Image

Ostruzione di corpi estranei

1.Assicurati che il malato soffra da un corpo estraneo:

- chiedi: "Hai soffocato?"

Se il paziente non ha un soffocamento grave:

- Incoraggia una persona a continuare a tossire; continuare a monitorare la situazione

Se il malato inizia un forte soffocamento:

2. Chiedere di chiamare un'ambulanza

- manda qualcuno a chiamare

- digli di dire allo spedizioniere le condizioni della vittima.

3. Per fare tremori addominali:

- coprire la vittima per la vita; stringere una mano in un pugno;

- la sporgenza formata durante la flessione nell'osso metacarpale dell'articolazione 1 - falange del pollice, posta al centro della regione epigastrica appena sotto lo sterno;

- stringi il pugno con l'altra mano;

- premere con un pugno sulla regione epigastrica della vittima con una rapida spinta verso l'alto;

- ogni spinta deve essere a scatti e chiara per cercare di rimuovere un corpo estraneo.

Ripeti i tremori addominali fino a quando:

- il corpo estraneo non verrà rimosso con una tosse;

- la persona non inizierà a respirare profondamente o a tossire;

- una persona non perderà conoscenza;

- Ambulanza o altri soccorritori non verranno in soccorso.

Auto-aiuto con soffocamento. Se hai un'ostruzione delle vie aeree e non hai nessuno da aiutare, fai da solo i tremori addominali. Esistono due opzioni:

6. Stringere una mano in un pugno e la sporgenza formata durante la flessione tra la falange del pollice e 1 osso metacarpale, collocare nella regione epigastrica sotto lo sterno. Afferra la tua mano e fai alcuni rapidi movimenti verso l'alto.

7. Puoi inclinarti in avanti e appoggiare lo stomaco su qualsiasi oggetto duro (sedia, lavandino, tavolo). Non appoggiarti all'angolo, potresti ferirti..

PRIMO SOCCORSO PER L'OSTRUZIONE COMPLETA DEI MODI RESPIRATORI AI CIRCONDATI SOTTO COSCIENZA

Se trovi una persona stesa a terra senza movimento, devi ispezionare la scena, se è sicura e pensare a cosa è successo.

SEQUENZA:

1. Verifica se una persona è cosciente o meno:

- scuoterlo leggermente sulla spalla; chiedi: "Hai bisogno di aiuto?"

Se una persona risponde per esaminarlo.

Se una persona non risponde:

2. Chiedere a qualcuno di chiamare un'ambulanza;

3. Girare la persona sulla schiena (se possibile): girarla lentamente con la schiena su se stesso

4. Aprire le vie respiratorie e verificare la respirazione utilizzando la tecnica "inclinazione della testa 0 sollevamento del mento".

- guarda, ascolta, senti il ​​respiro della vittima per 5 secondi.

Se la respirazione è determinata:

- tenere aperte le vie aeree; osservare la respirazione; controllare per sanguinamento;

- attendere l'arrivo dell'ambulanza.

5. Fai 2 respiri lenti;

- pizzicare il naso della vittima e coprire strettamente la bocca della vittima con le sue labbra;

- fare 2 respiri lenti, ciascuno della durata di 1,5 s;

- osservare il torace mentre si esegue la ventilazione meccanica.

Se l'aria passa:

- controlla il polso e la respirazione;

- se la vittima ha un polso, ma non respira, eseguire la ventilazione meccanica;

- se la vittima non ha polso e respirazione, eseguire la RCP.

Se l'aria non passa:

6. Raddrizzare la testa della vittima e ripetere il ventilatore

- buttare indietro la testa e alzare il mento;

- stringere il naso della vittima e coprirsi strettamente la bocca con le labbra

- fare 2 respiri lenti, ciascuno della durata di 1,5 s;

Se l'aria non passa:

7. Fai 5 shock addominali:

- metti il ​​palmo di una mano al centro della regione epigastrica;

- mettici sopra l'altra mano;

- premere la regione epigastrica, dirigendo il push up;

8. Esaminare la cavità orale:

- dito di una mano per premere la lingua sulla mascella inferiore

- l'indice dell'altra mano, piegato a forma di uncino, porta alla radice della lingua;

- prova a rimuovere il corpo estraneo.

9. Aprire le vie respiratorie ed effettuare 2 respiri lenti;

- buttare indietro la testa della vittima, alzare il mento;

- pizzicare il naso della vittima e coprire strettamente la bocca della vittima con le sue labbra;

- fare 2 respiri lenti, ciascuno della durata di 1,5 s;

- osservare il torace mentre si esegue la ventilazione meccanica

Se l'aria passa:

- controlla il polso e la respirazione;

- se la vittima ha un polso, ma non respira, eseguire la ventilazione meccanica;

- se la vittima non ha polso e respirazione, eseguire la RCP.

Se l'aria non passa:

10. Ripetere i tremori addominali, l'esame del cavo orale, la respirazione fino a:

- l'ostruzione non sarà eliminata;

- la persona non inizierà a respirare o tossire; arriverà l'ambulanza.

ASSISTENZA NELL'OSTRUZIONE DI MODI RESPIRATORI INTERESSATI DA DONNE IN GRADO E IN GRAVIDANZA

In alcuni casi, il soccorritore non può raggiungere il paziente per la vita con le proprie mani (sovrappeso, gravidanza). In tali situazioni, prova a rimuovere il corpo estraneo con i cosiddetti tremori toracici..

Se la vittima è cosciente:

1) stare dietro la vittima e mettere le mani sotto le ascelle e intorno al petto;

2) comprimere le dita della mano sinistra in un pugno e posizionarlo nel terzo medio dello sterno;

3) copri il pugno con l'altra mano;

4) spingere nel torace fino a quando le vie aeree non vengono ripristinate o fino a quando la vittima non svanisce.

Se la vittima è incosciente:

1) inginocchiarsi di fronte alla vittima e posizionare le mani, come per il massaggio cardiaco indiretto;

2) fare 5 clic (spinte) sullo sterno ad una profondità di 5-6 cm; i tremori sullo sterno dovrebbero essere lenti, ma chiari, a scatti;

3) apri la bocca della vittima, premi la lingua sulla mascella inferiore con il dito di una mano, l'indice dell'altra mano, piegato a forma di uncino, portalo alla radice della lingua; prova a rimuovere il corpo estraneo.

4) apri le vie aeree (getta indietro la testa della vittima, solleva il mento) e fai 2 respiri lenti;

5) ripetere i tremori al torace fino a quando le vie aeree non vengono ripristinate o l'ambulanza arriva

Se la vittima perde conoscenza durante la spinta addominale o toracica del soccorritore, dovrebbe essere delicatamente abbassato a terra, chiedere a qualcuno di chiamare un'ambulanza ed eseguire tutti i passaggi fino al ripristino delle vie aeree o all'arrivo dell'ambulanza.

AIUTA IL BAMBINO FINO A 1 ANNO SOTTO L'OCTRUZIONE COMPLETA DEI MODI RESPIRATORI

1. Assicurarsi che il bambino abbia un'ostruzione completa delle vie aeree.

2. Chiama qualcuno per chiedere aiuto se:

- il bambino non può tossire, urlare o respirare;

- si sente un forte sibilo.

3. Chiedi a qualcuno di chiamare un'ambulanza

4. Capovolgi il bambino a faccia in giù:

- sostenere la testa e il collo;

- capovolgere a faccia in giù tenendolo sull'avambraccio.

5. Fai 5 colpi alla base del palmo sulla parte posteriore del bambino tra le scapole.

- metti l'avambraccio sul fianco;

- fai 5 forti schiocchi sulla parte posteriore del bambino tra le scapole.

6. Giralo sulla schiena:

- sostenere la schiena, la testa e il collo;

- gira il bambino sulla schiena.

7. Esegui 5 spinte:

- metti 2-3 dita sullo sterno;

- Spingere rapidamente 2,5 cm di profondità nello sterno con ogni pressione.

Ripeti i paragrafi 5,6,7 finché il bambino non inizia a tossire, urlare o respirare e il corpo estraneo viene rimosso.

Se il bambino sviene, manda qualcuno a chiamare un'ambulanza

Appoggiare il bambino su una superficie piana e dura.

8. Ispezionare la bocca:

- premere la lingua sulla mascella inferiore e abbassarla;

- se un corpo estraneo è visibile nella bocca del bambino, prova a rimuoverlo con un dito piegato: inseriscilo nella bocca fino alla radice della lingua e prova a rimuovere.

9. Aprire le vie aeree:

- inclina delicatamente la testa all'indietro e solleva il mento

10. Fai 2 respiri lenti:

- tieni la testa leggermente indietro

- coprire il naso e la bocca del bambino con la bocca (attraverso un tovagliolo);

- fai due respiri lenti della durata di 1,5 s ciascuno

Se l'aria passa:

11. Fai 5 schiaffi sulla parte posteriore del bambino

12. Fai 5 spinte

Ripeti i paragrafi 8,9,10,11,12 fino a quando le vie respiratorie sono vuote o arriva un'ambulanza.

AIUTA UN BAMBINO ALL'ETÀ DI 1-8 ANNI CON LA COMPLETA OSSTRUZIONE DEI MODI RESPIRATORI

1.Assicurati che il malato soffra da un corpo estraneo:

- chiedi: "Hai soffocato?"

