Image

Tubercolosi verrucosa

Nel 2004, l'incidenza della tubercolosi nella Federazione Russa è stata di 83 casi per 100.000 abitanti. Con un aumento del numero di pazienti con tubercolosi polmonare, c'è un aumento del numero di malattie con forme extrapolmonari di infezione, inclusa la pelle. La tubercolosi extrapolmonare è 10 volte meno comune della polmonare, con il 33,4% delle forme extrapolmonari della tubercolosi cutanea.

La tubercolosi cutanea è principalmente causata da micobatteri umani (Mycobacterium tuberculosis hominis). I micobatteri di tipo bovino (Mycobacterium tuberculosis bovis) e aviario (Mycobacterium tuberculosis avium) hanno molte meno probabilità di causare la tubercolosi. L'agente causale ha la forma di aste sottili, dritte, omogenee o granulari lunghe 1-4 μm, lunghe 0, 2–0, 6 μm, con estremità leggermente arrotondate e ispessite. I bacilli della tubercolosi non formano spore, sono immobili, gram-positivi, resistenti agli acidi, agli alcali e all'alcool; secondo il metodo Ziehl - Nelsen, sono dipinti di rosso, non scoloriscono sotto l'influenza di acidi e alcool. Mycobacterium tuberculosis aerobes sono resistenti ai fattori ambientali. Hanno una composizione antigenica complessa, che spiega la varietà di reazioni corporee in risposta all'introduzione dell'agente patogeno. I micobatteri entrano nella pelle linfomatologicamente, per continuazione ed esogeni.

Lo sviluppo del processo patologico è influenzato dalla gravità dell'infezione e dalla virulenza dei batteri, nonché dallo stato della reattività immunitaria del corpo. Le cellule T specificamente sensibilizzate agli antigeni micobatterici sono il collegamento centrale nella resistenza del corpo al patogeno. L'ipersensibilità di tipo ritardato e la reazione granulomatosa sono strettamente correlate alla funzione del sistema T dell'immunità..

L'infiammazione granulomatosa si sviluppa in condizioni di persistenza prolungata di un agente provocante. Il granuloma tubercolare è costituito principalmente da cellule epitelioidi e linfociti mescolati con cellule giganti di Pirogov - Langhans. Al centro del tubercolo, la necrosi caseosa viene solitamente espressa in vari gradi, indicando lo sviluppo di una maggiore sensibilità di tipo ritardato.

La tubercolosi della pelle si sviluppa, di regola, una seconda volta in persone precedentemente malate o che attualmente soffrono di tubercolosi di altri organi.
Il polimorfismo clinico dipende dalle condizioni generali del corpo, dall'immunità, dalle allergie specifiche, dall'età dei pazienti, dalla presenza o assenza di focolai di infezione in altri organi, dallo stato di microcircolazione, dal tipo di micobatteri, dal loro numero e virulenza.

La classificazione più popolare negli ultimi anni è che tutte le numerose forme di lesioni cutanee tubercolari sono divise in due gruppi: tubercolosi localizzata (focale) e disseminata.

  • Le forme localizzate includono: tubercolosi primaria della pelle, tubercolosi del lupus, scrofuloderma (tubercolosi della pelle collettiva), tubercolosi verrucosa e ulcerosa della pelle.
  • Il gruppo di tubercolosi cutanea disseminata è costituito da tubercolosi miliare, tubercolosi lichenoide, tubercolosi papulonecrotica, eritema induttivo Bazena. Le forme disseminate di tubercolosi sono eruzioni cutanee (immunologiche, allergiche) associate a infezione da tubercolosi, come, ad esempio, con micosi, micidi, allergie con allergosi ​​e tubercolosi, tubercolosi. Di per sé, non sono manifestazioni di tubercolosi, non hanno micobatteri, ma sono marcatori ("idi") di lesioni tubercolari del corpo.

Epidemiologia e patogenesi

La tubercolosi primaria della pelle è una rara forma di tubercolosi della pelle, di solito si verifica in precedenza non infetta ed è caratterizzata da una lesione cutanea superficiale, indolore e ulcerosa. Principalmente bambini malati, occasionalmente adulti. L'infezione si verifica attraverso il contatto diretto con materiale infetto (espettorato, saliva) da pazienti con tubercolosi attiva.

Quadro clinico

L'affetto primario si sviluppa nel sito del cancello d'ingresso dell'infezione (lesioni domestiche, graffi, piercing ai lobi delle orecchie, procedura di circoncisione, ecc.). Dopo 3 settimane, una papula rossastra-brunastra di densa consistenza appare nel sito di penetrazione micobatterica, trasformandosi in un'ulcera superficiale indolore simile a un pirococchi, ma senza fenomeni infiammatori acuti. La dimensione dell'ulcera di solito non supera 1, 5–2, 0 cm di diametro. I suoi bordi sono morbidi, linfa, ma possono anche essere compattati, il che conferisce alla messa a fuoco un carattere chanciform o epiteliale. Con una profonda penetrazione di batteri, si verifica un infiltrato nodulare nel tessuto sottocutaneo che, quando fuso, acquisisce le caratteristiche di scrofuloderma. Dopo 2-4 settimane dall'inizio dell'ulcera, si verificano linfangite e linfoadenite regionale, il complesso tubercolotico primario.

I linfonodi sono inizialmente densi, isolati, mobili, quindi si fondono insieme e con la pelle, si ammorbidiscono e si aprono con la formazione di un'ulcera, simile a quella della scrofuloderma. Intorno al difetto necrotico ulcerativo primario, a volte compaiono i lupomi, il processo può trasformarsi in lupus. Lo sviluppo di tubercolosi papulonecrotica della pelle non è escluso.

Diagnostica e diagnostica differenziale

La diagnosi differenziale viene effettuata con paronichia, panaritium, manifestazioni di piodermite, micosi profonde, actinomicosi, malattia da graffio di gatto, granuloma piogenico e sifilide. In una fase iniziale dello sviluppo della tubercolosi, i cambiamenti istologici sono aspecifici, dominano l'infiltrazione e la distruzione infiammatoria dell'isola. Vengono rilevati numerosi micobatteri. A poco a poco, la reazione infiammatoria diventa granulomatosa. Il numero di batteri diminuisce drasticamente. I test negativi alla tubercolina diventano positivi in ​​futuro..

Il lupus eritematoso tubercolosi è la forma più comune di tubercolosi cutanea. È caratterizzato da un decorso lento progressivo cronico e da una tendenza a fondere i tessuti. La malattia di solito inizia durante l'infanzia e dura per anni o decine di anni, a volte per tutta la vita..

Quadro clinico

Il lupus eritematoso è spesso localizzato sul viso, specialmente sul naso (nell'80% dei casi), sulle guance, sul labbro superiore, meno spesso sul collo, sul tronco, sulle estremità, spesso sulle mucose (70% dei pazienti). Nel 5-10% dei pazienti con lupus viene rilevata la tubercolosi polmonare e la tubercolosi delle ossa e delle articolazioni si verifica con la stessa frequenza. L'infezione cutanea si manifesta principalmente per via ematogena o linfatica..

La malattia inizia con la comparsa di un cappio: tubercoli delle dimensioni di una punta di spillo a un pisello, di colore bruno-rossastro con una tinta bruno-giallastra, consistenza morbida e pastosa con una superficie liscia, leggermente lucida. I lupomi vengono versati da un gruppo, prima vengono isolati, quindi si fondono; lungo la loro periferia c'è sempre una zona stagnante-iperemica.

Il fenomeno della "gelatina di mele" (dioscopia, obfelmus). Se si fa scorrere un vetrino sulla lesione, vengono visualizzate le macchie giallo-marrone. Questo sintomo è spiegato dall'estrusione di sangue dai capillari dilatati e dalla traslucenza attraverso l'epidermide del ciclo con una struttura granulomatosa

Sintomo della "sonda" (segno di Pospelov). Se si preme la sonda pulsante sul tubercolo (lyupoma), si immerge facilmente nella profondità del tessuto. Ciò provoca un leggero sanguinamento e un leggero dolore. Il sintomo è più pronunciato con lupoma fresco. Ciò è dovuto alla necrosi caseosa, accompagnata dalla morte di collagene e fibre elastiche..

Esistono diverse forme cliniche di lupus eritematoso: maculato (Lupus planus maculosus), tubercolo (Lupus planus tuberculosus), tumore lupus eritematoso (Lupus tumidus), eritematoso, squamoso-ipercheratotico, verrucoso e ulceroso.

  • In alcuni casi, i cambiamenti ulcerativi distruttivi coinvolgono i tessuti profondamente sottostanti (cartilagine, ossa, articolazioni) con la formazione di mutazioni, cicatrici fibrose, cheloidi e deturpazione di naso, orecchie, dita, palpebre, arti (Lupus mutilans).
  • Quando le mucose sono danneggiate (tubercolosi luposa mucosae), si formano piccoli tubercoli rosso-bluastro delle dimensioni del grano di miglio, che, a causa del raggruppamento stretto, conferiscono alla zona interessata un aspetto peculiare granuloso. La diagnosi è facilitata dalla presenza simultanea di manifestazioni sulla pelle. Quando le mucose del naso sono colpite, si forma un infiltrato morbido, tuberoso, di colore bluastro, che si disintegra con la formazione di un'ulcera leggermente sanguinante.
  • Il lupus eritematoso pitiriaiforme (Lupus vulgaris pityriasiformis) è caratterizzato da desquamazione pitiariziforme e il lupus eritematoso psoriasiforme (Lupus vulgaris psoriasiformis) è caratterizzato da squame bianco-argento..
  • Esistono altre varietà della malattia: serpiginosa, esfoliativa, rubyoid, crostaceo, ecc..

