Image

Cause e sintomi di edema di Quincke. Servizio di pronto soccorso

Oggi l'edema di Quincke è inteso come una condizione acuta di gonfiore della pelle, delle mucose, che raggiunge in profondità il grasso sottocutaneo.

Molto spesso, il gonfiore si trova sul viso, diffondendosi alle mucose dell'occhio, della cavità orale, della faringe e della laringe. Ma ci sono casi di danni al tratto gastrointestinale, alle meningi e alle articolazioni.

L'edema si sviluppa abbastanza rapidamente e si riferisce a condizioni di emergenza che richiedono cure mediche immediate. Fortunatamente, questa pericolosa condizione si sviluppa solo nel 2% di tutte le reazioni allergiche.

Può colpire persone di qualsiasi età, ma più spesso sono colpiti bambini e donne..

In precedenza, l'edema era spesso chiamato angioedema, suggerendo che la sua ragione principale è una reazione vascolare agli impulsi nervosi eccessivi nelle persone irritabili con un sistema nervoso facilmente eccitabile. La scienza moderna non supporta questa posizione.

Dalla storia

I segni dell'angioedema furono osservati dai medici già nel XVI secolo, prima del professore tedesco Quincke, in onore del quale era stato nominato. Ad esempio, l'italiano Marcello Donato notò questa condizione già nel 1586, ma, ahimè, non ottenne gli allori.

Questa storia ebbe inizio nella provincia prussiana dello Schleswig-Holstein nel 1882.

Piuttosto, nella piccola città di Kiel, dove il Mar Baltico raggiunge il cuore della città e dove l'elemento principale è l'acqua. Ciò è accaduto a giugno, quando Kiel Bay ha visto per la prima volta una regata marittima e il vento del Baltico ha tirato forte le vele di venti yacht.

La signora Weber stava per morire. Al mattino era ancora completamente in salute e aveva persino negoziato un paio di aringhe in un mercato del pesce. Ma poi è riuscita a bere una tazza di cioccolato, una nuova varietà di cui è stata portata al negozio coloniale solo questa settimana, e che aveva provato tutto questo una volta prima.

Fortunatamente, il professor Heinrich Ireneus Quincke, la cui sfortunata donna serviva come cuoca, in quel momento stava per andare all'università nel suo ufficio, dove era a capo del dipartimento di malattie interne. Pertanto, quando Frau, spaventata e sibilante dal soffocamento, volò dentro con alcali invece di occhi e un viso gonfio, riuscì rapidamente a darle il primo soccorso e le impedì di andare dagli angeli di Pasqua, che adorava tanto ricamare.

Perfino il futuro Kaiser Wilhelm, colpito dalla Kiel "Parade of Old Pans", si stava avvicinando al suo palazzo nei Paesi Bassi, e presso le tipografie dell'Università di Kiel avevano già pubblicato una monografia del professor Quincke sull'angioedema della pelle, del tessuto sottocutaneo e delle mucose, che quasi uccise il frau Weber. Più tardi, gli inglesi e gli americani iniziarono a chiamare l'edema con il nome del dottor Quincke, che abbastanza radicò nel mondo medico.

Cause dell'edema di Quincke

I meccanismi di sviluppo dell'edema di Quincke possono essere duplici:

  • reazione allergica
  • aumento della permeabilità della parete vascolare sullo sfondo delle caratteristiche ereditarie del sistema del complemento (proteine ​​del sangue speciali responsabili della difesa immunitaria)

Edema allergico

L'edema si sviluppa con un meccanismo di reazione istantanea. Vari allergeni agiscono come provocatori, che sono suddivisi in:

  • infettivo (funghi, batteri, virus)
  • non infettivo, che a sua volta include:
    • famiglia (polvere e acari epidermici)
    • insetto (saliva e veleni per insetti)
    • verdura (polline di alberi ed erbe)
    • epidermico (forfora e peli di animali, squame di pesce)
    • medicinale
    • cibo (uova, caffè, cioccolato, miele, agrumi, frutti di mare, ecc.)
    • industriale (fenoli, mentolo, trementina, ecc.)

Al primo contatto con l'allergene, il corpo risponde con la preparazione di mastociti e basofili, secernendo immunoglobuline di classe E.

In caso di inalazione ripetuta, alimentazione, assorbimento attraverso le mucose o la pelle dell'allergene e il suo ingresso nel sangue, i basofili e i mastociti lo riconoscono, scompongono e rilasciano un gran numero di sostanze biologicamente attive o mediatori infiammatori nel flusso sanguigno (istamina e sostanze simili).

Di conseguenza, si sviluppa uno spasmo dei capillari, l'uscita della parte liquida del plasma dai vasi nello spazio intercellulare. L'acqua penetra particolarmente facilmente nelle aree in cui è presente molta fibra sciolta:

  • palpebre, labbra, viso, collo
  • parte superiore del torace, mani
  • piedi, genitali

Si sviluppa un massiccio edema. Questo meccanismo è più comune negli adulti con un sistema immunitario maturo ed ereditarietà allergica..

Fattore ereditario

Invece di una casa estiva o un appartamento, un certo numero di persone eredita un sistema di complementi che provoca una risposta immunitaria quando ingerito:

  • sostanze aliene
  • infezioni
  • e anche con lesioni
  • o stress intenso

Come risultato di questa risposta, anche i basofili vengono distrutti e i mediatori infiammatori vengono espulsi. Quindi gli stessi allergeni provocano l'edema di Quincke già al primo contatto con il corpo, senza l'attivazione preventiva dei mastociti e senza il rilascio di immunoglobuline E.

Con questo meccanismo, l'edema Quincke si sviluppa nei bambini piccoli fino a tre anni e negli individui con un sistema di complementi eccessivamente attivo. Molto spesso reagiscono alle punture di insetti e serpenti..

Fattori indiretti

Altri fattori che contribuiscono al verificarsi dell'edema di Quincke includono:

  • malattie del sistema endocrino
  • infestazioni da elmintici o malattie parassitarie (vedi segni di vermi nell'uomo)
  • alcune malattie degli organi interni

Sintomi dell'edema di Quincke

Va detto subito che l'edema si sviluppa molto rapidamente: solo un breve periodo di tempo (da alcuni minuti a mezz'ora) può passare da una nuvola di polline o una tazza di caffè bevuta nel naso a una terrificante vista di angioedema.

Rigonfiamento

Con qualsiasi localizzazione dell'edema, una persona può provare una sensazione di ansia o persino paura della morte:

  • Prima di tutto, il viso e le sue parti si gonfiano: palpebre, labbra, guance, punta del naso, orecchie.
  • Tutto questo diventa gonfio, gli occhi si restringono agli alcali e iniziano a lacrimare.
  • La pelle diventa pallida, diventa calda e si allunga.
  • Il gonfiore è denso e non ci sono quasi tracce di pressione.
  • L'edema può anche diffondersi al collo, alla parte superiore del torace e all'addome..
  • In alcuni casi, le mani si gonfiano, trasformando le dita in salsicce e la parte posteriore delle mani in cuscini.
  • Sono anche noti casi di gonfiore dei piedi e dei genitali, nonché della pelle addominale..
  • Certo, il gonfiore è di gravità variabile e uno dei pazienti fugge con solo lievi cambiamenti nell'aspetto.

Questi sono segni molto impressionanti, ma non i più formidabili dell'edema di Quincke. La situazione è molto peggiore quando appare insieme alla bruttezza esterna del viso:

Ciò indica che l'edema si è diffuso ai tessuti molli della laringe, ha interessato le corde vocali e sta già scendendo nella trachea.

