Image

Elettroforesi Novocaina

significa con lieve

esacerbazione: elettrodo S = 300 cm s

pad inumidito con 2-5%

soluzione di novocaina (anodo)

t nella regione epigastrica; 2 elettrodi

(catodo) S = 400 cm - nella regione

toracico inferiore e lombare superiore

colonna vertebrale durata

procedure 15-20 minuti, a una densità

corrente 0,02 - 0,03 mA, a giorni alterni. Corso

Con una combinazione di ulcera peptica e

è indicata l'ipertensione

papaverina - elettroforesi: elettrodo -

anodo con guarnizione misura 25 * 10 cm,

inumidito con una soluzione di papaverina allo 0,25%

collocato nella cavità dello stomaco,

e il secondo (biforcuto) - su entrambi i fianchi.

La potenza attuale è di 15-20 mA,

durata 15-20 minuti, corso

L'algoritmo dell'infermiera fisiologica durante l'elettroforesi:

1. Conoscere la nomina di un medico - fisioterapista;

2. Invitare il paziente alla cabina di fisioterapia;

3. Aiutare il paziente a esporre la parte del corpo indicata nella direzione;

4. Ispezionare la superficie della pelle nel punto di applicazione degli elettrodi;

5. Sgrassare la superficie della pelle con cotone inumidito con alcool;

6. Le guarnizioni idrofiliche vengono inumidite con acqua non distillata;

8. A seconda della metodologia, gli elettrodi vengono posizionati negli elettrodi e posizionati sulla parte corrispondente del corpo, versare il medicinale.

9. Fissare le guarnizioni con sacchi di sabbia o bende di gomma;

10. Coprire il paziente con un lenzuolo o una coperta leggera;

11. I cavi elettrici collegati agli elettrodi sono collegati al dispositivo secondo la polarità indicata nella prescrizione del medico;

12. L'interruttore di tensione deve essere installato in una posizione nella tensione corrispondente nella rete;

13. Inserire la spina nella presa di corrente;

14. Portare l'interruttore in posizione "ON";

15. Ruotare delicatamente la manopola del regolatore di corrente;

16. Chiedi al paziente le sensazioni;

17. Contrassegnare l'ora di fine della procedura sull'orologio fisico;

18. Al termine della procedura, ruotare lentamente la manopola del regolatore di corrente in senso antiorario in posizione zero;

19. Posizionare l'interruttore su "off";

20. Rimuovere gli elettrodi dal paziente;

21. Sciacquare le guarnizioni idrofile con acqua corrente;

22. Rimuovere i chip dall'orologio fisico;

23. Lascia un segno nella mappa procedurale e nel giornale;

24. invita il paziente a successive procedure;

2) Oltre alla metodologia locale, possono essere prescritte anche tecniche di segmentazione del riflesso:

a) pazienti con gravi

distonia mostrata tecnica -

elettroforesi del colletto

secondo Shcherbak. Elettrodo S = 600-800 cm in

forma del colletto

sulla schiena nella cintura scapolare e

regione succlavia anteriore,

il secondo elettrodo è rettangolare

forme S = 300-400 cm - nella zona lombare

b) con maggiore eccitabilità

sistema nervoso e disturbi del sonno

raccomandare bromo generale - elettroforesi

(Soluzione di bromuro di sodio al 15%)

Metodo Vermel: elettrodo S = 300 cm,

situato nella regione interscapolare

e connettersi con un polo, due

Elettrodo da 150 cm posizionato ciascuno

nei muscoli del polpaccio di entrambe le gambe

e connettersi all'altro dispositivo polare.

Densità di corrente 0,1 mA / cm.

c) ben consolidato e

elettroforesi intranasale con vitamina

B1, specialmente nei giovani pazienti

con maggiore eccitabilità nervosa

sistemi: iniettato in ciascuna narice

rilasciato a una distanza di 2-2,5 cm da

isolamento e estremità del filo sigillato, stretto

avvolto in uno strato di cotone o garza inumidito

acqua calda e una soluzione di medicinali

sostanze. Entrambi i fili si collegano a uno

il polo dell'apparato. Seconda dimensione dell'elettrodo

8 * 10 cm, situato nella parte posteriore del collo.

Come si fa l'elettroforesi con la novocaina

Abbastanza spesso, per alcune malattie, i medici indirizzano i pazienti all'elettroforesi con Novocaina, che è un'elettroterapia. L'essenza di questo metodo è che esiste un effetto congiunto dei farmaci con la zincatura: viene applicata una corrente costante di bassa tensione. L'elettroforesi è stata utilizzata nella pratica medica per oltre 200 anni. I seguenti farmaci vengono utilizzati come farmaci durante la procedura: Novocain, Baralgin, Analgin, Pentamine, Eufillin, Karipain, Lidazu, Bishofit, ecc..

Cos'è l'elettroforesi

Nell'elettroforesi (ionoforesi), il campo elettrico trasferisce il farmaco nell'area interessata a causa della dissociazione elettrolitica, la cui essenza è la disintegrazione dei farmaci in ioni con una carica diversa e il loro ulteriore passaggio attraverso i tessuti e gli organi di una persona agli elettrodi aventi il ​​polo opposto.

Al momento dell'approccio, l'elettrolisi avviene in ioni caricati in modo diverso, che è il processo dello ione che perde la sua carica dal guscio e si trasforma in un atomo. Questo processo può essere dannoso per il corpo, quindi, per neutralizzare il corpo umano, mettono speciali panni inumiditi con acqua calda. La loro posizione dipende da quale polo viene somministrato il medicinale. Nel processo di contatto di atomi e acqua nella regione di uno ione caricato negativamente (catodo), si forma acido e nella regione di uno caricato positivamente (anodo) - alcali, che non hanno più un impatto negativo sull'uomo.

L'elettroforesi dà un effetto visibile dal trattamento, che dipende dalla carica di ioni, vale a dire lo ione dominante al momento della procedura.

Il catodo dona rilassamento, ripristina i processi metabolici nel corpo, il funzionamento delle ghiandole endocrine, la sintesi di sostanze biologicamente attive, il metabolismo cellulare, dilata i vasi sanguigni (sangue, linfatico).

L'anodo fornisce analgesia, rilassamento, rimozione del liquido in eccesso dal corpo, riducendo l'infiammazione.

La ionoforesi presenta i seguenti vantaggi rispetto ad altri metodi di trattamento:

  • bassa probabilità di reazioni allergiche sulla pelle;
  • aumento del periodo di esposizione del farmaco nell'area interessata;
  • condotta indolore;
  • la possibilità di utilizzo in molte malattie.

Nella pratica medica, si distinguono diversi metodi di elettroforesi, che dipendono in gran parte dalla malattia in cui viene utilizzato.

Esistono tali tecniche:

  • generale e locale;
  • percutaneo (i farmaci vengono somministrati dall'elettrodo);
  • interstiziale (somministrazione endovenosa o orale del farmaco, l'elettrodo è attaccato all'area interessata);
  • cavità (una soluzione con un farmaco viene iniettata attraverso l'ano o la vagina e l'elettrodo è attaccato dall'esterno);
  • bagno (viene utilizzato un contenitore in cui viene versata la soluzione e viene aggiunto il farmaco, quindi una parte del corpo che disturba il paziente viene immersa in esso);
  • con disposizione longitudinale, trasversale e segmentaria di elettrodi sul corpo.

Durante la ionoforesi, vengono utilizzati almeno 2 elettrodi, che possono essere posizionati su più zone contemporaneamente. All'inizio della procedura, l'attuale forza è piccola, ma gradualmente aumenta.

L'effetto terapeutico dell'elettroforesi si verifica durante 5-20 procedure della durata di 10-40 minuti, che dovrebbero essere eseguite quotidianamente o a giorni alterni, a seconda della malattia.

Malattie in cui viene prescritta l'elettroforesi con Novocaina

L'elettroforesi può essere utilizzata per varie malattie in vari campi della medicina, vale a dire:

  • con neurologico (emicrania, nevrosi);
  • con malattie del sistema cardiovascolare (ipertensione);
  • con malattie ORL;
  • in pneumologia (bronchite, polmonite);
  • in chirurgia (ustioni, cicatrici dopo l'intervento chirurgico);
  • in cosmetologia (cicatrici);
  • con dermatologico;
  • in ortopedia e traumatologia;
  • in reumatologia;
  • con ginecologico (erosione, aderenze);
  • con urologico (aderenze, infiammazione);
  • in pediatria (la procedura è indicata anche per i bambini, anche un bambino fino a 1 anno può riceverlo);
  • in odontoiatria (fluorosi, infiammazione).

Le controindicazioni per la ionoforesi sono le seguenti:

  • varie neoplasie;
  • febbre o febbre;
  • malattie nella fase acuta;
  • processi purulenti;
  • afasia;
  • condizioni gravi;
  • intolleranza alla procedura, tra cui e in relazione ai farmaci usati;
  • tubercolosi;
  • tendenza al sanguinamento.

In caso di cambiamenti nel colore e nella struttura della pelle nel sito della procedura, anche l'elettroforesi non può essere eseguita..

Questa procedura è molto spesso prescritta per l'osteocondrosi. Di seguito considereremo l'essenza e il principio dell'elettroforesi.

Elettroforesi con novocaina nell'osteocondrosi

Il motivo principale per lo sviluppo dell'osteocondrosi è la distruzione dei dischi intervertebrali, che hanno una struttura gelatinosa elastica ed elastica. I dischi quando si verifica l'osteocondrosi sono disidratati e gradualmente distrutti, gli osteofiti che rappresentano le escrescenze ossee si formano sui loro bordi. A causa della distruzione dei dischi nelle vertebre, l'altezza cambia, causando un pizzicamento delle radici dei nervi che si trovano tra le vertebre. Questo pizzicamento provoca dolore.

