Image

Hai un'allergia o un raffreddore?

Condividere con gli amici

Starnuti, tosse e naso che cola: cosa facciamo quando questi sintomi si manifestano in tutta la loro bellezza? Molto spesso - iniziamo a trattare un raffreddore. E se non fosse ARI, ma allergia? Dopotutto, i sintomi delle allergie respiratorie e delle malattie respiratorie acute sono facilmente confusi, perché compaiono nella stessa area - la gola e il naso. Tuttavia, sapere come distinguere un'allergia da un raffreddore è estremamente importante. Dopotutto, questo aiuterà in tempo a cercare aiuto e ottenere un trattamento adeguato. E, naturalmente, è importante per i genitori capire come determinare la fonte approssimativa di malessere nel bambino e adottare le misure appropriate.

Possibili cause di allergie respiratorie

L'allergia, che, come sorella gemella di un raffreddore, si manifesta in una persona, può essere causata da un numero enorme di ragioni. Questo, ad esempio, polvere domestica, piante fiorite, spore di muffa, squame dell'epidermide di animali domestici e molti altri. L'ARI in questo caso è virale, batterica, fungina e mista 1, 3, 4.

Hai un'allergia o un raffreddore? Sintomi simili di malattia

Uno dei sintomi più simili è un naso che cola. Nel caso delle allergie, si tratta di rinite allergica, che si presenta come un comune catarro, con un naso chiuso e una sensazione di "solletico", secrezione di muco e un generale peggioramento dell'olfatto. È importante ricordare che la rinite allergica si verifica non solo in primavera o in estate (durante la stagione di fioritura), ma può iniziare in qualsiasi stagione, ad esempio sotto l'influenza di allergeni della polvere domestica o particelle di pelle di animale domestico.
Il secondo camaleonte è la laringite allergica, che è molto simile a un'infiammazione a freddo della laringe o delle corde vocali. Con lui, affrontiamo anche una voce mancante, mal di gola, dolore e persino una tosse secca che “abbaia” 1.

Data la sorprendente somiglianza dei sintomi, solo un operatore sanitario può distinguere tra raffreddore e infezione respiratoria. Per fare questo, avrà bisogno non solo di informazioni sul benessere del paziente e di una storia di come si è sviluppata la malattia, ma anche della capacità di distinguere i segni, oltre a metodi di esame aggiuntivi - test di laboratorio, esame, osservazione 1, 3, 4, 5.

Segni clinici del comune raffreddore e allergie. Impara e ricorda 6

Possibili segni della malattiaAllergia respiratoriaARI
stagionalitàA seconda del tipo di agente patogeno. L'allergia ai pollini ha una stagionalità pronunciata, trasmessa da zecche, famiglia (polvere) o cibo - no.Più spesso nella stagione fredda (autunno, inverno, inizio primavera)
Sintomi di ubriachezzaRaramenteQuasi sempre
Aumento della temperaturaMolto spesso assenteQuasi sempre
Segni di danni a sistemi diversi da quelli respiratori (manifestazioni cutanee, intestinali, ecc.)SpessoRaramente
Ricaduta costante dei sintomiNo
Storia ereditariaPiù spesso gravatoRaramente gravato
Somiglianza di manifestazioni clinicheQuasi sempreRaramente
Cambiamenti negli esami del sangueLivelli di eosinofili aumentatiMolto spesso, leucocitosi (un aumento del numero di leucociti), ESR accelerato e altri segni di una malattia infettiva.
Allergodiagnosi (ad es. Test cutanei)IndicativoNessun segno
Indicatori di IgE totali e IgE specificheTipicoNo (in assenza di malattie allergiche)

Un medico può capire esattamente cosa deve affrontare una persona, in base all'efficacia della terapia farmacologica prescritta. Spesso viene prescritta una terapia non etiotropica - mirata alla causa della malattia, ma sintomatica - volta a ridurre le manifestazioni cliniche della malattia. In altre parole, gli antistaminici possono eliminare i sintomi delle malattie allergiche 1, 5, ma non l'ARI. Risciacquare le particelle del naso che causano infiammazione può essere efficace in entrambi i casi..

Come distinguere le allergie dai raffreddori

Dall'articolo imparerai come distinguere le allergie dai raffreddori: i principali sintomi e le caratteristiche di ciascuno di essi. Particolare attenzione è rivolta al problema nei bambini e nelle donne in gravidanza..

Allergie e raffreddori sono condizioni che spesso si verificano in modo molto simile, ma rimangono fondamentalmente diverse. Comprendere le differenze tra loro, anche solo per navigare correttamente nei metodi di trattamento e prevenzione necessari, che raffreddori e allergie non hanno molto in comune.

Dopo aver letto il contenuto di questo articolo, avrai una chiara idea delle somiglianze e delle differenze di queste malattie e puoi "fare una diagnosi" con sicurezza ai primi sintomi.

Freddo comune: sintomi comuni

Il raffreddore comune è un concetto puramente colloquiale che non ha un analogo a tutti gli effetti nella terminologia medica ufficiale. "Popolarmente" come raffreddore significa una malattia del tratto respiratorio superiore dovuta a ipotermia, accompagnata da sintomi caratteristici, come:

  • congestione e secrezione nasale (la manifestazione più comune);
  • gola infiammata;
  • tosse;
  • mal di testa;
  • malessere, debolezza;
  • febbre leggera.

In medicina, questa condizione in quasi tutti gli aspetti corrisponde alla rinite acuta non specifica..

La confusione è principalmente causata dal fatto che il meccanismo dello sviluppo del raffreddore comune è chiaramente associato all'ipotermia, come causa principale, mentre nel caso della rinite acuta non specifica o di altre malattie, l'ipotermia non è la ragione, ma solo un fattore che contribuisce all'indebolimento dei meccanismi protettivi e all'attivazione degli agenti infettivi. In questo articolo, proponiamo l'adozione dei concetti di rinite "fredda" e infettiva, ARI, SARS, ecc. per sinonimi.

La causa del "raffreddore" è un'infezione, nella stragrande maggioranza dei casi - un virus. Esistono numerosi virus diversi che possono causare i sintomi descritti. Ma il più delle volte, il ruolo dell'agente patogeno è svolto da rinovirus, coronavirus, adenovirus, virus Koksaki, ecc..

Allergia: una caratteristica della malattia

Questa malattia si distingue per l'ampiezza della sua diffusione: secondo l'OMS (Organizzazione mondiale della sanità), almeno il 40% della popolazione mondiale è ipersensibile a determinati allergeni..

Contrariamente al comune raffreddore, i patogeni infettivi non partecipano quasi mai allo sviluppo di allergie. La base delle allergie è il fenomeno dell'ipersensibilità a determinati allergeni, che sono più spesso:

  • polline di piante (una forma speciale di allergia è la febbre da fieno o "febbre da fieno");
  • polvere domestica;
  • funghi muffa;
  • prodotti alimentari (uova, cereali, latte, miele, noci, ecc.);
  • punture di insetti / punture;
  • medicinali (quasi tutti i medicinali possono causare allergie);
  • e così via.