Il lupus eritematoso può essere complicato da erisipela, linfangite, piodermite e sviluppo del cancro della pelle (carcinoma del lupus).

Istologicamente, nel derma vengono rilevate cellule epitelioidi e giganti circondate da linfociti. Le cellule di Langhans giganti si trovano nella parte centrale del tubercolo, nella zona periferica - linfociti e plasmacellule in gran numero; la necrosi caseosa è lieve. Mycobacterium tuberculosis è difficile da rilevare in piccole quantità..

Diagnostica e diagnostica differenziale

La diagnosi differenziale viene eseguita con la sifilide tuberosa, la forma tuberculoidea di lebbra, la forma tuberculoide della leishmaniosi cutanea, l'actinomicosi, la forma discoide del lupus eritematoso.

Epidemiologia e patogenesi

Scrofuloderma è la forma nodulare della tubercolosi cutanea, caratterizzata dalla sconfitta dei linfonodi regionali. La malattia è più spesso registrata durante l'infanzia e l'adolescenza. Esistono scrofuloderma primario, in cui si verificano lesioni cutanee su qualsiasi parte della pelle a causa dell'introduzione ematogena di micobatteri tubercolari nella pelle e scrofuloderma secondario (molto più spesso), in cui si nota la trasmissione di infezioni per continuazione da linfonodi, ossa e articolazioni infette dalla tubercolosi.

Quadro clinico

La malattia è caratterizzata da densi nodi rosso violacei di forma ovale situati in profondità nella pelle o nel tessuto sottocutaneo, indolori o leggermente dolorosi, che successivamente si ammorbidiscono e si fondono insieme sotto forma di conglomerati molli tuberosi. Si sciolgono e ascessi con la formazione di fistole e ulcere. Le ulcere sono superficiali, di forma irregolare, con bordi lisci, morbidi, bluastri e sottosquadro. Quando guariscono, si formano tipici ponti irregolari retratti, con architravi e villi, cicatrici sfiguranti "cicatrici con un ponte", "cicatrici irsute".

Lo scrofuloderma è solitamente localizzato nei luoghi dei linfonodi regionali: le superfici laterali del collo, nelle aree sottomandibolare, mascellare, inguinale e altre. Forse una combinazione di scrofuloderma con tubercolosi di ossa, articolazioni, polmoni e altre forme di lesioni cutanee.

Diagnostica e diagnostica differenziale

La diagnosi si basa sui sintomi, sui risultati della reazione di Pirke. È fortemente positivo nei bambini più grandi con un corso benigno del processo e dà risultati contrastanti nei bambini piccoli. Prendi in considerazione l'anamnesi, i risultati dei raggi X e gli studi istologici. La diagnosi differenziale viene effettuata con gomma sifilitica, actinomicosi, piodermite ulcerosa cronica, eritema nodoso Bazin.

Epidemiologia e patogenesi

Questa forma di tubercolosi cutanea è caratterizzata da eruzioni tubercolari e verrucose in luoghi di infezione esogena. In generale, le persone che, in conformità con la natura della professione, entrano direttamente in contatto con materiale tubercolotico (cadaveri di persone, animali, carcasse di carne) - veterinari, patologi, macellai, macellatori, ecc., O con pazienti che soffrono di forme attive di tubercolosi (personale medico). L'infezione è possibile quando si cammina a piedi nudi o con scarpe di cuoio non protette. I pazienti che soffrono di tubercolosi aperta di polmoni, intestino e altri organi possono sviluppare la tubercolosi verrucosa a seguito di autoinoculazione e superinfezione.

Quadro clinico

La lesione è solitamente localizzata nella parte posteriore delle mani, delle dita e dei piedi. Appare un denso tubercolo, delle dimensioni di un grande pisello di colore rosso-bluastro, che, crescendo, si trasforma in una placca piatta e densa con escrescenze verrucose e ipercheratosi massiccia sulla sua superficie. Nello stato sviluppato, il focus della tubercolosi verrucosa della pelle ha tre zone: periferica (bordo rosso porpora), centrale (elevazione densa verrucosa, crepe, croste) e centrale (area atrofica della pelle con un fondo irregolare e tuberoso). Quando consentito, i fuochi sono sfregiati. I vasi linfatici e i nodi regionali sono spesso coinvolti nel processo. Quando viene esercitata una pressione sulle escrescenze verrucose dai lati della fessura, appaiono goccioline di pus, che si distinguono dalle microascese subepidermiche. Lungo la periferia del focus principale, possono formarsi nuovi noduli e placche, che si fondono gradualmente tra loro. Per risoluzione del processo attivo, l'atrofia cicatriziale rimane, a differenza del lupus, non si formano nuovi elementi. Le condizioni generali dei pazienti sono generalmente soddisfacenti. Le reazioni alla tubercolina sono positive nell'80-96% dei pazienti.

Diagnostica e diagnostica differenziale

La diagnosi viene effettuata sulla base del quadro clinico, dei risultati istologici, dei risultati positivi dei test sulla tubercolina e dei risultati della vaccinazione tissutale per le cavie.

La diagnosi differenziale viene eseguita con verruche volgari, piodermite vegetativa, micosi profonde, carcinoma cutaneo a cellule spike.

  • Le verruche volgari non hanno cambiamenti infiammatori. La piodermite vegetativa si manifesta con grave infiammazione, abbondante scarica purulenta.
  • Blastomicosi, cromomicosi, sporotricosi sono caratterizzati dalla presenza di infiltrati morbidi e succosi e da una secrezione peculiare. La diagnosi di queste micosi profonde è confermata dai risultati della batterioscopia, della batteriologia e dell'esame istologico.
  • Il carcinoma spinocellulare si trova asimmetricamente nell'area delle aperture naturali e subisce rapidamente un decadimento ulcerativo.

Epidemiologia e patogenesi

Tubercolosi ulcerosa miliare della pelle, ulcera da tubercolosi secondaria, tubercolosi delle aperture naturali Questa forma di tubercolosi cutanea è caratterizzata da eruzioni nodulari, pustolose e ulcerative intorno alle aperture naturali che si verificano in pazienti con tubercolosi attiva degli organi interni ed è causata dall'autoinoculazione. Le persone con immunità esaurita e uno stato di anergia si ammalano, le loro reazioni alla tubercolina sono negative.

Quadro clinico

Piccoli noduli rosso-giallastri, pustole, piccole ulcere con bordi molli smerlati e un fondo granulare irregolare, con granulazioni grigie persistenti, ricoperte di scarsa placca sierosa-purulenta. I tubercoli tubercolari (grani di Trel) si formano di nuovo sul fondo e intorno alle ulcere, grazie ai quali i fuochi si approfondiscono e si diffondono. Le ulcere sono acutamente dolorose, rendendo difficile l'alimentazione e la somministrazione fisiologica.

"Grains of Trill." Se i tubercoli localizzati da vicino sulla mucosa della cavità orale sono ulcerati, allora le ulcere assumono contorni policiclici bizzarri e il loro fondo ha un aspetto granuloso giallastro. La causa dell'evento è la degenerazione caseosa dei tubercoli con presenza di secrezione purulenta, contenente un gran numero di micobatteri tubercolari. Le ulcere sono acutamente dolorose

Diagnostica e diagnostica differenziale

La diagnosi si basa sul quadro clinico, sulla presenza di tubercolosi attiva degli organi interni, sui grani di Trel, sul forte dolore delle ulcere, sulla rilevazione di micobatteri. La batterioscopia rivela un gran numero di micobatteri. A causa dell'esaurimento dell'immunogenesi e dello stato di anergia, le reazioni alla tubercolina in questi pazienti sono negative. La diagnosi differenziale viene eseguita con la sifilide ulcerosa della sifilide secondaria, la sifilide terziaria, il lupus eritematoso, il carcinoma molle, il carcinoma a cellule squamose.

Epidemiologia e patogenesi

Una forma di tubercolosi della pelle è caratterizzata da piccoli tubercoli (miliari) e lieve atrofia puntuale della pelle nel sito di tubercoli risolti. Le giovani donne hanno maggiori probabilità di ammalarsi.

Quadro clinico

Clinicamente, la malattia si manifesta con un'eruzione cutanea sulla pelle del viso di tubercoli localizzati separatamente che non si fondono, delle dimensioni di un piccolo pisello, lenticchie. La loro consistenza è sfacciata, con sintomi positivi di sonda e gelatina di mele. I tubercoli del lupus eritematoso differiscono in presenza di necrosi centrale simile a pustole. Si risolvono rapidamente, lasciando una leggera pigmentazione o sottili cicatrici atrofiche superficiali. Le giovani donne hanno maggiori probabilità di ammalarsi.

Diagnostica e diagnostica differenziale

La diagnosi si basa sul quadro clinico delle eruzioni cutanee, sulla presenza di necrosi caseosa del tubercolo. La malattia è differenziata con la sifilide papulare, la tubercolosi papulonecrotica.