Se non inizi immediatamente a prendere misure in questa fase, puoi facilmente diventare testimone di come il paziente diventa blu davanti ai suoi occhi, sviene e soffoca fino alla morte. Ma anche in questa fase non dovresti arrenderti, perché la respirazione artificiale può spingere leggermente le pareti gonfie delle vie aeree e la squadra di ambulanze che è arrivata durante questo periodo eseguirà tutte le misure urgenti e avrà il tempo di stipare la lama del laringoscopio nella gola della vittima..

Forma gastrointestinale di edema di Quincke

Si manifesta sotto forma di disturbo alimentare acuto e si verifica con i fenomeni di gastrite allergica, in cui gli allergeni alimentari attaccano la parete dello stomaco e si accumulano eosinofili e basofili, dopo la distruzione della quale si verifica uno spasmo vascolare e appare un gonfiore. Un modello simile si osserva nell'intestino..

  • La persona inizia a soffrire di dolore acuto nella regione epigastrica o vicino all'ombelico, nell'addome laterale
  • Appare nausea, formicolio della lingua e del palato, vomito del cibo mangiato, quindi si uniscono feci molli

Edema delle membrane meningee

Questo dà una clinica di meningite sierosa:

  • Mal di testa, fotofobia
  • Intorpidimento dei muscoli occipitali, a causa del quale è difficile portare il mento al petto (vedere i primi segni di meningite nei bambini e negli adulti)
  • La tensione dei gusci del cervello da parte dell'edema non consente al dolore di sollevare la gamba non piegata di un paziente disteso, ma diminuisce quando il paziente getta la testa all'indietro o giace su un fianco con le gambe verso il basso (posa di un cane da caccia o grilletto).
  • Nausea e vomito di origine centrale sono caratteristici, possono comparire convulsioni.

Per l'onore del professor G.I. Quincka vorrebbe notare che la principale procedura diagnostica (e in parte terapeutica) per la meningite, che consente di prendere il liquido cerebrospinale per l'analisi e abbassarne la pressione, chiamata puntura spinale, gli è stata proposta per la prima volta.

Forma comune

La forma articolare dell'edema porta all'edema non infiammatorio della membrana sinoviale delle articolazioni, a un cambiamento nella loro configurazione e alla mobilità ridotta.

Edema di Quincke con orticaria

Anche questa combinazione non è rara. Oltre al gonfiore della pelle, delle mucose e del tessuto sottocutaneo, sulla pelle appare un'eruzione cutanea sotto forma di vesciche di diverse dimensioni, che è accompagnata da prurito o sensazione di bruciore (vedere sintomi e cause dell'orticaria).

L'edema di Quincke è diviso in acuto (fino a sei settimane) e cronico (più di sei settimane), a seconda della durata dei sintomi..

Sintomi nei bambini

I bambini soffrono di angioedema abbastanza spesso.

  • Più bambini vengono nutriti con alimenti artificiali durante l'infanzia
  • Più farmaci ricevono, maggiori sono i rischi per lo sviluppo dell'edema di Quincke
  • Allergia domestica: detersivi in ​​polvere, shampoo e schiume da bagno, ammorbidenti
  • il cibo è supportato - rifiuto precoce dell'allattamento al seno e trasferimento del latte di mucca alle proteine ​​(vedere se è possibile bere latte per un bambino di età inferiore a 2 anni), cibo ricco di coloranti e addensanti
  • e droga - gli antibiotici per qualsiasi motivo, le vaccinazioni da tutto il mondo, non capiscono i multivitaminici per cosa (vedi compresse per aumentare l'immunità)

Di conseguenza, una clinica di edema di Quincke può apparire in un bambino nei primi mesi e persino nei giorni di vita.

Per i neonati e i bambini di età inferiore ai 3-4 anni, la natura non allergica dell'edema, dovuta a una predisposizione ereditaria e alla reazione del complemento, è più caratteristica. In questo caso, la morte di un bambino per morte improvvisa sullo sfondo di edema laringeo può raggiungere un quarto di tutti i casi.

  • I bambini hanno maggiori probabilità rispetto agli adulti di rispondere a una clinica di edema gastrointestinale e sintomi meningei.
  • Ma la sindrome articolare per loro è meno caratteristica
  • Una forma allergica di edema di Quincke nella pratica dei bambini appare spesso insieme all'orticaria o all'asma bronchiale, mentre il dolore addominale per questa forma di edema non è caratteristico

L'edema laringeo è il sintomo più terribile, alle prime manifestazioni di cui è necessario chiamare un'ambulanza. Il restringimento del lume della laringe può attraversare quattro fasi, che sono abbastanza lisce durante l'edema di Quincke e si adattano in un breve periodo di tempo.

  • La stenosi di 1 ° grado è ancora compensata e consente al bambino di respirare senza respiro corto. Ma con lo sforzo fisico, appare già la retrazione della tacca superiore dello sterno e l'area sopra l'ombelico.
  • Nel secondo grado, il bambino diventa pallido, la sua regione nasolabiale diventa blu e appare un battito cardiaco. In questo momento, i tessuti sperimentano la fame di ossigeno, il cervello soffre. Il bambino è ansioso, eccitato. L'intero petto e i muscoli addominali sono coinvolti nella respirazione..
  • Il terzo grado è l'insufficienza respiratoria (cianosi delle labbra, delle dita, del pallore, della sudorazione). Il bambino aspira l'aria con il rumore, non gli viene quasi mai inspirato ed espirato.
  • Il quarto grado è soffocamento stesso con respiro superficiale, rallentamento dei battiti del cuore, inibizione o perdita di coscienza.

Pronto soccorso per l'edema di Quincke

In questa parte parleremo di auto-aiuto e mutua assistenza:

  • Il primo evento che dovrebbe essere condotto con lo sviluppo dell'edema di Quincke è la chiamata del team di ambulanze. Se l'ambulanza ovviamente non arriva, ma piuttosto per portare o trascinare il paziente all'istituto medico più vicino, trascinalo completando il punto due o tre.
  • Il secondo sta prendendo un antistaminico a portata di mano (in un dosaggio adeguato all'età, preferibilmente sotto la lingua).
  • In assenza di antistaminici o altri farmaci allergici, riempiamo la bocca di un adulto o un adolescente con naftitina banale (gocce nel naso) alla dose di 2-3 gocce o gocciolamento nel naso
  • Rassicuriamo il paziente, apriamo le prese d'aria, liberiamo il collo e il torace dai vestiti stretti, rimuoviamo i gioielli (catene, orecchini, ecc.). Prendiamo il bambino tra le braccia, non urliamo e non isteria.
  • Se l'allergene è noto, rimuoverlo se possibile..
  • Applicare freddo sul sito dell'edema.
  • Se una persona sviene, eseguiamo la respirazione artificiale.
  • I parenti dei pazienti con edema ricorrente di solito conoscono il prednisolone e sono in grado di amministrare in modo indipendente questo farmaco per via intramuscolare..

Ricorda che la vita di una persona può dipendere da azioni coordinate e ragionevoli fin dai primi minuti dello sviluppo dell'edema di Quincke..