2. Chiedi aiuto se:

- il bambino non può tossire, parlare, respirare;

- tosse, inefficace, debole;

- il bambino emette suoni alti;

3. Chiama un'ambulanza

- manda qualcuno a chiamare

3. Per fare tremori addominali:

- tenere il bambino per la vita con le proprie mani; stringere una mano in un pugno;

- posizionare la sporgenza formata durante la flessione nell'osso metacarpale dell'articolazione 1 - falange del pollice, posizionare al centro della regione epigastrica appena sotto lo sterno;

- stringi il pugno con l'altra mano;

- fare una rapida spinta nella regione epigastrica verso l'alto;

- ogni spinta deve essere a scatti e chiara per cercare di rimuovere un corpo estraneo.

Ripeti i tremori addominali fino a quando un corpo estraneo viene rimosso durante la tosse e il reenk inizia a respirare:

Se un bambino sviene, mettilo sul pavimento.

Chiedi a qualcuno di chiamare un'ambulanza

4. Cerca di trovare un corpo estraneo in bocca: premi la lingua sulla mascella inferiore e abbassala;

- se un corpo estraneo è visibile nella bocca del bambino, prova a rimuoverlo con un dito piegato: inseriscilo nella bocca fino alla radice della lingua e prova a rimuovere.

5. Aprire le vie aeree:

- getta delicatamente indietro la testa e solleva il mento

10. Fai 2 respiri lenti:

- tieni la testa leggermente indietro

- pizzica il naso del bambino con le dita

- coprire saldamente la bocca del bambino con le labbra

- fai due respiri lenti della durata di 1,5 s ciascuno

Se l'aria non passa:

- metti il ​​palmo di una mano nel mezzo della regione epigastrica del bambino;

- metti la lancetta dei secondi sopra la prima

- fare un rapido push up addominale

- Ripetere i passaggi 5,6,7,8 fino a quando le vie respiratorie sono libere o arriva un'ambulanza.

ALGORITMO DI PRIMO SOCCORSO PER L'OSTRUZIONE RESPIRATORIA DA UN CORPO ESTERO

L'ostruzione del tratto respiratorio può essere parziale o completa. L'ostruzione può verificarsi a diversi livelli: dalla bocca e dal naso alla trachea. Il livello più frequente di ostruzione nell'inconscio di un paziente è la faringe (retrazione della lingua, palato molle ed epiglottide). L'ostruzione può anche essere causata da vomito e sangue durante il rigurgito del contenuto dello stomaco o del trauma o da corpi estranei. L'ostruzione a livello della laringe può essere dovuta a edema causato da ustioni, infiammazioni o reazioni anafilattiche. L'irritazione del tratto respiratorio superiore può portare al laringospasmo. L'ostruzione delle vie aeree sotto la laringe può essere causata da un'eccessiva secrezione dei bronchi, gonfiore della mucosa, broncospasmo, edema polmonare o aspirazione del contenuto gastrico.

Per identificare l'ostruzione, è necessario monitorare i movimenti del torace e dell'addome, ascoltare e sentire il movimento dell'aria attraverso la bocca e il naso. Con l'ostruzione parziale del tratto respiratorio, il volume di aria inalata viene ridotto, la respirazione è rumorosa. I suoni gorgoglianti sono causati da corpi estranei liquidi o semi-solidi che sono caduti nel lume delle vie aeree principali. Il russare appare con un'ostruzione parziale a livello del palato molle o dell'epiglottide. "Baby cry" è osservato con laringospasmo.

Con la completa ostruzione delle vie respiratorie, i tentativi di sforzo respiratorio causano movimenti paradossali del torace e dell'addome, spesso descritti come reciprocanti: quando il paziente cerca di inalare, il torace si ritrae e lo stomaco si sposta in avanti; il movimento inverso si verifica all'espirazione. In caso di ostruzione delle vie aeree, i muscoli respiratori ausiliari sono coinvolti nell'atto della respirazione. Con l'asfissia, viene diagnosticata un'ostruzione completa se è impossibile gonfiare i polmoni quando si tenta di ventilare con una pressione positiva.

La maggior parte dei casi di ostruzione delle vie aeree straniere è associata all'assunzione di cibo e si verifica con i testimoni. Fondamentale è il riconoscimento tempestivo di ostruzione e differenziazione da altre condizioni accompagnato da insufficienza respiratoria acuta, cianosi e perdita di coscienza.

L'algoritmo di pronto soccorso dipende dalla gravità dell'ostruzione.

Con lieve ostruzione, una persona può rispondere alla domanda "Hai soffocato?", Dice, tossisce, respira. In questo caso, è necessario mantenere una tosse produttiva e monitorare la vittima.

In grave ostruzione, una persona non può rispondere alla domanda, non può parlare, può annuire, non può respirare o respirare in modo rauco, fa silenziosi tentativi di schiarirsi la gola e sviene. Una caratteristica comune di tutte le opzioni di ostruzione è che se si verifica durante un pasto, una persona si prende la gola.

Per grave ostruzione consapevole è necessario eseguire 5 colpi sul retro (Fig. 15):

Figura. 15. Tecnica di esecuzione di colpi sulla schiena con ostruzione di un corpo estraneo alle vie respiratorie.

Ø stare di lato e leggermente dietro la vittima;

Ø sostenere la vittima con una mano per il torace, con l'altra inclinandola in avanti in modo che quando il corpo estraneo si muove, cadrà fuori dalla bocca e non andrà più in profondità nelle vie aeree;

Ø applicare fino a cinque colpi acuti con la base del palmo nell'area tra le scapole;

Ø dopo ogni corsa, verificare se le vie aeree sono libere; cercare di garantire l'efficacia di ogni colpo e cercare di ottenere il ripristino della pervietà delle vie aeree in meno colpi.

Se 5 colpi sulla schiena erano inefficaci, è necessario eseguire 5 colpi nell'addome (tecnica di Heimlich, Fig. 16):

Figura. 16. Tecnica per eseguire tremori all'addome con ostruzione di un corpo estraneo al tratto respiratorio.

Ø stare dietro la vittima e afferrarlo a livello dell'addome superiore con entrambe le mani;

Ø inclinare il corpo in avanti;

Ø stringere la mano in un pugno e posizionarla tra l'ombelico e il processo xifoideo dello sterno;

Ø afferrare il pugno con il pennello della lancetta dei secondi e spingere bruscamente verso l'interno e verso l'alto;

Ø ripetere la manipolazione fino a cinque volte;

Ø se l'ostruzione non può essere eliminata, ripetere alternativamente cinque volte i colpi sulla schiena e tremori allo stomaco.

Se la vittima perde conoscenza, sdraiarlo con cura a terra, chiamare il servizio di emergenza e iniziare a comprimere il torace, che aiuterà ad espellere il corpo estraneo dal tratto respiratorio. Quando si esegue BRM in questo caso, con ogni apertura delle vie aeree, la cavità orale deve essere controllata per la presenza di un corpo estraneo spinto fuori dalle vie aeree.

Se, dopo aver risolto l'ostruzione, la vittima ha ancora tosse e difficoltà a deglutire, ciò può significare che parti del corpo estraneo rimangono ancora nel tratto respiratorio e che la vittima deve essere inviata a un istituto medico. Tutte le vittime che sono state assistite da dorsali e sussulti allo stomaco devono essere ricoverate in ospedale ed esaminate per lesioni..

ATTIVITÀ DI RICERCA IN PEDIATRIA

Nei bambini, OK è spesso secondario dal meccanismo (asfissico). A causa della paura di potenziali soccorritori che non hanno una formazione specifica per danneggiare il bambino, molti bambini non ricevono affatto benefici di rianimazione. Queste preoccupazioni non sono fondate: è molto meglio applicare la sequenza BRM per gli adulti piuttosto che non fare nulla. I professionisti formati possono applicare l'algoritmo CPR per i bambini.

Differenze nell'algoritmo BLS nei bambini.

Ø La rianimazione di base deve iniziare con cinque respiri artificiali.

Ø Se il soccorritore è solo, deve rianimare per 1 minuto prima di andare in aiuto. Per ridurre al minimo la pausa nella RCP, chiedere aiuto, un bambino piccolo può essere portato tra le braccia.

Ø Se il soccorritore da solo ha assistito all'OK del bambino e sospetta la sua origine cardiaca, è necessario prima chiedere aiuto e chiedere un DAE / defibrillatore, quindi avviare la RCP.

Ø Nei bambini, è particolarmente importante non premere sui tessuti molli nell'area del mento: ciò può causare ostruzione delle vie aeree.

Ø Nei neonati in posizione supina, la testa è generalmente piegata, il che può richiedere una certa estensione del mento. Quando si esegue la respirazione artificiale, i bambini potrebbero aver bisogno di coprire la bocca e il naso con entrambe le bocche. Nei bambini di età superiore a un anno, la respirazione artificiale viene eseguita secondo il normale metodo..

Ø Dopo cinque respiri artificiali iniziali, è necessario controllare i segni di ripristino della circolazione sanguigna spontanea (movimento, tosse, respirazione normale), polso (nei neonati - sull'arteria brachiale, nei bambini più grandi - sulla carotide), non impiegando più di 10 secondi su questo. Se vengono rilevati segni di ripristino di un'efficace circolazione sanguigna, è necessario continuare la respirazione artificiale, se necessario. In assenza di segni di efficace circolazione sanguigna, iniziare la compressione toracica.

Ø La compressione del torace deve essere eseguita nella parte inferiore dello sterno, 1/3 del diametro antero-posteriore del torace del bambino.

§ Nei neonati, le compressioni toraciche vengono eseguite con due dita in presenza di un bagnino e in modo circolare con due bagnini. Per fare questo, due pollici devono essere applicati alla metà inferiore dello sterno, puntando le punte delle dita verso la testa del bambino. Entrambe le mani devono afferrare la parte inferiore del torace del bambino. Le dita dovrebbero sostenere la schiena.

