Image

Sinusite odontogena: trattamento, sintomi, a quale medico rivolgersi

La sinusite odontogena è un tipo di sinusite, la cui causa è un danno ai denti della mascella superiore (molto spesso premolare o molare). La sua presenza è dovuta alle peculiarità della disposizione anatomica dei denti e del seno mascellare, che è la più grande delle cavità accessorie del naso.

I pazienti con diagnosi di sinusite odontogena possono essere ricoverati in ospedali dentali e otorinolaringoiatrici. La prevalenza è in media del 15–25% e può raggiungere il 50% tra la popolazione.

Forme della malattia

Molto spesso, l'infiammazione odontogena della mucosa del seno mascellare è unilaterale.

In base alla gravità della malattia, le forme si distinguono:

A seconda della durata della malattia, si distingue la sinusite:

  • acuto (fino a 1 mese);
  • ricorrenti (2-4 episodi di infiammazione all'anno);
  • cronico (da 2-3 mesi).

A seconda della natura della lesione odontogena, si distinguono le seguenti forme:

  • chiuso: su uno sfondo di parodontite cronica; associato alla suppurazione di cisti odontogene, incarnite nel seno;
  • aperto: sinusite perforata (ad esempio, a causa della rimozione dei molari I - II); sviluppato come complicazione dell'osteomielite cronica del processo alveolare o del corpo della mascella.

La diagnosi di sinusite mascellare odontogena è difficile, poiché alcune patologie dei denti sono asintomatiche e in molti casi non possono essere considerate la causa della sinusite.

Nella forma della malattia, la sinusite si distingue:

  • essudativo o catarrale, che è accompagnato dal rilascio di liquido infiammatorio, a seconda di ciò, viene secreta una forma sierosa, mucosa o purulenta;
  • produttivo, che è caratterizzato dalla crescita della mucosa del seno. A seconda della natura della crescita, è suddiviso in: iperplastica parietale (ispessimento della mucosa senza secrezione purulenta); polipo (la formazione di polipi nel naso e nei seni).

Codice ICD-10: J01.0 e J32.0 (sinusite mascellare acuta e cronica).

Cause della malattia

L'infiammazione odontogena si verifica più spesso a causa della diffusione di un focus di infezione cronica nell'area dei premolari o dei molari della mascella superiore. Il processo patologico può essere rappresentato dalle seguenti malattie:

La terapia endodontica svolge anche un ruolo importante nel verificarsi dell'infiammazione odontogena del seno mascellare, a seguito della quale è possibile la perforazione del foro apicale durante il trattamento dentale di premolari e molari, quando il materiale di riempimento e gli elementi dell'impianto intraosseo entrano nella cavità del seno. Molto meno spesso, la causa della malattia è un danno traumatico ai denti o alla mascella superiore, che sono accompagnati dalla perforazione della parete del seno.

La malattia può progredire rapidamente in presenza di patologie croniche concomitanti, una generale riduzione dell'immunità.

Sintomi di sinusite odontogena

Per la sinusite odontogena acuta è caratteristica:

  • mal di testa lancinante acuto o mal di denti;
  • dolore nella mascella superiore e gengive gonfie;
  • aumento del dolore con pressione sul ponte del naso, occhiata e guancia sul lato interessato;
  • segni di intossicazione generale: debolezza, vertigini, brividi;
  • congestione nasale e secrezione mucosa o mucopurulenta abbondante;
  • sensazione di pienezza nella mascella superiore sul lato della lesione;
  • dolore da masticare;
  • aumento della temperatura corporea a 38,5–39,5 ° C;
  • incapacità di riconoscere odori e sapori;
  • aumento della lacrimazione, fotofobia.

Molto spesso, l'infiammazione odontogena della mucosa del seno mascellare è unilaterale.