Pronto soccorso per l'edema di Quincke

Arriva il momento di ricevere assistenza medica qualificata da un'ambulanza o da personale ospedaliero o policlinico:

  • Sospensione del contatto con l'allergene
  • L'edema di Quincke su uno sfondo di bassa pressione sanguigna richiede la somministrazione sottocutanea di una soluzione allo 0,1% di adrenalina alla dose di 0,1-0,5 ml
  • Glucocorticoidi (prednisolone gimisuccinate 60-90 mg somministrato per via endovenosa o intramuscolare o desametasone 8-12 mg per via endovenosa)
  • Antistaminici: suprastin 1-2 ml o clemastina (tavegil) 2 ml per via endovenosa o intramuscolare

Con edema laringeo:

  • Cessazione dell'allergene
  • Inalazione di ossigeno
  • Soluzione salina 250 ml per via endovenosa
  • Adrenalina (epinefrina) 0,1% -0,5 ml per via endovenosa
  • Prednisolone 120 mg o desametasone 16 mg per via endovenosa
  • Se le misure sono inefficaci, intubazione tracheale. Prima di questo: atropina solfato 0,1% -0,5-1 ml per via endovenosa, midazolam (dormicum) 1 ml o diazepam (relanio) 2 ml per via endovenosa, ketamina 1 mg per kg di peso per via endovenosa
  • Bonifica del tratto respiratorio superiore
  • Un singolo tentativo di intubare la trachea. In caso di inefficienza o incapacità di eseguire - conicotomia (dissezione del legamento tra la cartilagine cricoide e tiroidea), ventilazione meccanica
  • ricovero

In assenza di edema laringeo, il ricovero in ospedale è indicato per i seguenti gruppi di pazienti:

  • bambini
  • se l'edema di Quincke si è sviluppato per la prima volta
  • grave decorso dell'edema di Quincke
  • gonfiore con i farmaci
  • pazienti con gravi patologie cardiovascolari e respiratorie
  • persone vaccinate alla vigilia di qualsiasi vaccino
  • ARVI recente, ictus o infarto

Terapia dell'edema Quincke

In condizioni fisse, continuano le misure per sopprimere le allergie:

  • la nomina di antistaminici, glucocorticoidi
  • Viene eseguita la terapia per infusione endovenosa - per aumentare il volume del sangue circolante e filtrare gli allergeni attraverso i reni, usando una soluzione salina, inibitori della proteasi (contracale), acido epsilonaminocaproico
  • l'acido epsilonaminocaproico è indicato per l'edema pseudo-allergico in dosi di 2,5-5 g al giorno per via orale o endovenosa
  • Viene utilizzata la diuresi forzata: lasix, furosemide alla fine della terapia infusionale
  • L'ascorutina può essere prescritta per ridurre la permeabilità vascolare
  • enterosorbimento (Polyphepan, Carbone attivo, Enterosgel, Filtrum STI, Polysorb) è anche indicato, a causa del quale gli allergeni alimentari nell'intestino si legano.

Ha senso fornire dati sulle ultime tendenze nel campo dei farmaci antiallergici, il cui trattamento viene effettuato nel periodo acuto dell'edema di Quincke e tra episodi di angioedema ripetuto.

  • Antistaminici di prima generazione: cloropiramina (suprastin), prometazina (pipolfen, diprazina), fenarolo (chifenadina), feniramina (avil), dimetinden (fenistil), tavegil (clemastina), mebidril (omeril, diazolina) agiscono rapidamente dopo le 15-20 minuti). Efficace nel fermare l'edema di Quincke, ma causa sonnolenza, allunga il tempo di reazione (controindicato per i conducenti). Agire sui recettori dell'istamina H-1
  • La seconda generazione blocca i recettori dell'istamina e stabilizza i mastociti, da cui l'istamina entra nel flusso sanguigno. Ketotifen (zaditen) rimuove efficacemente lo spasmo delle vie aeree. È indicato con una combinazione di angioedema con asma bronchiale o malattie ostruttive bronchiali.
  • Gli antistaminici di terza generazione non inibiscono il sistema nervoso centrale, bloccano i recettori dell'istamina e stabilizzano le pareti dei mastociti:
    • Loratadina (clarisens, clarithin)
    • Astemizole (Astelong, Hasmanal, Istalong)
    • Semprex (acrivastina)
    • Terfenaddin (teridina, traksil)
    • Allergodil (Acelastinum)
    • Zirtek, Cetrin (cetirizina)
    • Telfast (fexofenadina)
    • (vedi l'elenco di tutte le pillole allergiche).

La scelta dei farmaci viene effettuata con le seguenti preferenze:

  • Nei bambini di età inferiore a: Fenistil
  • 12 mesi a quattro anni: loratadina, cetirizina
  • Cinque a dodici: Cetirizina, Loratadina, Terfenadina, Astemizole
  • Per le donne in gravidanza: Astemizol, Loratadin, Telfast
  • Per l'allattamento: feniramina e clemastina
  • Con patologie epatiche: come nei bambini
  • Con insufficienza renale: come per le donne in gravidanza

Pertanto, l'edema di Quincke, i cui sintomi e il trattamento sono descritti sopra, è più facile da prevenire che da interrompere. Ai fini della prevenzione, è consigliabile ridurre il numero di allergeni domestici e alimentari, cercare di evitare farmaci irragionevoli e alle prime manifestazioni di eventuali reazioni allergiche (dermatite, orticaria, rinite stagionale, congiuntivite o asma bronchiale), consultare un allergologo.

L'edema di Quincke

L'edema di Quincke è una condizione acuta di gonfiore della pelle, delle mucose e del grasso sottocutaneo, che è il risultato di una reazione allergica, accompagnata da una maggiore produzione di istamina e infiammazione dei vasi sanguigni.

I sintomi più comuni dell'edema di Quincke negli adulti compaiono sul viso, diffondendosi alla mucosa della faringe e della laringe. Anche colpiti sono organi interni, meningi, articolazioni.

Il gonfiore si sviluppa estremamente rapidamente ed è considerato una condizione urgente che richiede cure mediche urgenti..

Cos'è?

L'edema di Quincke (angioedema, orticaria gigante, edema trophoneurotico, edema angioneurotico) è una reazione allergica improvvisamente acuta del corpo, caratterizzata da un forte gonfiore delle mucose, della pelle e del grasso sottocutaneo.

Tipicamente, l'edema Quincke si sviluppa sul collo, sulla parte superiore del busto, sul viso, sulla parte posteriore dei piedi e / o delle mani. Colpisce molto meno spesso gli organi interni, le articolazioni e le membrane del cervello..

Questa manifestazione patologica può svilupparsi in qualsiasi persona, ma il più delle volte si verifica in giovani donne e bambini.

Classificazione

Esistono diverse classificazioni di AO contemporaneamente, ognuna delle quali si basa su uno qualsiasi dei criteri. Quindi, con il decorso della malattia, sono divisi in acuti (che durano meno di 6 settimane) e cronici (oltre 6 settimane). Dalla presenza di orticaria durante un attacco - su un combinato (con eruzioni cutanee, prurito, ecc.) E angiodema isolato.

Tuttavia, la classificazione più completa è considerata dal meccanismo di occorrenza:

  • angioedema ereditario associato a geneticamente determinato e disregolazione del sistema del complemento - un complesso di sostanze direttamente responsabili delle allergie;
  • angioedema acquisito, in cui viene acquisita disregolazione del sistema complementare a causa di disturbi immunitari, infezioni, malattie linfoproliferative;
  • angioedema causato dall'uso prolungato di una delle categorie di farmaci antiipertensivi - ACE-inibitori;
  • edema provocato da ipersensibilità a determinate sostanze - droghe, alimenti, veleno di insetti, ecc.;
  • edema associato a infezioni di vari organi;
  • Edema di Quincke a causa di malattie autoimmuni.

Le più comuni sono 2 forme di angioedema - ereditarie e allergiche:

Cause dell'edema di Quincke

L'edema allergico si basa sulla reazione allergica antigene-anticorpo. Sostanze biologicamente attive rilasciate in un corpo pre-sensibilizzato - i mediatori (istamina, chinina, prostaglandine) causano l'espansione locale di capillari e vene, aumenti della permeabilità microvascolare e sviluppo di edema tissutale. La causa dell'edema allergico può essere l'esposizione ad alimenti specifici (uova, pesce, cioccolato, noci, bacche, agrumi, latte), allergeni medicinali e altri (fiori, animali, punture di insetti).