§ Nei bambini di età superiore a un anno - con una o due mani, secondo il metodo generalmente accettato.

§ Per i bambini più grandi o un piccolo soccorritore, questo è più facile da ottenere con entrambe le mani, con le dita intrecciate. La RCP nei bambini viene eseguita in un rapporto di 15: 2.

L'algoritmo per l'utilizzo di un DAE e lo spostamento di un bambino in una posizione sicura è simile a quello degli adulti.

Algoritmo di primo soccorso straniero

L'ostruzione estranea del tratto respiratorio nei bambini si verifica più spesso quando si mangia o si gioca con piccoli oggetti.

I segni diagnostici di un'ostruzione delle vie aeree straniere e i principi di primo soccorso sono simili a quelli negli adulti. La differenza più significativa dall'algoritmo adulto è che nei bambini di età inferiore a un anno, i tremori non possono essere utilizzati nell'addome; invece, eseguono tremori al petto. Sebbene questa tecnica possa causare danni in tutte le fasce di età, il rischio è particolarmente elevato nei bambini di età inferiore a un anno e nei neonati. Per questo motivo, le raccomandazioni per il trattamento dell'ostruzione delle vie aeree con un corpo estraneo per i bambini di età inferiore a un anno sono diverse.

Se il corpo estraneo viene espulso con successo, è necessario valutare ancora una volta le condizioni cliniche del bambino. Parte del corpo estraneo può rimanere nelle vie aeree, il che può portare a complicazioni. Gli urti nell'addome possono causare danni agli organi interni (principalmente al fegato) e tutte le vittime che hanno utilizzato questa tecnica devono essere esaminate da un medico.

Quando si fornisce il primo soccorso a un bambino con un'ostruzione di un corpo estraneo da un inconscio di un corpo estraneo, prima di eseguire i primi cinque respiri artificiali, è necessario aprire la bocca del bambino, esaminarlo per individuare gli oggetti visibili e rimuoverli. Non puoi agire con le dita alla cieca o ripetutamente: questo può spingere l'oggetto più in profondità nella gola e causare danni.

Tecnica di eseguire colpi sulla schiena nei neonati: tenere il bambino in posizione con la schiena sollevata, mentre la testa dovrebbe essere rivolta verso il basso; il bagnino seduto sulla sedia dovrebbe tenere il bambino mettendolo in grembo; sostenere la testa del bambino posizionando il pollice sull'angolo della mascella inferiore e una o due dita della stessa mano sull'altro lato della mascella; non schiacciare i tessuti molli sotto la mascella inferiore; applicare fino a cinque colpi acuti tra le scapole con la base del palmo, dirigendo la forza dei colpi cranialmente.

Tecnica per eseguire i colpi alla schiena nei bambini di età superiore a 1 anno: i colpi saranno più efficaci se al bambino viene data una posizione in cui la testa sarà posizionata sotto il corpo; un bambino piccolo può essere posizionato sopra il ginocchio della gamba piegata, oltre che un bambino; se ciò non è possibile, piega il busto del bambino in avanti ed esegui dei colpi alla schiena, in piedi da dietro; se il dorso è inefficace, andare avanti per eseguire spinte nel petto.

Urti al petto nei neonati: metti il ​​bambino sulla schiena in modo che la testa sia sotto il busto. Ciò si ottiene facilmente posizionando la mano libera lungo la parte posteriore del bambino, mentre le dita coprono la parte posteriore della testa. Abbassa la mano che tiene il bambino sotto il ginocchio (o incrocia sopra il ginocchio). Determinare il punto in cui verrà applicata la pressione (parte inferiore dello sterno, circa un dito sopra il processo xifoideo). Esegui cinque spinte del torace; la tecnica ricorda un massaggio cardiaco indiretto, ma viene eseguita più bruscamente, bruscamente e ad un ritmo più lento. Urti al torace nei bambini di età superiore a 1 anno - secondo il solito metodo.

1. Raccomandazioni del Consiglio europeo per la rianimazione 2015 - www.cprguidelines.eu

2. Consiglio nazionale russo per la rianimazione - www.rusnrc.com

3. Safar P., Beecher N. Rianimazione cardiopolmonare e cerebrale. M.: Medicina, 2003.552 s.

Algoritmo di misure per l'ostruzione del tratto respiratorio con un corpo estraneo

L'ostruzione di corpi estranei del tratto respiratorio è spesso associata alla povertà e si verifica quando i testimoni.

L'algoritmo per l'assistenza dipende dal grado di ostruzione. In caso di lieve ostruzione, la vittima può rispondere alla domanda "Hai soffocato?", Dice, tossisce, respira. In questo caso, è necessario mantenere una tosse produttiva e monitorare la vittima.

In grave ostruzione, una persona non può rispondere a una domanda, non può parlare, può annuire, non può respirare o respirare in modo rauco, fa silenziosi tentativi di schiarirsi la gola e sviene. Una caratteristica comune di tutte le opzioni di ostruzione è che se si verifica durante i pasti, una persona si prende la gola.

Con grave ostruzione con una coscienza preservata, è necessario eseguire 5 colpi sul retro:

  • • stare di lato e leggermente dietro la vittima;
  • • sostenere la vittima con una mano per il torace, con l'altra inclinandola in avanti in modo che quando il corpo estraneo si muove, cade fuori dalla bocca e non si addentra più profondamente nelle vie aeree;
  • • applicare fino a cinque colpi acuti con la base del palmo nell'area tra le scapole;
  • • dopo ogni corsa, controlla se le vie aeree sono libere, cerca di assicurarti che ogni corsa sia efficace e cerca di ottenere il ripristino della pervietà delle vie aeree per un minor numero di corse.

Se 5 colpi sulla schiena erano inefficaci, è necessario eseguire 5 colpi nell'addome (tecnica di Heimlich, Fig. 33):

  • • stare dietro la vittima e afferrarlo a livello dell'addome superiore con entrambe le mani;
  • • inclinare il corpo in avanti;
  • • stringere una mano in un pugno e posizionarla tra l'ombelico e il processo xifoideo dello sterno;
  • • afferrare il pugno con il pennello della lancetta dei secondi e spingere bruscamente verso l'interno e verso l'alto;
  • • ripetere la manipolazione fino a cinque volte;
  • • se non è possibile eliminare l'ostruzione, ripetere alternativamente cinque volte i colpi sulla schiena e i tremori nello stomaco.

Nella tarda gravidanza e con grave obesità, nella parte centrale dello sterno vengono prodotti tremori..

Se la vittima perde conoscenza, deve essere posata con cura (sul letto, iolo, terra, scudo), chiamata aiuto, chiamare un'ambulanza, squadra di rianimazione e iniziare a comprimere il torace, che aiuterà a espellere il corpo estraneo dal tratto respiratorio. Quando si esegue la RCP, è necessario controllare la cavità orale per la presenza di un corpo estraneo spinto fuori dalle vie respiratorie.

Se la tosse e la difficoltà a deglutire persistono dopo la rimozione e persino la riduzione delle manifestazioni di ostruzione, ciò può significare che parti del corpo estraneo sono rimaste nelle vie aeree e la vittima deve essere inviata a un istituto medico.

Chiunque abbia ricevuto il primo soccorso con dorsi e sussulti nell'addome deve essere ricoverato in ospedale ed esaminato per lesioni..

Cause di ostruzione delle vie aeree

Le malattie respiratorie abbastanza spesso causano l'ostruzione delle vie aeree. Questa condizione è chiamata ostruzione delle vie aeree. La sindrome ostruttiva è una violazione del libero movimento dell'aria attraverso il tratto respiratorio.

Cause di ostruzione

Le cause di questa patologia possono essere varie condizioni:

  • congenito (caratteristiche dello sviluppo anatomico);
  • acquisito (infortuni);
  • organico (vari tipi di malattie);
  • funzionale;

Le cause dell'ostruzione possono essere raggruppate condizionatamente in infettive e non infettive.

Le seguenti malattie possono essere la causa dei disturbi del passaggio aereo:

  • bronchite;
  • difterite;
  • pertosse;
  • tracheiti;
  • laringite;
  • ascesso faringeo;
  • epiglottite (questo termine è usato in caso di infiammazione dell'epiglottide e della faringe);
  • clamidia respiratoria (o micoplasmosi).

Il secondo gruppo di fattori che provocano l'ostruzione includono:

  • ostruzione di corpi estranei;
  • lesione;
  • restringimento della clearance respiratoria a causa della crescita di un tumore o della ghiandola tiroidea;
  • aspirazione di sangue o vomito;
  • muco durante il parto (nei neonati);
  • ustioni di varia natura;
  • laryngocele;
  • gonfiore dovuto a una reazione allergica (a contatto con un allergene);
  • mancanza di terapia adeguata per l'asma bronchiale;
  • complicanze postoperatorie;
  • processi oncologici nel sistema respiratorio;
  • disturbi neurologici (crampi muscolari);
  • retrazione della lingua con perdita di coscienza o con un attacco di epilessia;
  • edema cardiogeno;
  • caratteristiche congenite della struttura anatomica dello scheletro del viso.

A seconda della causa della violazione, viene eseguito un trattamento, quindi è estremamente importante, grazie a misure diagnostiche, identificare la fonte del problema.