  • La sifilide papulare miliare ha una densità pronunciata, combinata con altri sintomi specifici e dati positivi di reazioni sierologiche.
  • La tubercolosi papulonecrotica della pelle si verifica in età precoce nei bambini e negli adolescenti, le eruzioni cutanee non sono così multiple, più dense, i fenomeni della sonda e la gelatina di mele sono negativi.

Epidemiologia e patogenesi

Una reazione allergica della pelle sotto forma di eruzioni lichenoidi alla tubercolosi degli organi interni La malattia si verifica spesso in bambini debilitati che soffrono di tubercolosi attiva dei polmoni, dei linfonodi o dell'apparato articolare. Il lichene scrofulous può verificarsi con il trattamento attivo del lupus tubercolosi a causa della diffusione di prodotti di decomposizione batterica.

Quadro clinico

Noduli papulari follicolari, piccoli, piatti o conici sparsi o raggruppati di colore grigio-rosso o giallastro. Le eruzioni cutanee si trovano simmetricamente sulle superfici laterali del tronco, dei glutei, del viso e occasionalmente sulle labbra mucose. Scompaiono spontaneamente, ma dopo qualche tempo possono ripresentarsi. Le sensazioni soggettive sono assenti. Dopo il trattamento della tubercolosi degli organi interni, la malattia non si ripresenta. Al posto delle papule risolte, rimane una leggera pigmentazione o piccole cicatrici atrofiche. La reazione di Pirke è positiva.

Diagnostica e diagnostica differenziale

La diagnosi si basa sulla presenza di focolai di tubercolosi d'organo e su un test positivo alla tubercolina. La diagnosi differenziale viene eseguita con altre eruzioni lichenoidi, in particolare con licheni lucenti e lichen planus.

Epidemiologia e patogenesi

Reazione cutanea papulonecrotica alla presenza di infezione da tubercolosi nel corpo La tubercolosi papulonecrotica si sviluppa di solito durante l'infanzia o l'adolescenza. La malattia procede con ricadute di solito all'inizio della primavera e dell'inverno. La tubercolosi papulonecrotica si verifica con la tubercolosi dei linfonodi, dei polmoni e delle ossa. I test per la tubercolina sono generalmente positivi.

Quadro clinico

Gli elementi papulonecrotici dell'eruzione cutanea si trovano principalmente sulla pelle degli avambracci, dei fianchi. Le papule sono ammesse con la formazione di cicatrici stampate. Esistono diverse varietà di tubercolosi papulonecrotica della parte inferiore delle gambe, glutei, viso, tronco.

L'acne (acnite) è una forma papulare che si verifica nei bambini nei periodi prepuberale e della pubertà e ricorda l'acne vulgaris.

Follicolite - manifestata da pustole follicolari sulla pelle del tronco e degli arti inferiori.

Acne cachecticorum - si sviluppa in persone con immunità indebolita e si manifestano con papule-pustole, risolvendo cicatrici simili al vaiolo. Con questa varietà, i test della tubercolina sono negativi, il che è associato a una bassa reattività immunologica del corpo di questi pazienti.

Diagnostica e diagnostica differenziale

La diagnosi è facilitata dalla presenza di caratteristiche cicatrici stampate, localizzazione di elementi, risultati di test della tubercolina e studi istologici.

Epidemiologia e patogenesi

Eritema bazena - reazione iperergica della pelle con immunità ben definita. Di solito le giovani donne si ammalano, spesso soffrono di una delle forme di tubercolosi (polmoni, linfonodi, ecc.). La manifestazione della malattia è facilitata da concomitanti disturbi circolatori (acrocianosi, vene varicose), raffreddamento degli arti inferiori. Le ricadute sono possibili in autunno e in inverno Le reazioni alla tubercolina sono positive solo nella metà dei pazienti..

Quadro clinico

L'eritema induttivo si manifesta con nodi densi, localizzati in profondità, che aumentano lentamente o piatti, larghi, infiltrati di colore rosso-bluastro, delle dimensioni di una nocciola o più. I nodi si trovano in profondità nella pelle e nel tessuto sottocutaneo. Di solito sono simmetrici, localizzati principalmente su gambe, fianchi, glutei. La mucosa della bocca e il rinofaringe possono essere colpiti. Dopo alcune settimane o mesi, i nodi iniziano a regredire, lasciando atrofia a forma di anello e pigmentazione. In alcuni casi, i nodi subiscono una fusione centrale con la formazione di ulcerazioni indolori con bordi slavati coperti da granulazioni grigie sporche. Dopo la guarigione delle ulcere, rimangono cicatrici atrofiche pigmentate. Senza trattamento, la malattia dura mesi e persino anni, ricorrendo nella stagione fredda.

Diagnostica e diagnostica differenziale

La diagnosi viene stabilita tenendo conto dei dati clinici e istologici. La diagnosi differenziale viene eseguita con eritema nodoso, scrofuloderma e sifilide gummica.

Il trattamento dei pazienti con tubercolosi della pelle deve essere completo, continuo, lungo. Viene effettuato tenendo conto delle basi teoriche della chemioterapia per la tubercolosi. Trattamento eziologico combinato con patogenetico.

La terapia antibatterica viene eseguita con farmaci tubercolostatici..

  • L'isoniazide è un idrazide acido isonicotinico puro. Assegnare all'interno in una dose giornaliera di 0, 6–0, 9 g (in 1–2 dosi), per i bambini - 0, 006–0, 012 g per 1 kg di peso corporeo al giorno (in 1–2 dosi).
  • Ftivazide - una preparazione domestica di idrazide di acido isonicotinico, è indicata per tutte le forme di tubercolosi cutanea. Dose terapeutica per pazienti adulti in ospedale - da 1 a 1,5 g al giorno (2-3 volte 0,5 g ciascuno).
  • Rifampicina - 300 mg 2 volte al giorno, per bambini - 8-10 mg per 1 kg di peso corporeo al giorno.
  • La streptomicina - 0, 5–1, 0 g può essere somministrata in 1 dose. La streptomicina viene anche introdotta nelle lesioni a 0, 1; 0, 2; 0,3 g, a seconda delle dimensioni, una volta ogni 4-6 giorni.
  • Kanamycinum è prescritto per via intramuscolare a 0, 5–1, 0 g 1 volta al giorno, la dose giornaliera per bambini e adolescenti è di 10-20 mg / kg.
  • Amikacin per adulti e bambini, 10 mg / kg 2-3 volte al giorno per via intramuscolare, iv 7-10 giorni.
  • L'etambutolo viene assunto per via orale una volta. Dose per adulti - 25 mg / kg, per bambini - 20-25 mg / kg.
  • Ethionamide - 0,25 g (1 compressa) - 3 volte al giorno. Ai bambini vengono prescritti 0, 01–0, 02 g / kg al giorno 1 ora dopo i pasti o nelle candele, 0,25 g 3 volte al giorno.
  • La pirazinamide è usata per la resistenza dei micobatteri della tubercolosi ai farmaci del gruppo idrazide dell'acido isonicotinico. Assegna invece di loro o insieme a tubazide, 0,5 g 3-4 volte al giorno o 0, 75-1,0 g 2 volte al giorno. Ai bambini vengono prescritti 20-30 mg / kg, ma non più di 1, 5 g al giorno.
  • L'acido paraaminosalicilico è prescritto per via orale in una dose giornaliera di 9-12 g (bambini 0, 15-0, 2 g / kg), nonché localmente sotto forma di unguento al 25%.

Il trattamento deve iniziare con tre farmaci: streptomicina o suoi derivati, acido paraaminosalicilico, phthivazide o tubazide. Dopo 3 mesi, la streptomicina può essere annullata, poiché il suo effetto è più pronunciato con freschi cambiamenti infiammatori, nonché per prevenire l'effetto ototossico laterale del farmaco. L'acido paraaminosalicilico deve essere sostituito con bepasco, che è meglio tollerato dai pazienti. Con buona tolleranza ed efficacia, tale trattamento può essere effettuato fino alla fine del corso principale, che dura 10-12 mesi.

Regime di trattamento della tubercolosi

Una drogaSut. dose
per 1 kg di massa
corpo mg
mesiInoltre
123456
Quattro trattamenti farmacologici
isoniazide5++++++30 mg di piridossina
rifampicina10++++++-
Ethambutolventi++-----
pirazinamidetrenta++-----
Tre trattamenti farmacologici
isoniazide5++++++30 mg di piridossina
rifampicina10++++++-
Ethambutolventi+------

La terapia patogenetica comprende vitamine, agenti desensibilizzanti, effetti fisioterapici, fattori climatici, nutrizione terapeutica, vari agenti sintomatici.

Per ottenere una cura clinica stabile, oltre al corso principale del trattamento, è necessario 3-4 mesi dopo la fine del corso principale, il secondo corso - 9 mesi dopo il primo. Con il lupus eritematoso, il trattamento profilattico viene eseguito per 3 anni con farmaci specifici per 2 mesi. Per i pazienti con forme diffuse, il trattamento profilattico è indicato nella quantità di due cicli per 3-4 mesi.

Per i pazienti con tubercolosi cutanea nel periodo tra i cicli di trattamento anti-TB, è importante condurre un trattamento termale.