Parti specifiche della colonna vertebrale sono affette da osteocondrosi, tra cui colonna lombare, cervicale e toracica.

A seconda della fase del decorso della malattia, vengono prescritti vari farmaci per l'elettroforesi nell'osteocondrosi della colonna lombare:

  • nella fase acuta (Novocain, Analgin, Baralgin, sodio salicilato, benzoesonio, pentamina);
  • durante il periodo di recupero (zolfo, zinco, litio, teonicolo, acido nicotinico, eufillina, bischofite, fango curativo o fango spremuto).

Di seguito considereremo l'uso del più comunemente usato dei farmaci elencati. La quantità di farmaco somministrato dipende dalla zona interessata (colletto, torace, lombare) e varia da 2 a 10 ml.

L'elettroforesi con novocaina nell'osteocondrosi viene eseguita nella fase acuta dell'osteocondrosi cervicale, dell'osteocondrosi del lombare, in presenza di dolore radicolare, una diminuzione o assenza di sensibilità nell'area del dolore. L'elettroforesi nell'osteocondrosi del rachide cervicale può essere effettuata con lidocaina.

Durante la ionoforesi, l'anodo viene posizionato sulla zona del colletto o nell'area in cui si osserva il massimo dolore e il catodo è simmetrico nell'area spinale. Un tampone imbevuto di una soluzione allo 0,5% di novocaina (procaina) viene posto sotto l'anodo. La procedura stessa dura 15-30 minuti, a seconda del dolore, in presenza di dolore sufficientemente grave, può essere eseguita 2 volte al giorno. Il corso del trattamento è di 10-20 procedure.

Elettroforesi con analginum, il baralginum viene utilizzato per l'osteocondrosi di qualsiasi parte della colonna vertebrale nella fase acuta quando si verifica dolore radicolare, accompagnato dalla presenza di un processo infiammatorio.

La differenza con il metodo precedente consiste nel medicinale usato e nella sua concentrazione: analgin - 5%, baralgin - 2%. Il numero e la durata dell'elettroforesi sono simili al metodo precedente.

L'elettroforesi bipolare con acido nicotinico viene eseguita durante e all'esterno del periodo di esacerbazione dell'osteocondrosi nella colonna vertebrale con una sindrome del dolore pronunciata, la presenza di disturbi del sistema circolatorio nella regione delle radici spinali, l'insorgenza di raffreddamento delle gambe e dei piedi, nonché con la manifestazione di intorpidimento.

La tecnica è simile alle precedenti, ma vengono prese una soluzione di novocaina allo 0,5% per l'anodo e una soluzione di acido nicotinico all'1% per il catodo. La durata e il numero di procedure sono simili..

Molto spesso, l'elettroforesi con un farmaco è prescritta per le malattie dei tessuti periarticolari. Tra le malattie più comuni ci sono:

  • borsite (infiammazione delle sacche mucose periarticolari, più spesso soggetta a infiammazione dell'articolazione del ginocchio o dell'articolazione del gomito);
  • miosite (un processo infiammatorio nei muscoli);
  • epicondilite (il processo infiammatorio osservato nel periostio situato sulle grandi sporgenze delle lunghe ossa tubulari degli arti (ulnare, radiale, omerale, femorale, parte inferiore delle gambe).

Per queste malattie, vengono utilizzate più spesso le seguenti:

  • Novocaina (0,5%);
  • Analgin (5%);
  • acido nicotinico (1%).

Elettroforesi a casa

Ora nelle farmacie specializzate puoi acquistare liberamente dispositivi per la ionoforesi da solo a casa. Il prezzo dei dispositivi varia notevolmente: da 2.000 a 2.500 rubli. per Elfor, fino a 10.000 - 10.500 rubli. per il "GR-2". Il costo di alcuni dispositivi può raggiungere 11.000 - 11.500 rubli. ("Potok-1", "Potok-Br").

Per eseguire la procedura a casa, è necessario eseguire una serie di azioni sequenziali:

  1. Il paziente deve sedersi comodamente su un letto o un divano.
  2. Preparare una soluzione con un farmaco. L'acqua distillata viene utilizzata come soluzione, ma se il farmaco è scarsamente solubile in esso, viene eseguita l'elettroforesi con dimeossido (dimetilsolfossido). La concentrazione del farmaco va dall'1 al 5%.
  3. Inumidire gli elettrodi nella soluzione risultante e applicare sui punti dolenti. Per tenerli meglio, puoi usare la medicazione come dispositivo di fissaggio.
  4. Collegare il dispositivo utilizzato a una presa di corrente e impostare tutti i parametri sui valori richiesti.
  5. Prima di utilizzare l'apparecchio per la prima volta, leggere attentamente le istruzioni fornite..

Inoltre, in assenza di competenze mediche, l'elettroforesi deve essere eseguita per la prima volta in presenza del medico curante, che determina la durata e il numero di procedure richieste.

Come puoi vedere, l'elettroforesi è usata abbastanza spesso in medicina. Questo metodo di trattamento può essere prescritto solo dal medico curante: l'automedicazione è inaccettabile.

Elettroforesi Novocain quante percento

Ed ecco quali preziosi consigli per il ripristino delle articolazioni malate hanno dato al professor Pak:

La fisioterapia svolge un ruolo enorme nel trattamento della colonna cervicale.

Abbastanza spesso, per alcune malattie, i medici indirizzano i pazienti all'elettroforesi con Novocaina, che è un'elettroterapia.

L'essenza di questo metodo è che esiste un effetto congiunto dei farmaci con la zincatura: viene applicata una corrente costante di bassa tensione. L'elettroforesi è stata utilizzata nella pratica medica per oltre 200 anni.

I seguenti farmaci vengono utilizzati come farmaci durante la procedura: Novocain, Baralgin, Analgin, Pentamine, Eufillin, Karipain, Lidazu, Bishofit, ecc..

Nell'elettroforesi (ionoforesi), il campo elettrico trasferisce il farmaco nell'area interessata a causa della dissociazione elettrolitica, la cui essenza è la disintegrazione dei farmaci in ioni con una carica diversa e il loro ulteriore passaggio attraverso i tessuti e gli organi di una persona agli elettrodi aventi il ​​polo opposto.

Al momento dell'approccio, l'elettrolisi avviene in ioni caricati in modo diverso, che è il processo di perdita di una carica da parte di uno ione dal guscio e la sua trasformazione in un atomo.

Questo processo può essere dannoso per il corpo, quindi, per neutralizzare il corpo umano, mettono speciali panni inumiditi con acqua calda. La loro posizione dipende da quale polo viene somministrato il medicinale..

L'elettroforesi dà un effetto visibile dal trattamento, che dipende dalla carica di ioni, vale a dire lo ione dominante al momento della procedura.

Il catodo dona rilassamento, ripristina i processi metabolici nel corpo, il funzionamento delle ghiandole endocrine, la sintesi di sostanze biologicamente attive, il metabolismo cellulare, dilata i vasi sanguigni (sangue, linfatico).

L'anodo fornisce analgesia, rilassamento, rimozione del liquido in eccesso dal corpo, riducendo l'infiammazione.

La ionoforesi presenta i seguenti vantaggi rispetto ad altri metodi di trattamento:

  • bassa probabilità di reazioni allergiche sulla pelle;
  • aumento del periodo di esposizione del farmaco nell'area interessata;
  • condotta indolore;
  • la possibilità di utilizzo in molte malattie.

Nella pratica medica, si distinguono diversi metodi di elettroforesi, che dipendono in gran parte dalla malattia in cui viene utilizzato.

Esistono tali tecniche:

  • generale e locale;
  • percutaneo (i farmaci vengono somministrati dall'elettrodo);
  • interstiziale (somministrazione endovenosa o orale del farmaco, l'elettrodo è attaccato all'area interessata);
  • cavità (una soluzione con un farmaco viene iniettata attraverso l'ano o la vagina e l'elettrodo è attaccato dall'esterno);
  • bagno (viene utilizzato un contenitore in cui viene versata la soluzione e viene aggiunto il farmaco, quindi una parte del corpo che disturba il paziente viene immersa in esso);
  • con disposizione longitudinale, trasversale e segmentaria di elettrodi sul corpo.

Durante la ionoforesi, vengono utilizzati almeno 2 elettrodi, che possono essere posizionati su più zone contemporaneamente. All'inizio della procedura, l'attuale forza è piccola, ma gradualmente aumenta.

L'effetto terapeutico dell'elettroforesi si verifica durante 5-20 procedure della durata di 10-40 minuti, che dovrebbero essere eseguite quotidianamente o a giorni alterni, a seconda della malattia.

L'elettroforesi può essere utilizzata per varie malattie in vari campi della medicina, vale a dire:

  • con neurologico (emicrania, nevrosi);
  • con malattie del sistema cardiovascolare (ipertensione);
  • con malattie ORL;
  • in pneumologia (bronchite, polmonite);
  • in chirurgia (ustioni, cicatrici dopo l'intervento chirurgico);
  • in cosmetologia (cicatrici);
  • con dermatologico;
  • in ortopedia e traumatologia;
  • in reumatologia;
  • con ginecologico (erosione, aderenze);
  • con urologico (aderenze, infiammazione);
  • in pediatria (la procedura è indicata anche per i bambini, anche un bambino fino a 1 anno può riceverlo);
  • in odontoiatria (fluorosi, infiammazione).