Classificazione dei disturbi del passaggio aereo

In base alla localizzazione della violazione, si distinguono due tipi principali di ostruzione delle vie aeree:

  • tratto respiratorio superiore;
  • tratto respiratorio inferiore (questi includono bronchi e trachea).

Distingua l'ostruzione e la natura del corso:

  • speziato;
  • sindrome ostruttiva cronica (l'esacerbazione si verifica sullo sfondo di una reazione allergica del corpo o con una malattia di natura virale o infettiva).

A seconda del grado di danno ai percorsi, si possono distinguere diversi gradi principali:

  • la prima è la forma più semplice (compensata);
  • il secondo è medio (subcompensato);
  • il terzo è grave (scompensato);
  • il quarto è incompatibile con la vita.

A seconda dello stadio dello stato del corpo, viene prescritto un ciclo di trattamento o misure di emergenza per salvare la vita del paziente.

Sintomi della sindrome ostruttiva

L'ostruzione acuta si verifica con i seguenti sintomi:

  • sensazione di mancanza d'aria;
  • dispnea;
  • segni di insufficienza respiratoria: debolezza, pallore, irritabilità o letargia;
  • tosse - considerato un sintomo opzionale.

Soprattutto spesso affrontati da bambini di varie età, a partire dall'infanzia.

Altri sintomi includono:

  • battito cardiaco lento;
  • aumento della pressione sanguigna;
  • sudorazione eccessiva;
  • durante l'inalazione, potrebbe apparire un suono forte;
  • ingrossamento polmonare;
  • pelle blu.

Ciascuno dei sintomi è considerato estremamente pericoloso e quindi, se esiste una predisposizione a tali condizioni, è importante rispondere ad essi in modo tempestivo..

Metodi diagnostici

Solo il quadro clinico dei sintomi non è sufficiente per identificare le cause del problema. Per identificare la causa dell'ostruzione delle vie aeree, sono necessari diversi test:

  • analisi del sangue generale;
  • analisi biochimiche;
  • striscio prelevato dal tratto respiratorio;
  • test sierologici;
  • test per allergeni (per identificare sostanze irritanti, il cui contatto deve essere ridotto al minimo o eliminato);
  • spirometria;
  • fibrolaryngoscopy;
  • radiografia del torace e della gola;
  • TAC.

In molti casi, l'elenco delle analisi necessarie può essere ampliato in modo significativo. Potrebbe essere necessaria la consultazione con specialisti come un otorinolaringoiatra, un neurologo, un allergologo, un chirurgo e un pediatra..

Solo dopo aver ricevuto tutte le informazioni sullo stato del corpo (anamnesi, esame strumentale e diagnostica qualificata dai dispositivi) è possibile stabilire una diagnosi accurata.

Pronto soccorso per la sindrome ostruttiva

Se vengono rilevati i primi segni di ostruzione delle vie aeree, il paziente deve essere portato in ospedale il più presto possibile. All'ammissione di un paziente con tale diagnosi, viene chiamato urgentemente un chirurgo (in caso di intervento chirurgico) e un otorinolaringoiatra.

Le azioni degli specialisti mirano a stabilizzare lo stato e quindi a scoprire le ragioni di ciò che è accaduto. Dopo aver stabilito la causa principale, vengono selezionate adeguate misure di trattamento per evitare nuovi attacchi. Ma in molti casi è impossibile ritardare e l'assistenza deve essere fornita sulla scena. I metodi di fornitura dipendono in gran parte dall'età del paziente.

Aiuta il bambino con un attacco di ostruzione

Se si verifica un attacco in un bambino piccolo, è necessario:

  • metti l'avambraccio (puoi farlo sull'anca) a faccia in giù con un'inclinazione in modo che la posizione della testa sia sotto il corpo;
  • quindi dovrebbero essere eseguiti 5 energici applausi sul retro (nell'area tra le scapole);
  • se non ci sono risultati, puoi mettere il bambino su una superficie piana capovolta e spingere forte la testa all'indietro (questo aiuterà a raddrizzare il più possibile le vie aeree);
  • premere sul "plesso solare" situato a 4 cm sopra l'ombelico. In questo caso, la forza deve essere diretta verso l'interno e verso l'alto. Ciò aiuterà il corpo estraneo bloccato a muoversi verso la bocca..

Quando si assiste un bambino di età superiore a 1 anno, è necessario:

  • inginocchiarsi dietro di lui e stringere le mani in modo che la frizione delle mani si trovi al livello del "plesso solare";
  • quindi eseguire 5 shock con un intervallo tra loro di 1 minuto e provare a spingere un corpo estraneo caduto nel passaggio respiratorio;
  • se l'ostruzione acuta continua e la coscienza del paziente viene persa, è necessario iniziare immediatamente la ventilazione artificiale dei polmoni per stabilizzare il paziente.

Se un bambino in età scolare o un adulto ha riscontrato la sindrome da ostruzione, dovrebbe essere assistito allo stesso modo, ma l'aiutante dovrebbe stare dietro al paziente e fare movimenti con le mani giunte a se stesso e in alto.

In caso di ostruzione delle vie aeree in un bambino, lo stato psicologico gioca un ruolo importante, quindi, durante il primo soccorso, è necessario calmarlo e non mostrare panico.

Auto aiuto

Quando si verifica un attacco, quando una persona è sola, devi agire come segue:

  • metti un pugno appena sopra l'ombelico;
  • avvolgilo nell'altra mano;
  • chinarsi sullo schienale di una sedia;
  • appoggiarsi bruscamente allo schienale della sedia in modo che il pugno prema il pugno. Fai questa manipolazione più volte. In questo caso, la direzione della pressione sarà verso l'interno.

Con la stretta aderenza alle raccomandazioni, il corpo estraneo deve uscire dal tratto respiratorio. Se il paziente continua a soffocare, è necessario iniziare la ventilazione artificiale dei polmoni. Ciò contribuirà ad attendere un aiuto medico specializzato..

Ostruzione ai farmaci

Quando la causa dell'attacco era il gonfiore della mucosa delle vie respiratorie o dello spasmo, si consiglia di assumere diversi tipi di farmaci:

  • antistaminici (Tavegil, Suprastin, Aleron);
  • broncodilatatori (Eufillin, Astmopent);
  • mucolitici (Lazolvan, ACC, Guaifenesin);
  • preparati di calcio (gluconato);
  • glucocorticoidi (prednisone, desametasone).
Una drogaFotoPrezzo
Tavegilda 172 rub.
Eufillinda 11 rub.
Lazolvanda 173 rub.
ACCda 131 rub.
prednisoneda 31 rub.

Solo un medico può prescrivere questo o quel medicinale, poiché hanno tutti un numero di effetti collaterali e devono essere selezionati in base ai risultati di un esame completo del paziente.

L'assunzione di droghe può essere fatta in diversi modi. Nella maggior parte dei casi, questa è una pillola orale. Alcuni farmaci possono essere somministrati usando inalatori o un nebulizzatore. Nel caso della natura infettiva dell'infiammazione, viene solitamente eseguito un ciclo di trattamento con antibiotici, che vengono selezionati in base agli indicatori clinici in ciascun caso e se diagnosticati con sindrome ostruttiva cronica.

Trattamenti alternativi

In casi particolarmente difficili, possono essere necessarie procedure invasive. In genere, tali metodi vengono utilizzati per ripristinare la presa d'aria:

  • tracheotomia;
  • intubazione;
  • broncoscopia;
  • interventi chirurgici (per la rilevazione di tumori).

In ogni caso, viene presa una decisione sul grado di intervento necessario per rimuovere un corpo estraneo dal corpo o per eliminare la causa principale dell'edema o dell'infiammazione nel passaggio respiratorio.

Al fine di prevenire l'insorgenza di casi gravi, è importante seguire le raccomandazioni dei medici in presenza di una tendenza ai processi infiammatori nel tratto respiratorio. Per fare questo, dovresti assumere antistaminici in modo tempestivo, trattare la tosse e altre malattie respiratorie, monitorare le condizioni dell'apparato respiratorio nei disturbi cronici.

ASSISTENZA DI EMERGENZA A UN PAZIENTE IN COSCIENZA QUANDO OSSTRAZIONE RESPIRATORIA DA UN CORPO ESTERO.