Nei pazienti con edema Quincke non allergico, la malattia è dovuta all'ereditarietà. L'ereditarietà è dominante. Nel siero dei pazienti, il livello di inibitori delle C-esterasi e della kallikrein è ridotto. In questo caso, l'edema di Quincke, analogamente all'edema allergico, si sviluppa sotto l'influenza di sostanze che causano la formazione di istamina, gli stessi allergeni. L'edema si sviluppa in un corpo sensibilizzato sotto l'influenza di allergeni specifici: fiori, animali, cibo, droghe, cosmetici o non specifici: stress, intossicazione, infezione, ipotermia.

I fattori predisponenti possono essere malattie del fegato, della tiroide (specialmente con la sua funzione ridotta), dello stomaco, delle malattie del sangue, delle malattie autoimmuni e parassitarie. Spesso in questo caso, la malattia acquisisce un decorso cronico recidivante.

In alcuni casi, la causa dell'edema di Quincke non può essere determinata (il cosiddetto edema idiopatico).

Sintomi e primi segni

I principali e primissimi sintomi dell'edema di Quincke nei bambini e negli adulti sono l'insorgenza di edema in luoghi con tessuto sottocutaneo sviluppato - su labbra, palpebre, guance e mucosa orale.

Il colore della pelle non cambia. Il prurito è assente. In casi tipici, scompare senza lasciare traccia in poche ore (fino a 2-3 giorni). L'edema può diffondersi alla mucosa laringea, che può causare difficoltà respiratorie. Allo stesso tempo, si notano raucedine della voce, tosse che abbaia, respiro corto (prima espirazione, poi inalazione), respiro rumoroso, viso iperemico, poi bruscamente pallido. Si verifica un coma ipercapnico e quindi può verificarsi la morte. Si notano anche nausea, vomito, dolore addominale, aumento della peristalsi..

L'edema angioneurotico differisce dall'orticaria ordinaria solo nella profondità della lesione cutanea. Va notato che le manifestazioni di orticaria e angioedema possono verificarsi contemporaneamente o alternate.

Che aspetto ha l'edema di Quincke: foto

Nella foto puoi vedere come l'edema di Quincke si manifesta negli adulti e nei bambini:

Pronto soccorso per l'edema di Quincke

In questa parte parleremo di auto-aiuto e mutua assistenza:

  1. Il primo evento che dovrebbe essere condotto con lo sviluppo dell'edema di Quincke è la chiamata del team di ambulanze. Se l'ambulanza ovviamente non arriva, ma piuttosto per portare o trascinare il paziente all'istituto medico più vicino, trascinalo completando il punto due o tre.
  2. Somministrare un antistaminico (fenkarol, diazolina, difenidramina). Le forme di iniezione di antistaminici sono più efficaci, poiché è possibile che si sviluppi il gonfiore del tratto gastrointestinale e l'assorbimento delle sostanze sia compromesso. In ogni caso, è necessario assumere 1 - 2 compresse del farmaco, se non c'è modo di fare un'iniezione. Il medicinale indebolirà la reazione e alleggerirà la condizione prima dell'arrivo dell'ambulanza.
  3. In assenza di antistaminici o altri farmaci allergici, riempiamo la bocca di un adulto o un adolescente con naftitina banale (gocce nel naso) alla dose di 2-3 gocce o gocciolamento nel naso
  4. Rassicuriamo il paziente, apriamo le prese d'aria, liberiamo il collo e il torace dai vestiti stretti, rimuoviamo i gioielli (catene, orecchini, ecc.). Prendiamo il bambino tra le braccia, non urliamo e non isteria.
  5. Se l'allergene è noto, rimuoverlo se possibile..
  6. Applicare freddo sul sito dell'edema.
  7. Se una persona sviene, eseguiamo la respirazione artificiale.
  8. I parenti dei pazienti con edema ricorrente di solito conoscono il prednisolone e sono in grado di amministrare in modo indipendente questo farmaco per via intramuscolare..

Ricorda che la vita di una persona può dipendere da azioni coordinate e ragionevoli fin dai primi minuti dello sviluppo dell'edema di Quincke..

Pronto soccorso per l'edema di Quincke

Arriva il momento di ricevere assistenza medica qualificata da un'ambulanza o da personale ospedaliero o policlinico:

  1. Sospensione del contatto con l'allergene;
  2. L'edema di Quincke sullo sfondo della pressione sanguigna abbassata richiede la somministrazione sottocutanea di una soluzione allo 0,1% di adrenalina in una dose di 0,1-0,5 ml;
  3. Glucocorticoidi (prednisolone gimisuccinate 60-90 mg viene somministrato per via endovenosa o intramuscolare o desametasone da 8 a 12 mg per via endovenosa);
  4. Antistaminici: suprastin 1-2 ml o clemastina (tavegil) 2 ml per via endovenosa o intramuscolare.

Con edema laringeo:

  1. Cessazione dell'esposizione all'allergene;
  2. Inalazione di ossigeno;
  3. Soluzione salina 250 ml per via endovenosa;
  4. Adrenalina (epinefrina) 0,1% -0,5 ml per via endovenosa;
  5. Prednisolone 120 mg o desametasone 16 mg per via endovenosa;
  6. Se le misure sono inefficaci, intubazione tracheale. Prima di questo: atropina solfato 0,1% -0,5-1 ml per via endovenosa, midazolam (dormicum) 1 ml o diazepam (relanio) 2 ml per via endovenosa, ketamina 1 mg per kg di peso per via endovenosa;
  7. Bonifica del tratto respiratorio superiore;
  8. Un singolo tentativo di intubare la trachea. In caso di inefficienza o impossibilità di esecuzione - conicotomia (dissezione del legamento tra la cartilagine cricoidea e tiroidea), ventilazione meccanica;
  9. ricovero.

In assenza di edema laringeo, il ricovero in ospedale è indicato per i seguenti gruppi di pazienti:

  • bambini;
  • se l'edema di Quincke si è sviluppato per la prima volta;
  • grave decorso dell'edema di Quincke;
  • gonfiore con i farmaci;
  • pazienti con gravi patologie cardiovascolari e respiratorie;
  • persone vaccinate alla vigilia di qualsiasi vaccino;
  • ARVI recente, ictus o infarto.

Trattamento domiciliare

Il trattamento dell'edema di Quincke al di fuori della fase acuta a casa comporta:

  1. Completa esclusione del contatto del paziente con un allergene stabilito se la causa dell'edema si sviluppa come una reazione allergica con sintomi di orticaria.
  2. Brevi cicli di ormoni "bloccano" temporaneamente le reazioni del sistema immunitario, prednisone, desazazone, desametasone. Prednisone. Adulti - fino a 300 mg, i neonati calcolano la dose secondo la formula 2 - 3 mg per kg di peso corporeo del bambino, bambini di età superiore a un anno e scolari di età pari o superiore a 7 anni nello stesso dosaggio. Desametasone per adulti - 60 - 80 mg, per piccoli pazienti - in un dosaggio rigorosamente calcolato in peso: 0,02776 - 0,16665 mg per chilogrammo.
  3. Preparati per rafforzare il sistema nervoso (calcio, acido ascorbico).
  4. Complessi vitaminici, Ascorutina per ridurre la permeabilità vascolare, gammaglobuline.
  5. L'uso di agenti bloccanti l'istamina H1 (antiallergici) per ridurre la suscettibilità all'allergene e bloccare l'ulteriore produzione di istamina. Nel periodo iniziale, Suprastin, Diphenhydramine, Pipolfen, Tavegil sono usati per via intramuscolare, passando all'uso di farmaci antiallergici in compresse di Zirtek, Ketotifen, Terfenadin, Astemizol, Feksofenadin, Loratadin, Akrivastin, Cetirizin.
  • Suprastin: per gli adulti, in media 40-60 mg, dato che la dose per chilogrammo di peso corporeo non può essere superiore a 2 mg. Bambini: da 1 a 12 mesi: 5 mg; da 12 mesi a 6 anni: 10 mg; da 6 a 14: 10-20 mg.
  • Il ketotifene (ad eccezione delle donne in gravidanza) è indicato come un efficace agente antiallergico in combinazione con edema e broncospasmo, che si verificano spesso in pazienti con asma o ostruzione (ostruzione) del tratto respiratorio. Adulti 1 - 2 mg 2 mattina e sera. Bambini da 3 anni - 1 mg (5 ml di sciroppo); da sei mesi a 3 anni - 0,5 mg (2,5 ml) al mattino e alla sera. Il trattamento viene effettuato per 2-4 mesi.