Il decorso cronico della malattia è caratterizzato da un decorso lento e ondulato con esacerbazioni sullo sfondo di ipotermia e infezioni virali respiratorie acute (infezioni virali respiratorie acute). I sintomi più comuni sono:

  • mal di testa unilaterale e / o mal di denti;
  • una sensazione di pesantezza e pressione nel naso, guance sul lato della lesione del seno;
  • dolore nella mascella superiore con radiazione nell'orbita oculare, tempio;
  • difficoltà nella respirazione nasale;
  • scarico dal naso: abbondante o scarso, sieroso o purulento (a seconda del processo);
  • alitosi.

complicazioni

Le conseguenze della forma odontogena di sinusite possono essere:

  • la diffusione del processo nei seni frontali e nelle cellule etmoidi;
  • otite;
  • adenoidite, tonsillite;
  • orbita di cellulosa flemmone;
  • neurite ottica o trigeminale;
  • osteomielite della mascella superiore;
  • la diffusione dell'infezione nel sistema broncopolmonare con lo sviluppo di bronchite, polmonite;
  • meningite;
  • ascessi cerebrali;
  • trombosi del seno cavernoso;
  • sepsi.

Diagnostica

La diagnosi di sinusite mascellare odontogena è difficile, poiché alcune patologie dentali sono asintomatiche e in molti casi non possono essere considerate la causa della sinusite. Sottovalutazione della relazione tra infiammazione del seno mascellare e malattie, anomalie dei denti possono portare a errori diagnostici e una ricaduta della malattia.

Nel decidere quale medico scegliere per la sinusite, il paziente deve considerare che per determinare la causa della malattia in presenza di sintomi caratteristici, è necessario consultare non solo un otorinolaringoiatra. Per la diagnosi e il trattamento della patologia dentoalveolare, è richiesto un esame dal dentista. La diagnosi viene stabilita sulla base dei dati ottenuti:

  • storia medica;
  • esame obiettivo, che comprende rinoscopia, esame endoscopico della cavità orale e del naso;
  • esame del sangue clinico, coltura batteriologica del seno;
  • Esame radiografico (radiografia di indagine, ortopantomografia);
  • tomografia computerizzata dei seni paranasali.

Con la rinoscopia anteriore, si notano iperemia e gonfiore della mucosa della metà corrispondente della cavità nasale, gonfiore del concha nasale medio o inferiore. Il muco o il pus sono solitamente secreti da sotto il concha nasale medio..

La malattia può progredire rapidamente in presenza di patologie croniche concomitanti, una generale riduzione dell'immunità.

La puntura del seno mascellare viene eseguita per scopi diagnostici e terapeutici. La flora aerobica e anaerobica si trova nella puntura della cavità mascellare, che è spesso rappresentata da stafilococchi, streptococchi, pneumococchi, bacillo emofilo, Pseudomonas aeruginosa, fusobatteri, batteri del genere Veilonella e Preotella.

L'esame radiografico viene effettuato in diverse proiezioni. Nella foto (radiografia) viene determinato un oscuramento omogeneo del seno, un ispessimento della mucosa dovuto all'edema. In un'immagine verticale, il pus appare come un livello fluido.

Trattamento e prevenzione

Il trattamento della sinusite odontoiatrica dovrebbe essere completo. Include:

  • antibiotici ad ampio spettro;
  • risanamento da parte del dentista del fuoco odontogeno dell'infezione;
  • puntura (lavaggio) della cavità del seno mascellare con l'introduzione di soluzione salina. Un'alternativa può essere lavare i seni con un aspiratore a vuoto;
  • farmaci vasocostrittori (decongestionanti).

Di norma, il dente interessato viene rimosso. Dopo aver lavato il canale dentale con una soluzione antisettica, il medico, se necessario, può installare un drenaggio per un migliore deflusso del contenuto della cavità.

La scelta ottimale di agenti antibatterici riduce la durata della terapia. La preferenza è data alle penicilline protette (Amoxiclav) e fluorochinoloni (Moxifloxacin, Ciprofloxacin).

Attenzione! Foto di contenuto scioccante.
Per visualizzare, fare clic sul collegamento..

Il trattamento conservativo è efficace nella forma essudativa della malattia. Spesso il processo infiammatorio che si è sviluppato a causa di un'infiammazione periapicale prolungata dei denti della mascella superiore assume un carattere principalmente cronico, che richiede un intervento chirurgico. Il volume di operazione dipende dal quadro endoscopico, dalle condizioni della mucosa.

  • lavare il naso con una soluzione di cloruro di sodio o sale marino;
  • propoli per inalazione;
  • l'uso di olio di rosa canina o olivello spinoso.

La prevenzione consiste nelle seguenti attività:

  • trattamento tempestivo dei denti cariati;
  • risanamento della cavità orale;
  • aumento e rafforzamento dell'immunità.

video

Ti offriamo la visione di un video sull'argomento dell'articolo.