L'organizzazione della lotta contro la tubercolosi cutanea prevede, oltre alle misure preventive sanitarie e alla profilassi specifica della tubercolosi generale, la diagnosi precoce della malattia durante esami medici periodici della popolazione, nonché tra i pazienti con tubercolosi polmonare attiva e le sue forme extrapolmonari.

I pazienti con tubercolosi della pelle sono registrati con strutture TB. In queste istituzioni viene effettuato un trattamento di base e anti-recidiva. La sezione principale delle cure dispensarie per i pazienti con tubercolosi cutanea è l'organizzazione della corretta registrazione dei pazienti. Sono presi in considerazione nel gruppo V della contabilità del dispensario.

  • Il gruppo V-a comprende pazienti con manifestazioni cliniche attive. Ricevono il corso principale di trattamento, che dura da 10 mesi a 1-2 anni.
  • Il gruppo V-b è composto da pazienti nella fase di cura clinica (eliminazione di manifestazioni cliniche e morfologiche attive). Tali pazienti ricevono un trattamento anti-recidiva: con forme localizzate - per 5 anni, 2 corsi all'anno (10 corsi in totale) - 2 mesi in primavera e 2 mesi in autunno; con moduli diffusi - per 3 anni (6 corsi).
  • Il gruppo V-c comprende pazienti che hanno una cura clinica. L'osservazione del dispensario attivo dei pazienti di questo gruppo è continuata per 5 anni con una doppia supervisione medica (durante l'anno), dopo di che i pazienti possono essere cancellati.
  • Le persone che hanno avuto una qualche forma di tubercolosi cutanea, hanno ricevuto un trattamento anti-tubercolosi completo, sono state cancellate con una conclusione sul trattamento clinico, ma hanno gravi difetti funzionali e cosmetici, la cui eliminazione richiede un intervento di chirurgia plastica e ricostruttiva, possono essere incluse nel VII gruppo di contabilità per la ftiiodermatologia..
  • I pazienti appartenenti al gruppo VII dovrebbero visitare regolarmente il gabinetto della tubercolosi cutanea del dispensario di tubercolosi regionale almeno 1 volta all'anno. Indicazioni per la cancellazione dei pazienti con tubercolosi della pelle:
    • riassorbimento completo dei focolai tubercolari della pelle o formazione di una cicatrice più forte al loro posto;
    • conferma della guarigione o cicatrizzazione di questi fuochi con un esame istologico finale del campione di tessuto;
    • normalizzazione del processo di tubercolosi polmonare o extrapolmonare, stabilita mediante esame clinico, di laboratorio e radiologico;
    • Condurre una terapia antibatterica e patogenetica a tutti gli effetti della tubercolosi cutanea e una conclusione sulla cura clinica;
    • assenza durante l'osservazione di follow-up quinquennale nel gruppo della ricorrenza del processo cutaneo della tubercolosi.

Tubercolosi della pelle: forme e trattamento

In genere, la tubercolosi cutanea viene diagnosticata in ritardo. L'infezione si sviluppa a lungo, poiché viene trattata. La malattia si verifica quando i microbatteri sono popolati nel tessuto sottocutaneo e nei tessuti della pelle. La tubercolosi della pelle ha varie forme, che sono accompagnate da diversi sintomi. Pertanto, è necessario sapere esattamente come sono diverse forme di tubercolosi. In caso di manifestazione di almeno un sintomo, è necessario diagnosticare immediatamente. La malattia è trattata con farmaci anti-TB e mezzi per ripristinare l'immunità.

I batteri possono penetrare nel tessuto cutaneo dall'ambiente esterno o da colonie formate in altri organi del corpo umano. La presenza di microbatteri è determinata dalla ricerca della proteina tubercolina. Tale tubercolosi si manifesta così lentamente che non tutti i dermatologi possono rilevare un'infezione prima di 5 anni dopo l'infezione. La diagnosi tardiva rende difficile il trattamento, i cui risultati non sono sempre immediatamente efficaci. Avendo appreso tutti i possibili sintomi della tubercolosi, il trattamento deve essere effettuato il prima possibile.

Vie di infezione da tubercolosi cutanea

Esistono tre modi principali in cui i microbi possono entrare nel corpo. Ogni metodo di infezione ha le sue caratteristiche, quindi la prevenzione dovrebbe essere versatile.

I casi più rari di batteri dall'ambiente. Nei bambini e negli adolescenti, le proprietà protettive della pelle possono essere compromesse e, se il corpo è indebolito, l'agente patogeno entra facilmente nel corpo. Questa infezione provoca la tubercolosi primaria o verrucosa..

Se il focus dei batteri si trova in altri organi della persona, possono raggiungere il tessuto cutaneo isolando i prodotti contenenti l'infezione. La tubercolosi polmonare può portare all'infezione del tessuto sottocutaneo con produzione di espettorato. Tubercolosi intestinale - con le feci. Tale infezione è possibile con il decorso attivo di un'altra tubercolosi, quando i prodotti per il corpo infetti entrano in contatto con la pelle.

Distribuzione naturale in tutto il corpo. Affinché i batteri di altri organi entrino in contatto con la pelle, non devono esserci escrezioni che entrano in contatto con lo strato esterno della pelle. L'infezione può verificarsi dall'interno. Linfonodi, articolazioni, ossa sono vicini alla pelle, quindi le aree infette trasmettono l'infezione al tessuto sottocutaneo. L'infezione può anche diffondersi attraverso i vasi sanguigni..

Lo sviluppo e la diffusione dei microbatteri è fortemente influenzato dal loro numero e morbilità, nonché dall'immunità umana. La pelle dovrebbe essere sufficientemente fornita di ossigeno e di un ambiente acido naturale. Tali caratteristiche creano condizioni sfavorevoli per lo sviluppo di microbi..

Fattori influenzanti

La malattia procede rapidamente e in modo distruttivo se il corpo è indebolito e presenta patologie diverse. Lo sviluppo della tubercolosi cutanea contribuisce a:

  1. immunità ridotta;
  2. la presenza di malattie allergiche;
  3. indebolimento del corpo dopo malattie virali e infettive;
  4. malattie vascolari e somatiche;
  5. malattie endocrine;
  6. malnutrizione;
  7. trauma psicologico su larga scala;
  8. trauma fisico;
  9. indebolimento del corpo dopo terapia citostatica o corticosteroide;
  10. condizioni ambientali avverse.

Forme cliniche di tubercolosi della pelle

La forma della malattia dipende dallo sviluppo della patologia a seguito di risposte immunitarie. Ogni organismo ha la sua sensibilità allo stimolo. Inoltre, il modulo dipende dal metodo di infezione. A seconda del modo in cui i microbi entrano nel tessuto cutaneo, si distinguono due forme di tubercolosi:

Ognuna delle forme ha i suoi gruppi, che hanno i loro sintomi e il loro metodo di trattamento. Inoltre, la forma dipende dalle caratteristiche individuali e di età del corpo:

  1. I bambini sono generalmente inclini all'infezione da lupus..
  2. Gli uomini tendono ad essere verrucosi..
  3. Le donne sono generalmente inclini all'eritema di Bazin.

Tubercolosi primaria

Questo modulo non è comune. Ciò è dovuto alla vaccinazione alla nascita. Raramente, la malattia può essere osservata nei bambini di età inferiore ai 10 anni. È facile notare la forma primaria, ma solo quando è accompagnata da ulcere. Ciò si verifica un mese dopo l'infezione. Tale ulcera si chiama chancre della tubercolosi. Intorno a lei forma una papula marrone chiaro. In questo caso, i linfonodi aumentano. La guarigione del Chancre è un lungo processo che è accompagnato da una ricaduta. Cicatrici e cicatrici si formano sul sito delle ulcere guarite. La forma primaria può causare la tubercolosi cutanea diffusa e la forma secondaria.

Tubercolosi secondaria

Le persone che sono state precedentemente infettate dal bacillo tubercolare sono inclini a questa forma. Il modulo secondario può essere localizzato o diffuso. Recentemente, è stata trovata una forma sempre più diffusa. Il tipo più comune di malattia è il lupus. Cioè, la tubercolosi secondaria è il risultato di infezione indiretta con batteri microbici, che causano infiammazione delle cellule sottocutanee e della pelle. Pertanto, il trattamento della malattia dovrebbe essere diversificato..

Lupus eritematoso normale

Più recentemente, il lupus è stata la forma più comune di tubercolosi cutanea. Ora le forme diffuse si stanno sviluppando più attivamente. I batteri vengono trasportati sulla pelle dai linfonodi con il flusso di sangue e linfa. In profondità sotto la pelle, si formano i lupomi, che lentamente si alzano e formano sporgenze sulla pelle. I lupomi tendono a fondersi. Sono facili da distinguere da altre infiammazioni, la loro superficie è liscia e lucida. Il lupus eritematoso ha anche diverse forme di sviluppo:

  1. lupus delle mucose;
  2. lupus eritematoso;
  3. lupus eritematoso;
  4. lupus psoriasico;
  5. squamoso lupus eritematoso (esfoliativo);
  6. lupus simile al sarcoide.