Le controindicazioni per la ionoforesi sono le seguenti:

  • varie neoplasie;
  • febbre o febbre;
  • malattie nella fase acuta;
  • processi purulenti;
  • afasia;
  • condizioni gravi;
  • intolleranza alla procedura, tra cui e in relazione ai farmaci usati;
  • tubercolosi;
  • tendenza al sanguinamento.

In caso di cambiamenti nel colore e nella struttura della pelle nel sito della procedura, anche l'elettroforesi non può essere eseguita..

Questa procedura è molto spesso prescritta per l'osteocondrosi. Di seguito considereremo l'essenza e il principio dell'elettroforesi.

Il motivo principale per lo sviluppo dell'osteocondrosi è la distruzione dei dischi intervertebrali, che hanno una struttura gelatinosa elastica ed elastica.

I dischi con insorgenza di osteocondrosi vengono disidratati e gradualmente distrutti, gli osteofiti si formano sui loro bordi, che sono escrescenze ossee.

A causa della distruzione dei dischi nelle vertebre, l'altezza cambia, causando un pizzicamento delle radici dei nervi che si trovano tra le vertebre. Questo pizzicamento provoca dolore.

A seconda della fase del decorso della malattia, vengono prescritti vari farmaci per l'elettroforesi nell'osteocondrosi della colonna lombare:

  • nella fase acuta (Novocain, Analgin, Baralgin, sodio salicilato, benzoesonio, pentamina);
  • durante il periodo di recupero (zolfo, zinco, litio, teonicolo, acido nicotinico, eufillina, bischofite, fango curativo o fango spremuto).

Di seguito considereremo l'uso del più comunemente usato dei farmaci elencati. La quantità di farmaco somministrato dipende dalla zona interessata (colletto, torace, lombare) e varia da 2 a 10 ml.

L'elettroforesi con novocaina nell'osteocondrosi viene eseguita nella fase acuta dell'osteocondrosi cervicale, dell'osteocondrosi del lombare, in presenza di dolore radicolare, una diminuzione o assenza di sensibilità nell'area del dolore. L'elettroforesi nell'osteocondrosi del rachide cervicale può essere effettuata con lidocaina.

Durante la ionoforesi, l'anodo viene posizionato sulla zona del colletto o nell'area in cui si osserva il massimo dolore e il catodo è simmetrico nella regione della colonna vertebrale.

Un tampone imbevuto di una soluzione allo 0,5% di novocaina (procaina) viene posto sotto l'anodo.

La procedura stessa dura 15-30 minuti, a seconda del dolore, in presenza di dolore sufficientemente grave, può essere eseguita 2 volte al giorno. Il corso del trattamento è di 10-20 procedure.

Elettroforesi con analginum, il baralginum viene utilizzato per l'osteocondrosi di qualsiasi parte della colonna vertebrale nella fase acuta quando si verifica dolore radicolare, accompagnato dalla presenza di un processo infiammatorio.

L'elettroforesi bipolare con acido nicotinico viene eseguita durante e all'esterno del periodo di esacerbazione dell'osteocondrosi nella colonna vertebrale con una sindrome del dolore pronunciata, la presenza di disturbi del sistema circolatorio nella regione delle radici spinali, l'insorgenza di raffreddamento delle gambe e dei piedi, nonché con la manifestazione di intorpidimento.

La tecnica è simile alle precedenti, ma vengono prese una soluzione di novocaina allo 0,5% per l'anodo e una soluzione di acido nicotinico all'1% per il catodo. La durata e il numero di procedure sono simili..

Molto spesso, l'elettroforesi con un farmaco è prescritta per le malattie dei tessuti periarticolari. Tra le malattie più comuni ci sono:

  • borsite (infiammazione delle sacche mucose periarticolari, più spesso soggetta a infiammazione dell'articolazione del ginocchio o dell'articolazione del gomito);
  • miosite (un processo infiammatorio nei muscoli);
  • epicondilite (il processo infiammatorio osservato nel periostio situato sulle grandi sporgenze delle lunghe ossa tubulari degli arti (ulnare, radiale, omerale, femorale, parte inferiore delle gambe).

Per queste malattie, vengono utilizzate più spesso le seguenti:

  • Novocaina (0,5%);
  • Analgin (5%);
  • acido nicotinico (1%).

Ora nelle farmacie specializzate puoi acquistare liberamente dispositivi per la ionoforesi da solo a casa. Il prezzo dei dispositivi varia notevolmente: da 2.000 a 2.500 rubli. per Elfor, fino a 10.000 - 10.500 rubli. per il "GR-2". Il costo di alcuni dispositivi può raggiungere 11.000 - 11.500 rubli. ("Potok-1", "Potok-Br").

Per eseguire la procedura a casa, è necessario eseguire una serie di azioni sequenziali:

  1. Il paziente deve sedersi comodamente su un letto o un divano.
  2. Preparare una soluzione con un farmaco. L'acqua distillata viene utilizzata come soluzione, ma se il farmaco è scarsamente solubile in esso, viene eseguita l'elettroforesi con dimeossido (dimetilsolfossido). La concentrazione del farmaco va dall'1 al 5%.
  3. Inumidire gli elettrodi nella soluzione risultante e applicare sui punti dolenti. Per tenerli meglio, puoi usare la medicazione come dispositivo di fissaggio.
  4. Collegare il dispositivo utilizzato a una presa di corrente e impostare tutti i parametri sui valori richiesti.
  5. Prima di utilizzare l'apparecchio per la prima volta, leggere attentamente le istruzioni fornite..

Inoltre, in assenza di competenze mediche, l'elettroforesi deve essere eseguita per la prima volta in presenza del medico curante, che determina la durata e il numero di procedure richieste.

Come puoi vedere, l'elettroforesi è usata abbastanza spesso in medicina. Questo metodo di trattamento può essere prescritto solo dal medico curante: l'automedicazione è inaccettabile.

Come funziona l'elettroforesi con Novocaine Link alla pubblicazione principale

L'elettroforesi, o ionoforesi, è uno dei metodi della fisioterapia, la cui essenza è l'introduzione di un farmaco nell'area interessata utilizzando una corrente elettrica galvanica (costante) senza danneggiare la pelle.

È stato usato come metodo di trattamento per oltre 210 anni, a partire dal 1802. Con l'osteocondrosi, l'elettroforesi è prescritta in tutte le fasi della malattia e in tutte le sue forme: cervicale, toracica, lombare.

La procedura consente di ridurre il dolore, eliminare lo spasmo muscolare, stimolare la microcircolazione del sangue.

Principio operativo

Il trattamento dell'osteocondrosi mediante elettroforesi consente di ottenere risultati eccellenti a causa di alcune caratteristiche della procedura.

  • Questa è un'entità geneticamente determinata;
  • Violazione dei processi metabolici nel corpo, infezioni prolungate e sindrome da intossicazione;
  • Obesità (secondo, terzo grado);
  • Nutrizione, non arricchita con microelementi, vitamine;
  • Trauma spinale;
  • Rimanere a lungo nella posizione sbagliata, ad esempio la curvatura della colonna vertebrale mentre si lavora al computer;
  • Sistema muscolare debole, che porta all'instabilità della colonna vertebrale;
  • Piedi piatti;
  • Hypodynamia;
  • Lavori relativi al sollevamento pesi, rapidi cambi di posizione del corpo (inclinazioni, curve ecc.);
  • Stress costante, sovraccarico, ipotermia;
  • Materassi e cuscini non sono comodi per dormire.
  • elettroforesi;
  • magnetoterapia;
  • Bagni di paraffina;
  • Bagno terapeutico con acqua, doccia;
  • riflessologia;
  • Terapia manuale;
  • Massaggio;
  • hirudotherapy;
  • Osteopatia;
  • Apiterapia;
  • Fisioterapia.

Azione di novocaina

La principale proprietà della novocaina è l'analgesia, normalizza anche il funzionamento dei sistemi nervoso e circolatorio, allevia gli spasmi muscolari. È usato per trattare l'ipertensione, la cancrena, combatte i funghi..

Elettroforesi - fisioterapia, durante la quale elettrodi di diversa polarità sono collegati alle parti malate del corpo, fornendo corrente elettrica diretta. Il meccanismo d'azione della procedura è che sotto l'azione degli elettrodi, i farmaci vengono convertiti in particelle cariche, penetrano attraverso la pelle in organi malati e hanno un effetto terapeutico.

Elettroforesi nell'osteocondrosi

COME FARE L'ELETTROFORESI INDIPENDENTEMENTE

Questa è una procedura sicura con un minimo di effetti collaterali. Il farmaco accumulato nei tessuti viene rilasciato entro 20 giorni. Il vantaggio è che non vi è alcun onere aggiuntivo per il tratto gastrointestinale, il fegato e i reni.

Tra i possibili effetti collaterali, possono verificarsi i seguenti:

  • allergia alla novocaina;
  • iperemia e prurito nella posizione degli elettrodi;
  • brucia con amperaggio calcolato in modo errato;
  • riduzione della pressione.

Il trattamento più economico dell'elettroforesi flow-1f

# 5 come condurre l'elettroforesi a casa usando il dispositivo ELFOR.

Wikipedia suggerisce che la novocaina (INN: Procaine) è un anestetico locale che presenta una moderata attività anestetica. Il nome in latino è Novocainum. La formula del principio attivo è C13H20N2O2. Le reazioni qualitative alla novocaina sono descritte nei libri di testo farmaceutici. Ha una vasta gamma di effetti terapeutici. Il principio attivo blocca i canali Na, impedendo la generazione di impulsi e la loro conduzione lungo le fibre nervose.

