è molto stressante anche per un adulto, e ancora di più per un bambino. Tuttavia, i medici offrono nuovi metodi delicati di anestesia. Alla fine, sarà preferibile l'anestesia generale: questo salverà il bambino dai ricordi negativi e darà al medico l'opportunità di lavorare senza essere distratto. Tuttavia, viene utilizzata anche l'anestesia locale..

Vantaggi e svantaggi dell'anestesia locale

Questo tipo di anestesia è spesso offerto ai bambini più grandi, poiché hanno sviluppato resistenza e autocontrollo. Inoltre, la soglia del dolore del bambino, le sue caratteristiche individuali sono prese in considerazione. I medici somministrano sedativi se il bambino ha paura della vista del sangue o è semplicemente inorridito dal processo. Gli indubbi vantaggi dell'anestesia locale:

  1. prezzo relativamente basso rispetto ad altri tipi di anestesia;
  2. nessun effetto collaterale dopo l'intervento chirurgico.

Il rovescio della medaglia è che non si può mai indovinare come il bambino reagirà all'operazione, perché si trova ad affrontare uno simile per la prima volta. Avendo un carattere calmo, il bambino può ancora farsi prendere dal panico.

Come è l'escissione di organi ingrossati? Il tessuto cresciuto è congelato con lidocaina o ultracaina. Non ci sarà praticamente alcun dolore, ma, come menzionato sopra, c'è il rischio che il bambino non sia in grado di superare il test da un punto di vista psicologico.

Pro e possibili rischi di anestesia generale

È difficile da credere, ma prima che tali operazioni fossero eseguite senza alcuna anestesia. Ora, naturalmente, i medici consigliano ai genitori l'anestesia generale (endotracheale). In Europa, è stato usato per molto tempo per una serie di motivi:

  1. questo faciliterà l'onere psicologico per un piccolo paziente;
  2. fornirà al medico le condizioni necessarie per un intervento adeguato.

Metodi di rimozione

Come rimuovere le adenoidi nei bambini? Un metodo comune di rimozione - l'adenotomia - non è l'unica opzione. Oggi esiste un'ampia selezione di metodi di rimozione. Le persone vengono operate utilizzando un microdebrider, il metodo delle onde radio, viene utilizzata l'adenotomia laser... Prenderemo in considerazione i metodi per rimuovere le adenoidi in modo più dettagliato.

Rimozione classica senza anestetici

Nella versione classica dell'escissione dei tessuti, la rimozione è abbastanza veloce. I genitori sono spesso interessati a quanto tempo richiede la procedura. L'intero processo di rimozione non richiede più di dieci minuti. Il bambino viene scortato in ufficio, si siede o si sdraia in un posto preparato (a volte lo è).

Ai bambini piccoli viene iniettato un sedativo e anestetizzato nel loro naso. Quindi un oggetto curvo viene inserito nella cavità orale - un adenotoma. Il coltello viene spinto al palato molle e taglia i tessuti non necessari. Il sanguinamento dopo queste manipolazioni è insignificante. Il bambino viene portato in reparto in modo che possa sdraiarsi e allontanarsi dagli effetti delle droghe.

Il vantaggio di questo metodo sono le azioni rapide di un medico e la capacità di un piccolo paziente di tornare immediatamente a una vita "attiva". Meno: il medico non vede completamente la cavità orale e può fare qualcosa di sbagliato.

Rimozione endoscopica

La rimozione endoscopica viene utilizzata se il tessuto ricresce dopo la rimozione. Una bocca speciale viene inserita nella bocca, che trasmette l'immagine allo schermo del monitor e il medico vede l'immagine completa. La chirurgia nei bambini viene di solito eseguita in anestesia generale. La rimozione endoscopica impedisce la possibilità di recidiva.

Adenotomia laser

La coagulazione (fascio fisso) è selezionata per un grande volume di tessuto e la vaporizzazione (rimozione strato-strato di adenoidi) è selezionata per piccoli. La chirurgia laser non provoca dolore, non richiede il ricovero in ospedale, i tessuti dopo che il processo è rapidamente ripristinato. Il rischio di complicanze è basso.

Adenotomia del rasoio (escissione)

Per tagliare il tessuto, il medico introduce un bisturi curvo o uno strumento per rasoio attraverso i passaggi nasali. Dopo l'operazione, vengono inserite le turundas. I vantaggi di questo metodo: il medico controlla il tessuto da tagliare, il sanguinamento è minimo o completamente assente, si verificano raramente complicazioni. Questa è l'opzione "classica" per sbarazzarsi di adenoidi..

Metodo delle onde radio

In questo caso, l'operazione viene eseguita utilizzando l'apparato Surgitron. Ha un ugello speciale (adenotome di onde radio). L'adenoide viene tagliato in un solo movimento, mentre i vasi vengono cauterizzati in modo che non vi sia sanguinamento. Questo è un metodo moderno e tecnicamente avanzato. Il periodo di recupero dopo tale operazione è molto breve.

Complicanze dopo l'intervento chirurgico e il recupero

La complicazione più comune dopo l'escissione delle adenoidi è il sanguinamento. Di norma, viene osservato per diverse ore dopo l'operazione. Se il sangue entra nel tubo uditivo, esiste il rischio di otite media. La possibilità di conseguenze dipende dalla professionalità e attenzione del medico.

In rari casi, la temperatura corporea del paziente aumenta, ma non dura a lungo. Tra le altre cose, può verificarsi una ricrescita della vegetazione adenoidea, ma questo può essere evitato se si tratta la scelta dell'anestesia e il metodo di rimozione con responsabilità.

Il periodo postoperatorio nei bambini di solito procede senza disagio. Potrebbero esserci problemi respiratori dovuti all'edema, ma possono essere eliminati usando gocce nasali..

Controindicazioni per la rimozione di adenoidi

L'operazione per rimuovere le adenoidi non è disponibile per tutti. È controindicato nella tubercolosi, grave infiammazione infettiva, forma scompensata di diabete. È anche vietato condurlo a pazienti con malattie del sistema cardiovascolare e con tale disturbo come bassa coagulazione del sangue. L'età del paziente può essere un ostacolo: fino a tre anni di chirurgia non sono desiderabili. E infine, l'operazione non viene eseguita durante il primo mese dopo qualsiasi vaccinazione.