Le allergie possono verificarsi con una varietà di sintomi. Tutti loro sono divisi in diversi gruppi a seconda della localizzazione: gastrointestinale, pelle, oftalmica, respiratoria e altri. Molti di loro sono molto simili ai raffreddori.:

  • rinite allergica - scarico liquido dal naso di un carattere mucoso, leggero e inodore;
  • bruciore e arrossamento della congiuntiva, lacrimazione;
  • eruzioni cutanee di diversa natura;
  • a causa di edema, irritazione e spasmo dei muscoli lisci del tratto respiratorio superiore, respiro corto, attacchi di asma, respiro sibilante, respiro rumoroso, starnuti.

Caratteristiche comuni e differenze tra raffreddori e allergie

Di solito non si verificano problemi nel distinguere un'allergia dal raffreddore in un adulto. Comune a loro sono diverse manifestazioni comuni:

  • rinite (naso che cola),
  • gola infiammata,
  • deterioramento generale,
  • starnuti o tosse.

In caso di allergie, devi provare a ricordare se potrebbe esserci contatto con l'allergene..

Spesso provocare una risposta immunitaria inadeguata può essere pulire la casa, camminare tra piante o alberi in fiore, mangiare del cibo. Di solito tutti i dubbi scompaiono con un episodio ripetuto, quando diventa evidente la relazione tra ipersensibilità e allergene.

Parametro di confrontoFreddoAllergia
La prima cosa a cui devi prestare attenzione è l'insorgenza della malattiaL'ipotermia precedente parlerà a favore del raffreddore comune
TemperaturaSpesso accompagnato da febbre.Non succede quasi mai

Successivamente, dovresti caratterizzare tutti i sintomi che compaiono, poiché hanno le loro caratteristiche, a seconda della causa. Quindi, come distinguere tra sintomi di allergie e raffreddori:

Gola infiammata

Il mal di gola è più caratteristico del processo infettivo. Innanzitutto, ciò è dovuto alla presenza nella regione del rinofaringe dell'anello linfoide protettivo di Pirogov-Valdeyer. Comprende palatine, trombe, faringee, tonsille linguali. L'anello linfoide è una delle principali barriere immunitarie del corpo..

Quando germi e virus entrano nel corpo attraverso il naso e la bocca, questa è la prima linea che devono attraversare. Allo stesso tempo, le tonsille si infiammano, a seguito di questo processo, aumenta la permeabilità vascolare, si verifica gonfiore. Allo stesso tempo, le tossine dei microrganismi entrano nei tessuti circostanti. Inizia un'ondulazione intensa, si verifica il dolore.

Nelle allergie, l'edema della mucosa è primario, che si sviluppa sullo sfondo dell'azione dell'istamina. Non esiste alcun componente microbico. A questo proposito, sebbene l'edema sia caratteristico, provoca prurito piuttosto che dolore.

Tuttavia, chi soffre di allergie spesso osserva il sudore e la raucedine delle loro voci, che si verificano, ad esempio, nel vento quando il polline entra nelle vie aeree più profondo del solito con l'aria. Con il raffreddore, la tosse sarà più pronunciata, i linfonodi possono aumentare.

Tosse

È anche il raffreddore più comune delle allergie. Con un raffreddore, inizialmente è asciutto, quindi, dopo alcuni giorni, si bagna e con le allergie l'intero periodo della malattia rimane asciutto. Per le allergie, la tosse è spesso accompagnata da prurito alla gola e alla bocca..

Rinorrea

La rinite allergica è caratterizzata da improvvisità, una chiara connessione con l'ingresso di un allergene nel tratto respiratorio superiore. L'edema si sviluppa immediatamente, appaiono abbondanti secrezioni mucose che non hanno colore e odore.

A causa della maggiore gravità dell'edema con rinite allergica, il senso dell'olfatto peggiora più che con un raffreddore e l'allergia associata alla rinite è anche caratterizzata da lacrimazione..

Con il raffreddore, il naso che cola si sviluppa gradualmente, accompagnato da febbre, mal di gola. Lo scarico è più spesso, il colore può essere verdastro, giallo-verde.

Congestione nasale

Si sviluppa spesso con allergie. Ciò accade a causa del gonfiore della mucosa, a seguito del quale aumenta di volume e crea una sensazione di congestione.

Differenze tra allergie e raffreddori nei bambini

Spesso i genitori si rivolgono a uno specialista con la domanda su come distinguere le allergie dai raffreddori in un bambino. Nei bambini, le manifestazioni di raffreddori e allergie in generale non differiscono molto da quelle degli adulti, quindi puoi essere guidato dagli stessi segni.

Di solito, l'aspetto generale del bambino parla a favore delle allergie:

  • ha gli occhi rossi, spesso con lacrimazione,
  • prurito al naso,
  • naso che cola abbondante.

Con il raffreddore, il bambino è di solito letargico, rifiuta il cibo. Lo scarico nasale è giallo, a volte purulento, i cambiamenti negli occhi non sono quasi osservati.

La mancanza di manifestazioni di rinite allergica può interferire con la distinzione di un'allergia da un raffreddore in un bambino.

Quindi, se è molto raro nei bambini in età prescolare, quindi nei bambini non si verifica quasi mai. Spesso i bambini che soffrono di allergie sono irrequieti, piangono molto, si rifiutano di allattare; a volte ci sono disturbi delle feci, sputi.

Differenze tra allergie e raffreddori nelle donne in gravidanza

Quando ti chiedi come distinguere un'allergia da un raffreddore durante la gravidanza, non dovresti aspettarti segni specifici, poiché i sintomi saranno gli stessi.

Le donne in gravidanza, per la maggior parte, sono più a casa, il che significa che sono allergiche agli allergeni domestici, come polvere, cuscini di piume, peli di animali, ecc. Ne consegue che è importante che una donna incinta presti attenzione a migliorare le manifestazioni durante la pulizia o contatto con animali domestici, messa in onda in primavera.

Va notato che una donna incinta dovrebbe proteggersi allo stesso modo da raffreddori e esacerbazioni di malattie allergiche. Entrambi questi problemi influenzano negativamente il feto, specialmente nel primo trimestre..

Un'allergia può raffreddare?

L'allergia è una condizione patologica accompagnata da infiammazione e meccanismi immunitari compromessi, contro i quali il corpo diventa più vulnerabile alle infezioni e aumenta la probabilità di un raffreddore. Inoltre, e viceversa, un malato di allergia che ha un raffreddore ha molte più possibilità di soffrire un'altra esacerbazione di un'allergia con un raffreddore.

Un'altra opzione: la presenza di ipersensibilità alle sostanze disponibili come parte delle medicine per il raffreddore. Quindi, ad esempio, a volte si verificano allergie alle polveri fredde..

Nel trattamento del raffreddore sullo sfondo delle allergie, è importante non ricorrere all'aiuto di vari decotti e tinture di erbe, preparati contenenti miele, poiché, nonostante la loro origine naturale, sono potenziali allergeni.

Dovresti anche dare la preferenza alle forme più semplici di rilascio di farmaci, che contengono il minor numero possibile di dolcificanti, coloranti o aromi, che è importante ricordare quando si tratta un raffreddore in un bambino con allergie, poiché molti eccipienti vengono spesso aggiunti ai preparati dei bambini.