Tubercolosi Collicativa

Un altro nome per la malattia è scrofuloderma. Le infezioni sono più sensibili alle donne. La manifestazione è localizzata, molto spesso formata nel collo. Lo sviluppo inizia con l'area dei linfonodi, poiché l'MBT (microbatteri della tubercolosi) entra nella pelle endogena con il flusso di linfonodi.

La prima manifestazione di infezione sono i noduli indolori sulla pelle. Crescono rapidamente insieme in un nodo grande e duro. Quando la malattia ha già acquisito slancio, il nodo si ammorbidisce e inizia abbondante pus. La pelle del collo è diventata cianotica. Dopo il trattamento, una cicatrice profonda e evidente rimane nel sito del nodo. La cicatrice non è continua e liscia, ma con molte costrizioni. La tubercolosi colliquatica cutanea è una malattia pericolosa, poiché colpisce la pelle sottile del collo, in particolare nell'area dei linfonodi, che può danneggiare il lavoro degli organi e le circolazioni sanguigne nell'area.

Tubercolosi verrucosa

Bambini e uomini sono più inclini a questa forma. Molto spesso, l'infezione si verifica attraverso il contatto con persone o animali infetti. Soprattutto se la vittima è già stata infettata in precedenza. Il primo segno è un tubercolo, delle dimensioni di un pisello o anche più grande. La prima localizzazione sono le mani e le dita, la parte inferiore della parte inferiore della gamba, la curva dei piedi e delle dita. Il colore può variare dal blu-rosso al marrone.

Il tubercolo si diffonde lentamente, aumentando la stratificazione massiccia di pelle danneggiata e piccole verruche. Quando la tubercolosi si è completamente sviluppata, è possibile identificare ciascuna delle aree interessate:

Tubercolosi dell'ulcera miliare

La forma è leggermente comune, a causa dell'aspetto. Esiste una patologia in un organismo indebolito sullo sfondo dell'infezione dell'intestino, dei polmoni o dei reni. L'infezione arriva sulla pelle nei prodotti biologici del corpo: espettorato, saliva, urina, feci. A questo proposito, il danno ha un carattere locale nei siti di rilascio di sostanze.

I sintomi sono piccoli tubercoli rossi. Si collegano rapidamente e formano interi focolai delle aree interessate della pelle..

C'è anche una tubercolosi miliare acuta. La forma è anche endogena. Eruzioni cutanee di noduli e papule rosso scuro possono essere sia sugli arti che sul tronco.

Tubercolosi lichenoide

I bambini i cui corpi sono indeboliti possono essere esposti a una forma di tubercolosi lichenoide della pelle. I tubercoli posizionati simmetricamente sul tronco o sugli arti non sono grossolani, ma l'area dell'eruzione cutanea è considerevole.

Lo strato di squame tubercolari è sottile, grigio-rosa. Questo tipo di malattia è anche chiamato scrofulous. L'eruzione cutanea è simile al lichene rosso, quindi è importante consultare immediatamente un medico. Dopo la guarigione, rimangono piccole cicatrici con pigmentazione della pelle, ma non sempre.

Lo sviluppo del lichene ha una lunga natura cronica. Il suo corso è benigno, l'inconveniente può essere solo un lieve prurito. Le papule e le pustole sono meglio non fregare, quindi l'infezione si diffonderà più velocemente e aumenterà la possibilità di cicatrici dopo il recupero.

Tubercolosi papulonecrotica

La patologia può verificarsi in donne con bassa immunità. La pelle è generalmente colpita nella parte inferiore del corpo dai glutei alla parte inferiore della gamba. A volte può apparire sui gomiti.

Le ferite compaiono sotto forma di papule dure, fino a 2 mm di dimensione. La superficie delle papule è prima liscia, liscia dall'emisfero. Quindi una crosta appare in cima. Rimuovendo la crosta, è possibile osservare piccole piaghe. Dopo la guarigione, rimangono cicatrici arrotondate e profonde..

Eritema bazena

La malattia è piuttosto un problema, a causa delle dimensioni dei processi. La formazione e lo sviluppo di una misura significativa sono influenzati dalle reazioni allergiche del corpo. Più comune nelle ragazze adolescenti e leggermente più grandi.

I noduli solidi si trovano in profondità nella pelle. La dimensione del nodo può essere di diversi centimetri. Il più comune è il loro aspetto nella parte inferiore delle gambe. In rari casi, possono formarsi piaghe da noduli..

Tubercolosi di Lewandowsky

La tubercolosi rosacea delle cellule della pelle si sviluppa come vasculite allergica. L'effetto locale della patologia si manifesta sul viso. La forma non è comune, motivo per cui l'esperienza del trattamento è piccola ma di successo.

L'eritema può essere largo 5 mm. La pelle diventa un po 'bluastra e la lesione è rossa. Dopo la guarigione, al posto dell'eritema si formano cicatrici atrofiche.

Diagnosi e trattamento della tubercolosi cutanea

Per una diagnosi completa, è necessario sottoporsi a diversi esami. La diagnosi viene fatta sulla base di dati:

  • anamnesi (dati da un interrogatorio del paziente);
  • esame generale del paziente;
  • analisi per determinare le singole forme della malattia.

Quando un medico sospetta la tubercolosi cutanea, conduce una serie di studi per determinare la forma della malattia:

  • Analisi microscopica di uno striscio con formazione sulla pelle;
  • semina del serbatoio di liquidi emessi;
  • test sui batteri per la sensibilità ai farmaci anti-TB (test della tubercolina);
  • analisi istologica se necessario.

La tubercolosi della pelle stessa e i suoi sintomi non compaiono immediatamente. I batteri infetti possono rimanere a lungo nel corpo senza danneggiare il tessuto cutaneo. Pertanto, al primo segno è importante consultare immediatamente un medico. Il processo di trattamento è graduale e richiede molto tempo. I farmaci sono potenti, quindi il trattamento è suddiviso in fasi in modo che l'immunità agli elementi dei farmaci non appaia.

Il corso del trattamento inizia con farmaci come isoniazide o rifampicina. Il secondo stadio include l'assunzione di droghe come etambunolo, pirazinamide o altre compresse. Può anche essere usato il trattamento locale di arrossamenti e ulcere. Per questo, vengono utilizzati preparati esterni come sale di sodio e altri. Insieme all'assunzione di farmaci, è necessario sottoporsi a terapie speciali che ripristinano l'immunità, la fisioterapia e una dieta.

Il corso del trattamento può durare fino a 1 anno, a seconda della forma e del grado di danno. Ma l'ufficio può apparire di nuovo nel tempo, quindi, dopo il trattamento, viene eseguito un ulteriore lungo ciclo di prevenzione della ricaduta della malattia. I prossimi 3 anni dopo il recupero, è necessario sottoporsi anche a procedure. Circa 5 anni dopo la registrazione nel dispensario, viene effettuata un'analisi finale. Studi istologici confermano l'assenza di agenti patogeni. In questo caso, viene effettuata la cancellazione e la persona è considerata sana..

Lupus

Articoli di esperti medici

La tubercolosi della pelle è una malattia cronica che si manifesta con esacerbazioni e recidive. I fattori che contribuiscono allo sviluppo di esacerbazione e recidive sono la durata insufficiente del corso principale del trattamento, l'inferiorità del trattamento anti-recidiva, la scarsa tolleranza ai farmaci anti-TB e la resistenza allo sviluppo di ceppi micobatterici nei loro confronti.

In altre parole, la tubercolosi cutanea è una sindrome della lesione cutanea nella tubercolosi insieme ad altre sindromi da tubercolosi extrapolmonare in evoluzione. Questa circostanza determina l'unità dei loro meccanismi patogenetici. Ciò spiega anche altre caratteristiche della tubercolosi della pelle, vale a dire la diversità e la "sfocatura" delle forme, periodicamente osservate una forte diminuzione dell'incidenza. La discrepanza tra il quadro clinico di varie forme e idee patogenetiche sui periodi di sviluppo della malattia non consente di sviluppare un'unica classificazione generalmente accettata della tubercolosi cutanea.

La tubercolosi della pelle è caratterizzata dalla durata del corso. Spesso viene diagnosticato in ritardo ed è difficile da trattare, il che porta all'accumulo di pazienti. La malattia stessa, le sue complicanze e conseguenze spesso persistono per tutta la vita, portando a notevoli difetti estetici e persino a deturpazione. Oltre l'80% di tutti i casi di tubercolosi cutanea viene diagnosticato entro un periodo di oltre 5 anni dall'esordio della malattia. Il motivo è questo. che i medici della rete generale e persino i medici della tubercolosi sono ben poco consapevoli delle manifestazioni cliniche, dei metodi di diagnosi e del trattamento della tubercolosi cutanea. E se quest'ultimo è vero per quanto riguarda la tubercolosi extrapolmonare in generale, la phthisiodermatology è nella posizione peggiore..

Codice ICD-10

Cause di tubercolosi cutanea

La tubercolosi della pelle è spesso il risultato della diffusione dell'infezione linfogena o ematogena, per conutuitatem, meno spesso - esogena.

Un ruolo provocatorio nello sviluppo della tubercolosi è giocato da una diminuzione della resistenza non specifica del corpo, infezioni acute, lesioni, disturbi funzionali del sistema nervoso, disturbi endocrini, principalmente diabete mellito, malnutrizione, ipovitaminosi, gravidanza, corticosteroidi e terapia citostatica.