Con l'edema sullo sfondo di eruzioni cutanee e vesciche pruriginose, viene inoltre utilizzato quanto segue:

  • Ranitidina, Cimetidina, Famotidina - farmaci che sopprimono i recettori dell'istamina H2;
  • i cosiddetti bloccanti dei canali del calcio (20-60 mg di nifedipina al giorno);
  • antagonisti del recettore dei leucotrieni (Montelukast, 10 mg al giorno).

Nel trattamento dell'angioedema ereditario ci sono differenze significative rispetto al regime di trattamento standard per l'edema di Quincke. I corticosteroidi e i farmaci antiallergici che non sono utili per il paziente sono completamente inutili e il trattamento improprio dell'angioterapia tempestiva non rilevata di origine ereditaria spesso porta alla morte del paziente.

L'aiuto principale è mirato a colmare il deficit e migliorare la produzione di inibitori del C-1. Nella maggior parte dei casi, utilizzare:

  • infusione di plasma;
  • somministrazione endovenosa di acido tranexamico o aminocaproico;
  • Dose giornaliera di Danazol 800 mg, Stanozolol 12 mg;
  • per la profilassi a lungo termine, l'acido e-aminocaproico viene prescritto in una dose giornaliera da 1 a 4 grammi con un monitoraggio regolare della coagulazione del sangue (due volte al mese). Danazol 100 - 600 mg al giorno.

Dieta e nutrizione

La dieta per l'edema di Quincke è sviluppata tenendo conto di diversi principi fondamentali:

  1. Quando si sviluppa un menu dietetico per un paziente con angioedema, è necessario essere guidati dal principio di eliminazione. In altre parole, i prodotti che possono causare una reazione allergica diretta o crociata devono essere esclusi dal menu del paziente. Il menu dietetico non deve contenere cibi ricchi di ammine, tra cui istamina, cibi con elevate proprietà sensibilizzanti. I prodotti dovrebbero essere il più naturali possibile, privi di additivi alimentari sintetici..
  2. Una dieta nutriente deve essere attentamente studiata; i prodotti esclusi da essa devono essere correttamente sostituiti. Ciò regolerà in modo ottimale la composizione qualitativa e quantitativa del menu..
  3. Il terzo principio è il principio di "funzionalità". I prodotti devono essere utili, mantenere e promuovere una buona salute..

Se segui i suggerimenti e le regole della nutrizione clinica, si osserverà una tendenza positiva. Tuttavia, la terapia dietetica diventa la misura più necessaria, pertinente ed efficace nei casi in cui un determinato prodotto alimentare agisce come un allergene..

I prodotti più comuni che possono causare reazioni "vere" e pseudoallergiche:

  • Pesce e frutti di mare, pollo e uova, soia, latte, cacao, arachidi spesso causano vere reazioni allergiche. Tra gli alimenti vegetali, la maggior parte degli allergeni sono pomodoro, spinaci, banane, uva e fragole.
  • Le reazioni pseudoallergiche possono essere causate dagli stessi prodotti di una vera allergia. È possibile aggiungere cioccolato, spezie, ananas all'elenco.
  • Occorre prestare attenzione nei prodotti del menu contenenti ammine biogene e istamina. Si tratta di pesce (merluzzo, aringa, tonno) e crostacei, formaggio, uova, spinaci, rabarbaro, pomodori, crauti. Chi soffre di allergie dovrebbe scartare il vino.
  • È necessario escludere i prodotti dal menu, che includono composti estrattivi contenenti azoto. Si tratta di legumi (lenticchie, fagioli, piselli), tè nero, caffè e cacao, brodi, carne in umido e fritti e piatti di pesce.

Spesso lo sviluppo di allergie ed edema è causato da integratori alimentari sintetici. Tra questi, conservanti (solfiti, nitriti, acido benzoico e suoi derivati, ecc.) E coloranti (tartrazina, amaranto, azorubina, eritrosina, ecc.), Aromi (mentolo, vaniglia, chiodi di garofano e cannella, glutammati) e stabilizzanti del sapore.

Complicanze e conseguenze

Come accennato in precedenza, la complicazione più pericolosa dell'edema di Quincke che colpisce la laringe o la trachea è l'asfissia, che porta a un coma e possibilmente disabilità o morte.

Se l'edema è localizzato nel tratto gastrointestinale, non viene esclusa una complicazione sotto forma di peritonite, nonché un aumento della motilità intestinale e disturbi dispeptici. In caso di danno al sistema urogenitale, una complicazione può manifestarsi attraverso i sintomi della cistite acuta e lo sviluppo della ritenzione urinaria.

L'ansia più grande è causata dal gonfiore del viso, perché se esiste la possibilità di danni al cervello o alle sue membrane, accompagnati dalla comparsa di sistemi labirintici e sintomi meningiali, tutto ciò rappresenta una minaccia diretta alla vita.

Prevenzione e prognosi

L'esito della patologia di Quincke dipenderà dal grado di manifestazione dell'edema, dalla tempestività delle cure di emergenza. Ad esempio, con una reazione allergica nella laringe in assenza di azioni terapeutiche rapide, il risultato può essere fatale. Se la malattia si ripresenta ed è accompagnata da orticaria per sei mesi, nel 40% dei pazienti la patologia verrà osservata per altri 10 anni e nel 50% - si verifica una remissione prolungata anche senza trattamento preventivo. Un tipo ereditario di angioedema si ripresenterà per tutta la vita.

Un corretto trattamento preventivo e di supporto aiuterà a evitare le ricadute, il che riduce significativamente la probabilità di sviluppare patologie o complicanze. Le misure per prevenire la reazione di Quincke dipendono dal tipo di patologia:

  1. Se c'è una storia di genesi allergica, è importante seguire una dieta, per escludere farmaci potenzialmente pericolosi.
  2. Se fosse possibile riconoscere l'angioedema ereditario, dovrebbero essere evitate infezioni virali, lesioni, assunzione di ACE-inibitori, situazioni stressanti, farmaci contenenti estrogeni.

Edema di Quincke: classificazione, cause, sintomi

indicazioni

Edema di Quincke: classificazione, cause, sintomi

Probabilmente hai sentito parlare dell'edema di Quincke e nelle istruzioni per i farmaci hai incontrato l'angioedema. Questi sono i due nomi per una risposta a uno stimolo allergico..

L'edema di Quincke (angioedema, orticaria gigante) è una reazione allergica acuta, caratterizzata da gonfiore istantaneo e massiccio della pelle, grasso sottocutaneo ed epitelio mucoso. Nella maggior parte degli episodi, l'edema si estende alle aree con grasso sottocutaneo allentato, quindi quando parlano dell'edema di Quincke, rappresentano una persona con collo gonfio, palpebre e parte inferiore del viso. Meno comune è il gonfiore di piedi, mani, organi interni, intestino o sistema genito-urinario.

Devo dire che l'angioedema è una reazione allergica abbastanza comune: ogni decimo abitante del pianeta l'ha sofferto. Secondo le statistiche, molto spesso l'edema di Quincke viene diagnosticato nelle donne di giovane e mezza età.