La scelta giusta sarebbe quella di utilizzare antistaminici, poiché inibiscono contemporaneamente lo sviluppo di allergie e riducono l'infiammazione, i farmaci antivirali (nei primi giorni della malattia). Esistono altri farmaci contro il raffreddore per le allergie, ad esempio: decongestionanti, steroidi topici, farmaci antinfiammatori non steroidei.

Di solito non viene eseguito un test allergenico per il raffreddore. In alcuni casi, il medico prescrive tale analisi al fine di escludere la presenza di una componente allergica nella malattia.

Il sintomo predominante di un raffreddore è forse il dolore. Che si tratti di mal di testa, negli occhi o nella gola, ossa doloranti, ecc. Voglio sdraiarmi, chiudere gli occhi nel silenzio e nell'oscurità e dormire. Il "giocatore" centrale delle allergie è il prurito. Prurito agli occhi, naso, gola, non ti consente di pensare a nient'altro.

Distinguere tra raffreddore e allergie, in linea di principio, non è molto difficile. La cosa più importante è non perdere l'aspetto di uno sullo sfondo dell'altro. È importante che non si verifichino ritardi di trattamento e benessere..

Come determinare se hai un'allergia o un raffreddore

Solo i medici possono distinguere le allergie dal raffreddore. Pertanto, non bere medicine. È necessario comprendere il problema e seguire il regime di trattamento corretto.

Che cos'è un raffreddore

Fin dall'infanzia, abbiamo familiarizzato con i segni spiacevoli di un raffreddore. Questa è una malattia virale, a seguito della quale i batteri infettano il rinofaringe, starnutendo, tossendo, scorrendo il becco. Il dolore all'angina e all'orecchio può essere una continuazione del virus dell'influenza o della SARS. Due motivi: una diminuzione dell'immunità, dovuta a malattie croniche o ipotermia. I raffreddori sono accompagnati da sintomi:

  • dolori ossei, dolore muscolare
  • mal di testa, cattiva salute
  • gola infiammata
  • la temperatura corporea aumenta
  • quelli che hanno il raffreddore di solito mangiano male
  • il muco dal naso è giallastro o verde

Che cos'è un'allergia?

Questa è una risposta peculiare del sistema immunitario a un provocatore. Odore, lanugine di pioppo, polline di fiori, frutta, morsi di animali, muffe possono irritare il corpo. Il corpo sta cercando di affrontare i patogeni, come i nemici. E l'allergia inizia nell'infanzia. In condizioni troppo sterili, come spiegano i medici, i bambini crescono. Pulizia umida dei batteri nelle stanze, trattamento chimico contribuisce al fatto che il corpo si abitua a vivere in condizioni di "serra". Non ha bisogno di combattere con i germi, perché lo fanno per lui. La comparsa di qualsiasi irritante imprevisto è disastrosa per lui. Le allergie molto spesso danno una reazione nelle stagioni. Soprattutto durante il periodo di fioritura delle piante. Si manifesta come naso che cola, mal di gola, arrossamento degli occhi. In generale, è molto simile al raffreddore negli adulti e nei bambini..

Qual è la differenza tra un'allergia e un raffreddore

Dall'infanzia, tutti sanno che con il raffreddore, la temperatura aumenta. E durante la reazione del sistema immunitario non può esserci calore. Il moccio freddo di solito può avere una variazione di tonalità e densità. Con le allergie, il fluido che scorre rimane chiaro. Una persona non sperimenta uno stato "rotto". Ha un buon appetito.

Le allergie sono caratterizzate da cambiamenti di stato, in altre parole, più è vicino l'allergene, peggiore è il paziente. Non appena si perde il contatto con l'irritante, la persona allergica guarisce immediatamente e tutti i sintomi scompaiono. Le infezioni reali possono progredire. Chi soffre di allergie di solito starnutisce molto forte, senza fermarsi. I raffreddori starnutiscono più piano e meno.

Un'allergia è accompagnata da un prurito. O è un'eruzione cutanea sulle mani, se una persona è malata di orticaria. Spesso prurito agli occhi. Mal di gola, con linfonodi che diventano grandi e duri.
Mancanza di respiro si verifica con gonfiore delle mucose, quando si manifesta una reazione allergica.

Puoi sbarazzarti di ARVI entro una settimana, un massimo di 10 giorni. Le manifestazioni allergiche durano molto più a lungo. Se questa primavera è l'inizio dell'estate, una persona può starnutire per tutto il periodo di fioritura..

Che comune

  • il naso è soffocante e scorrevole
  • gola infiammata
  • starnuti e tosse
  • lamentele mal di testa
  • debolezza e malessere generale

Gola infiammata

Con l'infezione, l'infiammazione è inevitabile. Il dolore si fa sentire in gola, nelle tonsille, nella laringe. I batteri entrano nel corpo attraverso il naso e la bocca da goccioline trasportate dall'aria. Logicamente, questo è il primo stadio in cui compaiono segni della malattia. Durante l'infiammazione delle tonsille, si ottiene il gonfiore alla gola, i vasi si restringono. Intorno ai microbi che secernono le tossine. Da qui il dolore. L'insufficienza immunitaria dà altri sintomi. L'istamina agisce qui, provoca anche gonfiore delle membrane. Piuttosto, il gonfiore prude e fa male, perché non ci sono batteri in questa zona. L'infezione infiamma i linfonodi. L'allergia dà un effetto vocale rauco.

Tosse

Piuttosto, si verifica con ARVI. In caso di malattia bronchiale, prima o poi ci saranno battibecchi nel petto, l'espettorato inizierà a passare. Le reazioni allergiche danno una tosse secca per l'intero periodo di esacerbazione. Ma ti viene fornito prurito nel rinofaringe.

Rinorrea

Un naso che cola appare fulmineo non appena polvere o polline entrano nel naso. Il corpo non si preparerà a lungo. La gola si gonfia immediatamente, un liquido chiaro inizia a fluire dal naso. Gli odori non si sentono quasi. È anche comune che le persone allergiche piangano, la lacrimazione si intensifica. Nel caso del virus, il corpo "ondeggia". Il deterioramento arriva gradualmente. Prima tonsillite, poi febbre, dolori e così via. Una chiara differenza è la congestione nasale dovuta al denso muco verde.

Termini diversi. L'immunità non consente all'infezione di vivere nel corpo per più di due settimane, ma le allergie possono durare a lungo, purché ci sia un provocatore. È facile sbarazzarsi del virus, vale la pena rafforzare l'immunità. I complessi vitaminici aiuteranno in questo. E la reazione a odori, polvere e prodotti, anche con un sistema immunitario normalmente funzionante, rimarrà.

Un'allergia può riprendere immediatamente in qualsiasi momento se qualcosa lo provoca. Il comune raffreddore non inizia immediatamente, ma quando i microbi dannosi vincono e si diffondono. Possono anche essere distrutti. Allergici e raffreddori sono trattati in modo diverso. Per sconfiggere le allergie, devi trovare un motivo e bere vitamine. Ma con le infezioni virali respiratorie acute, hai bisogno di pace, calore, riscaldamento e sempre farmaci antivirali.