Non esiste una classificazione generalmente accettata per la tubercolosi cutanea. Sulla base dei dati sui modi di infezione e sulla diffusione dell'infezione da tubercolosi, dello stato di immunità e delle allergie, tenendo conto del periodo della malattia, gli scienziati hanno diviso le varie manifestazioni della tubercolosi cutanea in due gruppi:

  1. tubercolosi cutanea, che si è sviluppata in soggetti precedentemente non infetti, incluso lo stesso effetto primario. complesso primario, affetto primario nel sito di vaccinazione BCG, tubercolosi miliare, tubercolosi collicativa (scrofuloderma ematogena primaria) e
  2. tubercolosi cutanea che si è sviluppata in soggetti precedentemente infetti, tra cui forme prevalentemente locali, ad esempio lupus eritematoso, tubercolosi verrucosa, scrofuloderma, tubercolosi periorifferenziale ulcerosa, principalmente disseminata - tubercolosi papulonecrotica, lichene scrofoloso, lupus eritemico, lupus eryo.

Attualmente, ci sono 4 tipi di micobatteri: umani, bovini, aviari e a sangue freddo. Per l'uomo, i tipi umano e bovino sono patogeni. La tubercolosi colpisce uomini e donne in uguali proporzioni. Ma gli uomini sono di solito malati di verrucosa e le donne con forme di lupus di tubercolosi. La pelle sana è un ambiente sfavorevole per la vita dei micobatteri. Lo sviluppo della tubercolosi cutanea, di norma, è promosso da: disfunzione ormonale, carenza di ipo o vitamina, malattie del sistema nervoso, disturbi metabolici (acqua e minerali), cattive condizioni sociali e malattie infettive. La tubercolosi si ripresenta in inverno e in autunno. Le esacerbazioni si verificano spesso in pazienti con lupus eritematoso ed eritema induttivo di Bazin, meno spesso in pazienti con tubercolosi papulonecrotica.

Tutti i suddetti fattori riducono il sistema immunitario e la suscettibilità ai micobatteri della tubercolosi. La tubercolosi cutanea è l'infezione opportunistica più comune nei pazienti con infezione da HIV, specialmente nei paesi in via di sviluppo. L'infezione si manifesta in modo endogeno e per autoinoculazione.

A seconda del metodo di infezione, la tubercolosi della pelle è classificata come segue:

  • la tubercolosi primaria della pelle (tubercolosi) si sviluppa nel sito di introduzione dell'agente patogeno nella pelle nelle persone non vaccinate e non tubercolose;
  • la tubercolosi verrucosa della pelle si sviluppa nel sito di introduzione del patogeno nella pelle nelle persone che sono state ammalate o che soffrono di tubercolosi.
  • lupus tubercolosi (lupoid tuberculosis);
  • scrofuloderma (scrofuloderma secondario);
  • tubercolosi collicativa della pelle (scrofuloderma primario);
  • tubercolosi miliare della pelle;
  • tubercolosi ulcerosa della pelle e delle mucose (tubercolosi Yarish-Chiari).

A volte la tubercolosi cutanea si sviluppa dopo la vaccinazione con BCG e si chiama post-vaccinazione..

Istopatologia della tubercolosi cutanea

Il processo è localizzato nella parte superiore del derma, ma può diffondersi al tessuto sottocutaneo. È rappresentato dal granuloma a cellule epitelioidi con cellule di Langhan giganti circondate da un fusto linfocitario. Fibrosi osservata nelle aree di guarigione.

Istogenesi della tubercolosi cutanea

I principali fattori che influenzano lo sviluppo del processo patologico sono l'enormità dell'infezione e la virulenza dei batteri, lo stato della reattività immunitaria del corpo. L'infiammazione della tubercolosi è vista come un classico esempio di infiammazione su base immunitaria. Le cellule T specificamente sensibilizzate agli antigeni micobatterici sono considerate il collegamento centrale nella manifestazione della resistenza del corpo al patogeno. Il ruolo dell'immunità umorale nella formazione della resistenza alla tubercolosi non è ancora chiaro, per quanto riguarda il ruolo delle reazioni autoimmuni. Vi sono prove della grande importanza della componente allergica nella comparsa di forme disseminate di tubercolosi cutanea. I meccanismi cellulari dell'immunità, principalmente il sistema T dell'immunità, sono i più studiati in questa malattia. Secondo M.P., Yelshanskaya e V.V. Erokhina (1984), nelle prime fasi della tubercolosi sperimentale, durante lo sviluppo sono state osservate le zone dipendenti dalla timo della milza e dei linfonodi a causa della loro infiltrazione linfocitaria e lo sviluppo della trasformazione dell'esplosione, aumento della migrazione dei linfociti dal timo, E.G. Isaeva e N.A. Lapteva (19S4) la fase di tubercolosi cambia nell'attività di varie sottopopolazioni di cellule T. In questo caso, la stimolazione a breve termine della funzione degli aiutanti T nelle fasi iniziali della malattia è stata sostituita dall'accumulo di T-soppressori nel periodo di generalizzazione del processo. La più caratteristica per la TOS tubercolotica e la reazione granulomatosa, che si sviluppa in condizioni di persistenza prolungata di micoatteri nei macrofagociti, sono strettamente correlate alla funzione del sistema T dell'immunità..

Il granuloma tubercolare è costituito principalmente da cellule epitelioidi, tra cui cellule giganti di Pirogov-Langhans circondate da un albero di elementi mononucleari contenenti enzimi lisosomiali, che poi si trasformano in macrofagi. Nei fagosomi di quest'ultimo, l'esame al microscopio elettronico rivela i micobatteri. La necrosi caseosa, che è anche un'espressione di ipersensibilità di tipo ritardata, si trova spesso al centro del granuloma tubercolare. Va notato che l'infiammazione granulomatosa non si osserva in tutte le fasi dello sviluppo del processo di tubercolosi, non con tutte le forme cliniche di tubercolosi cutanea. Quindi, uno specifico infiltrato di tubercoli è più caratteristico del lupus tubercolosi. In altre forme, le strutture granulomatose sono generalmente combinate con infiltrati infiammatori non specifici..

Nella fase iniziale della reazione infiammatoria nella pelle nel sito di introduzione dei micobatteri, l'essudazione e l'alterazione non specifiche sono più pronunciate, i granulociti neutrofili predominano negli infiltrati e i linfociti sono pochi.

Il polimorfismo delle manifestazioni cliniche e istologiche della tubercolosi della pelle dipende in gran parte dalle condizioni generali del corpo, principalmente dalla sua immunità, dall'età dei pazienti, dalla presenza o assenza di focolai di infezione in altri organi e sistemi, dalle proprietà della pelle, principalmente da disturbi microcircolatori. È possibile che ogni forma di tubercolosi cutanea possa essere controllata da fattori genetici che, agendo sullo sfondo di una predisposizione alla tubercolosi, possono portare al suo sviluppo in una determinata area, ad esempio nella pelle.

Classificazione della tubercolosi cutanea

Tutte le numerose forme della malattia sono divise in due gruppi abbastanza chiaramente definiti.

  • Vera tubercolosi cutanea, anche chiamata localizzata, vera, batterica o granulomatosa.
  • Lesioni cutanee dovute a infiammazione immunitaria allergica ("para-specifica" secondo A.I. Strukov), principalmente sotto forma di vasculite allergica, chiamata tubercolosi cutanea iperergica disseminata e classificata da J. Darier come "tubercolosi".

La stragrande maggioranza (oltre il 70%) dei casi di tubercolosi cutanea appartiene al 1 ° gruppo; Va notato che la tubercolosi lichenoide della pelle (lichen scrofulosorum) occupa una posizione intermedia ed è spesso collocata nel gruppo delle tubercolosi.

Le malattie incluse nel 2 ° gruppo sono la vasculite allergica ben nota, priva di caratteristiche specifiche. Il quadro patomorfologico e clinico di queste forme si distingue per una certa peculiarità e, insieme ai cambiamenti di natura aspecifica, i tubercoli tubercolari possono anche essere rilevati istologicamente..

Distinguersi è il lupus eritematoso diffuso miliaramente insufficientemente studiato (lupus miliaris disseminatits). vicino al primo, ma attribuito da alcuni autori al secondo gruppo. Ci sono anche malattie della pelle la cui eziologia tubercolare non è stata dimostrata. Si tratta di eritema nodoso acuto o cronico, vasculite nodulare, granuloma anulare, tubercolosi simile alla rosacea di Lewandowsky e un numero di vasculite allergica associata all'infezione da tubercolosi indirettamente.

Nella letteratura domestica, per comodità dei medici pratici, la tubercolosi cutanea è classificata come segue: forme localizzate (lupus eritematoso, collicativo, verrucoso, tubercolosi miliare-ulcerosa), forme diffuse (papulonecrotico, induttivo, lichenoide).

Tubercolosi cutanea primaria

Sinonimi: chancre della tubercolosi; affetto tubercolare primario. Principalmente i bambini sono ammalati. Di solito, nel sito dell'infezione, 2-4 settimane dopo l'infezione, appare una papula bruno-rossastra asintomatica di consistenza densa, che si trasforma in un'ulcera superficiale e indolore, che in alcuni pazienti assume una forma chanciform (chancre tubercolare). Dopo 2-4 settimane compaiono linfangite e linfoadenite. Dopo alcuni mesi, la guarigione della lesione primaria inizia con la formazione di una cicatrice, ma potrebbe esserci anche una generalizzazione del processo con lo sviluppo di forme disseminate.