L'edema di Quincke. Classificazione

Sebbene l'edema di Quincke sembra essere solo una reazione allergica, ha ancora una sua specie. Non ce ne sono molti. L'angioterapia può verificarsi in forma acuta (meno di un mese e mezzo) e cronica (si osserva una manifestazione di una reazione simile a un allergene da 1,5 a 3 mesi e più). Inoltre, l'edema di Quincke può essere isolato (questa è l'unica manifestazione di un'allergia) o combinato con orticaria, asma bronchiale, prurito della pelle e un'eruzione cutanea.

L'edema di Quincke può essere dovuto al meccanismo di sviluppo della reazione:

  • ereditario (con l'aiuto di test di laboratorio, viene stabilito un deficit relativo o assoluto dell'inibitore C1 nel sangue. Ma con l'angioterapia, la sua presenza può cadere nei valori di riferimento);
  • acquisiti;
  • si sviluppa con l'uso di determinati farmaci, sullo sfondo di un'allergia, a causa di alcune malattie, comprese quelle infettive;
  • idiopatico (impossibile identificare un allergene che causa edema).

Cause dell'edema di Quincke

Figura 1 - Le cause dell'edema di Quincke possono essere un morso

Poiché l'angioedema riguarda principalmente le allergie, un allergene può provocare l'insorgenza di edema. Con un'eziologia allergica, l'edema di Quincke può essere accompagnato da ulteriori reazioni corporee alla presenza di un allergene. Può essere broncospasmo o orticaria, inoltre si osserva spesso rinocongiuntivite.

Molto spesso, le cause dell'edema di Quincke sono:

  • prodotti alimentari;
  • polline di piante;
  • farmaci;
  • cosmetici e profumi;
  • prodotti chimici domestici;
  • un morso di un insetto;
  • contatto con un allergene animale;
  • infezione parassitaria;
  • infezione virale;
  • L'edema pseudo-allergico è provocato dall'esposizione a freddo, calore, luce solare, stress, radiazioni.

Sintomi dell'edema di Quincke

Figura 2 - Edema angioneurotico sulle labbra

L'edema si sviluppa molto rapidamente. Di norma, dall'ingresso di un allergene nel corpo umano alla reazione manifesta, passano dai due ai cinque minuti. A volte (spesso con una predisposizione ereditaria), l'angioedema si sviluppa per diverse ore.

Se si verifica l'edema di Quincke, la diagnosi non è difficile. Molto spesso, l'angioedema è localizzato su labbra, palpebre, lingua, guance, laringe.

Per l'edema di Quincke, le seguenti manifestazioni esterne sono caratteristiche:

  • la parte del corpo su cui è localizzato l'edema è di dimensioni maggiori, i suoi contorni sono levigati e la pelle non ha subito cambiamenti;
  • il gonfiore è denso;
  • sensazione di bruciore, prurito e dolore nel sito di edema;
  • una sensazione di tensione nei tessuti catturata dall'edema;
  • la pelle nel sito dell'edema è pallida;
  • ansia, ansia.

Se l'angioedema si è manifestato sugli organi interni, la sua presenza può essere indicata da un "addome acuto", vomito, aumento della peristalsi, nausea, grave diarrea. Con l'edema che colpisce le meningi, si verificano disturbi neurologici: convulsioni epilettiche.

Se parliamo di complicazioni, il gonfiore della laringe, delle tonsille, del palato molle e della lingua spesso porta a soffocamento. Questo succede in ogni terzo episodio dell'edema di Quincke. Se il gonfiore è passato alla laringe, si osserva difficoltà di respirazione (può essere respiro sibilante e rumoroso), tosse, raucedine. Con il gonfiore della laringe, è estremamente difficile per la vittima respirare, tanto meno può respirare. Questo, come sapete, può portare alla morte, pertanto richiede un intervento medico di emergenza.

Il gonfiore della mucosa gastrointestinale porta alla comparsa di un disturbo dispeptico; si possono anche osservare sintomi di peritonite.

Il gonfiore delle mucose del sistema urogenitale può portare a difficoltà a urinare, fino a ritenzione urinaria acuta.

L'edema di Quincke. Diagnostica

Il quadro clinico che si verifica durante l'angioedema consente di effettuare facilmente la diagnosi corretta. Un tale sviluppo di eventi è possibile con la localizzazione dell'edema in aree aperte del corpo. Se stiamo parlando di gonfiore degli organi interni, la diagnosi è più lunga e la rende più difficile. Ma il caso più difficile nella diagnosi dell'edema di Quincke è l'angioedema ereditario, poiché è estremamente difficile identificare il fattore causale specifico che ha causato il suo sviluppo.

Durante le misure diagnostiche, il primo passo è determinare la causa principale di tale reazione dell'organismo. L'edema di Quincke non si presenta proprio così, può essere pericoloso per la vita, più è necessario avvicinarsi alla diagnosi e il paziente deve parlare della sua condizione. Il medico deve necessariamente condurre una raccolta completa di informazioni sulla storia medica. Ecco perché l'allergologo conduce un sondaggio non solo sul benessere del paziente, sulle sue malattie e sugli episodi di reazioni allergiche in passato, ma anche sulla presenza di tali casi nei parenti del paziente. È importante identificare la risposta del corpo a farmaci, cibo, animali, allergeni domestici, fattori fisici, ecc. Durante la diagnosi, può essere prescritto un prelievo di sangue per analisi e / o test cutanei per allergie.

Per quanto riguarda la diagnosi di angioedema ereditario (NAO), la raccolta iniziale di informazioni da parte del paziente e il suo esame approfondito ci consentono di delineare la distinzione tra angioedema ereditario o acquisito. Inoltre, devono essere eseguiti test di laboratorio. Se l'edema di Quincke è ereditario, nella stragrande maggioranza dei casi la reazione allergica aumenterà lentamente (queste sono le poche ore fino a quando si verifica l'edema) e persisterà a lungo. Inoltre, gli antistaminici non funzioneranno, il che è comprensibile, poiché il gonfiore non è causato da un allergene. L'edema ereditario di Quincke colpisce spesso le vie respiratorie e il tratto digestivo. Con NAO, non ci sono reazioni allergiche concomitanti. Cioè, senza orticaria, senza broncospasmo, senza febbre da fieno, ecc. La presenza di tali reazioni aggiuntive è caratteristica dell'edema della genesi allergica.

In caso di respiro affannoso e sibilante, può essere necessario un esame visivo della laringe (laringoscopia). Se si osserva edema nell'area della mucosa gastrointestinale, sono necessari il consulto con il chirurgo e l'endoscopia.

Terapia dell'edema Quincke

Figura 3 - Durante il trattamento, è necessario abbandonare i prodotti contenenti una grande quantità di istamina

Di solito, se una persona ha l'edema di Quincke, verrà ricoverata in ospedale. Ci sono casi in cui l'angioedema è stato sconfitto con l'aiuto di farmaci da banco antistaminici o l'attacco è scomparso da solo. Se l'edema di Quincke minaccia la vita del paziente (ad esempio, gonfiore della laringe e si verifica un attacco di asfissia), la rianimazione deve essere eseguita da specialisti.

Se consideriamo la terapia terapeutica per l'angioedema, allora può essere divisa in due fasi:

  • sollievo di un attacco;
  • trattamento della causa dell'edema - allergie.

Quando si ferma l'attacco, vengono somministrati antistaminici. Le iniezioni sono spesso utilizzate, poiché l'ipotetico gonfiore degli organi interni semplicemente non consente alle sostanze necessarie di penetrare attraverso il tratto digestivo. Inoltre, vengono utilizzati farmaci per restringere i vasi periferici, se il paziente ha una bassa pressione sanguigna o il gonfiore è passato alle mucose del tratto respiratorio, quindi viene utilizzata l'adrenalina. In casi di emergenza, viene eseguita la rianimazione, l'intubazione o la tracheostomia..