Sotto l'influenza della procaina, il potenziale d'azione nelle membrane delle cellule nervose cambia, mentre non vi è alcun effetto pronunciato sul potenziale a riposo. Lo strumento sopprime il corpo che conduce gli impulsi del dolore e gli impulsi di un'altra modalità.

Quando viene introdotto direttamente nel flusso sanguigno e durante l'assorbimento, riduce il livello di eccitabilità dei sistemi colinergici periferici, riduce la produzione e il rilascio di acetilcolina dalle terminazioni preganglioniche.

Secondo la farmacopea, la novocaina allevia lo spasmo della muscolatura liscia, riduce il livello di eccitabilità del miocardio e delle zone motorie della corteccia cerebrale. Sotto la sua influenza, si verifica la soppressione dei riflessi polisinaptici, gli effetti inibitori verso il basso della formazione reticolare del tronco encefalico vengono eliminati. Quando si assumono grandi dosi del farmaco, il paziente può sviluppare crampi.

Si nota una breve attività anestetica del farmaco. In questo caso, la durata dell'anestesia da infiltrazione va da 0,5 a 1 ora.

Nel processo di applicazione, si possono notare tali effetti collaterali:

  • NS centrale e periferico: mal di testa, vertigini, manifestazioni di sonnolenza, trisma, debolezza;
  • emopoiesi: metemoglobinemia;
  • sistema cardiovascolare: aumento o diminuzione della pressione sanguigna, bradicardia, vasodilatazione periferica, aritmie, collasso, dolore al petto;
  • sintomi allergici: rash cutaneo, prurito, altre manifestazioni anafilattiche, orticaria.

Nel caso dello sviluppo delle manifestazioni negative sopra descritte o di altri effetti collaterali, è necessario informare immediatamente lo specialista presente.

La novocaina potenzia l'effetto sul sistema nervoso centrale di farmaci usati per anestesia generale, sedativi e ipnotici, tranquillanti e analgesici narcotici.

Con la somministrazione simultanea di anticoagulanti, aumenta la probabilità di sanguinamento.

Se il sito di iniezione è stato trattato con soluzioni disinfettanti contenenti metalli pesanti, il rischio di gonfiore e indolenzimento aumenta come reazione locale.

L'uso di Novocaina contemporaneamente agli inibitori della monoamino ossidasi aumenta la probabilità di una brusca riduzione della pressione sanguigna.

Novocain prolunga e aumenta l'effetto dei farmaci miorilassanti.

L'effetto anestetico locale è prolungato dai vasocostrittori (fenilefrina, epinefrina, metossamina).

Sotto l'influenza della procaina, l'effetto anti-astenico dei farmaci diminuisce. Pertanto, potrebbe essere necessaria un'ulteriore correzione della terapia per miastenia..

L'acido para-aminobenzoico (metabolita della procaina) è un antagonista della solfonamide.

Con la somministrazione simultanea di inibitori della colinesterasi, il metabolismo degli anestetici locali diminuisce.

Trattamento dell'osteocondrosi del rachide cervicale

Principio operativo

Sotto l'influenza delle cariche di corrente elettrica diretta, gli ioni del farmaco si spostano da un elettrodo caricato positivamente a un negativo o nella direzione opposta (questo dipende dalle cariche del farmaco utilizzato).

L'aumentata concentrazione rimane nella lesione per 15 ore o più, grazie alla quale si ottiene l'effetto terapeutico necessario..

L'efficacia dell'elettroforesi nell'osteocondrosi è anche dovuta al fatto che con l'aiuto della corrente galvanica è possibile somministrare farmaci ai tessuti con microcircolazione compromessa, dove non possono entrare nel flusso sanguigno.

Un'altra circostanza è anche importante: con la ionoforesi, il farmaco viene trasportato direttamente nel sito della lesione senza prima passare attraverso il fegato e altri filtri naturali. Grazie a questa caratteristica, è possibile ridurre al minimo l'effetto tossico dei componenti del farmaco utilizzati sul tessuto epatico e sugli organi del sistema escretore.

L'efficienza della procedura è anche influenzata dal fatto che, durante l'elettroforesi, i farmaci somministrati acquisiscono una carica ed entrano nei tessuti interessati delle vertebre e dei dischi intervertebrali in una forma ionizzata, che è caratterizzata da una maggiore attività terapeutica.

In pratica, la ionoforesi nell'osteocondrosi è abbastanza semplice. Per condurlo sono necessarie due guarnizioni in tessuto, di dimensioni corrispondenti agli elettrodi. L'elettrodo deve entrare liberamente nella guarnizione ed essere completamente coperto di tessuto su entrambi i lati.

Procedura di elettroforesi per osteocondrosi lombare

Prima di iniziare la procedura, le guarnizioni vengono fatte bollire, spremute e lasciate raffreddare. La soluzione del farmaco viene applicata su un tampone caldo umido, mentre il farmaco deve essere applicato rigorosamente sull'elettrodo negativo o positivo secondo la tabella.

Quindi i cuscinetti di tessuto con elettrodi vengono applicati sull'area interessata (regione cervicale, toracica o lombare della colonna vertebrale) a una certa distanza l'uno dall'altro e fissati utilizzando sacchi di sabbia di cellofan o pellicola di cellophane.

Il paziente si rifugia, dopodiché il dispositivo viene acceso. L'aumento della corrente dovrebbe essere effettuato senza intoppi. Quando scelgono un livello, sono guidati dalle sensazioni del paziente: nel sito di localizzazione dell'elettrodo, dovrebbe avvertire un leggero formicolio.

Non consentire l'insorgenza di dolore, bruciore durante la procedura di elettroforesi: il risultato può essere un'ustione sulla zona trattata.

La durata consigliata della sessione è di 10-15 minuti. Di norma, sono incluse nel corso da 10 a 20 procedure. Possono essere effettuati quotidianamente o a giorni alterni..

Nell'osteocondrosi, i seguenti farmaci sono spesso prescritti per l'elettroforesi:

    Spesso elettroforesi prescritta con novocaina

Novocaina. La procedura che utilizza la novocaina è uno dei metodi più popolari per alleviare il dolore causato dalla compressione delle radici nervose a seguito di cambiamenti degenerativi nei dischi intervertebrali e nelle vertebre..

L'efficacia dell'elettroforesi con la novocaina aumenta significativamente con l'uso combinato di terapia farmacologica e massaggio. L'esposizione locale, generale e manuale simultanea contribuisce alla rapida eliminazione del dolore.

Con questo metodo di trattamento, si nota un effetto più lungo dell'uso di miorilassanti.

  • Eufillin. Il farmaco si riferisce anche agli anestetici. Per l'elettroforesi viene utilizzato in presenza di sintomi di incidente cerebrovascolare, dolore. Come risultato della procedura, la circolazione sanguigna locale è accelerata, il tessuto cartilagineo è saturo di sangue, ossigeno, la loro nutrizione è migliorata.
  • Una soluzione di solfato di magnesio (solfato di magnesio) o urea. La procedura ha un effetto antispasmodico, calmante, anticonvulsivante, regola il sonno. L'uso dell'urea elimina il gonfiore, ne impedisce l'ulteriore manifestazione (a causa dell'effetto diuretico), migliora il trofismo e la trasmissione degli impulsi nervosi.
  • Lidase Il farmaco contiene ialuronidasi, che è un enzima speciale che aiuta ad aumentare la permeabilità dei tessuti e facilita il movimento dei fluidi nello spazio interstiziale. Di conseguenza, la mobilità delle articolazioni è significativamente aumentata. L'elettroforesi con questo strumento è indicata per un alto grado di alterazioni degenerative della colonna vertebrale dovute all'osteocondrosi..
  • L'apifora contiene il veleno d'api. È un farmaco antinfiammatorio, inoltre ha un effetto localmente irritante e analgesico, aumenta la difesa immunitaria. Per l'elettroforesi, le compresse vengono sciolte in acqua distillata. Sono possibili effetti collaterali: febbre, arrossamento, gonfiore, prurito, dolore (i sintomi possono persistere fino a 3 giorni).
  • Mummia. Nell'osteocondrosi, l'elettroforesi che utilizza questo rimedio naturale ha un pronunciato effetto antinfiammatorio, rigenerativo e decongestionante. La procedura aiuta ad eliminare il dolore, stimola il ripristino dei tessuti danneggiati, li riporta al normale funzionamento. Nello sviluppo del metodo di elettroforesi con le mummie, è stata presa in considerazione la complessità della composizione della sostanza: il contenuto di oligoelementi con cariche negative e positive. Per neutralizzare l'effetto, la sostanza viene contemporaneamente introdotta da entrambi i poli. Poiché la maggior parte degli elementi ha una carica positiva, la mummia viene introdotta attraverso l'anodo nel sito di massimo danno e attraverso il catodo nell'area meno colpita.
  • Karipain - uno dei farmaci per l'elettroforesi

    Caripain è un farmaco relativamente nuovo per il trattamento dell'osteocondrosi. Questo è un enzima proteolitico ad azione diretta. Ha un'origine vegetale (il caripain è ottenuto dal lattice di papaia), una composizione equilibrata. Come risultato dell'elettroforesi, si ottiene un effetto rigenerante nei dischi intervertebrali danneggiati..