Nei bambini

La costante protezione del bambino dai germi, troppa igiene in casa portano ad allergie. Gli scienziati hanno dimostrato che i bambini con i capelli biondi hanno maggiori probabilità di sperimentare reazioni allergiche, meno spesso brune.
La cosa più difficile è distinguere le allergie dai raffreddori in un bambino, non può spiegare come si sente. La via d'uscita è l'osservazione. In nessun caso gli agenti antivirali devono essere somministrati in preda al panico. Porteranno un grande danno al corpo dei bambini, se non si tratta di un'infezione..
Esistono diversi modi semplici per distinguere le allergie dai raffreddori..

  • Con allergie, le palpebre si gonfiano, gli occhi sembrano gonfi.
  • Le palpebre diventano rosse e versano lacrime.
  • Durante un raffreddore, esternamente non lo vedrai.
  • Più un'eruzione cutanea.

Se osservi tutti questi sintomi insieme, non correre a dare le pillole, ma vai da un allergologo. Inoltre, questo deve essere fatto rapidamente, i sintomi primari possono rapidamente trasformarsi in un grave problema cronico.

Durante la gravidanza

I segni di un'allergia sono esattamente gli stessi. Più probabilmente ragioni diverse. Dato che le donne in molte situazioni siedono a casa, possono sviluppare una reazione alla polvere domestica, ai peli di animali domestici e talvolta ai detergenti chimici. È necessario aprire le finestre più spesso in modo che l'aria entri nella stanza. Ci sono casi in cui sono comparse manifestazioni allergiche a causa di cambiamenti ormonali. In ogni caso - un raffreddore o un'allergia, la donna corre il rischio. Entrambe le diagnosi influenzano fortemente lo sviluppo del feto nelle prime fasi. Meglio stare attenti e non entrare in contatto con gli animali..

Un'allergia può raffreddare

Hai imparato che questo non è un ARVI, ma solo un'allergia e hai deciso di aspettare l'attacco? Invano. La violazione del sistema immunitario porta a gravi malattie. Ad esempio, può svilupparsi l'asma bronchiale. L'edema di Quincke, accade uno shock anafilattico. Se non trattato, il caso può concludersi in sinusite. Le cronache si stanno preparando per una potenziale minaccia tra un mese. Cominciano a bere i farmaci necessari per ridurre gli effetti..
La connessione tra l'una e la seconda è diretta. Coloranti e zucchero sono presenti nelle medicine, quando viene trattato un raffreddore, in questo contesto possono verificarsi allergie. Se non è chiaro da dove provengano i segni della malattia, i medici consigliano di prendere un antistaminico. Nella prima fase, aiuterà sia da allergie che da raffreddore. L'ovvia differenza è il prurito, dà solo allergia.

Qual è la differenza tra il trattamento

Non automedicare. Quando non vi è alcuna certezza del perché sia ​​apparso un naso che cola e un mal di gola, è meglio non sciacquarlo con camomilla, decotti e non diffondere il miele. Con patologie allergiche, questo può portare a conseguenze terribili..

Il prurito e il naso che cola causano tutti i tipi di agrumi, bacche, miele. Esattamente ciò che tratta il raffreddore comune. Leggere attentamente la composizione quando si acquistano farmaci in farmacia. Dopotutto, a volte sono presenti aromi in sciroppi e compresse. Le erbe curative sono anche prese con cautela. Per curare un'allergia, a volte devi seguire una dieta per determinati alimenti..

Chi soffre di allergie è tenuto a prendere antistaminici, edema gonfiore e stimolanti immunitari.
Ma i raffreddori sono trattati con una diversa composizione medicinale. Include necessariamente agenti antivirali. Il medico può prescrivere un trattamento competente solo dopo aver effettuato una diagnosi accurata. In questo caso, poche osservazioni e differenze sono poche. È necessaria una serie di sondaggi.

SARS o allergie? Qual è la differenza

Non fare danni!

L'allergia non è solo un problema di primavera. Il polline si è già ritirato, ma la muffa e la polvere domestica "escono" (più precisamente, gli acari microscopici che vi abitano). In effetti, ci imbattiamo in questi allergeni tutto l'anno, ma in autunno - soprattutto spesso. Il terreno umido e le foglie sottili creano condizioni favorevoli per la crescita delle muffe. E gli acari della polvere vengono attivati ​​quando le case accendono il riscaldamento. E tutto questo "esercito" può passare all'offensiva, causando un forte deterioramento della salute in alcune persone..

Ma il problema è che molti di loro non si rendono nemmeno conto di essere diventati vittime di un'allergia e sono curati per la SARS: bevono immunostimolanti, antivirali, persino antibiotici! È chiaro che non ha senso in tale trattamento - non influisce sulle allergie. Inoltre, può fare del male. Pertanto, il fascino incontrollato degli immunostimolanti può portare a malfunzionamenti del sistema immunitario.

Trova le cinque differenze

Pertanto, è importante capire che hai un raffreddore o un'allergia. Puoi sospettare quest'ultimo se hai i seguenti sintomi:

Naso che cola, congestione nasale, starnuti, tosse, occhi dolenti, lacrimazione. Con il raffreddore, esistono anche questi sintomi. Tuttavia, dopo 7-10 giorni scompaiono. Con le allergie, possono tormentare più di un mese..

Deterioramento della salute di notte e al mattino (tipico per le allergie alla polvere domestica); dopo aver lavorato in giardino, in giardino, camminando attraverso la foresta d'autunno e rimanendo in una stanza umida (in genere con allergia alla muffa).

Temperatura normale. E la SARS provoca quasi sempre un aumento della temperatura corporea.

Mancanza di dolore muscolare Sensazione di dolore e dolore muscolare sono i sintomi "preferiti" delle infezioni virali. Con le allergie, questo non lo è.

Ricorrenza dei sintomi. Se hai il raffreddore ogni anno all'incirca alla stessa ora, è molto probabile una reazione allergica.

Ormoni invece di antibiotici

Sospetti di essere allergico? Contatta il tuo allergologo. Il medico prescriverà un esame. Se la diagnosi è confermata, dovrà essere trattata. Nella rinite allergica sono prescritti antistaminici e spray nasali ormonali. Non dovresti avere paura degli ormoni: "lavorano" solo nella cavità nasale e non vengono praticamente assorbiti nel sangue. Allevia perfettamente l'infiammazione e allevia la congestione.

Se la rinite allergica si è sviluppata in asma bronchiale, il medico sceglierà il trattamento di base - aiuterà a tenere sotto controllo la malattia - e gli aerosol per inalazione che possono fermare l'attacco.

Ma nota: è necessario essere trattati! L'esecuzione di un'allergia porta a formidabili complicazioni. Ad esempio, stenosi della laringe e attacchi di asma. Inoltre, è necessario essere trattati con precisione per le allergie e non per gli pseudo-raffreddori.

E assicurati di incontrare i tuoi allergeni il meno possibile. Quindi l'autunno sarà relativamente calmo.

Quando sensibile alla polvere domestica:

  • Sbarazzati di lana e piumini, cuscini di piume, tappeti, peluche e altri collettori di polveri: le zecche sono visibilmente invisibili.
  • Bagnato due volte al giorno.
  • Compra un purificatore e un umidificatore.
  • Tratta i mobili imbottiti con acaricidi, preparati per combattere gli acari della polvere.