BASI DI REANIMATOLOGIA

1. CLASSIFICAZIONE COM. SEGNI DI COM. VASTA ETIOLOGIA. TRASPORTO DI UN PAZIENTE IN UNO STATO COMATICO. Il coma è il grado più significativo di inibizione patologica del sistema nervoso centrale (SNC), caratterizzato da una profonda perdita di coscienza, dall'assenza di riflessi agli stimoli esterni e da una disregolazione delle funzioni vitali del corpo. A seconda dei fattori causali, si distinguono le virgole “primarie” e “secondarie”, CLASSIFICAZIONE DI COM IN BASE AL CAUSARE I LORO MOTIVI: A. Primario - coma cerebrale ("coma cerebrale") B. Coma a seguito di un danno secondario al sistema nervoso centrale. Nonostante la diversa natura e meccanismo di sviluppo di vari comi, il quadro clinico ha molto in comune: mancanza di coscienza, reazioni riflesse alterate (diminuzione, aumento, assenza), diminuzione o aumento del tono muscolare con retrazione della lingua, insufficienza respiratoria (Cheyne-Stokes, ritmi di Biot, Kussmaul, ipoventilazione o iperventilazione, insufficienza respiratoria), disturbo della deglutizione. Spesso c'è una diminuzione della pressione sanguigna, un cambiamento di Ps, oligo-, anuria e disturbi del metabolismo dell'acqua (disidratazione o iperidratazione). Classificazione del coma per eziologia: • Coma cerebrale traumatico • Coma in caso di avvelenamento. • Coma dovuto a fattori fisici: freddo, caldo, corrente elettrica. • Coma in caso di danno agli organi interni: coma epatico, coma uremico, coma ipossiemico, coma anemico, coma nutrizionale-distrofico. Determinare la profondità del coma in situazioni di emergenza può essere molto difficile. Spesso per questi scopi, utilizzare la scala della profondità del coma Glasgow-Pittsburgh. Classificazione del coma per gravità: coma leggero (superficiale): assenza di coscienza e movimenti volontari, i pazienti non rispondono alle domande, le reazioni difensive sono appropriate, i riflessi corneali, i tendini sono preservati, ma possono essere indeboliti. Le pupille sono moderatamente dilatate, la reazione delle pupille alla luce è viva. La respirazione non è compromessa, si nota una tachicardia moderata. La circolazione sanguigna del cervello non è compromessa. Coma moderato (media profondità) - la coscienza è assente, sono causati movimenti inappropriati (un'iniezione provoca agitazione psicomotoria), sono possibili sintomi staminali (deglutizione compromessa), disturbi respiratori (ritmi patologici), emodinamica e funzioni degli organi pelvici. Si notano movimenti instabili dei bulbi oculari, la fotoreazione delle pupille è preservata, ma lenta. Le pupille possono essere dilatate o ristrette, la lucentezza vitale degli occhi viene persa, la cornea diventa torbida. L'inibizione dei riflessi tendinei insorge. Coma profondo (coma depasse): assenza di coscienza e riflessi protettivi, scompaiono il riflesso corneale, l'atonia muscolare, l'aflessia, l'ipotensione, le gravi funzioni respiratorie, circolatorie e degli organi interni. Pupille dilatate ipotermia. Coma terminale (trascendentale): assenza di coscienza e reazioni protettive, mancanza di flessibilità, pupille dilatate, disturbo critico delle funzioni vitali (la pressione sanguigna non è determinata o è determinata a un livello minimo). Vi è una violazione del ritmo e della frequenza cardiaca. La respirazione spontanea è assente.

2. METODI DI RIPRISTINO DEL PERIODO DEI MODI RESPIRATORI SUPERIORI. Se il paziente è cosciente, chiedigli di pulire la cavità orale dal corpo estraneo usando una tosse o un dito, se non c'è successo, applica la tecnica "push", tocca la vittima sulla schiena con il pugno e la tecnica di Heimlich ( mettersi dietro la vittima afferrarla con entrambe le mani, stringere la mano principale in un pugno e afferrare l'altra mano e nella regione epigastrica fare diverse spinte da davanti a dietro e dal basso verso l'alto con un angolo di 45 gradi. Se il paziente è incosciente, il metodo ottimale per ripristinare la pervietà delle vie aeree in questa condizione è Il "triplo trucco" di Safar, che consiste nell'inclinare la testa all'indietro, nell'estendere la mascella inferiore e nell'aprire la bocca. Per eseguire questa manipolazione, il rianimatore viene posizionato sul lato della testa della vittima. e i bordi dei palmi della linea sottile metti la testa sulle tempie. Gli indici si trovano sotto il labbro inferiore e i pollici sono sopra il labbro superiore. Contemporaneamente con l'innalzamento della mascella inferiore, vengono effettuati moderati ribaltamenti della testa e apertura della bocca.

3. MORTE CLINICA. segni REGOLE PER LA RIANIMAZIONE CARRO-PULMONARIA DI UN RESINUATORE. Decesso clinico - caratterizzato dalla cessazione dell'attività cardiaca e respiratoria, nonché da una forte inibizione delle funzioni cerebrali (Apnea, Asistolia, Coma) I principali segni di morte clinica: - Asistolia (mancanza di polso nelle arterie carotidi); - Apnea (mancanza di respiro); - Coma (mancanza di coscienza); Ulteriori segni di morte clinica: - espansione delle pupille - si espandono 40-60 secondi dopo l'interruzione della circolazione. - pallore o cianosi della pelle; - mancanza di movimenti indipendenti (tuttavia, sono possibili rare contrazioni muscolari convulsive con arresto circolatorio acuto); - posizione innaturale del paziente. Se rianimatore uno: 2 respiri vengono eseguiti per 30 compressioni (2 ventilazione meccanica: 30 NMS) - il rianimatore getta indietro la testa della vittima, pizzica le ali del naso e prima ne produce una, quindi, dopo che la cellula difficile sale e scende, e la seconda aria che soffia nel tratto respiratorio della vittima; dopodiché, dopo aver correttamente messo le mani, esegue 15 pressioni sullo sterno della vittima. Durante la rianimazione, se possibile, la testa della vittima deve sempre essere rigettata, per cui un rullo improvvisato dovrebbe essere posizionato sotto il collo o le spalle (copricapo, capi di abbigliamento piegati in un tubo, coperta, ecc.). Ogni 1-2 minuti (ad esempio, dopo 10 cicli), è necessario controllare la comparsa di segni dell'efficacia della rianimazione, nonché la ripresa del lavoro indipendente del cuore e della respirazione.

4. MORTE CLINICA. SEGNI DI EFFICACIA DI EFFETTUARE UNA RIANIMAZIONE. Decesso clinico - caratterizzato dalla cessazione dell'attività cardiaca e respiratoria, nonché da una forte inibizione delle funzioni cerebrali (Apnea, Asistolia, Coma). I segni dell'efficacia della rianimazione sono un risultato positivo del risveglio del paziente: la cosa più importante è la comparsa di un ritmo sinusale di contrazioni cardiache, ripristino della circolazione sanguigna con pressione sanguigna non inferiore a 70 mm Hg, reazione della pupilla alla luce, ripristino del colore della pelle, ripristino della respirazione indipendente (non necessario).

5. INSUFFICIENZA VENTRICOLARE SINISTRA ACUTA “ASMA CARDIACO”. CAUSE. SINTOMI CLINICI. Terapia intensiva e misure di rianimazione Questa insufficiente contrattilità del ventricolo sinistro porta allo sviluppo di asma cardiaco e edema polmonare. Cause: una condizione simile si verifica in pazienti con embolia polmonare, con sindrome coronarica acuta, stenosi mitralica e aortica, miocardite, miocardite acuta, disfunzione acuta della valvola cardiaca, tamponamento cardiaco, ecc..
A volte la diminuzione della gittata cardiaca è dovuta all'insufficiente pressione di riempimento dei ventricoli cardiaci. Sintomi clinici: la forma acuta di insufficienza cardiaca ventricolare sinistra nella maggior parte dei casi porta ad asma cardiaco, edema polmonare o shock cardiogeno. Il paziente sviluppa mancanza di respiro, che può avere un diverso grado di gravità e talvolta arriva persino al soffocamento. C'è una tosse parossistica, può essere secca o accompagnata da una separazione dell'espettorato schiumoso. A volte l'espettorato è di colore rosato. Tra i sintomi dell'insufficienza ventricolare sinistra acuta, si può anche distinguere la comparsa di schiuma dalla bocca e / o dal naso. Quando si verificano tali sintomi, il paziente assume una posizione di seduta o mezza seduta forzata a letto, abbassando le gambe. Terapia intensiva: la terapia intensiva di tali pazienti dovrebbe essere mirata ad aumentare la gittata cardiaca e migliorare l'ossigenazione dei tessuti (vasodilatatori, terapia infusionale per mantenere una pressione sufficiente per riempire i ventricoli del cuore, a breve termine supporto inotropico). Molto spesso, nella fase delle cure di emergenza, è difficile valutare l'entità della pressione che riempie i ventricoli del cuore. Pertanto, nei pazienti con insufficienza cardiaca acuta senza respiro sibilante congestizio nei polmoni, si raccomanda la somministrazione endovenosa di prova fino a 200 ml di una soluzione di cloruro di sodio allo 0,9% in 10 minuti. Se l'infusione non ha portato a un effetto positivo o negativo, viene ripetuta. È estremamente importante per una bassa gittata cardiaca dovuta all'ipovolemia trovare ed eliminare la sua causa (sanguinamento, dose eccessiva di diuretici, vasodilatatori, ecc.). Misure di rianimazione:

- Pianta il paziente (non deve mentire!) O solleva la testata del letto. Fornire un flusso d'aria fresca, iniziare l'ossigenoterapia;

- Nitroglicerina sotto la linguetta della linguetta 1. ogni 3-4 minuti (fino a 3 pezzi),
- Morfina 1% - 1 ml per via sottocutanea o 0,5 ml per via sottocutanea e 0,5 ml per via endovenosa con 10 ml di una soluzione di cloruro di sodio allo 0,9%. La somministrazione endovenosa di una dose completa di morfina può essere pericolosa a causa della possibilità di arresto respiratorio.
- Lasix (furosemide) 1% - 2-6 ml (20-60 mg) con 10 ml di soluzione di cloruro di sodio allo 0,9% per via endovenosa. Iniettato in una siringa separata - incompatibile con la maggior parte dei farmaci!
- Glicosidi cardiaci (strophanthin, korglikon, digossina) 1 ml ciascuno con 10-20 ml di soluzione di cloruro di sodio allo 0,9% (in assenza di infarto miocardico, bradicardia e altre controindicazioni);
- Pentamina 5% - 0,5 ml in 20 ml di soluzione di cloruro di sodio allo 0,9% o soluzione di glucosio al 40% (miscela!) Viene somministrato per via endovenosa per 5-10 minuti, la pressione arteriosa viene misurata ogni 3 minuti, amministrazione interrompere con una diminuzione della pressione arteriosa di '/ rispetto all'originale. La pentamina ha un buon effetto, ma non può essere utilizzata con una pressione sanguigna inferiore a 150 e 90 mm RT. st.
- Con lo sviluppo di edema polmonare sullo sfondo della bassa pressione sanguigna, il prednisone 3-5 ml (90-150 mg) viene somministrato per via endovenosa.
- In assenza dei farmaci necessari, viene applicato un laccio emostatico ai fianchi e alle spalle del paziente (può essere utilizzato da mezzi improvvisati) - per limitare il volume del sangue circolante.