Pathomorphology

In una fase iniziale del processo, i cambiamenti non sono specifici, caratterizzati dalla distruzione dei tessuti, in cui si trovano numerosi micobatteri e infiltrazioni di granulociti neutrofili. Successivamente, nell'infiltrato dominano monociti e macrofagi, quindi compaiono le cellule epitelioidi, tra cui si trovano cellule giganti di Pirogov-Langhans. Il numero di cellule epitelioidi aumenta e i micobatteri diminuiscono, dopo qualche tempo si verifica la trasformazione fibroplastica del focus e della formazione di cicatrici.

Tubercolosi acuta disseminata miliare della pelle

Una forma molto rara si presenta sullo sfondo della tubercolosi disseminata generale a seguito della diffusione ematogena. È caratterizzato dall'aspetto sulla pelle del tronco e delle estremità di piccole simmetriche eruzioni cutanee rosso-marroni o cianotiche maculate-papulari, elementi pustolosi, vescicolari, emorragici, a volte formazioni nodulari, incluso sottocutaneo.

Pathomorphology

La parte centrale della papula è un microabscesso contenente granulociti neutrofili, resti di cellule necrotiche e un gran numero di tubercolosi di micobatterio circondato da una zona di macrofagi. Con una forma che procede facilmente, il quadro istologico ricorda quello sopra descritto, tuttavia nella lesione non si trova quasi nessun micobatterio.

Lupus eritematoso (lupus vulgaris)

È una delle forme più comuni di tubercolosi cutanea. La malattia spesso inizia in età scolare e nelle donne. È caratterizzato dall'aspetto di diversi tubercoli morbidi specifici (anelli), distesi nel derma, di colore rosa con bordi chiari con un diametro di 2-3 mm. Gli elementi sono spesso localizzati sul viso (naso, labbro superiore, padiglioni auricolari), ma possono anche essere trovati in altre aree. I lupomi hanno una tendenza alla crescita periferica, formando lesioni continue (forma piatta). Durante la dioscopia (pressione con un vetrino), il colore del tubercolo diventa giallastro (il fenomeno della "gelatina di mela") e quando viene applicata una pressione al tubercolo con una sonda a bottone, viene rilevata un'estrema morbidezza e fallisce facilmente, lasciando una depressione nel tubercolo (sintomo "sonda" o sintomo di Pospelov). Il lupoma può essere risolto con mezzi asciutti, quando i tubercoli subiscono fibrosi con la distruzione di collagene e fibre elastiche e la formazione di atrofia cicatriziale simile alla carta stropicciata, o sotto l'influenza di varie lesioni, quando i tubercoli possono ulcerare (forma ulcerosa) con la formazione di una superficie con bordi irregolari morbidi e facilmente ulcere sanguinanti. Nella pratica clinica, esistono lupus tubercolare simil-tumorale, verrucoso, mutante e di altro tipo. In alcuni pazienti è interessata la mucosa della cavità nasale, il palato duro e molle, le labbra, le gengive. Il lupus eritematoso procede cronicamente, torpidamente, con deterioramento a freddo e può essere complicato dallo sviluppo del carcinoma del lupus.

Tubercolosi della pelle collicativa (scrofuloderma)

Si verifica negli individui, in particolare tra i bambini che soffrono di tubercolosi dei linfonodi sottocutanei, da cui i micobatteri vengono introdotti nella pelle. Nella regione sottomandibolare, sul collo e sulle estremità, si verificano depositi densi e leggermente dolorosi negli strati profondi della pelle e in rapido aumento di nodi di volume, raggiungendo 3-5 cm di diametro e strettamente legati con i tessuti adeguati. La pelle sopra i nodi diventa cianotica. Quindi la parte centrale degli elementi si ammorbidisce e si formano ulcere morbide e quasi indolori, collegate da passaggi fistolosi, da cui vengono rilasciati contenuti sanguinanti con l'inclusione del tessuto necrotico. Le ulcere hanno bordi indeboliti, granulazione lenta. Dopo la guarigione delle ulcere, rimangono cicatrici "lacerate" e "a forma di ponte" molto caratteristiche di forma irregolare.

Scrofuloderma secondario

Contrariamente alla tubercolosi collicativa ematogena, lo scrofuloderm si presenta secondariamente dai linfonodi affetti da tubercolosi o da altre forme extrapolmonari di tubercolosi. Più comune nei bambini. I nodi si trovano in profondità, nei luoghi di localizzazione dei linfonodi, più spesso cervicali o intorno alla fistola con tubercolosi osteoarticolare. Quando vengono aperte, si formano ulcere profonde, dopo la guarigione delle quali rimangono cicatrici a forma di ponte invertite e sfrangiate. Sulle cicatrici compaiono spesso i tubercoli, si possono osservare foci verrucosi (fungini).

La patomorfologia della scrofuloderma primaria e secondaria è simile. Nelle parti superiori del derma, i cambiamenti sono per lo più non specifici (si notano focolai di necrobiosi circondati da infiltrato mononucleare), nelle sue parti più profonde e nelle strutture tubercolari del tessuto sottocutaneo con necrosi grave e significativa infiltrazione infiammatoria. I micobatteri si trovano di solito nelle parti superficiali dell'area interessata..

Tubercolosi della pelle verrucosa

Spesso si verifica con infezione esogena della pelle e si trova in patologi, lavoratori nei macelli, veterinari a contatto con animali tubercolosi. Clinicamente, inizia con la comparsa di piccoli elementi verrucosi di colore rosso-grigiastro indolori circondati da uno stretto bordo infiammatorio, contorni arrotondati, ovali o policiclici coperti da squame sottili. Aumentando gradualmente le dimensioni e fondendosi, formano una solida lesione verrucosa, a volte papillomatosa, contorni definiti, irregolari, policiclici di colore rosso-brunastro con strati corneo, circondati da una corolla di eritema rosso-bluastro. Con regressione, sul sito dell'epidemia si forma una cicatrice. Le varianti rare sono cheloidi, sclerotiche, vegetative, simili al lupus tubercolare verrucoso. Noduli indolori (o tubercoli) di colore rosato-cianotico o rossastro con un'apertura cianotica circondata da uno stretto bordo infiammatorio appaiono sulle dita, sulla schiena e sui palmi delle mani, sulla pianta dei piedi. Nella parte centrale ci sono escrescenze verrucose con masse cornee..

Pathomorphology

Si esprimono acantosi, ipercheratosi e papillomatosi. Sotto l'epidermide si trova un infiltrato infiammatorio acuto, costituito da granulociti e linfociti neutrofili, si notano ascessi nelle parti superiori del derma e all'interno dell'epidermide. Nella parte centrale del derma ci sono strutture tubercolari con una leggera caseosi al centro. I micobatteri sono molto più grandi che con il lupus tubercolosi, possono essere facilmente trovati in sezioni colorate con il metodo Ziehl-Nielsen.

Tubercolosi dell'ulcera miliare

Si verifica in pazienti debilitati con tubercolosi attiva di polmoni, intestino e altri organi. Come risultato dell'autoinoculazione con urina, feci, espettorato, contenenti un gran numero di micobatteri, si verificano lesioni cutanee. La solita localizzazione sono le mucose delle aperture naturali (bocca, naso, ano) e la pelle che le circonda. Compaiono piccoli tubercoli rosso-giallastri, che si ulcerano rapidamente, si fondono l'uno con l'altro, formando ulcere dolorose superficiali facilmente sanguinanti con un fondo irregolare e piccoli ascessi ("Trill grains").

Tubercolosi papulonecrotica della pelle

Si verifica più spesso nelle donne. È caratterizzato da papule emisferiche arrotondate morbide diffuse (più precisamente, tubercoli) di dimensioni variabili da un capolino ad un pisello, di colore bruno-rossastro o bluastro-rossastro. Gli elementi sono indolori, hanno una consistenza densa, una superficie liscia o leggermente traballante. Sono localizzati distrattamente su gambe, fianchi, glutei, superfici estensori degli arti superiori, principalmente nelle articolazioni.

Nella parte centrale degli elementi si forma una crosta necrotica, dopo la caduta della quale rimangono cicatrici "stampate".

Tubercolosi induttiva della pelle (eritema induttivo Bazena)

Più comune nelle giovani donne. Sulle gambe, fianchi, estremità superiori e addome, nodi densi e indolori di 1-3 cm di diametro compaiono insieme alla pelle: all'inizio la pelle sopra i nodi non viene cambiata, quindi diventa rossastra con una tinta bluastra. Nel tempo, il nodo si risolve e al suo posto rimane una zona brunastra affondata di atrofia cicatriziale. In alcuni pazienti si osserva ulcerazione dei nodi e si formano ulcere superficiali dolorose, che differiscono nel corso torpido.