Per la sensibilità alla muffa:

  • Ispeziona il bagno: la muffa si sente a tuo agio in ambienti caldi e umidi. Hai trovato un nemico? Lavare la macchia con un disinfettante, asciugare e trattare con uno speciale detergente per muffe.
  • Presta attenzione ai davanzali delle finestre, soprattutto se hai finestre di plastica. Se non sono installati correttamente, l'umidità potrebbe accumularsi sul davanzale della finestra..
  • Trovato muffa sulle pareti e sul soffitto? Sarà necessaria la riparazione e la lavorazione di tutte le superfici con agenti antifungini..

Allergia o un virus? 8 differenze importanti

Sintomi di allergie e malattie virali, come influenza o raffreddore, spesso coincidono, ma le cause che le causano e il trattamento sono diverse, quindi è importante determinare esattamente cosa ha causato naso che cola e starnuti. Ecco le principali differenze che ti aiuteranno a capire con cosa hai a che fare. Ma ricorda che l'automedicazione e l'autodiagnosi non dovrebbero essere affrontati.!

Prurito: allergia

Il segno più evidente e comune di un'allergia è un prurito che appare negli occhi, nel naso, nell'orecchio o nella gola. È causato da un'istamina complessa che secerne il corpo durante l'attivazione dell'allergia. Con un raffreddore, non dovrebbe essere graffiato!

Sintomo Durata: allergia

Se il naso che cola, la lacrimazione o altri sintomi non si attenuano entro 3-5 giorni, molto probabilmente hai a che fare con allergie. Le manifestazioni della SARS di solito scompaiono entro una settimana, ma le manifestazioni delle allergie saranno con te per tutto il tempo in cui l'allergene agisce. A proposito, se "becchi regolarmente il naso che cola, i dottori ti consigliano di tenere un diario di osservazioni - forse noterai un certo schema e potrai identificare il" colpevole ".

Lacrimazione: allergia

Sì, con influenza o altre infezioni virali respiratorie acute, gli occhi possono anche irrigare, ma in primo luogo è accompagnato da febbre e mal di gola, e in secondo luogo, di regola, scompare entro pochi giorni. Se non ci sono altri sintomi, è molto probabile che tu sia allergico. I medici consigliano di sciacquare gli occhi più spesso con acqua pulita, usando gocce di allergia e strofinandoli con le mani o il fazzoletto il meno possibile: peggiorerai solo!

Febbre: virus

Sebbene le allergie primaverili siano spesso definite "febbre da fieno", raramente sono accompagnate da febbre. Di norma, se ciò accade, ciò significa che la malattia è andata molto lontano e l'orticaria o persino l'edema di Quincke hanno iniziato a svilupparsi ed è difficile non notarli. Ma le malattie virali sono quasi sempre accompagnate da febbre: quindi, il corpo cerca di combattere l'infezione, surriscaldando deliberatamente le cellule. Per questo motivo, a proposito, i medici non raccomandano di "abbassare" la temperatura fino a quando non supera i 38 gradi.

Stagionalità: allergia

Nonostante il fatto che le malattie virali abbiano anche una stagionalità più o meno pronunciata, le allergie sono molto più facili da prevedere. Inoltre, nel caso dell'influenza, puoi saltare la malattia di anno in anno, specialmente se ti vaccini in tempo, ma le allergie arrivano nei tempi previsti. Quindi, se soffri più o meno nello stesso periodo dell'anno, molto probabilmente hai a che fare con allergie.

Mal di gola: virus

Il segno più sicuro con cui è possibile separare le allergie da una malattia virale è la presenza di mal di gola. L'infiammazione e il mal di gola sono un segno distintivo di una malattia respiratoria virale che può diffondersi all'intero sistema respiratorio, compresa la gola. Con le allergie, la gola non fa mai male.

Dolore muscolare: virus

Un altro segno sicuro di SARS è dolore e dolori muscolari. Sorgono a causa del fatto che le cellule attaccano l'infezione - questo non accade con le allergie.

Eruzione cutanea: allergia

Un'allergia non è sempre accompagnata da eruzioni cutanee, ma se compaiono, puoi essere sicuro che questo non è un virus. ARVI non provoca mai un'eruzione cutanea pruriginosa.

Raffreddori o allergie: come distinguerli e curarli?

Naso che cola, mal di gola, tosse. Sembra che tu abbia il raffreddore... O è un'allergia? In primavera, i sintomi sono particolarmente difficili da distinguere e non è facile selezionare i farmaci. Ti diciamo come farlo..

Differenze tra raffreddore e allergie

Per cominciare, entrambi i fenomeni sono una reazione di un organismo a una sostanza estranea, che si tratti di un virus o di un allergene. Vale la pena porsi alcune domande:

1. Come è iniziato tutto?

La SARS inizia lentamente, tra qualche giorno. Un'allergia di solito inizia rapidamente, non appena hai parlato con un allergene.

2. C'è un prurito?

Il prurito al naso, agli occhi o alla gola è un tipico segno di allergia, ma non è caratteristico del comune raffreddore.

3. C'è temperatura o dolori alle ossa?

Se è così, sicuramente non è un'allergia..

4. Quanto tempo ci vuole?

La SARS è malata da una settimana e mezza. Se è più lungo, è allergia.

Cosa farne?

Se stai parlando di allergie, inizia portando l'allergene all'inferno. Apri le finestre, se è polvere, chiudi - se il polline, acquista un buon aspirapolvere e fai una pulizia umida delle zecche.

Vai dal medico e acquista gli antistaminici che prescriverà..

Se hai il raffreddore, ora vengono venduti molti rimedi diversi per tutti i sintomi, in un caso difficile, dovresti chiamare un medico.

Se non sei ancora sicuro di cosa sia questo disturbo, contatta uno specialista e fai il test. Quindi puoi recuperare più velocemente!

Come capire - un'allergia o un raffreddore: come distinguere tra un adulto e un bambino

Il periodo invernale dell'anno è caratterizzato dal frequente verificarsi di raffreddori: fino al 90% di tutti i casi di andare dal medico sono raffreddori. Tuttavia, puoi prendere un raffreddore nella stagione estiva, che è già caratterizzata da reazioni allergiche dovute alla fioritura in diversi periodi di alberi, arbusti e cereali. La somiglianza dei sintomi del raffreddore comune e delle allergie può causare un errore nella scelta di un medicinale.

Che cos'è un raffreddore

La definizione più semplice di raffreddore è l'ipotermia, che innesca i processi di auto-guarigione. A seconda del livello di immunità di ogni persona, qualcuno è incline al raffreddore più spesso di altri e qualcuno non prende affatto il raffreddore. Se una persona è cresciuta o si è abituata alle basse temperature per un lungo periodo, allora rimane in salute dove gli altri si ammalano continuamente..

I raffreddori comprendono infezioni respiratorie acute e infezioni virali respiratorie acute, causate da agenti patogeni (virus, funghi, batteri), nonché microflora opportunistica - batteri che vivono sempre dentro di noi in uno stato depresso. Cominciano ad intensificare i loro mezzi di sussistenza dopo aver creato condizioni favorevoli:

  • Esacerbazione di malattie croniche;
  • Diminuzione generale dell'immunità;
  • Stress persistente.