6. MORTE BIOLOGICA. segni MOVIMENTAZIONE. Questo è un processo irreversibile di morte cellulare degli organi più importanti, in cui la rivitalizzazione del corpo come sistema integrato è impossibile. La morte biologica può essere fisiologica e patologica. La morte fisiologica (naturale) si verifica a seguito di una graduale estinzione di vitale

funzioni corporee necessarie. La morte prematura (patologica) è causata da una malattia del corpo, a seguito della quale sono colpiti organi importanti per l'attività vitale. segni:

* Mancanza di attività cardiaca. Il polso sulle arterie principali non è palpabile, i suoni del cuore non si sentono, l'isolina sull'ELETTROENCEFALOGRAMMA (elettroencefalogramma).

* Tempo esatto di insufficienza cardiaca superiore a 30 minuti.

* Midriasi - espansione della pupilla e assenza della sua reazione alla luce e stimoli esterni.

* Macchie ipostatiche - macchie blu scure nelle aree inclinate del corpo umano.

* "Il sintomo della pupilla di un gatto" è il primo segno, appare dopo 15 minuti. Quando le dita stringono il bulbo oculare in direzione verticale o orizzontale, la pupilla assume una forma ovale stretta.

* Essiccazione e annebbiamento della cornea.

* Le macchie da cadavere sono chiazze di pelle blu-violetta. Si presentano a causa di una diminuzione del tono vascolare. Sotto l'influenza della gravità, il sangue si sposta nelle parti sottostanti del corpo. Dopo la morte improvvisa, si formano delle macchie da cadavere entro poche ore. Dopo agonale - dopo 3-4 ore. La massima intensità del colore viene raggiunta dopo circa 12 ore..

* Rigido rigor mortis è rigidità e indurimento dei muscoli di un cadavere. Si verifica 2-4 ore dopo la morte.

La gestione di un cadavere. Dopo aver dichiarato la morte, al defunto vengono rimossi abiti e oggetti di valore. Compilano il loro inventario e lo depositano con l'infermiera senior. Nel caso in cui i valori non possano essere rimossi, questo viene registrato nella storia medica sotto forma di un atto. Il corpo è disteso sulla schiena, la mascella inferiore è legata con una benda e le palpebre sono chiuse. Sulla coscia del defunto scrivere il suo cognome, nome e patronimico, nonché l'età e il dipartimento in cui si trovava. Nella nota di accompagnamento, oltre a queste informazioni, sono indicati il ​​numero di anamnesi, la diagnosi e la data di morte. Il cadavere è coperto da un lenzuolo, lasciato nel dipartimento per 2 ore fino alla comparsa di macchie di cadavere (un segno assoluto di morte) e solo dopo che vengono inviati all'obitorio. Un test difficile è la conversazione con i parenti del defunto. Per fare ciò: 1) informare sulla morte durante una conversazione personale e non telefonicamente; 2) condurre una conversazione in un ambiente adeguato alla situazione; 3) parlano con la brigata, ma il più autorevole dovrebbe parlare; 4) spiegano semplicemente l'essenza della sventura senza "schiacciare" la scienza, senza incolpare il paziente per aver violato il regime, ecc.; 5) al momento giusto, emerge "autorevole" e il più "sincero" continua la conversazione.

condizioneCircolazioneRespiroCoscienza
Predagonia (minuti al giorno)Pressione arteriosa sistica 60 mm Hg o inferiore, tachicardia, seguita da bradicardia.Il respiro è profondo e frequente, quindi raro e superficiale. Si possono osservare tipi patologici di respirazione.confuso, inibito, possibile agitazione, convulsioni.
Pausa terminale (secondi - 5 min)Di solito accompagnato da un rallentamento dell'impulso fino a quando non si ferma completamentePausa respiratoriamancante
Agonia (minuti - fino a 6 ore)La pressione sanguigna non è determinata, pulsa solo sulle arterie carotidi, sulle aritmie o sulla bradicardia.bradipneamancante
Morte clinicaMancanza di circolazione sanguigna.Assenza (Apnea)Mancanza di coscienza (coma)

7. STATI TERMINALI. FASI DI MORTE: Stati terminali - il processo di morte del corpo, il passaggio dalla vita alla morte, è un cambiamento irreversibile nel tessuto cerebrale dovuto all'ipossia e al compromesso equilibrio acido-base nel corpo. Allo stesso tempo, le funzioni del corpo non svaniscono allo stesso tempo, ma gradualmente, il che rende possibile ripristinarle con un intervento tempestivo. Gli stati terminali includono, prima di tutto, pausa termica, pre-agonia.,

8. Un attacco epilettico. MOTIVI DELL'ASPETTO. AIUTO MEDICO NELLA FASE PRE-OSPEDALE. Questo è un attacco spontaneo di convulsioni, a volte accompagnato da una violazione o perdita di coscienza, derivante da disturbi dell'attività elettrica del cervello. Si trovano spesso le seguenti cause della malattia: trauma cranico, ictus, tumori cerebrali, mancanza di ossigeno e afflusso di sangue alla nascita, disturbi della struttura cerebrale (malformazioni), meningite, malattie virali e parassitarie, ascesso cerebrale.

- Il paziente deve essere posato su una superficie piana e morbida, altrimenti non sarà possibile evitare lesioni e contusioni.

- Tutti gli indumenti stringenti devono essere rimossi..

- È desiderabile girare la testa della persona di lato.

- È necessario rimuovere dal paziente tutti gli oggetti con cui potrebbe danneggiarsi involontariamente: posate, piatti, oggetti taglienti o taglienti.

- Alcune persone consigliano di mantenere l'epilettico il più forte possibile durante un attacco, ma non dovresti farlo, poiché in questo modo puoi facilmente spezzargli le ossa. In casi estremi, puoi tenerlo un po ', ma non di più.

- Se le mascelle del paziente sono chiuse, non dovresti provare ad aprirle, perché durante le convulsioni sono così strettamente collegate che puoi rompere i denti di una persona o, di conseguenza, rimanere senza un dito.

- Gli oggetti solidi non devono essere inseriti nella bocca, in quanto possono ferire e rompere i denti. Non vale la pena dare da bere al paziente e, se si addormenta, lasciarlo dormire.

9. EFFICIENZA DELLA RESPIRAZIONE ARTIFICIALE E DELLA CIRCOLAZIONE DEL SANGUE. SINTOMI CLINICI. L'efficacia della respirazione artificiale è controllata dall'espansione del torace nella vittima. Se il torace non si espande quando gonfiato, è necessario controllare la libertà della laringe, nonché la tenuta del rivestimento della bocca e del naso durante l'inalazione. Dopo che il torace si è sufficientemente espanso (inalazione), l'insufflazione deve essere interrotta. Al minuto, non sono necessari più di 12-14 colpi. Se il paziente sviluppa una propria respirazione debole, i respiri artificiali devono essere eseguiti nei propri momenti fino a quando la respirazione è profonda e regolare.

Le misure di rianimazione sono valutate in base ai seguenti criteri:

1. La comparsa della reazione delle pupille alla luce. Il restringimento delle pupille indica il flusso di sangue arricchito di ossigeno nel cervello del paziente. Se gli alunni rimangono larghi e non rispondono alla luce, puoi pensare alla morte cerebrale.

2. Nel corso di un massaggio cardiaco chiuso, la sua efficacia viene controllata posizionando due dita sull'area di proiezione delle arterie carotidi; mentre al momento della compressione si dovrebbe sentire la pulsazione del cuore dell'arteria carotide.

La comparsa di pulsazioni nelle arterie carotidi dopo una breve interruzione (non più di 3-5 secondi) del massaggio indica il ripristino dell'attività cardiaca indipendente. Se due persone effettuano la rianimazione, il rianimatore che esegue la ventilazione meccanica controlla l'impulso sulle arterie carotidi e le condizioni delle pupille.

3. Il ripristino della respirazione spontanea. Se la respirazione spontanea viene ripristinata durante la RCP, diventa stabile e sufficiente in volume, gli obiettivi della RCP primaria possono essere considerati raggiunti. Tuttavia, non si dovrebbe dimenticare la RCP e in questo caso il paziente (o il ferito) non deve perdere di vista i rianimatori per un minuto.

10. ASSISTENZA ALL'EMERGENZA NELL'OSTRUZIONE DEI MODI RESPIRATORI SUPERIORI CON UN CORPO ESTERO A UN PAZIENTE IN CONDIZIONI INCONSCIALI. Se il paziente è in stato di incoscienza (coma), quindi per i colpi alla schiena della vittima, il torace dovrebbe essere posizionato sul lato della vittima e dovrebbe le ginocchia dell'ultimo. Applica 3–7 colpi forti con una mano nella regione interscapolare.