Il trattamento della causa principale include l'identificazione dei fattori di rischio, la terapia sintomatica e la prevenzione delle esacerbazioni. Dopo la localizzazione del sequestro e l'inizio della terapia, viene indicata una dieta speciale che esclude l'uso degli alimenti più allergenici. Oltre lo scopo di una tale dieta ci sono prodotti contenenti una grande quantità di istamina o che ne provocano la produzione. Questi sono cacao e prodotti contenenti cacao, fragole, banane, arachidi, formaggi fermentati, crauti, spinaci, pomodori, agrumi, uova, latte, pesce, ecc. La durata di tale regime di trattamento e nutrizione dipende dalla natura del decorso della malattia, dall'attacco stesso e viene calcolata dal medico curante. La terapia sintomatica con farmaci antiallergici è prescritta da un medico nel decorso cronico della malattia, quando l'edema di Quincke appare più di una volta e c'è il rischio di recidiva.

Per quanto riguarda la NAO, il suo trattamento non ha nulla a che fare con la terapia del normale edema di Quincke. Se non riconosci il NAO e inizi a trattarlo in modo errato, alla fine termina con la morte del paziente. Durante l'esacerbazione di NAO, viene eseguita la terapia sostitutiva del deficit di inibitore C1.

Prevenzione dell'edema di Quincke

La prima cosa da fare per prevenire la ricaduta dell'edema di Quincke è identificare la causa dell'insorgenza dell'angioedema e, se possibile, evitare il contatto con l'allergene. Se l'edema si verifica a causa di un qualche tipo di effetto fisico, stress o ha una natura pseudo-allergica, l'influenza di tali fattori deve essere limitata. Senza questa condizione, il trattamento sarà inutile. Inoltre, si raccomanda di prendere da vicino la propria salute e curare i focolai di un'infezione cronica (se presente), poiché indeboliscono il sistema immunitario e consentono agli allergeni di penetrare meglio nel corpo. Per la terapia di mantenimento, periodicamente durante tutto l'anno, è necessario bere corsi di antistaminici prescritti da un medico. Se l'edema non è correlato alla genesi allergica, la terapia è preceduta da esame, consegna di test e campioni. E la prevenzione consiste in una dieta ipoallergenica non specifica che limita il paziente al consumo di determinati alimenti, in particolare quelli con una comprovata allergia ad essi.

Pronto soccorso per l'edema di Quincke

Figura 4 - È necessario chiamare immediatamente un'ambulanza per gonfiore

L'edema di Quincke è una condizione insidiosa che richiede assistenza rapida e competente alla vittima, poiché il più delle volte con un episodio di edema di Quincke, le mucose del tratto respiratorio iniziano a gonfiarsi, che è irto di sovrapposizione, asfissia e morte. Pertanto, è meglio sapere come fornire il primo soccorso in modo da non confondersi.

Quindi, la sequenza di azioni dovrebbe essere la seguente:

  • chiamare un equipaggio di ambulanza;
  • se viene rilevato un allergene, interrompere immediatamente il contatto con la vittima;
  • se il gonfiore è una reazione a una puntura di insetto o un'iniezione con un medicinale, allora si dovrebbe applicare una medicazione a pressione in questo luogo. Se la medicazione è impossibile o difficile, quindi con un impacco freddo o ghiaccio, restringere i vasi nel sito di iniezione (morso), in modo da rallentare il movimento dell'allergene nella circolazione sistemica;
  • dare alla vittima la possibilità di respirare liberamente (allentare il colletto della camicia, allentare i bottoni, cintura sui pantaloni);
  • fornire aria fresca;
  • rassicurare la vittima, stare con lui fino all'arrivo di una squadra di specialisti.

Ricorda che il panico è il principale nemico. Aiuta con calma e sicurezza. Monitora attentamente la tua salute e la salute dei tuoi cari. Se tu o qualcuno dei tuoi parenti avete reazioni allergiche, inclusi episodi di edema di Quincke, è consigliabile avere un braccialetto medico con informazioni sulla malattia.

Edema di Quincke: sintomi e trattamento

Qual è l'edema di Quincke

Il fatto che l'edema di Quincke fosse già noto nel 1982, lo studio di questa malattia iniziò dalla seconda guerra mondiale nei campi fascisti di prigionieri di guerra. Lo scienziato tedesco Heinrich Irenaeus Quincke descrisse e investigò questa condizione, in onore della quale la malattia fu effettivamente chiamata.

L'edema di Quincke è anche un angioedema, una condizione patologica caratterizzata da improvviso gonfiore della pelle, grasso sottocutaneo e mucose. Si verifica principalmente come risposta del corpo alle allergie.

La patogenesi dello sviluppo dell'edema è associata ad un aumento della permeabilità delle pareti dei vasi sanguigni e alla distribuzione irregolare del fluido nei tessuti del corpo.

Cause e fattori provocatori della malattia

L'edema di Quincke appartiene al gruppo di reazioni allergiche di tipo rapido di sviluppo, questo è dovuto al fatto che quando un allergene entra nel corpo umano, inizia a intensivamente e in grandi quantità sviluppa mediatori infiammatori.

I fattori provocatori dell'edema di Quincke possono essere:

  • polvere vegetale e domestica;
  • gas di scarico;
  • cibo ipoallergenico;
  • farmaci (inibitori dell'enzima di conversione dell'angiotensina o antibiotici ad ampio spettro);
  • peli di animali domestici;
  • puntura d'ape e calabrone / ape pungiglione.

Oltre all'eziologia allergica dell'edema di Quincke, si possono anche distinguere:

  • disturbi del sistema endocrino e funzionamento degli organi vitali;
  • patologie infettive acute.

La causa dello sviluppo dell'edema può essere persino l'ipersensibilità alla temperatura e agli stimoli tattili..

Tipi di malattia

  • Edema allergico di Quincke: le cause dello sviluppo di questa forma della malattia sono associate a una maggiore sensibilità del corpo a varie sostanze. Molto spesso, questa forma è una conseguenza delle allergie alimentari..
  • Edema Quincke pseudo-allergico - si sviluppa principalmente come una forma di patologia ereditaria del sistema immunitario, che in tali persone non è in grado di rispondere adeguatamente ai fattori ambientali.
  • Angioedema non allergico: si verifica a causa della reazione del corpo ai farmaci, come gli inibitori dell'enzima di conversione dell'angiotensina (ACE). L'inizio di questo tipo può variare da 1 giorno a diversi mesi dopo la prima dose.
  • Angioedema idiopatico - si verifica per un motivo sconosciuto. Questo tipo è spesso cronico, recidivante e principalmente accompagnato da orticaria..

Il pericolo della forma pseudo-allergica risiede nel fatto che è molto difficile correggere con l'aiuto di metodi medici di trattamento.

Sintomi dell'edema di Quincke

Sintomaticamente, la malattia procede sotto forma di segnalazione e decolorazione della pelle, delle mucose e del tessuto sottocutaneo.

Sensazioni dolorose, di regola, sono assenti in tali pazienti, c'è solo un leggero disagio nella zona interessata.

Nel sito di edema, la pelle diventa di colore pallido, diventa densa ed elastica con la formazione di una piega della pelle.

L'edema di Quincke può manifestarsi sotto forma di orticaria, in tali casi, oltre ai suddetti segni sintomatici, le eruzioni cutanee compaiono sotto forma di macchie e tubercoli sul corpo umano. (guarda questo tipo di edema di Quincke, foto sotto)

Gli elementi istruiti dell'eruzione cutanea hanno confini chiari e sono accompagnati da prurito insopportabile. A causa della pettinatura della pelle, al posto degli elementi compaiono lesioni della ferita.

Questo decorso della malattia è molto scomodo per l'uomo, ma non rappresenta una minaccia particolare per la vita, poiché la lesione si trova negli strati superficiali della pelle.