Un sovraccarico psicologico generale fa sì che il corpo bruci un'enorme quantità di energia e, quando arriva il momento favorevole per i microbi, le nostre difese sono troppo deboli per resistere. Di grande importanza per il normale funzionamento del sistema immunitario è il lavoro del tratto digestivo - qui è dove si trovano circa la metà delle cellule immunitarie del corpo. Pertanto, le persone in sovrappeso si ammalano più spesso.

Sintomi

Quando il corpo viene attaccato da batteri o virus, il sistema linfatico inizia a produrre intensivamente linfociti, che tendono a sopprimere l'attività della microflora patogena. Per sbarazzarsi dei resti di questa lotta, la mucosa produce intensamente muco e appare il primo sintomo di un raffreddore - un naso che cola. Se ciò non bastasse, i sintomi aumentano e ciò significa che il sistema immunitario funziona in modalità avanzata:

  • Aumento della temperatura;
  • Tosse, secca o bagnata;
  • Mal di gola (con tonsillite follicolare e lacunare - incursioni purulente);
  • Intossicazione generale del corpo: dolori muscolari e articolari, mal di testa, debolezza, disturbi del sonno e appetito.

Al fine di prevenire lo sviluppo di raffreddori e la comparsa di complicanze (tonsillite, bronchite, polmonite), è necessario sopprimere i primi sintomi all'inizio. Il riscaldamento del corpo (tè caldo, pediluvio, doccia calda) fatto in tempo, in combinazione con le misure preventive di base può riportare il corpo in uno stato normale senza particolari perdite fisiche e psicologiche.

Trattamento

Quando i sintomi non scompaiono entro 2-3 giorni, ma piuttosto si intensificano, è necessario iniziare la terapia farmacologica. Naturalmente, ciò non si applica alle infezioni (influenza o mal di gola) che si sviluppano nel giro di poche ore e richiedono cure mediche immediate.

I farmaci per il raffreddore di solito si riducono alla soppressione dei sintomi. Per questo, vengono utilizzati i seguenti gruppi di farmaci:

  • Gocce di vasocostrittore: Xylometazoline, Galazolin, Fornos, Otrivin, Naphthyzin, Nazol, Lazolvan. Usato non più di 3-5 giorni e rigorosamente in conformità con le dosi. L'uso a lungo termine può causare dipendenza e rinite allergica;
  • Gocce idratanti: "Salin", "Aqualor", "AquaMaris", "Physiomer". A differenza dei farmaci vasocostrittori, le creme idratanti non solo alleviano il sintomo, ma lo trattano. Realizzati sulla base di acqua di mare, questi medicinali non hanno effetti collaterali e controindicazioni;
  • Antipiretici e analgesici: aspirina, paracetamolo, panadolo, ibuprofene, Ibusan, Kalpol, Nurofen, Efferalgan. Con un raffreddore, si consiglia di abbassare la temperatura dopo + 38 ° C, le basse temperature stimolano il sistema immunitario;
  • Per mal di gola: spray (Tantum Verde, Ingalipt, Anti-angina, Hexoral, Tera Fly Lar), losanghe e losanghe (Septolete, Faringosept, Grammidin, Strepsils, Strefen). L'uso di questi farmaci per il trattamento, specialmente nei bambini e nelle donne in gravidanza, è possibile solo dopo uno studio approfondito delle controindicazioni e degli effetti collaterali;
  • Mucolitici: Acetilcisteina, Mucosolvin, Fluimucil, Tripsina, Mukaltin. I farmaci sono usati per liquefarre e facilitare la separazione dell'espettorato;
  • Espettoranti: Bromexina, Ambroxol, Lazolvan, Flavamed, Ambrobene. Utilizzato per accelerare l'evacuazione dell'espettorato.

L'identificazione del virus patogeno o dell'agente batterico può essere la ragione per l'uso nel trattamento di agenti antivirali o antibiotici:

  • Antivirale: Altevir, Amiksin, Arbidol, Anaferon, Aflubin, Grippferon, Ingavirin, Kagocel, Lavomax, Ribavirin, Tamiflu;
  • Antibiotici: penicilline (amoxicillina, augmentina), cefalosporine (suprax, aksetina), macrolidi (azitromicina, macropene), fluorochinoloni (levofloxacina, moxifloxacina).

L'uso di farmaci di qualsiasi numero dovrebbe essere concordato con uno specialista, in particolare con un uso prolungato.

I rimedi popolari nel trattamento del raffreddore possono essere utilizzati come aggiunta alla terapia farmacologica. Tisane e inalazioni, gocce nasali e risciacqui, l'uso di prodotti apistici e olii essenziali, impacchi e pediluvi caldi, bevande fortificate e una dieta equilibrata: questi fondi hanno un effetto potente, soprattutto nella fase iniziale. Allo stesso tempo, non dimenticare le regole per il loro uso:

  • Il riscaldamento avviene solo a temperatura corporea normale;
  • I liquidi vengono bevuti almeno 2 litri al giorno;
  • Eventuali allergeni sono esclusi dal trattamento;
  • Quando possibile, utilizzare ricette comprovate in conformità con il dosaggio.

Nonostante i rimedi popolari, una consultazione specialistica non farà male. Se possibile, assicurati di consultare il tuo medico locale sull'uso di un particolare farmaco..

Che cos'è un'allergia?

L'allergia è una maggiore sensibilità del corpo a determinate sostanze. Il meccanismo dell'allergia non è ancora del tutto chiaro. Tutte le raccomandazioni per il trattamento delle allergie mirano principalmente ad alleviare i sintomi ed eliminare l'allergene, la sostanza che ha causato l'allergia..

E sebbene sia spesso molto difficile determinarlo, sono noti diversi gruppi dei principali allergeni:

  • Polline (durante la fioritura di alberi e cereali, coltivati ​​e infestanti);
  • Alimenti (in linea di principio, qualsiasi prodotto può essere, ma il più delle volte si verificano reazioni dopo aver mangiato agrumi, cioccolato, uova, latte, pesce, farina di riso, alcuni frutti e verdure);
  • Epidermico (lana, capelli, pelle, forfora, piuma);
  • Medicinale (qualsiasi preparazione medica o suo componente);
  • Batterico, fungino, chimico.

Gli allergeni possono essere sostanze che si formano all'interno del corpo - endo-allergeni. Possono essere nel corpo dalla nascita o apparire sotto l'influenza di radiazioni, sostanze chimiche, batteriche, virali e altri fattori. A volte compare una reazione allergica in alcune malattie (reumatismi, ipotiroidismo, glomerulonefrite, artrite).

Sintomi

A seconda del corpo che ha risposto all'allergene, ci sono tipi di reazioni allergiche con sintomi diversi:

  • Respiratorio (prurito nasale, starnuti, naso che cola, tosse e respiro corto);
  • Dermatosi (arrossamenti ed eruzioni cutanee, vesciche, gonfiore);
  • Enteropatia (nausea o vomito, colica intestinale, diarrea, edema di Quincke);
  • Shock anafilattico (respiro corto, crampi, svenimenti, eruzioni cutanee, incontinenza, vomito).

La manifestazione più pericolosa di allergie è lo shock anafilattico, che a volte si sviluppa in pochi secondi. In questo caso, è necessario chiamare urgentemente un'ambulanza e fornire il primo soccorso.