  • Gumizol. La base del farmaco è il fango terapeutico marino. Il prodotto ha un effetto antinfiammatorio, stimola il ripristino dei tessuti danneggiati, aumenta la resistenza aspecifica del corpo..
  • L'uso dell'elettroforesi nell'osteocondrosi presenta numerosi ovvi vantaggi rispetto ai metodi di somministrazione farmacologica orale, parenterale e locale.

    La corrente galvanica ha un effetto curativo

    • quando il farmaco viene somministrato con l'aiuto della corrente galvanica, viene creata una sorta di deposito, da cui il farmaco si dissolve gradualmente e uniformemente;
    • introdurre la dose minima efficace del farmaco in una forma ionizzata più attiva, che non richiede ulteriore metabolismo quando ingerito;
    • con l'elettroforesi si verifica un effetto locale senza penetrazione del farmaco nel flusso sanguigno, di conseguenza si evitano possibili effetti collaterali;
    • le sostanze attive non subiscono la distruzione primaria nel tratto gastrointestinale e nel fegato;
    • sul tessuto epatico e sul sistema escretore non vi sono effetti tossici;
    • il farmaco entra direttamente nella zona di sviluppo del processo patologico: questo effetto non è sempre raggiunto anche con iniezioni endovenose a causa del possibile sviluppo di edema e deterioramento della circolazione sanguigna;
    • con l'elettroforesi, il farmaco subisce la ionizzazione, aumentando così la sua efficacia;
    • una corrente galvanica a bassa intensità ha anche un effetto terapeutico sull'osteocondrosi: stimola la circolazione sanguigna, riduce la gravità dell'infiammazione, elimina il gonfiore dei tessuti e ha un effetto benefico sul loro stato immunobiologico;
    • il rischio di reazioni allergiche è ridotto, poiché con la ionoforesi il farmaco viene somministrato nella sua forma pura, senza solventi o impurità;
    • Il trattamento dell'osteocondrosi mediante elettroforesi è indolore, confortevole e non invasivo (poiché la pelle non è danneggiata).

    Durante la gravidanza, specialmente durante i periodi critici, il trattamento dell'osteocondrosi mediante elettroforesi non è raccomandato, sebbene si noti che non vi sono dati affidabili sull'effetto negativo della corrente elettrica sullo sviluppo fetale. Viene anche presa in considerazione la probabilità che piccole dosi del farmaco entrino nel flusso sanguigno e la sua successiva penetrazione attraverso la placenta..

    L'effetto terapeutico della procedura con novocaina si basa sul lavoro della corrente continua, che è un conduttore dei componenti del farmaco. Sotto l'influenza della corrente, le particelle ionizzate di novocaina si spostano da un elettrodo positivo a uno negativo. Gli ioni del farmaco entrano rapidamente nell'area malata del corpo, invadendo il sudore e le ghiandole sebacee. Nei tessuti, gli ioni novocaina si fermano, si concentrano e iniziano ad agire..

    L'elettroforesi nell'osteocondrosi è davvero efficace, poiché il medicinale viene conservato nei tessuti fino a 16 ore.

    Tale lavoro prolungato aiuta:

    • Normalizzare la circolazione sanguigna;
    • Elimina il dolore;
    • Accelerare la rigenerazione dei tessuti;
    • Allevia l'infiammazione.

    Per i pazienti, l'elettroforesi con novocaina è uno dei migliori metodi di emergenza per esacerbare l'osteocondrosi. L'effetto analgesico, antinfiammatorio e rilassante della novocaina è potente. Dopo la prima sessione, a causa della rimozione dello spasmo, i vasi precedentemente compressi si espandono, altre sostanze medicinali iniziano a penetrare più attivamente nel sangue. Di conseguenza, un comune anestetico ha un effetto benefico generale sull'area interessata, comprese le difese del corpo.

    L'efficienza dell'elettroforesi con novocaina dipenderà anche dai seguenti indicatori:

    1. Forza attuale;
    2. Età di una persona;
    3. Concentrazione di novocaina;
    4. Durata della procedura;
    5. Numero di sessioni;
    6. Suscettibilità individuale.

    Con l'osteocondrosi, la colonna cervicale soffre più spesso, poiché è soggetta ai maggiori stress, dopo la colonna lombare. Il trattamento dell'osteocondrosi dovrebbe essere complesso e diversi medici dovrebbero prescriverlo: un reumatologo, un neuropatologo, un fisioterapista. Il processo terapeutico della colonna cervicale e di altri reparti comprende procedure fisioterapiche, in particolare elettroforesi con novocaina. Prima di iniziare il trattamento, è necessario comprendere l'eziologia e la patogenesi della malattia, che colpisce una grande percentuale della popolazione.

    • La cervicalgia è un dolore al collo. È considerato il primo sintomo classico di una lesione cervicale. La durata, la forza e la natura del dolore dipendono direttamente dal numero di radici nervose interessate, dal livello di danno ai dischi intervertebrali. Ad esempio, con danni alla seconda e terza vertebra cervicale, dolore e disagio compaiono nell'area del mento, della lingua e del padiglione auricolare; con danni ai dischi intervertebrali sottostanti, il dolore è localizzato nel collo, nella spalla, nella cintura della spalla;
    • Mal di testa persistente, versato, combinato con vertigini, nausea e vomito;
    • Disturbi del sonno dovuti a crampi muscolari e dolore nella zona interessata, colonna cervicale;
    • La natura del dolore nell'osteocondrosi cervicale è un dolore costante, grave, raramente parossistico. Può diminuire a riposo e si intensifica con movimenti attivi - inclinazione o rotazione della testa;
    • La sindrome cardiaca è un raro sintomo clinico quando è interessata la regione cervicale - questo è dolore dietro lo sterno, nel cuore, nella scapola sinistra, nella cintura della spalla. Il dolore cambia con la tosse, la rotazione e l'inclinazione della testa. Ciò è dovuto all'irritazione delle fibre simpatiche che innervano il muscolo cardiaco.

    Farmacocinetica e farmacodinamica

    Il corpo osserva il completo assorbimento sistemico della sostanza attiva.

    Il livello di assorbimento dipende dalla via di somministrazione, dal sito di somministrazione e anche dalla dose del farmaco. La sostanza nel corpo si idrolizza rapidamente, a seguito della quale si formano due principali metaboliti, farmacologicamente attivi. Questo è dietilaminoetanolo, che produce un moderato effetto vasodilatatore, e acido para-aminobenzoico (un antagonista competitivo dei farmaci sulfa che indebolisce il loro effetto antimicrobico).

    Elettroforesi con controindicazioni Novocain

    • parodontite;
    • pulpite;
    • glossalgia;
    • glossite;
    • malattie purulente e infiammatorie della cavità orale;
    • cisti dentali;
    • granulomi dei denti;
    • patologia del nervo facciale;
    • infiammazione delle cellule dentali (alveolite);
    • lesioni della mucosa orale;
    • forte dolore dopo il trattamento o l'estrazione del dente.

    Nonostante il rapido sviluppo della tecnologia in odontoiatria, l'elettroforesi è stata e rimane uno dei metodi fisioterapici più efficaci e convenienti per il trattamento dei tessuti duri e molli dei denti.

    • malattie cardiache e vascolari;
    • asma bronchiale;
    • la presenza di un pacemaker;
    • processi tumorali;
    • tubercolosi;
    • processi purulenti;
    • malattie del sangue;
    • una reazione allergica ai farmaci usati;
    • gravidanza.

    L'elettroforesi con novocaina è forse la tecnica fisioterapica più popolare per alleviare il dolore, in particolare con le malattie degenerative della colonna vertebrale. Questo metodo è un metodo di esposizione conveniente e ampiamente utilizzato, praticamente senza controindicazioni..

    L'elettroforesi con novocaina è indicata per un gran numero di patologie:

    • Sindrome del dolore con osteocondrosi, radicolopatia, ernia del disco.
    • Sindrome del dolore con alterazioni infiammatorie delle articolazioni.
    • Dolore neuropatico con effetti delle mononeuropatie.
    • Dolore alle ferite.

    La principale controindicazione alla nomina di elettroforesi con novocaina è una reazione allergica al farmaco. Sfortunatamente, le allergie agli anestetici locali sono abbastanza comuni, il che gioca un ruolo limitante quando si utilizza questa tecnica.

    Inoltre, non si dovrebbe ricorrere a questo metodo di fisioterapia durante la gravidanza, i processi infettivi, gli stadi acuti della sindrome radicolare.

    L'elettroforesi con novocaina non ha praticamente effetti collaterali. Oltre alle reazioni allergiche, includono prurito cutaneo, abbassamento della pressione sanguigna, sviluppo di un'ustione della pelle con un calcolo errato del dosaggio del farmaco, tempo di trattamento.

    La tecnica consiste nell'applicazione topica di anestetico con moderato effetto analgesico. L'elettroforesi con novocaina per l'osteocondrosi è particolarmente efficace per l'uso complesso con procedure di massaggio e terapia farmacologica. Un completo effetto generale, locale e manuale porta ad un rapido sollievo dal dolore, alleviando l'aggravamento del processo. Si nota l'effetto prolungato di miorilassanti quando si utilizza questo metodo di trattamento..

    A seconda dell'area di applicazione (zona del colletto, colonna toracica o lombare, punti Vallee, ecc.), Vengono applicati al tessuto da 2 a 10 ml di farmaco. La durata di una procedura nelle prime sessioni è di 10 minuti, quindi viene eseguito un aumento della durata della procedura dominante. In assenza di effetti collaterali, è possibile prescrivere fino a 20 procedure per ciclo di trattamento.