Sinusite odontogena

A. Davidov:

Il programma "Odontoiatria". Oggi abbiamo un argomento insolito e interessante, uno dei più importanti è la sinusite odontogena. Impariamo cos'è la sinusite odontoiatrica, perché si verifica e come trattarla. Oggi, il nostro ospite è Sysolyatin Svyatoslav Pavlovich, MD, professore, capo del Centro di endostomia per odontoiatria endoscopica e chirurgia maxillo-facciale, chirurgo maxillo-facciale, implantologo.

L'argomento, ovviamente, è serio, dopotutto, in inverno tutti si ammalano, spesso appare il moccio. Dimmi cos'è la sinusite odontica, in modo che sia chiara fin dall'inizio. Le persone sanno cos'è la sinusite, ma è odontogena.

S. Sysolyatin:

Il termine "odontogeno" significa che è associato ai denti. Qual è la sinusite, penso, è già chiaro. La causa potrebbe essere una malattia dentale. Ora ancora più ampiamente percepito; tutto ciò che è associato con la cavità orale e ha causato infiammazione nel seno mascellare, ora rientra nella definizione di "sinusite odontogena".

A. Davidov:

In generale, le cause dell'infiammazione, con cui tutto è collegato?

S. Sysolyatin:

Questa è un'infezione, di solito un'infezione che entra nel seno mascellare. Riesce a superare il dente, riesce a superare il dente, attraverso interventi chirurgici dentali. Causa infiammazione del seno..

A. Davidov:

Hai detto di malattie dentali. Cosa, ad esempio, può essere? Cosa può causare la sinusite?

S. Sysolyatin:

Non so quanto sarà chiaro per il pubblico, ma queste sono forme complicate di carie, quando l'infezione va oltre il canale radicolare, la parodontite, in particolare, può essere la parodontite. Queste possono essere varie cisti associate a denti che suppongono anche e questa infezione entra nel seno..

A. Davidov:

Hai ancora parlato delle procedure chirurgiche.

S. Sysolyatin:

Sì, infatti, poiché l'anatomia umana è tale che tra i denti e tra il seno c'è una parete ossea molto, molto sottile. Ci sono studi che affermano che il suo spessore può essere di appena 0,2 frazioni di millimetro. Di conseguenza, questo muro può facilmente crollare durante l'infiammazione. Può anche essere distrutto, danneggiato da interventi chirurgici. Pertanto, potremmo avere una sinusite odontica di conseguenza.

A. Davidov:

Dopo la rimozione, intendo?

S. Sysolyatin:

Dopo la rimozione, il trattamento implantologico può anche causare tale infiammazione nel seno. Molte manipolazioni diverse - odontoiatria terapeutica, trattamento del canale radicolare, anche questo rientra nella definizione di sinusite odontogena.

A. Davidov:

Quali sono i sintomi della sinusite odontogena, in modo che il paziente capisca di avere una sinusite odontogena precisa, in modo che presta attenzione. Quali sono i segnali per lui?

S. Sysolyatin:

Ho capito, si. Sfortunatamente, questa malattia può manifestarsi senza sintomi per molto tempo. Una persona solo con persistenti interrogatori nota che c'è un naso chiuso, scarico e così via. Pertanto, non è sempre possibile stabilire questa sinusite nelle prime fasi solo da sintomi clinici. Se c'è un'infiammazione attiva, sintomi vividi, allora questa è una scarica di secrezione purulenta dal naso. Le scariche hanno spesso un odore sgradevole, sono persistenti. Succede, è anche accompagnato da infiammazione intorno al dente, una sorta di edema e altre cose. Ma dobbiamo tenere presente che per la maggior parte queste sinusiti sono asintomatiche da molto tempo.

La sinusite odontogena può verificarsi a lungo senza sintomi.

A. Davidov:

Il mal di testa può essere associato a sinusite.?

S. Sysolyatin:

Sì, forse, certo, forse.

A. Davidov:

In che modo il paziente deve capire il segnale di sinusite, deve contattare urgentemente il medico?

S. Sysolyatin:

Quindi, se fa male, diciamo, nella regione della mascella superiore, sotto l'occhio, il ponte del naso, la fronte, se c'è scarico dal naso, non scorre necessariamente dalle narici, ma scorre giù, diciamo, attraverso il rinofaringe - questo è un segnale che devi andare dal dottore.