Trattamento

Se hai una reazione allergica per la prima volta ed è lieve, è possibile assumere un antistaminico di I generazione (difenidramina, tavegil, suprastin). Se si verificano sintomi più gravi, assicurati di consultare uno specialista o chiamare un'ambulanza.

Nelle allergie croniche, la parte principale dello sforzo è volta ad eliminare l'allergene come fonte della malattia. Qui, il regime e la selezione dei farmaci necessari è solo sotto la supervisione di uno specialista qualificato.

Uno dei modi promettenti per sbarazzarsi delle reazioni allergiche è la "vaccinazione contro le allergie" (iposensibilizzazione specifica per allergeni). Tuttavia, è possibile utilizzarlo per trattare non tutti i tipi di allergie. Per le reazioni allergiche cutanee, questo metodo non è applicabile..

Se la reazione allergica è di natura alimentare, l'allergologo prescrive una dieta speciale, in cui è garantita la presenza di componenti allergenici.

Numerosi casi di allergie si verificano dopo l'uso illetterato di droghe. Ecco perché il trattamento, specialmente per un lungo periodo, dovrebbe avvenire solo sotto la supervisione di un medico.

Quali sono le somiglianze e le differenze di queste malattie

Alcuni sintomi di raffreddore e allergie possono essere fuorvianti all'inizio della malattia e rendere difficile stabilire una diagnosi accurata: naso che cola, lacrimazione e arrossamento degli occhi, gonfiore della mucosa.

Tuttavia, entrambe le malattie presentano una serie di differenze, che consentono di determinare con precisione la natura della malattia:

  • I sintomi di un raffreddore vengono eliminati entro 3-5 giorni, mentre la rinite allergica può durare diversi mesi;
  • I raffreddori si verificano nella stragrande maggioranza nella stagione fredda, le allergie al polline sono di natura stagionale e la polvere domestica e il peli di animali compaiono tutto l'anno;
  • Una reazione allergica è sempre improvvisa e si verifica dopo il contatto con un allergene, con un raffreddore, i sintomi aumentano gradualmente;
  • La temperatura è uno dei principali segni di raffreddore e appare nella maggior parte dei casi, mentre le allergie si verificano quasi sempre senza febbre;
  • Con la rinite allergica, il muco è sempre trasparente, con un raffreddore è solo all'inizio, dopo 2-3 giorni si addensa e cambia colore in giallo-verde;
  • Un segno di infezioni respiratorie acute può essere un aumento dei linfonodi, dolore e dolori muscolari e la comparsa di cerchi sotto gli occhi con una tinta viola o blu-grigia può indicare la natura allergica della malattia..

Prevenzione di raffreddori e allergie

Le misure preventive generali per escludere la possibilità di contrarre un raffreddore e le allergie possono essere considerate:

  • Aumento dell'immunità generale (alimentazione sana, eliminazione di cattive abitudini, attività fisica, condizioni di vita favorevoli);
  • Rispetto delle norme di igiene generale e personale (lavaggio a umido, aerazione, umidificazione, lavaggio frequente delle mani);
  • Eccezione dell'uso personale per il trattamento di farmaci (tranne nei casi di emergenza).

Misure preventive separate saranno per il raffreddore - l'eliminazione di possibili ipotermie e per le allergie - evitare il contatto con possibili allergeni..

Cosa fare se un bambino ha la tonsillite acuta scritta in questo articolo.

video

risultati

Un ruolo importante nell'eliminare le malattie viene sempre più attribuito allo stato del sistema immunitario, in cui lo stato mentale di una persona svolge un ruolo significativo. Forse è cruciale per trovare riserve aggiuntive in situazioni critiche.

Se sei soggetto a raffreddori frequenti o hai reazioni allergiche, prenditi il ​​tempo per sederti e analizzare con calma il tuo stile di vita. Potrebbe essere necessario cambiare radicalmente qualcosa per migliorare la salute. E se è necessario un trattamento, non prescrivere farmaci da soli, altrimenti invece di trattare un raffreddore, puoi facilmente guadagnare un'allergia stabile.

La differenza tra un'allergia e un raffreddore: come identificare e trattare correttamente

Il complesso di sintomi delle condizioni allergiche acute, in particolare quelle manifestazioni associate a un funzionamento alterato degli organi ENT, spesso assomigliano ai sintomi di raffreddore e SARS.

Inoltre, una persona allergica può a lungo (prima del primo incontro ravvicinato con un allergene) non conoscere la presenza della malattia e non pensare se l'allergia può manifestarsi come un raffreddore. Di seguito verrà discusso come distinguere le allergie dai raffreddori..

Comprensione delle definizioni

Per determinare se un raffreddore o un'allergia hanno contribuito al verificarsi di manifestazioni spiacevoli che impediscono il funzionamento del sistema respiratorio, è necessario comprendere la natura di queste malattie e sapere quali fattori determinano il loro sviluppo.

La parola "freddo" nella vita di tutti i giorni viene utilizzata per indicare un gruppo di malattie respiratorie di natura infettiva (virale). Questi disturbi sono accompagnati da infiammazione delle tonsille e della mucosa del rinofaringe. Un raffreddore inizia dopo che un virus entra nel corpo, che viene trasmesso da goccioline trasportate dall'aria dal vettore dell'infezione. Una malattia si sviluppa se l'immunità di una persona non è in grado di far fronte a questo virus..

A causa dell'esistenza di un numero molto elevato di ceppi e della loro tendenza a mutare, la presenza di immunità a determinati ceppi non significa affatto immunità al virus in linea di principio. I sintomi di un raffreddore sono tradizionalmente ipertermia, difficoltà nella respirazione nasale, naso che cola, debolezza, riduzione delle prestazioni, spesso mal di gola o tosse umida.

La condizione persiste in media circa una settimana. Per eliminare i sintomi, vengono utilizzate gocce vasocostrittive, compresse di riassorbimento, spray per orofaringe, farmaci per la riduzione della temperatura. Il paziente non ha bisogno di assumere farmaci antivirali: la nostra immunità affronta l'infezione.

Un'allergia è un'alta suscettibilità a una particolare sostanza. L'ingresso di questa sostanza (allergene) nel corpo provoca una maggiore attività del sistema immunitario, comportando sintomi, parzialmente simili al quadro clinico del raffreddore. I sintomi più comuni sono naso che cola, bassa pressione sanguigna ed eruzioni cutanee in aree aperte della pelle..

Le cause delle allergie non sono state completamente comprese fino ad ora, probabilmente le loro origini nelle caratteristiche individuali del sistema immunitario. Molto spesso, questa reazione è provocata da alcuni prodotti alimentari, acari della polvere che vivono in tappeti e mobili imbottiti, detergenti, peli di animali domestici, polline.

Caratteristiche comuni e differenze tra raffreddori e allergie negli adulti

Come scoprire quale delle patologie è stata trovata nel paziente? Considera le caratteristiche generali di allergie e raffreddori:

  • con queste patologie, tosse e naso che cola, starnuti, lacrimazione, secrezione dal naso;
  • alcune manifestazioni allergiche (ad esempio associate ad allergeni vegetali - pollini, ecc.) si fanno sentire in primavera e in autunno. La massima incidenza di ARVI cade anche in questi periodi dell'anno..