    Le recensioni sull'elettroforesi con novocaina sono estremamente positive. Il farmaco stesso è stato usato in medicina per molto tempo e ha dimostrato efficacia..

    Nonostante tutti i benefici dell'elettroforesi, ci sono controindicazioni alla procedura. Questo metodo di terapia è proibito per coloro che sono allergici alla novocaina (un fenomeno simile è abbastanza comune). Inoltre, non si dovrebbe cercare aiuto da questa terapia per le donne in una "posizione interessante" e in presenza di vari tipi di processi infettivi, nonché con stadi acuti della sindrome radicolare.

    Prima di eseguire una tale procedura, è necessario consultare il proprio medico. Ciò è particolarmente vero per i pazienti che allattano al seno e le persone con diabete. L'elettroforesi con un anestetico locale (novocaina) non è in grado di causare reazioni avverse, ma a volte si riscontrano prurito alla pelle e diminuzione della pressione sanguigna. Per proteggersi da questi fenomeni, è necessario consultare un medico prima di utilizzare questo o quel metodo di trattamento.

    La copia dei materiali dal sito è possibile senza previa approvazione in caso di installazione di un collegamento indicizzato attivo al nostro sito

    Attenzione! Le informazioni pubblicate sul sito sono solo a scopo informativo e non sono una raccomandazione per l'uso.

    Assicurati di consultare il tuo medico.!

    L'elettroforesi è di solito prescritta per l'osteocondrosi della colonna cervicale e del segmento lombare, poiché queste forme di patologia sono le più comuni. Ma la procedura è indicata per tutte le forme e la localizzazione dell'osteocondrosi, nonché per:

    • Radici nervose pizzicate;
    • Forte dolore reumatico;
    • Ernia e sporgenza del disco intervertebrale;
    • Altre complicazioni dell'osteocondrosi.

    Vantaggi della tecnica rispetto ad altri tipi di terapia:

    1. Alta velocità e durata dell'azione;
    2. Nessun effetto dannoso sugli organi interni;
    3. Effetti collaterali minimi riguardanti le malattie gastrointestinali;
    4. La possibilità di ridurre il dosaggio di altri farmaci;
    5. Mancanza di effetti tossici;
    6. Consegna accurata della droga e mancanza di effetto sistemico;
    7. Metodo indolore.

    Si raccomanda di eseguire 5-15 procedure di elettroforesi con novocaina per alleviare l'esacerbazione della malattia..

    Ci sono controindicazioni all'elettroforesi e a tutti i metodi fisioterapici. Non puoi fare questo trattamento con:

    • Febbre;
    • Malattia infettiva acuta;
    • Diminuzione della coagulabilità del sangue;
    • Allergie alla novocaina;
    • Tubercolosi aperta;
    • Oncologia;
    • Grave malattia mentale;
    • Renale acuto, insufficienza epatica;
    • Pacemaker installato;
    • Ipertensione grave;
    • Gravidanza.

    Occasionalmente, possono verificarsi reazioni locali nelle persone con intolleranza alla novocaina: eruzione cutanea, prurito, arrossamento della pelle. Al fine di evitare reazioni generali del corpo, è meglio sostituirlo con un altro anestetico o analgesico.

    Nella fase acuta della malattia viene utilizzata la novocaina. Allevia rapidamente il dolore, causato dallo spasmo muscolare e dalla compressione dei vasi sanguigni e dei nervi. L'elettroforesi della novocaina aumenta notevolmente l'efficacia di altre procedure terapeutiche: massaggi, farmaci, FANS, rilassanti muscolari.

    Gli effetti collaterali con elettroforesi eseguita correttamente sono assenti.

    L'uso della novocaina è praticato per condurre infiltrazioni, intraossei, epidurali, conduzione, anestesia spinale. È anche usato per l'anestesia delle mucose nel trattamento delle malattie ORL. Inoltre, questo strumento viene utilizzato per blocco perirenale, vagosimpatico cervicale, paravertebrale e circolare..

    La novocaina per via endovenosa viene somministrata per potenziare gli effetti dei principali farmaci usati per l'anestesia; somministrato anche per via endovenosa per alleviare il dolore di varia origine.

    Usato per via intramuscolare per sciogliere la penicillina per prolungarne la durata. Si noti inoltre che tale strumento come farmaco ausiliario nelle seguenti malattie:

    • aterosclerosi;
    • endocardite;
    • spasmi dei vasi cerebrali e dei vasi coronarici;
    • ipertensione arteriosa;
    • malattie delle articolazioni di origine infettiva e reumatica.

    Le supposte rettali con Novocaina sono utilizzate per emorroidi e ragadi anali, in caso di spasmi dei muscoli lisci dell'intestino.

    Ci sono alcune controindicazioni all'uso del farmaco. Non è necessario applicare Novocaina IV e per via intramuscolare con elevata sensibilità all'agente, nonché ad altri anestetici eterei locali e acido para-aminobenzoico. Non prescrivere il farmaco a bambini di età inferiore a 12 anni.

    Per l'anestesia locale, il farmaco non viene utilizzato in presenza di gravi cambiamenti fibrotici nei tessuti..

    Attenzione La novocaina viene utilizzata per:

    • interventi chirurgici di emergenza che accompagnano la perdita di sangue acuta;
    • condizioni caratterizzate da una diminuzione del flusso sanguigno epatico;
    • insufficienza cardiovascolare progressiva;
    • mancanza di pseudocolinesterasi;
    • malattie infiammatorie o infezione del sito di iniezione;
    • insufficienza renale;
    • di età inferiore ai 18 anni e dopo i 65 anni.

    La novocaina allo 0,5% viene utilizzata per l'anestesia da infiltrazione alla dose di 350-600 mg. Per gli adulti, all'inizio dell'intervento, viene somministrata una dose non superiore a 0,75 g (150 ml), quindi, durante ogni ora di intervento chirurgico, non più di 2 g (400 ml) della soluzione.

    Il blocco perirenale comporta l'introduzione di 50-80 ml di soluzione nella fibra perinefrica.

    La realizzazione del blocco circolare e paravertebrale comporta l'introduzione di 5-10 ml di soluzione intradermica. In caso di blocco vagosimpatico, devono essere somministrati 30-40 ml.

    Al fine di ridurre l'assorbimento e allungare l'effetto durante l'anestesia locale, viene somministrata una soluzione aggiuntiva di epinefrina cloridrato allo 0,1% alla velocità di 1 goccia per 2-5-10 ml di soluzione di procaina.

    Se usato negli adolescenti dopo 12 anni, la dose massima è di 15 mg per 1 kg di peso.

    L'uso di supposte viene effettuato secondo uno schema individuale, a seconda della malattia. La candela deve essere introdotta nell'ano di 3-4 cm.La somministrazione viene eseguita dopo il movimento intestinale o dopo un clistere. Di norma, una candela viene somministrata 1-2 volte al giorno. Il periodo di trattamento dura fino a 1 mese.

    L'elettroforesi in odontoiatria può essere necessaria per le seguenti patologie:

    • Pulpite: infezione dell'area in cui si trova il fascio neurovascolare del dente.
    • Stomatite di varia origine quando la mucosa della cavità orale è infiammata.
    • Alveolite - infiammazione dei fori dopo l'estrazione del dente.
    • La presenza di una cisti: l'aspetto all'apice della radice del dente della cavità con una membrana fibrosa piena di pus.
    • Granuloma - crescita focale delle cellule del tessuto connettivo anche nell'area della radice del dente, che non ha una capsula, prima di piccole dimensioni, successivamente crescente.
    • Varie malattie gengivali - gengivite.
    • Dolore dopo il trattamento dentale (ad esempio, dopo il riempimento).
    • Artrosi o artrite delle articolazioni temporo-mandibolari.
    • Infiammazione delle ghiandole salivari (scialoadenite).
    • Cicatrici sulla mucosa orale o sulla pelle del viso.
    • Lesioni, incluso postoperatorio.
    • Malattie dei nervi periferici (nevralgia e neurite).

    L'elettroforesi è ampiamente utilizzata per problemi con i denti e la mucosa orale nelle donne in gravidanza e nei bambini, poiché questo metodo di trattamento è il più delicato e innocuo. Ci sono molte indicazioni per l'elettroforesi, ma la necessità di fisioterapia è determinata dal medico in ogni caso individualmente.

    Controindicazioni per l'esecuzione dell'elettroforesi dei denti

    Non è possibile eseguire la procedura durante la gravidanza, nonché con tali patologie:

    • tessuto interessato nel sito di applicazione degli elettrodi;
    • la presenza di un processo infiammatorio infettivo;
    • sciatica in fase acuta;
    • disturbo emorragico;
    • tumore maligno;
    • malattia mentale;
    • insufficienza renale ed epatica;
    • la presenza di stimolanti cardiologici;
    • malattie del sistema cardiovascolare.

    La principale controindicazione per l'elettroforesi è un'allergia ai componenti della soluzione.

    Non è possibile eseguire la procedura durante la gravidanza.

    La presenza di stimolanti cardiologici è una controindicazione assoluta alla nomina dell'elettroforesi.

    • Cuore scompensato e malattia vascolare.
    • Ipertensione grave.
    • Reazioni allergiche, intolleranza individuale ai farmaci che dovrebbero essere usati per l'elettroforesi.
    • Processo infiammatorio generale, accompagnato da febbre.
    • Malattie del sistema ematopoietico, disturbi emorragici.
    • Asma bronchiale.
    • Presenza di un pacemaker impiantato.
    • Epilessia con convulsioni frequenti.
    • Malattie oncologiche, cachessia.
    • tossicosi.
    • Malattia mentale, a seguito della quale una persona non può seguire le istruzioni del medico.