Tubercolosi lichenoide (scrofulous scrofulous)

Si verifica in pazienti con tubercolosi interna. Sulla pelle di un mostro, meno spesso - arti e facce appaiono papule miliari di consistenza morbida, abbronzatura o pelle normale. Sono inclini al raggruppamento, scompaiono senza lasciare traccia. A volte si osservano fiocchi al centro dell'elemento. Le papule piatte incontrate in questa forma di tubercolosi assomigliano al lichen planus. Si manifesta clinicamente sotto forma di lichenoide asintomatico, eruzioni follicolari o perifollicolari, spesso con squame cornee sulla superficie, marrone chiaro, rossastro o rosa pallido. Con la fusione e la stretta disposizione degli elementi, possono verificarsi grandi focolai di lesioni di una forma ovale o ad anello. Regressing, i tubercoli lasciano cicatrici superficiali.

Pathomorphology

Nel derma si trovano granulomi principalmente a cellule epitelioidi, che si trovano principalmente perifollicolarmente, di regola, senza necrosi caseosa al centro e una debole reazione linfocitaria intorno a loro.

Lupus eritematoso (sin. Tubercolosi cutanea lupoidea)

L'agente causale entra nella pelle per via linfo-ematogena da altri focolai di infezione da tubercolosi nel corpo. L'elemento principale è un tubercolo (lupoma). Una caratteristica è una consistenza morbida, rivelata premendo con una sonda, che, per così dire, strappa un tubercolo, cadendoci dentro ("sintomo della sonda"). Durante la dioscopia, il colore cambia in marrone giallastro con un cappio (il fenomeno della "gelatina di mele"). La forma più comune è il lupus eritematoso. La superficie del fuoco è generalmente liscia, ma potrebbero esserci escrescenze verrucose che ricordano la tubercolosi verrucosa della pelle, una pronunciata ginskeratosi, simile a un corno cutaneo. Abbastanza spesso, si osserva ulcerazione. Con la tendenza a diffondersi lungo la superficie, appaiono nuovi elementi. focolai serpiginosi e in profondità: distruzione del tessuto sottocutaneo, cartilagine del naso, orecchie, rigetto della falange, ecc. Il carcinoma del lupus può essere una complicazione del lupus eritematoso. Al posto dei fuochi regrediti rimane una cicatrice superficiale, nell'area della quale, oltre che attorno, l'aspetto di nuovi anelli è caratteristico. Varianti rare di lupus eritematoso tubercolare - tumore, verrucoso, infiltrativo precoce, eritematoso, sarcoide.

Pathomorphology

Nel derma, vengono spesso rilevati cambiamenti specifici nella forma di tubercoli tubercolari e infiltrati tubercolari. I tubercoli tubercolari sono costituiti da gruppi di cellule epitelioidi con vari gradi di necrosi, circondati da un fusto di cellule mononucleari. Di regola, tra gli elementi epitelioidi esiste un numero diverso di cellule giganti del tipo Pirogov-Langhanea. L'infiltrato di tubercolulo è un'infiltrazione diffusa del derma con elementi mononucleari. tra cui ci sono tubercoli epitelioidi di varie dimensioni. A volte l'infiltrato si diffonde nelle sezioni profonde del derma e nello strato di grasso sottocutaneo. Allo stesso tempo, si osserva la distruzione delle appendici della pelle e la necrosi nei tubercoli epitelioidi. In alcuni casi, specialmente con ulcerazione. L'infiltrato infiammatorio non specifico predomina nel derma, i granulomi tubercolari sono meno comuni. I cambiamenti nell'epidermide sono secondari, si osservano atrofia e distruzione, acantosi, ipercheratosi e talvolta parakeratosi. Lungo i bordi delle lesioni ulcerative, sono possibili l'iperplasia pseudoepiteliale e lo sviluppo del cancro. I micobatteri nelle lesioni con questa forma di tubercolosi sono molto piccoli, non sono sempre visibili in sezioni. Anche le cavie infette non sviluppano sempre la tubercolosi.

Il lupus eritematoso deve essere differenziato dalle malattie in cui vengono rilevate strutture tuberculoidi (sifilide, lebbra, infezioni fungine) nella pelle. È più difficile distinguere questa malattia dalla sarcoidosi a causa della mancanza di criteri istologici assoluti. Va tenuto presente che con la sarcoidosi, i granulomi si trovano nello spessore del derma e sono separati dall'epidermide da una striscia di collagene invariato. Inoltre, con la sarcoidosi, i granulomi sono costituiti principalmente da cellule epitelioidi, non ci sono quasi elementi linfoidi, sono estremamente rari.

Tubercolosi della pelle e delle mucose

Una forma rara, esogena, di tubercolosi delle mucose e delle aree adiacenti della pelle a causa della massiccia autoinoculazione dell'infezione con progressiva tubercolosi essudativa degli organi interni (polmoni, tratto digestivo, sistema urinario). Più spesso gli uomini sono ammalati. Sulle mucose, attorno alle aperture naturali, meno spesso sulle ferite chirurgiche, si trovano più noduli miliari che si disintegrano rapidamente con la formazione di piccole ulcere superficiali, ma fortemente dolorose, con un fondo granulare irregolare circondato da un bordo infiammatorio. Le ulcere possono fondersi.

Pathomorphology

Intorno all'ulcera, viene rilevato un infiltrato infiammatorio non specifico con una predominanza di granulociti neutrofili in esso. Nelle parti più profonde del derma, nella maggior parte dei casi, vengono rilevati granulomi tubercolari, di solito con necrosi al centro.

Tubercolosi papulonecrotica della pelle (follicoli, acnite barthelemy)

La base della malattia è la vasculite allergica, che si sviluppa a seguito della sensibilizzazione della tubercolosi del micobatterio o dei loro prodotti metabolici. Questa forma di tubercolosi si verifica negli adolescenti e nei giovani, molto spesso nelle donne. Le eruzioni cutanee sono localizzate principalmente sulla pelle delle superfici estensorie degli arti e dei glutei. La necrosi si sviluppa nella parte centrale della maggior parte degli elementi con la formazione di una piaga a forma di cratere, coperta da una crosta aderente, circondata da un bordo leggermente sporgente. Dopo la guarigione, rimangono caratteristiche, come se fossero cicatrici stampate, spesso circondate da uno stretto bordo pigmentato. È caratteristico il polimorfismo da eruzione cutanea dovuto all'esistenza di papule in diversi stadi di sviluppo.

Pathomorphology

Al centro del fuoco è un diagramma di necrosi dell'epidermide e della parte superiore del derma, circondato da una zona di infiltrato infiammatorio non specifico, nelle sezioni periferiche di cui si trovano tipiche strutture tubercolari con grave necrosi caseosa. I cambiamenti vascolari sono noti sotto forma di ispessimento delle loro pareti e infiltrazione da elementi infiammatori, ad es. si sviluppa la vasculite, che è probabilmente la causa della necrosi.

Tubercolosi cutanea densa (eritema denso Bazena)

La base di questa forma è la vasculite allergica dermoipodermica, dovuta alla maggiore sensibilità ai micobatteri della tubercolosi, che entrano nella pelle principalmente per via ematogena. Si sviluppa principalmente nelle ragazze e nelle giovani donne che soffrono di alterata circolazione periferica e ipofunzione delle gonadi. È clinicamente caratterizzato dalla presenza di simmetrici, localizzati in profondità, pochi nodi di consistenza simil-test o densa-elastica con un diametro di 1-5 cm principalmente sulle gambe del polpaccio del polpaccio. Spesso si osserva linfangite associata a lesioni. Dopo la regressione dei nodi, rimangono la pigmentazione e il grado di atrofia della strada. In circa il 30% dei casi, i nodi sono ulcerati. Dopo la guarigione, rimangono cicatrici invertite con iperpigmentazione periferica.

Pathomorphology

In elementi freschi, i cambiamenti sono limitati allo strato di grasso sottocutaneo, sebbene l'infiltrato possa anche trovarsi nel derma. La struttura granulomatosa dell'infiltrato, i cambiamenti nei vasi sanguigni e i fuochi della necrosi sono caratteristici. A volte l'infiltrato può essere aspecifico, tuttavia, tra gli elementi infiammatori, puoi vedere piccoli fuochi di tipo tuberculoide. Marcati cambiamenti nelle navi si notano sotto forma di trombovasculite di piccole arterie e vene, che spesso porta alla necrosi. Eritema compatto differenziato dal nodosio per la presenza di infiltrati più massicci e focolai di necrosi caseosa, che non è il caso dell'eritema nodoso.

Miliare disseminato di tubercolosi della pelle del viso

Un raro tipo di tubercolosi è probabilmente una versione localizzata della tubercolosi papulonecrotica della pelle. È caratterizzato dalla presenza sul tiglio di papule isolate accoppiate dolci di colore giallo-rossastro o bruno-rossastro, emisferiche con un centro simile a pustoide, consistenza morbida, che danno il fenomeno della "gelatina di mele" durante la dioscopia. Le eruzioni cutanee sono generalmente superficiali. C'è polimorfismo a causa di varie fasi dello sviluppo degli elementi. Dopo la regressione, le cicatrici vengono lasciate indietro..

Pathomorphology

Negli strati superficiali del derma sono tipiche strutture tubercoluloidi di granulomi con necrosi al centro.

La diagnosi differenziale viene eseguita con sifilide tuberosa, cancro della pelle, leishmaniosi, micosi profonde, angiite cutanea.