Per eseguire shock addominali, la vittima deve essere sdraiata sulla schiena con la testa china, sedersi in cima a livello dei fianchi della vittima. Posizionare la base della mano di una mano sulla mano dell'altra nel mezzo della linea tra il fascio e il processo xifoideo (al fine di evitare traumi agli organi interni). Spingere delicatamente il diaframma 6-10 volte.

Le tecniche si alternano fino alla rimozione di un corpo estraneo o all'arrivo di specialisti in ambulanza o al soccorritore che ha la forza.

Se le cause della pervietà alterata sono diverse, il paziente deve essere disteso sulla schiena su una superficie dura e pulita con le gambe sollevate (angolo di elevazione 30–45 0) per aumentare il flusso sanguigno. La testa della vittima è girata su un fianco per impedire l'aspirazione. Quindi viene eseguita una cavità orale e una faringe, che viene eseguita.

Le dita incrociate 1 e 2 di una mano aprono la bocca e puliscono la cavità orale con un fazzoletto (tovagliolo) avvolto attorno a 2 o 3 dita dell'altra mano. Un corpo estraneo solido viene rimosso con 2-3 dita profondamente inserite come una pinzetta.

Quindi devi girare la testa dritta ed eseguire un triplo trucco di P. Safar:

* estensione della testa (ribaltamento);

* avanzamento della mascella inferiore;

Gettando indietro la testa. Per fare questo, una mano riposa sotto il collo e l'altra sulla fronte. Questo porta all'apertura della bocca e impedisce alla lingua di cadere..

Anticipo della mascella inferiore - È necessario stare alla testa della vittima. Con la seconda e la quarta dito di entrambe le mani, afferrano il ramo della mascella inferiore vicino al padiglione auricolare e spingono il mento in avanti e verso l'alto in modo che i denti superiore e inferiore siano sullo stesso piano. E con il 1 ° dito il labbro inferiore viene spostato.

Apertura della bocca - Ricezione

1. "dito per denti" (con mascelle ben piegate). L'indice viene inserito tra le guance e i denti, fissandolo, avvolto dietro l'ultimo molare.

2. Ricezione con le dita incrociate (con una mascella inferiore rilassata). L'indice viene inserito nell'angolo più lontano della bocca e preme sui denti inferiori e il pollice, posizionato sulla linea dei denti inferiori, preme nella direzione opposta.

3. La ricezione di alzare la mascella superiore e la lingua (con una mascella inferiore molto rilassata).

Clinica

Clinica: asfissia, respirazione da stridore, cianosi, tachicardia e abbassamento della pressione sanguigna. La polmonite da aspirazione si sviluppa entro 1-2 giorni, è accompagnata da grave intossicazione ed è spesso complicata da un ascesso polmonare.

Urgente attenzione

È necessario rimuovere corpi estranei e liquido dalla cavità orale e dal rinofaringe, eseguire l'intubazione tracheale ed eseguire il debridement di aspirazione della trachea e dei bronchi.

Eseguire la ventilazione meccanica con inalazione di ossigeno al 100% nella modalità a pressione positiva alla fine dell'espirazione (PDKV). Risciacquare la trachea e i bronchi con una soluzione di bicarbonato di sodio allo 0,5%, quindi con una soluzione isotonica di cloruro di sodio da 10-15 ml, seguita da aspirazione fino a quando le vie respiratorie sono completamente pulite.

Somministrazione endovenosa di ormoni glucocorticoidi (prednisone 60-90 mg), aminofillina 2,4% 15-20 ml per ridurre l'edema bronchiale ed eliminare l'ostruzione bronchiale.

Eliminazione dei disturbi emodinamici (normalizzazione del volume del sangue circolante, uso di glicosidi cardiaci, farmaci vasocostrittori - dopamina, noradrenalina).

Terapia con eparina (5000 PEZZI di eparina s / c 4 volte al giorno).

Eliminazione dell'acidosi metabolica mediante l'introduzione di soluzioni correttive e antiipossanti (vitamina E).

Terapia antibatterica (cefalosporine in associazione con aminoglicosidi).

27. Shock traumatico. Provoca. Fasi di shock. Fasi di shock. Terapia intensiva.

Lo shock traumatico si sviluppa a seguito di una lesione meccanica che causa danni di gravità variabile. Le principali cause dello sviluppo di shock traumatico sono la perdita di sangue e plasma, a cui si aggiungono dolore e intossicazione, causati dall'assorbimento dei prodotti di decomposizione dei tessuti danneggiati (in particolare con la sindrome da compressione prolungata).

Ha identificato due fasi di shock: erettile (fase di eccitazione) e torpido (fase di inibizione).

Nella fase erettile si notano agitazione psicomotoria, pallore, tachicardia, aumento della pressione sanguigna. Questo periodo dura solo pochi minuti e spesso passa inosservato.

Nella fase di inibizione si notano depressione più o meno pronunciata di coscienza, pallore, tachicardia, diminuzione della pressione sanguigna, difficoltà respiratoria e riduzione della produzione di urina. Più grave è lo shock, più pronunciati sono questi sintomi. Con shock del grado più grave, si sviluppa il coma, la pressione sanguigna e il polso sui vasi periferici cessano di essere determinati, si sviluppa uno stato pre-agonale.

Indicatori cliniciGravità di shock
Laurea (facile)II grado (medio)III grado (pesante)IV grado (terminale) - stato pre-agonale
CoscienzaletargoRitardoStupore, stuporeComa, potrebbero esserci dei crampi
PellePallidoPallidoPallido con una sfumatura grigiastra, freddoPallido o "marmo", cianosi, sudore freddo
Gli alunniOrdinarioOrdinarioReazione stretta e languida alla luceLargo, non rispondere alla luce
Frequenza cardiacaFino a 100 al minuto120 rpm140-160 giri / min140-160 giri / min
Pressione sanguigna sistolica90-100 mmHg st.75-85 mmHg st.Sotto 70 mmHg. st.Non determinato
RespiroAcceleratoGrave mancanza di respiro (fino a 30 al minuto)Superficiale, irregolareSuperficiale, irregolare
DiuresiNon cambiatoabbassatoAnuriaAnuria

Il trattamento dello shock traumatico è il seguente. Nella fase preospedaliera, l'assistenza arriva per fermare l'emorragia, somministrare analgesici (di solito narcotici), eseguire l'immobilizzazione del trasporto, l'ossigenoterapia e la ventilazione meccanica (se indicato). Nella stagione fredda, il paziente viene riscaldato, dandogli una bevanda calda, alcool. Se possibile, deve essere stabilita la trasfusione di sostituti del sangue anti-shock (gelatinolo, poliglucina).

In ospedale, l'ossigenoterapia viene eseguita attraverso una maschera o un catetere, ventilazione meccanica con mancanza di respiro grave e aumento dell'ipossia. È necessario effettuare l'anestesia completa. A tal fine, oltre all'introduzione di analgesici, vengono utilizzati blocchi di novocaina. Con agitazione e convulsioni, viene somministrato seduxen. Un catetere permanente viene inserito nella vescica per controllare la produzione oraria di urina. Al fine di stabilizzare la pressione sanguigna, vengono introdotti i vasopressori (dopamina, dobutrex). Per condurre la terapia di infusione-trasfusione, una vena centrale viene cateterizzata. Utilizzare sostituti del sangue e componenti del sangue in rapporti e volumi, a seconda della gravità dello shock e del grado di perdita di sangue.

28. Classificazione della lesione cerebrale traumatica.

Classificazione della lesione cerebrale traumatica. La lesione cerebrale è divisa in aperta, in cui vi è una ferita dei tessuti molli alla testa con danni al casco del tendine (questo include anche una frattura della base del cranio), e chiusa, in cui non vi è tale danno. Una lesione cerebrale traumatica aperta può essere penetrante (con danni alla dura madre) e non penetrante quando la dura madre rimane intatta. Con una lesione alla testa aperta, esiste il rischio di infezione dei tessuti e, in caso di infezione, la gravità della malattia aumenta in modo significativo.

Le basi della classificazione moderna sono le seguenti forme di trauma cranico: commozione cerebrale, contusione cerebrale (lieve, moderata, grave), compressione cerebrale.

Secondo la revisione della Classificazione internazionale delle malattie 10 (ICD X), una lesione cerebrale traumatica si verifica come segue:

S06 Lesione intracranica

506,0 commozione cerebrale

506.1 Edema cerebrale traumatico

506.2 Lesione cerebrale diffusa

506.3 Lesione cerebrale focale

506.4 Emorragia epidurale

506.5 Emorragia subdurale traumatica.

506.6 Emorragia subaracnoidea traumatica

506.7 Lesione intracranica con coma prolungato

506,8 Altre lesioni intracraniche

506,9 Lesione intracranica, non specificata

29. Tromboembolia polmonare. Cause di insorgenza, sintomi clinici. Terapia intensiva. Prevenzione.

La tromboembolia polmonare combina segni di insufficienza respiratoria acuta e insufficienza cardiaca acuta, che si sviluppano quando un trombo o un'embolia entra nel sistema dell'arteria polmonare.

Cause di embolia polmonare:

1) malattie del sistema cardiovascolare: a) malattia coronarica, b) ipertensione, c) reumatismi, in presenza di stenosi mitralica e fibrillazione atriale, d) endocardite infettiva, e) miocardite acuta grave di varie eziologie;

2) sepsi, accompagnata da DIC;

3) neoplasie maligne, accompagnate da tromboflebite degli arti superiori e inferiori, vene pelviche profonde;

4) disregolazione del sistema emostatico con tendenza alla trombosi.