A. Davidov:

È venuto dal dottore. Successivamente, quale diagnostica dovrebbe essere eseguita?

S. Sysolyatin:

Quindi tutto è completamente standard. Viene eseguita una tomografia computerizzata multislice o una tomografia a fascio conico. Dà, infatti, una risposta definitiva, è questa una malattia o no, con questo tutto è semplice.

A. Davidov:

Quali sono i metodi di trattamento?

S. Sysolyatin:

Con il trattamento, sai, ora è una buona notizia per i nostri pazienti. Il trattamento era significativamente meno traumatico e più efficace di 15-20 anni fa. Per molto tempo, le operazioni sono state utilizzate ovunque, operazioni grossolane sul seno mascellare dalla bocca. Hanno ottenuto il nome di rotore mascellare radicale quando è stato effettuato un ampio accesso al seno, hanno lavorato approssimativamente su di esso. Ora tutte queste operazioni appartengono al passato. Ora, se è necessario un intervento chirurgico, vengono eseguite operazioni endoscopiche. La maggior parte di essi viene eseguita attraverso il naso, a volte possono esserci ulteriori interventi dalla bocca. Tutto è molto in miniatura, tutto è molto pulito e praticamente non lascia tracce. L'efficacia del trattamento è aumentata molte volte.

A. Davidov:

Si scopre senza un taglio, una piccola puntura e attraverso di essa tutto?

S. Sysolyatin:

Sì, questa è un'incisione molto in miniatura, c'è un'anastomosi naturale tra il seno e il naso nel naso, può essere espansa, inoltre, leggermente espansa e attraverso di essa quasi tutto può essere fatto nel seno. A volte è necessaria una puntura aggiuntiva, ma è anche molto piccola, letteralmente, una puntura da 3 mm e basta.

A. Davidov:

Svyatoslav Pavlovich, hai detto che dopo la rimozione ci può essere sinusite. Può essere evitato in anticipo in modo che non ci sia?

S. Sysolyatin:

Dobbiamo rendere omaggio ai dottori. Quando si rimuovono i denti, infatti, potrebbe formarsi un messaggio tra il seno e la bocca. Ora i medici hanno iniziato a lavorare molto più attentamente, quindi questa complicazione ha iniziato a verificarsi molto meno frequentemente. Anche, probabilmente, non solo hanno iniziato a lavorare in modo più accurato, ma hanno anche imparato a risolverlo immediatamente. Se il medico vede che c'è stato un tale problema che si è formato un messaggio tra il seno e la bocca, allora la stragrande maggioranza dei medici è immediatamente in grado, con una leggera modifica dell'operazione, di suturare questo messaggio e non ci saranno ulteriori problemi.

A. Davidov:

In futuro, questo sarà in qualche modo irto di una persona?

S. Sysolyatin:

Bisogna controllare, ovviamente, non si può ignorare tutto. Anche se nulla disturba la persona, sarà necessario eseguire la stessa TAC e vedere cosa succede nel seno.

A. Davidov:

L'infiammazione è pericolosa, la sinusite odontogena, sono possibili complicazioni?

S. Sysolyatin:

Certo, possibile. Dal punto di vista del pericolo - raramente, ma ci sono complicazioni molto serie e drammatiche quando l'infezione entra in orbita, ad esempio, provoca una grave infiammazione. Molto spesso, il pus che si forma nel seno, che si distingue dal seno nel naso, viene gettato nei seni vicini, in particolare, nel seno frontale, nel labirinto etmoide e talvolta nel seno sfenoidale. Pertanto, sì, certo, la sinusite odontogena ha complicazioni, non sono così poche. Ma ho elencato quelli principali. Penso che nei dettagli non sia necessario dirlo.

A. Davidov:

In generale, che tipo di prevenzione?

S. Sysolyatin:

Prevenzione: è necessario trattare i denti in tempo, e basta. Prima di tutto, per prevenire complicazioni della stessa carie, inoltre, durante il trattamento è necessario fare una diagnosi completa. Se il paziente viene trattato con i denti, si consiglia di monitorare e monitorare gli stessi tomogrammi a fascio conico prima del trattamento e di controllarli dopo il trattamento. La prevenzione è il trattamento più efficace. In secondo luogo, è necessario monitorare costantemente la propria salute.