Le principali differenze tra raffreddori e allergie:

  • i primi giorni di un raffreddore sono spesso accompagnati da un aumento della temperatura, che consente di distinguerlo da malattie di natura non infettiva (l'ipertermia non si osserva con le allergie);
  • i raffreddori non sono caratterizzati da eruzioni cutanee;
  • l'allergia non è accompagnata da fenomeni febbrili e di intossicazione, dolore muscolare, dolori muscolari, riduzione delle prestazioni;
  • il raffreddore passa da solo dopo una o due settimane, gli eventi allergici scompaiono solo dopo qualche tempo dopo aver eliminato il contatto con la sostanza che ha causato la reazione.

Inoltre, ci sono una serie di differenze nella natura delle principali manifestazioni dell'interruzione degli organi ENT. Da loro, è possibile determinare con maggiore precisione ciò che il paziente è malato.

Rinorrea

Con entrambe le malattie, il paziente inizia a correre il naso che cola: ecco come la mucosa reagisce alla vasodilatazione. Considera le differenze tra rinite normale e allergica:

  • con allergie, il paziente starnutisce molto spesso. Ha scarso liquido di scarico dalle sue narici. A volte il prurito si verifica nel naso quando si starnutisce, o anche in uno stato calmo. Si può osservare una lacrimazione incontrollata. Anche il gonfiore della mucosa è molto pronunciato. Alcuni soggetti allergici avvertono occhiaie sotto gli occhi. Questi fenomeni possono disturbare il paziente per molto tempo, fino a quando il contatto con l'allergene cessa. Se un naso che cola si sviluppa rapidamente, non è accompagnato da ipertermia, debolezza o mal di gola e si osservano le caratteristiche elencate - questo sicuramente parla a favore di un'allergia;
  • un paziente con raffreddore starnutisce molto meno spesso, ma più intensamente. Il processo patologico in lui si sviluppa più lentamente e lo scarico dal naso ha una consistenza più spessa e spesso un colore verdastro. Sono anche possibili linfonodi ingrossati nel collo, nel mento e dietro le orecchie..

Gola infiammata

Puoi distinguere un raffreddore dalla presenza di un sintomo come un mal di gola. La sua presenza è associata all'infezione delle tonsille. In questo caso, le tonsille si gonfiano e si infiammano e il paziente avverte un dolore intenso durante la deglutizione.

Con le allergie, non ci sono tali fenomeni. Ma c'è un gonfiore della mucosa rinofaringea, che a volte è accompagnato da un prurito alla gola.

Tosse

Come capire se un'allergia o un raffreddore disturba il paziente, se in entrambi i casi appare una tosse grave? Uno studio sulla natura della tosse aiuta a distinguere i raffreddori dalle allergie..

Una tosse allergica è secca, non accompagnata da dolore alla gola. Spesso durante la tosse si può sentire un respiro sibilante. Un paziente freddo tossisce senza espettorato per i primi due o tre giorni, ma in seguito la tosse diventa umida.

Respirazione nasale laboriosa

In un paziente adulto, l'allergia della mucosa consente la differenziazione dell'allergia, causando gravi difficoltà respiratorie.

In questo caso, oltre alle gocce vasocostrittive, gli antistaminici sono anche in grado di alleviare le condizioni di una persona allergica..

Differenze tra allergie e raffreddori nei bambini

Considera come distinguere le allergie dal raffreddore in un bambino. Segni di condizioni allergiche simili a raffreddori (secrezione di muco dal naso, ecc.) Compaiono nei bambini di età superiore ai due anni..

Inoltre, più il bambino è anziano, più spesso si sentiranno i sintomi. Se il bambino si lamenta di naso che cola o congestione nasale, devi chiedergli se ha fiutato dei fiori - è del tutto possibile che questi siano sintomi di un processo allergico.

La sua presenza è anche indicata da abbondante scarico trasparente e bruciore al naso. Spesso in tali pazienti si notano arrossamento degli occhi, alcuni disturbi delle feci (nel caso di bambini di 2-5 anni), eruzioni cutanee e lacrimazione.

Come distinguere un raffreddore in presenza di naso che cola e iperemia della mucosa? Questo può essere fatto dalla presenza di segni come una reazione ipertermica, debolezza, mancanza di appetito e diminuzione dell'attività.

Lo scarico nasale sarà denso, opaco, a volte con inclusioni purulente. È molto difficile per un bambino respirare attraverso il naso in un sogno (inizia a respirare attraverso la bocca). Inoltre, il bambino si lamenterà del dolore derivante dalla deglutizione. È interessante notare che in un bambino la mancanza di respiro in un sogno è un segno di raffreddore e negli adulti questo sintomo spesso accompagna un'allergia.

Misure preventive

Al fine di prevenire il verificarsi di manifestazioni allergiche, è importante cercare di prevenire il contatto con l'allergene. Quando ciò non è possibile, gli antistaminici e i decongestionanti devono essere utilizzati nel periodo appropriato: faciliteranno notevolmente le condizioni del paziente.

Secondo la prescrizione del medico, sono possibili preparazioni di steroidi. L'uso di gocce nasali è anche accettabile per facilitare la respirazione e ridurre l'intensità delle perdite nasali..

In nessun caso dovresti usare medicinali sulle erbe (che sono spesso presi da pazienti con tosse e naso che cola) - non vi è alcuna garanzia che il paziente non sia allergico ai componenti in essi contenuti.

Tali fondi spesso peggiorano solo la condizione. La pulizia a umido deve essere eseguita regolarmente nella casa del paziente. Si consiglia inoltre di abbandonare i tappeti, poiché accumulano molta polvere. Se il paziente ha segni di complicanze, è necessario chiamare un medico.

Per prevenire lo sviluppo di raffreddori, occorre prestare attenzione a mantenere il minor contatto possibile con i portatori di virus. In questo caso, i genitori devono sapere che il rischio di sviluppare malattie di questo tipo è determinato dallo stato del sistema immunitario.

Pertanto, negli anni della scuola materna, un bambino, che ha immunità non formata, avrà inevitabilmente raffreddori e SARS più volte all'anno.

Conclusione

Con l'età, il bambino si ammalerà di meno. La sua stanza dovrebbe essere regolarmente ventilata, mentre il bambino stesso deve essere avvolto.

I pazienti con freddo hanno bisogno di bere molto liquido caldo, preferibilmente sotto forma di decotti a base di erbe (bacche di cinorrodo, camomilla, salvia). I primi giorni devi mangiare cibo facilmente digeribile. Questo allevia gli organi digestivi e reindirizza le risorse del corpo per combattere il patogeno.

La scelta del trattamento dipende dalla gravità dei sintomi. Vengono utilizzati farmaci antipiretici, anestetici antinfiammatori e locali per la gola, gocce per il naso. Se le condizioni del paziente sono aggravate da complicanze (infiammazione dei linfonodi, polmonite, ecc.), È necessario chiamare un'ambulanza o un medico a casa.

Sapendo quali sintomi possono differenziare accuratamente le allergie dal raffreddore, puoi organizzare un processo terapeutico in modo da evitare complicazioni e reazioni inattese del corpo a un effetto particolare.