    L'elettroforesi, per quanto efficace possa essere un metodo di fisioterapia, non è un metodo di terapia completamente indipendente. L'elettroforesi può essere utilizzata solo come supplemento alla tecnica di trattamento principale, contribuendo a ripristinare la salute il più presto possibile.

    TRATTAMENTO FISIOTERAPICO

    La sessione è condotta da un medico - un fisioterapista - in un ufficio specializzato di una clinica o ospedale. La procedura è semplice, ma richiede la supervisione di un medico. Preparerà 2 cuscinetti di tessuto, la cui dimensione è uguale alla dimensione degli elettrodi. Le guarnizioni prima della sessione devono essere bollite, strizzate, raffreddate.

    Le guarnizioni sono posizionate su 2 elettrodi. A loro viene applicata una soluzione di novocaina: un farmaco in forma liquida. Quindi gli elettrodi con elettrodi vengono applicati su una sezione della colonna vertebrale, dove il problema è localizzato. È necessario fare una distanza tra gli elettrodi e questi sono fissati sulla pelle usando il cellofan. Con una significativa zona di dolore (parte bassa della schiena), la dimensione degli elettrodi è più alta. Pertanto, vengono applicati a un grosso pezzo di garza con novocaina, che si trova sul retro.

    L'elettroforesi nell'osteocondrosi cervicale viene eseguita utilizzando piccoli elettrodi.

    Il medico accende il dispositivo, mentre la corrente aumenta gradualmente. Durante la sessione, il paziente giace sotto un lenzuolo, una coperta sottile. La sensazione di terapia è indolore, solo una leggera sensazione di formicolio. La procedura dura 12-17 minuti, secondo le indicazioni. L'anestetico aiuta a ridurre il dolore dopo la sessione e alla fine del corso sarà garantito un pronunciato effetto positivo.

    Con un sovradosaggio del farmaco, il paziente può mostrare pallore delle mucose e della pelle, nausea, vertigini, vomito, comparsa di sudore "freddo", tachicardia, respiro rapido, abbassamento della pressione sanguigna fino al collasso, metaemoglobinemia, apnea. I farmaci influenzano il sistema nervoso, che si manifesta con una sensazione di paura, convulsioni, allucinazioni, eccitazione motoria.

    In caso di sovradosaggio, è necessario mantenere un'adeguata ventilazione polmonare, effettuare un trattamento sintomatico e disintossicante.

    L'elettroforesi novocaina è la tecnica più popolare per alleviare il dolore, soprattutto in presenza di malattie degenerative. Tale trattamento è il più popolare e comune, oltre che economico. L'elettroforesi con una soluzione di novocaina deve essere eseguita con: radicolopatie, osteocondrosi a diversi livelli della colonna vertebrale, ernie dei dischi intervertebrali, processi infiammatori nelle articolazioni, dolori neuropatici dopo mononeuropatie, dolore dopo lesioni. L'unica controindicazione per l'elettroforesi è l'ipersensibilità individuale al farmaco.

    Circa 10 ml di soluzione anestetica vengono applicati sulla superficie del tessuto e posizionati nella regione del collo della colonna vertebrale. La durata della procedura è di 10 minuti, con l'aumento del tempo di trattamento - le procedure possono durare più a lungo. In assenza di effetti collaterali, l'elettroforesi è necessaria per condurre circa 20 procedure.

    L'elettroforesi con aminofillina è anche indicata per l'osteocondrosi ed è lo stesso anestetico della novocaina. In caso di disturbi della circolazione cerebrale e periferica, sono prescritti broncospasmo, sindrome del dolore, procedure con eufillina. Dopo l'elettroforesi con aminofillina, il tessuto cartilagineo è saturo di sangue, ossigeno e altri nutrienti e aumenta la circolazione sanguigna locale.

    Il dolore a lungo termine con malattie degenerative nelle regioni cervicali, toraciche o lombari non è più un problema: l'aminofillina allevia i crampi muscolari e, di conseguenza, la sindrome del dolore. Per le procedure di fisioterapia, è necessaria una soluzione al due percento della sostanza farmacologica. Effetti dopo un ciclo completo di terapia fisioterapica: riscaldamento del sistema muscolare, alleviare i crampi del dolore, ridurre il mal di testa, migliorare la circolazione sanguigna cerebrale e periferica.

    Oltre all'elettroforesi e ad altri metodi fisioterapici di trattamento, devono essere eseguiti trazione e massaggio subacquei, ma queste manipolazioni sono mostrate solo nel periodo di remissione e in assenza di dolore. La combinazione di elettroforesi e massaggio - dà un effetto sorprendente, immediatamente dopo la prima procedura di trattamento, scompaiono mal di testa, crampi, vertigini.

    Dopo il massaggio, il paziente deve condurre esercizi terapeutici quotidiani, ad esempio, girate leggere e piegando la testa in diverse direzioni, ma quando compaiono i primi dolori, l'esercizio si interrompe. Nel caso in cui il trattamento non porti sollievo e non vi siano dinamiche positive di trattamento, viene mostrata la costante usura dei collari.

    Il medico accende il dispositivo, mentre la corrente aumenta gradualmente. Durante la sessione, il paziente giace sotto un lenzuolo, una coperta sottile. La sensazione di terapia è indolore, solo una leggera sensazione di formicolio. La procedura dura un minuto, secondo le indicazioni. L'anestetico aiuta a ridurre il dolore dopo la sessione e alla fine del corso sarà garantito un pronunciato effetto positivo.

    L'elettroforesi viene eseguita da una debole corrente galvanica di bassa tensione - da 30 a 80 V. La resistenza della corrente in questo caso è fino a 50 mA. Questi indicatori possono essere regolati, in base all'area di elaborazione, all'età, al peso, alle caratteristiche individuali del corpo del paziente.

    La densità di corrente media per gli adulti è di 0,1-0,3 mA / cm2 cm.

    La densità di corrente stimata per i bambini è compresa tra 0,02 e 0,05 mA / sq. centimetro.

    Metodologia e meccanismo dell'elettroforesi dentale

    L'elettroforesi è possibile con osteocondrosi cervicale, lombare e altre parti della colonna vertebrale. Considera il suo uso sull'esempio della colonna cervicale. Lo 0,25-0,5 per cento di novocaina sotto l'influenza di una corrente elettrica penetra in profondità nei tessuti del collo fino ai nervi spinali, fornendo così un effetto antidolorifico.

    Le procedure ripetute consentono a una persona di affrontare il dolore durante il periodo di esacerbazione della malattia con effetti collaterali minimi per il corpo.

    Pertanto, l'elettroforesi con novocaina è un metodo efficace e con un piccolo numero di effetti collaterali per controllare il dolore nell'osteocondrosi della colonna cervicale, toracica e lombosacrale.

    Spondilite anchilosante e altre malattie autoimmuni

    Mal di schiena (dorsalgia)

    Altre patologie del midollo spinale e del cervello

    Altre lesioni del sistema muscolo-scheletrico

    Malattie del tessuto articolare e periarticolare

    Curvatura spinale (deformazione)

    Sintomi e sindromi neurologici

    Tumori della colonna vertebrale, del cervello e del midollo spinale

    Risposte alle domande dei visitatori

    Patologia dei tessuti molli

    Radiografia e altri metodi diagnostici strumentali

    Sintomi e sindromi di malattie del sistema muscolo-scheletrico

    Malattia vascolare del SNC

    Lesioni alla colonna vertebrale e al sistema nervoso centrale

    Questo metodo di effetto terapeutico presenta numerosi vantaggi rispetto ad altri. Questi includono:

    • L'assenza di un effetto negativo generale dei farmaci sul corpo. L'azione principale è locale, non vi è alcun effetto sistemico, i farmaci non passano attraverso il fegato, il che significa che è possibile ottenere l'effetto desiderato con un minimo di effetti indesiderati.
    • L'effetto locale combinato di corrente elettrica (che ha anche un effetto benefico) e un farmaco.
    • La possibilità di introdurre un particolare medicinale (a seconda della decisione del medico) in un'area in cui è difficile consegnarlo in un altro modo.

    Per bambini

    L'elettroforesi è un componente indispensabile del complesso trattamento delle seguenti malattie:

    • osteocondrosi,
    • ernia della colonna lombare o cervicale,
    • displasia dell'anca,
    • malattie del ginocchio.

    L'Organizzazione Mondiale della Sanità raccomanda di seguire un trattamento complesso delle suddette malattie con un metodo complesso che coinvolge elettroforesi, paraffina, massaggio e altre misure fisioterapiche..

    Grazie all'uso dell'elettroforesi, si ottiene il ripristino della funzione dell'anca e di altre articolazioni, la sindrome del dolore diminuisce e la riabilitazione si riduce.

    L'elettroforesi deve essere utilizzata sulla base della terapia di base. È importante comprendere il principio dell'elettroforesi, per questo vale la pena comprendere le caratteristiche delle malattie delle articolazioni dell'anca.

    Con la displasia dell'anca, c'è una predisposizione agli spostamenti del femore verso il bacino. Questo porta alla lussazione dell'anca..

    Se la diagnosi viene eseguita in ritardo e il trattamento non è stato precedentemente effettuato, con displasia delle articolazioni dell'anca, può svilupparsi un'artrosi deformante. Nei bambini, questa situazione porterà a disabilità e dolore doloroso permanente.