A. Davidov:

Un'altra domanda simile è la sinusite dopo il trattamento dentale. Come appare, come evitare?

S. Sysolyatin:

Ora anche l'odontoiatria si sta sviluppando molto rapidamente. I medici hanno iniziato a utilizzare microscopi, localizzatori di apici e altri dispositivi che hanno migliorato significativamente la qualità del trattamento. Quello che fa il dottore, ha iniziato a controllare molto meglio. La tua domanda, dopo tutto, era come impedirlo. Vai dal medico, che lo fa non a occhio, ma fa tutto con buone attrezzature, che esegue l'intero protocollo diagnostico prima e dopo il trattamento. Non è che abbia curato e lasciato andare, non ricorda più il paziente, ma colui che lo osserverà farà foto di controllo e così via..

A. Davidov:

Se la sinusite si verifica dopo il trattamento dentale, è la colpa del medico?

S. Sysolyatin:

Vedi, te l'ho detto, c'è una premessa molto seria che il setto è molto sottile tra il seno e i denti della mascella superiore. Qualsiasi infiammazione che si verifica dietro la punta del dente distrugge quasi immediatamente questo setto sottile. Pertanto, l'infezione penetra facilmente nel seno mascellare. Il medico è anche, in un certo senso, un ostaggio di questa situazione. Lavorando con un dente, eseguendo il trattamento, può facilmente andare oltre il dente e cadere nel seno mascellare. Ciò non significa che il medico lavori in modo approssimativo, è solo che non ci sono praticamente partizioni lì, vedi, il bordo è stato cancellato.

A. Davidov:

Qual è la differenza tra sinusite e sinusite? O è la stessa cosa?

S. Sysolyatin:

È lo stesso. Semplicemente, ora il termine "sinusite" è usato raramente, è già storico. Lo scienziato Gaymor ha aperto il seno, quindi per molto tempo è stato chiamato con il suo nome. "Sinus" è il nome comune per tutti i seni. Supponiamo che il seno frontale, il seno mascellare, il seno sfenoide. Il seno mascellare e il seno mascellare sono la stessa cosa.

Sinusite e sinusite sono la stessa cosa.

A. Davidov:

Grazie quindi tutti capiscono. A casa, puoi trattare la sinusite o no?

S. Sysolyatin:

Temo che solo forme individuali molto rare e basta. Ad esempio, se esiste un processo acuto, puro, non catarrale, viene chiamato in medicina, quindi solo in questo caso può essere trattato in modo medico, lavando il naso, ad esempio, iniettando farmaci nel naso se si bevono antibiotici. Ma queste sono indicazioni molto strette, in generale, non è necessario contare sul successo di tale trattamento, è necessario controllarlo. Anche se sei guarito, hai superato tutti i sintomi, ti senti sano, quindi in ogni caso, devi assolutamente scattare foto in seguito, devi controllare. Questa malattia spesso dura a lungo senza sintomi. Pertanto, devi stare attento.

A. Davidov:

Domanda del pubblico: puoi fare a meno di una foratura?

S. Sysolyatin:

Con una foratura una storia molto controversa. So che in molti paesi all'estero, le forature non vengono più utilizzate e, a mio avviso, sono escluse da tutti gli standard. Non ho una risposta definitiva qui. Una puntura, sai, può essere un modo per alleviare l'acutezza del processo, ma questa non è una cura. È quasi impossibile curare con una puntura.

A. Davidov:

Impossibile. Svyatoslav Pavlovich, inizialmente ci hai detto che la sinusite può verificarsi sullo sfondo dell'impianto. Questo è come?

S. Sysolyatin:

Ancora una volta, la stessa anatomia. Quando è necessario ripristinare i denti sulla mascella superiore, in particolare i molari piccoli e grandi, lo spessore del tessuto osseo, che si trova tra il punto in cui si trovavano i denti, di solito è molto piccolo. Ci sono due circostanze di questo. La prima cosa è che durante l'impianto, durante l'installazione degli impianti, il medico può davvero lavorare e persino cadere nel seno mascellare e può lavorare direttamente sotto di esso. Cioè, è coinvolta in ogni caso. E la seconda cosa è che la stragrande maggioranza delle persone non ha tessuto osseo per installare un impianto. Innanzitutto è necessario effettuare una sostituzione o contemporaneamente all'impianto. Questo impianto si chiama rialzo del seno. Ancora una volta, la parola "seno" sfarfalla, sinusite, seno. Qual e il punto? Al fine di creare un volume osseo, la parte inferiore del seno mascellare si alza artificialmente, nello spazio risultante viene introdotto materiale osso-plastica e ciò consente già di creare un volume in cui è possibile installare gli impianti. Come capisci, l'operazione viene eseguita direttamente sul seno, quindi può effettivamente causare infiammazione del seno reattiva e, purtroppo, come tutte le operazioni, può avere complicazioni. Una di queste complicanze è la sinusite, la sinusite, qualunque cosa tu voglia..