I fattori predisponenti per lo sviluppo dell'embolia polmonare possono essere: la presenza del paziente di vene varicose, diabete mellito, malattie sistemiche del tessuto connettivo, un catetere permanente nella vena centrale, riposo a letto prolungato, insufficienza cardiaca, ecc..

L'embolia dei principali rami dell'arteria polmonare è una malattia estremamente grave che si sviluppa improvvisamente e spesso fa morire improvvisamente il paziente. Classificazione clinica dell'embolia polmonare

1. Forma velocissima (la morte si verifica in pochi minuti).

2. Forma acuta (la morte può avvenire entro 10-30 minuti).

3. Forma subacuta (la morte può avvenire entro poche ore, giorni).

4. Forma cronica (c'è un aumento dell'insufficienza ventricolare destra).

5. Modulo ricorrente.

6. Modulo cancellato.

Clinica

Il paziente ha una pronunciata mancanza di respiro, pallore, sudore freddo, confusione e persino un coma. La mancanza di respiro è accompagnata da una tosse dolorosa improduttiva, l'emottisi si unisce successivamente. La patogenesi della grave mancanza di respiro è causata dall'ipossiemia, che si sviluppa

a causa di disturbi circolatori nei polmoni e colpisce il centro respiratorio.

Contemporaneamente alla mancanza di respiro, compaiono forti dolori dietro lo sterno, simili a dolori con infarto del miocardio. Si può osservare un forte dolore nell'ipocondrio destro a causa del ristagno nel fegato..

Spesso con PE, c'è un aumento della temperatura corporea, che è di natura subfebrilare, ma può anche essere febbrile.

Per confermare la diagnosi, la radiografia del torace, l'elettrocardiografia, nonché l'angiopolmonografia selettiva, la scansione della ventilazione e della perfusione dei polmoni vengono eseguite con l'attrezzatura appropriata in ospedale.

Trattamento

Uno dei principi di base per il trattamento di pazienti con embolia polmonare è l'ospedalizzazione precoce. Il successo del trattamento dipende in larga misura dalla rapidità con cui viene fornita assistenza medica qualificata al paziente..

Se necessario, le cure di emergenza iniziano con la rianimazione, ad es. rianimazione cardiopolmonare di base.

Se si verifica una sindrome del dolore pronunciata, è urgentemente necessario rimuoverla somministrando 1 ml di r-ra al 2% di promedolo, 1 ml di r-ra all'1% di morfina o altri farmaci o analgesici. Per eliminare il dolore e la paura, viene utilizzato anche il metodo degli antipsicotici (NLA). In questo caso, vengono introdotti droperidolo e fentanil o talamonale - una miscela ufficiale di droperidolo e fentanil in un rapporto di volume di 1: 1.

Per eliminare un coagulo di sangue, gli attivatori della fibrinolisi come streptasi, streptochinasi, streptodekase, urokinase sono utilizzati sotto costante monitoraggio dello stato del sistema di coagulazione del sangue. In assenza di questi farmaci, viene utilizzata eparina (10000-20000 UI in / in un getto ogni 4 ore).

Con un forte calo della pressione sanguigna, 400 ml di reopoliglyukin vengono rapidamente somministrati per via endovenosa, la dopamina viene somministrata per via endovenosa. Controllo obbligatorio del CVP.

Per ridurre la pressione nella circolazione polmonare, si raccomanda un'iniezione endovenosa di soluzione al 2% di papaverina cloridrato o no-shpa in 2 ml ogni quattro ore sotto il controllo della pressione arteriosa. Inoltre, la soluzione al 2,4% di aminofillina 10 ml in 200 ml di soluzione isotonica di cloruro di sodio viene somministrata per via endovenosa, a condizione che la pressione sistolica non sia inferiore a 100 mmHg. st.

Ossigenoterapia obbligatoria con ossigeno inumidito attraverso cateteri nasali a una velocità di 5-7 l / min.

Con un aumento della temperatura, vengono utilizzati antibiotici.

La prevenzione dell'embolia polmonare consiste nell'attivazione precoce dell'attività motoria del paziente nel periodo postoperatorio, nella diagnosi precoce e nel trattamento della tromboflebite di varia localizzazione.

30. Coma epatico. Provoca. Clinica. Trattamento. Caratteristiche del lavoro dell'infermiera con pazienti di questo gruppo.

Il coma epatico si sviluppa nell'insufficienza epatica acuta.

Ragioni per l'aspetto:

* epatite acuta (il più delle volte virale);

* distrofia epatica acuta in caso di avvelenamento (veleni organici, funghi, droghe);

* danno al fegato durante il blocco (ostruzione) del tratto biliare extraepatico (calcoli, tumore, ecc.);

* danno al fegato dovuto alla sua ipossia nei disturbi circolatori (shock, ipovolemia, sanguinamento gastrointestinale, insufficienza cardiaca, sepsi, gravi lesioni e ustioni).

Clinicamente, questi cambiamenti si manifestano con ittero, alitosi "epatica" (l'odore ricorda un topo), gengive sanguinanti, emorragie sotto la pelle nella sclera, ascite (non sempre) ed encefalopatia epatica. L'encefalopatia epatica è inizialmente caratterizzata da disturbi psicoemotivi, comportamento inadeguato e successivamente diventa coma.

In uno studio di laboratorio, sono stati rilevati numerosi cambiamenti: un aumento del contenuto di bilirubina, leucocitosi, ESR accelerato, un aumento di attivi e transaminasi (AlAT, AsAT), fosfatosio alcalino, un aumento del test del timolo, una diminuzione del contenuto di proteine ​​e un rapporto albumina / globulina (coefficiente albumina-globulina), una riduzione degli indicatori sistema di coagulazione del sangue, ecc..

Il trattamento dei pazienti con insufficienza epatica è il seguente. I pazienti vengono collocati in una stanza separata, mentre si prendono cura di loro, le regole di sicurezza infettiva devono essere attentamente osservate, poiché la causa dell'insufficienza epatica può essere una malattia infettiva (epatite B, leptospirosi). Il personale di cura e cura deve essere vaccinato contro l'epatite B.

Un paziente in coma è classificato da una vena centrale, un tubo nasogastrico viene inserito per svuotare lo stomaco durante la paresi intestinale e condurre l'alimentazione della sonda. Un catetere permanente viene inserito nella vescica per controllare il ritmo..

L'efficacia dei farmaci iniettati aumenta se vengono erogati direttamente al fegato attraverso la vena ombelicale..

Per il trattamento dell'ipossia, l'ossigenoterapia viene eseguita attraverso una maschera o un catetere, nonché sotto forma di ossigenazione iperbarica. Con grave insufficienza respiratoria, viene eseguita la ventilazione meccanica..

I pazienti con insufficienza epatica acuta devono limitare la quantità di proteine ​​somministrate per via enterale e parenterale, poiché la loro scomposizione aumenta il contenuto di sostanze azotate (ammoniaca) ed encefalopatia epatica.

Per normalizzare l'emodinamica, la terapia per infusione viene eseguita utilizzando sostituti del plasma (soluzioni saline, reopoliglicinina).

Per migliorare i processi metabolici, vengono utilizzate le vitamine del gruppo B e per normalizzare i processi di coagulazione del sangue, la vitamina K (Vikasol).

Inoltre, per prevenire la formazione di ulcere gastriche acute e sanguinamento, vengono utilizzati farmaci del gruppo dei bloccanti dell'H2 (ranitidina, zantac) In caso di sanguinamento dalle vene dilatate dell'esofago e dello stomaco, viene introdotta una sonda Blackmore.

La terapia di disintossicazione viene eseguita con l'aiuto di sostituti del plasma disintossicante (emodez), enterosorbenti (poliphepan, bilignina, ecc.), Usando metodi di disintossicazione attivi (emosorbimento, plasmaferesi).

Viene proposto un metodo di circolazione del sangue incrociato, in cui il sangue del paziente viene pulito con l'aiuto del fegato sano di un'altra persona. In questo caso, l'arteria radiale del donatore è collegata alla vena radiale del paziente e l'arteria radiale del paziente è collegata alla vena radiale del donatore. I parenti di un paziente con lo stesso gruppo sanguigno sono usati come donatori..

Aiuto per annegamento.

La vittima è dotata di pervietà delle vie aeree, ventilazione meccanica, ossigenoterapia e, se necessario, un massaggio cardiaco al coperto. Il 5% di glucosio, la soluzione di bicarbonato di sodio al 4%, la poliglucina, il reopoliglukin vengono somministrati per via endovenosa. Per le convulsioni, il diazepam (0,2 mg / kg) viene somministrato per via endovenosa, il sodio ossibutirrato (60-80 mg / kg) viene somministrato per via endovenosa lentamente. Combattono con edema polmonare e cerebrale: prednisone (30 mg / kg), ossibutirrato sodico, diuretici, albumina. Mostra terapia antibiotica, terapia vitaminica.

Clinico

  • Rapida dinamica negativa della malattia;
  • Coma di Glasgow £ 7;
  • Risposta motoria inadeguata all'irritazione;
  • Disfunzione dei nervi cranici;
  • Sequestro 1 2345678910 Avanti ⇒

    I modelli papillari delle dita sono un indicatore dell'abilità sportiva: i segni dermatoglifi si formano a 3-5 mesi di gravidanza, non cambiano per tutta la vita.

    Condizioni generali per la scelta di un sistema di drenaggio: il sistema di drenaggio viene selezionato in base alla natura della protezione.

    Profili trasversali di argini e litorali: nelle aree urbane, la protezione delle banche è progettata tenendo conto dei requisiti tecnici ed economici, ma attribuiscono particolare importanza all'estetica.