La localizzazione più comune dei cambiamenti patologici è la parte facciale del cranio e le parti distali (più distanti) del corpo umano (ad esempio le mani).

Una forma estremamente grave della malattia è il gonfiore dei tessuti della laringe della faringe, sintomaticamente si manifesta sotto forma di:

  • profondità respiratoria insufficiente (respiro superficiale);
  • eccitabilità nervosa;
  • abbaiare forte tosse;
  • cianosi, cianosi (colorazione cianotica della pelle nella zona del viso, dovuta alla forte carenza di ossigeno nei tessuti del corpo);
  • coscienza alterata.

Un esame obiettivo di tali pazienti rivela gonfiore del tessuto del palato molle e restringimento del lume della glottide.

Con lo sviluppo di questa condizione nei pazienti, il rischio di morte aumenta e quindi i pazienti richiedono la rianimazione di emergenza.

Una delle opzioni per il decorso della malattia è il gonfiore degli organi interni del corpo umano, questa condizione si manifesta in modo sintomatico sotto forma di:

Diagnosi dell'edema di Quincke

Per la diagnosi della malattia, la più importante è la determinazione del fattore eziologico, che contribuisce alla provocazione dei segni sintomatici. A tal fine, viene effettuato un colloquio approfondito del paziente e un test allergologico (test allergologico).

Come ulteriori metodi diagnostici diagnostici, viene eseguito un esame del sangue e delle urine per determinare il processo infiammatorio e autoimmune.

Terapia dell'edema Quincke

L'obiettivo principale della terapia per l'edema di Quincke è mirato all'eliminazione dei fattori provocatori (fattori scatenanti) della malattia e alla soppressione dei sintomi.

Trattamento farmacologico della malattia:

1. I farmaci antiallergici hanno lo scopo di inibire l'azione di un mediatore dell'infiammazione dell'istamina;

2. I preparati enzimatici vengono utilizzati per ridurre la sensibilità del corpo agli effetti di allergeni specifici;

3. Rinforzo generale del corpo con l'aiuto di un complesso di preparati vitaminici;

I farmaci di emergenza per la malattia sono: desametasone, prednisolone e idrocortisone.

Se non è possibile determinare la causa della malattia, il paziente viene trattato con antistaminici a lunga durata d'azione (Rupafin, Kestin). Questo gruppo di farmaci non è il principale metodo di trattamento, eliminano solo temporaneamente i sintomi della malattia.

Metodi alternativi di trattamento dell'edema di Quincke con l'aiuto di piante medicinali

Misure volte ad eliminare i sintomi patologici.

Bagno alle alghe: le alghe secche (alghe) nella quantità di 150-200 grammi vengono versate con acqua leggermente riscaldata. Dopo che le alghe si gonfiano e aumentano di dimensioni, vengono versate nel bagno. La procedura di trattamento viene eseguita per mezz'ora.

Gli elementi strutturali che compongono le alghe hanno un effetto antiedematoso e contribuiscono all'eliminazione accelerata delle sostanze allergiche dal corpo.

Tè di foglie di betulla: 15 grammi di foglie di betulla essiccate e tritate vengono versate con un bicchiere di acqua bollente, la miscela risultante viene infusa per 20 minuti e bevuta. Tale tè viene utilizzato due tre volte al giorno..

La pianta ha un pronunciato effetto diuretico e allevia il gonfiore dei tessuti. Le foglie di betulla sono anche raccomandate per l'ipertensione arteriosa, patologie acute e croniche del sistema urinario.

Importante! La terapia con piante medicinali deve essere eseguita sotto la supervisione del medico curante per prevenire lo sviluppo di complicanze.

Il trattamento a casa con la medicina tradizionale viene effettuato al fine di rafforzare il corpo..

Raccolta da un complesso di piante medicinali per il trattamento dell'edema Quincke a casa:

Per la preparazione della raccolta di erbe, tali piante medicinali sono utilizzate come:

  • cicoria;
  • menta;
  • erba di grano;
  • semprevivo;
  • equiseto e camomilla;

La miscela di piante medicinali è accuratamente miscelata..

Un cucchiaio di raccolta di erbe viene versato con 250 ml di acqua e infuso per tre ore. Un'infusione di 100 ml viene presa da 2 a 3 volte al giorno..

Attenzione! La terapia con l'aiuto della medicina tradizionale ea casa senza la supervisione di un medico può portare a gravi conseguenze per la salute umana. Pertanto, consultare un medico.

Pronto soccorso per l'edema di Quincke

Se viene rilevato un paziente con segni sintomatici pronunciati dell'edema di Quincke, il pronto soccorso deve innanzitutto essere basato su una chiamata d'emergenza urgente.

Le azioni di follow-up dovrebbero essere eseguite conformemente al piano:

  • spostare la persona interessata in un'area ben ventilata;
  • se è noto e possibile, è urgente eliminare i fattori della malattia;
  • gli indumenti schiacciati devono essere rimossi da una persona;
  • se ci sono farmaci ormonali nell'armadietto dei medicinali, come desametasone o prednisolone, il contenuto della fiala deve essere versato sulla mucosa sotto la lingua. A causa dei plessi vascolari ben sviluppati, i farmaci vengono rapidamente assorbiti e agiscono all'istante;
  • un oggetto freddo dovrebbe essere applicato al sito di localizzazione dell'edema;
  • fai in modo che la vittima beva costantemente acqua arricchita con microelementi e sali, per questo puoi usare acqua alcalina specializzata o preparare una soluzione di un litro d'acqua e un cucchiaino di bicarbonato di sodio;
  • il paziente deve assumere una compressa di qualsiasi antistaminico;

Le misure di pronto soccorso attuate correttamente e coerentemente non solo alleggeriranno notevolmente le condizioni di una persona, ma salveranno anche vite.

Nei casi in cui la causa dello sviluppo di questa condizione è stata espressa gonfiore dei tessuti della faringe, dovresti provare a rilasciare il tratto respiratorio superiore. Senza questo stadio della misura di rianimazione, la vittima morirà per un forte attacco di soffocamento.

In caso di impossibilità di assicurare il passaggio dell'aria attraverso la bocca, viene applicata la tracheostomia.

Una tracheotomia viene eseguita sotto forma di taglio della pelle e anelli della cartilagine della trachea lungo la linea mediana del collo, qualsiasi oggetto conduttore d'aria forte, ad esempio il bordo del manico, viene inserito nell'apertura formata.

Attenzione! Una tracheotomia eseguita in modo errato può portare a gravi conseguenze e deve essere eseguita da una persona con conoscenza.

Questa manipolazione fornirà una persona con passaggio d'aria e salverà una vita..

Prevenzione dell'edema di Quincke

Poiché l'edema di Quincke è una malattia allergica nella sua origine, come profilassi, dovrebbe:

  • evitare completamente il contatto con allergeni, se necessario, una persona dovrebbe spostarsi in un'area più sicura e più rispettosa dell'ambiente;
  • rispettare le raccomandazioni dietetiche con l'uso di alimenti ipoallergenici;
  • se la malattia è associata a una predisposizione ereditaria, i pazienti devono ridurre al minimo le lesioni traumatiche ed evitare un intervento chirurgico;
  • con particolare necessità, ai pazienti viene prescritta un'assunzione costante di farmaci ormonali.

previsione

La prognosi per il recupero dipende dalla gravità della malattia. Nelle manifestazioni sintomatiche lievi e minori, l'attacco viene eliminato con successo con l'aiuto della correzione medica.

In situazioni cliniche più gravi, la prognosi per il recupero dipenderà dalla qualità del pronto soccorso e da ulteriori trattamenti qualificati..

La maggior parte dei decessi si verificano in caso di negligenza dei medici e indifferenza dei pazienti stessi.