    Le aree del tessuto cartilagineo sono danneggiate e le ossa sono fuse, il che porta a una caratteristica immobilità dell'arto. Pertanto, è estremamente importante diagnosticare tempestivamente sia i bambini che gli adulti per la presenza di displasia dell'anca.

    La formazione dell'osteocondrosi della colonna lombare o cervicale è spiegata da:

    • sovraccarico della colonna vertebrale,
    • invecchiamento del disco intervertebrale,
    • interruzione del lavoro o compressione del nucleo polposo.

    Innanzitutto, l'osteocondrosi appare a causa del carico sperimentato dal disco intervertebrale. Le navi sono schiacciate, questo porta ad una diminuzione delle sue capacità rigenerative e dei disturbi.

    Nelle fasi finali della malattia che colpiscono la colonna cervicale o lombare, le vertebre sono coinvolte nel processo di deformazione, su di esse si formano crescite ossee.

    Pertanto, il corpo cerca di ridurre il carico sulla vertebra aumentando la sua area. Successivamente, sorgono i seguenti processi:

    1. il flusso sanguigno è disturbato nelle arterie situate vicino alla colonna vertebrale,
    2. la mobilità spinale diminuisce,
    3. compaiono artrosi deformanti o ernia intervertebrale.

    Un'ernia di qualsiasi colonna vertebrale è caratterizzata dalla sporgenza del nucleo polposo dal disco intervertebrale. Ciò porta alla compressione del midollo spinale, dei vasi sanguigni e dei nervi..

    L'osteoartrosi dell'articolazione del ginocchio si forma con carichi prolungati e significativi sull'arto inferiore. Le interruzioni dell'apporto di sangue alla cartilagine, come nell'osteocondrosi, portano a cambiamenti nella cartilagine e alla produzione di tessuto connettivo in eccesso.

    L'attrito delle superfici articolari delle ossa è espresso nel dolore e nello sviluppo di una completa immobilizzazione dell'articolazione del ginocchio.

    elettroforesi

    L'elettroforesi è un dispositivo che tratta varie malattie attraverso l'introduzione di farmaci con l'aiuto della corrente continua a bassa tensione.

    • metabolismo,
    • circolazione,
    • circolazione linfatica,
    • resistenza immunologica dei tessuti.

    Inoltre, l'effetto della corrente continua aumenta l'effetto del farmaco, anche con piccole quantità. Ciò consente di ottenere un effetto terapeutico con volumi minimi del farmaco..

    Il principale vantaggio della somministrazione del farmaco con l'elettricità è l'effetto puntuale, che impedisce l'insorgenza della maggior parte delle complicanze.

    L'elettroforesi deve essere utilizzata per le seguenti malattie:

    1. osteocondrosi,
    2. ernia nella zona lombare o cervicale,
    3. danno al ginocchio,
    4. displasia dell'anca e altro.

    Per somministrare il farmaco, è prima necessario inumidirlo con una spugna speciale situata sotto l'elettrodo. Sotto l'influenza della corrente elettrica, la soluzione farmacologica si scompone in ioni, che alla fine si trasformano in complessi che interagiscono con l'acqua. Gli ioni migrano nel campo elettrico dal polo negativo a quello positivo e viceversa.

    Dopo un certo periodo, entrano nei microvasi (capillari), escreti dalla parte posteriore del corpo umano. L'elettroforesi viene eseguita in corsi per ogni corso..

    Nel processo di elettroforesi, una persona di solito sperimenta lievi sensazioni di formicolio. Se ci sono lamentele di dolore o sensazione di bruciore nell'area di applicazione degli elettrodi, è necessario ridurre la tensione.

    L'ozokerite è una massa cerosa omogenea di marrone o nero. Le applicazioni sono mostrate a bambini e adulti. Come la paraffina, ozokerite ha un effetto meccanico oltre che termico. L'ozokerite ha un certo effetto chimico a causa di sostanze biologicamente attive. La paraffina non possiede tali sostanze.

    Come sapete, la paraffina bianca tende a riscaldare le aree colpite con displasia. La paraffina colpisce gli strati più profondi della pelle. Inoltre, la paraffina viene anche utilizzata come agente anti-invecchiamento..

    La paraffina ha molte qualità positive. La paraffina bianca è utilizzata nel trattamento dei bambini, poiché è ecologica e non ha impurità dannose.

    Quando si prescrive un complesso terapeutico per bambini, è meglio condurlo contemporaneamente in una struttura medica specifica. Se il medico ha prescritto massaggio, paraffina ed elettroforesi, le procedure devono essere eseguite ogni giorno nel seguente ordine.

    Se tutte queste procedure non possono essere eseguite al momento giusto, alcuni medici suggeriscono di eseguire le procedure a casa. In questo caso, l'elettroforesi viene eseguita da un apparato simile a quello trovato nelle cliniche..

    Le misure terapeutiche per la displasia dell'anca devono essere iniziate con l'elettroforesi con karipazim e dopo la riduzione e prima di essa. Il medicinale rilassa i muscoli che trattengono l'osso dell'anca nella posizione sbagliata.

    Pertanto, è possibile ridurre il trauma quando l'anca viene riparata e il trattamento di fissazione migliora con la displasia dell'anca. Ma anche dopo la riduzione, i medici raccomandano l'elettroforesi per la displasia dell'anca.

    Caripazim contiene succo di papaia, che fornisce una riduzione della deformazione di cellule e tessuti. Ripristina anche la funzione articolare, prevenendo l'insorgenza di artrosi.

    Karipazim migliora la produzione di collagene ed elastina, i componenti della cartilagine. L'elettroforesi con karipazim stimola il flusso sanguigno della cartilagine, questo accelera il processo di rigenerazione e ti costringe a sbarazzarti della displasia dell'anca.

    Quando migliora la circolazione sanguigna della cartilagine, viene eliminata la fase primaria della formazione dell'artrosi dell'articolazione del ginocchio. Un aumento della sintesi di collagene ed elastina è coinvolto nel blocco delle lesioni dell'articolazione del ginocchio. L'azione di caripazim impedisce la limitazione dell'articolazione del ginocchio.

    Con l'osteocondrosi della colonna lombare o cervicale, l'elettroforesi con karipazim colpisce la causa principale della malattia.

    Questo tipo di fisioterapia per l'osteocondrosi ripristina bene l'afflusso di sangue ai vasi del disco intervertebrale, migliorando i processi di rigenerazione..

    La comparsa di escrescenze ossee e lo sviluppo generale dell'osteocondrosi sono rallentati. Durante il trattamento di un'ernia intervertebrale della colonna lombare o cervicale, l'effetto principale dell'elettroforesi con caripazim è l'addolcimento dell'ernia.

    La malattia può colpire tutte le parti della colonna vertebrale, ma molto spesso la regione lombare e cervicale.

    Il medicinale non è usato per bambini di età inferiore a 12 anni. Gli adolescenti dai 12 ai 18 anni vengono usati con cautela..

    istruzioni speciali

    Prima di utilizzare lo strumento, è necessario condurre un test individuale per la sensibilità al farmaco.

    Durante il trattamento, è necessario controllare le funzioni di vasi sanguigni, cuore, sistema nervoso centrale, sistema respiratorio.

    10 giorni prima della somministrazione dell'anestetico, la somministrazione locale di inibitori delle monoaminossidasi deve essere interrotta.

    È importante considerare che quando si utilizza la stessa dose di novocaina, la tossicità da procaina è maggiore se la soluzione è più concentrata.

    Poiché la procaina penetra male attraverso le mucose intatte, non è efficace per l'analgesia superficiale..

    Durante il trattamento, è necessario prestare attenzione durante la guida di un veicolo, nonché altre attività che richiedono concentrazione.

    L'elettroforesi con novocaina per l'osteocondrosi viene eseguita dopo la diagnosi e sotto la supervisione di un medico.

    Non gocciolare la soluzione di novocaina negli occhi senza coordinare tali azioni con il medico.

    Analoghi

    • dentol

    Viene prodotto un numero di farmaci analoghi a questo medicinale. Questi sono Novocaine Bufus, Novocaine-Vial, Procaine, Procaine Hydrochloride e altri. Il medico seleziona il rimedio più ottimale, tenendo conto della diagnosi del paziente.

    Recensioni

    Svetlana, 25 anni, Ivanovo

    L'elettroforesi è stata prescritta da un medico 2 anni fa a causa di un mal di schiena. Durante la procedura, ho sentito una sensazione di formicolio nella zona dell'anca. L'infermiera si presentava spesso ed era interessata al benessere. Dopo un ciclo di procedure, il mal di schiena è scomparso.

    Eugene, 39 anni, Kem

    Una volta ho fatto l'elettroforesi per la gastrite. Questa volta, è stato prescritto 3 settimane dopo una frattura dell'articolazione del ginocchio. Dopo le sessioni, il dolore è quasi scomparso.

    Sergey, 31 anni, Krasnoyarsk

    Dopo una lesione all'articolazione del gomito, il braccio ha iniziato a fare male a causa di un cambiamento del tempo e intorpidito dopo lo sforzo. È stata prescritta l'elettroforesi. La procedura non ha aiutato. Tutti i sintomi sono rimasti.

    Si dice che la novocaina sia un antidolorifico popolare. Di norma, fornisce un'anestesia efficace, è ben tollerato dai pazienti. Gli utenti scrivono sull'uso riuscito della novocaina negli interventi chirurgici, nello studio dentistico, ecc..

    Si nota anche l'efficacia di altri farmaci con procaina: i pazienti usano soluzioni, gocce, spray, ecc. Come punto positivo, si nota il basso costo del farmaco.