A. Davidov:

Hai anche detto che la sinusite può verificarsi sullo sfondo delle cisti. Si intendono le cisti che si trovano nel seno o che si trovano nell'area dell'apice delle radici dei denti?

S. Sysolyatin:

E così e così. Perché le cisti che cresceranno sopra l'apice delle radici dei denti cresceranno anche lungo il percorso di minor resistenza. Pertanto, molto spesso iniziano la loro crescita proprio nel lume del seno. Può essere non solo cisti infiammatorie; ci sono denti raffinati, non denti eruttati, che possono anche dare. In particolare, l'ottavo dente sulla mascella superiore, con loro si verifica questa situazione. Le cisti intorno a questi denti, quella follicolare sarà più corretta da dire, possono crescere nel seno mascellare. Inoltre, le cisti, che inizialmente si formano direttamente nel seno, possono coinvolgere i denti in questo mentre crescono. A volte non capisci nemmeno cosa fosse primario e cosa secondario.

A. Davidov:

Molti pazienti pensano che se un dente è ritardato, che non è scoppiato, pensano: se non interferisce, non lo rimuoveremo. Cioè, in questo contesto, potrebbe esserci una sinusite, a mio avviso, una delle ragioni.

S. Sysolyatin:

Può causare sinusite, ma c'è anche un'intera catena di eventi. Non così che la presenza di un dente ritardato è uguale alla sinusite. Certo, questo non è vero. Ma se l'infezione arriva a questo dente, può penetrare ulteriormente attraverso di esso. Questo non succede sempre, ma, comunque, devi controllare, devi guardare.

A. Davidov:

Si consiglia di rimuovere tali denti..

S. Sysolyatin:

Domanda di discussione. Se questo dente, infatti, risiede nello spessore del tessuto osseo, se non è stato aperto nella cavità orale, se non provoca alcun cambiamento infiammatorio attorno a se stesso, nel seno e così via, quindi davvero, non puoi toccarlo. Sì, la mia posizione è questa, anche se dico che è controversa, ci sono altre opinioni. Se vediamo almeno alcuni problemi associati a questo dente, ad esempio, vediamo la formazione di una cisti attorno ad esso, che è appena iniziata, o forse denti affollati, indicazioni ortodontiche, quindi deve essere rimosso.

A. Davidov:

Svetoslav Pavlovich, è vero che dopo tali malattie potrebbe esserci una sinusite fungina?

S. Sysolyatin:

Sì, ci sono sinusite fungina, sinusite fungina. Ce ne sono stati molti di più negli ultimi tempi, diciamo, 15-20 anni fa. Quindi erano pazienti single, e ora è una patologia molto comune. Ma in un certo senso, lei, di nuovo, è associata ai dentisti. Spiegherò ora.

I corpi fungini, in generale, sono normali nel naso, nei seni ci può essere flora fungina. Questa è la norma, non significa che la persona sia malata, che debba essere curata. Ma quando vengono create alcune condizioni speciali, la flora fungina inizia a crescere eccessivamente, quindi questa è già una malattia. In particolare, nel seno mascellare, tali problemi si verificano quando la flora fungina inizia a crescere eccessivamente, forma una certa massa, che viene chiamata il corpo fungino, la palla fungina viene anche chiamata. Era il nome del micetoma, ma questo è errato. Nel seno, un certo corpo estraneo inizia a formarsi sempre di più, costituito dai prodotti vitali dei funghi, dal micelio dei funghi, dai funghi stessi. Può, tra le altre cose, riempire completamente il seno, in questo contesto, si unisce anche un'infezione secondaria, che può portare a infiammazione purulenta e così via. Cioè, sì, tali malattie sorgono, non sono rare.

Perché, ho detto che possono essere associati ai dentisti? Al fine di provocare una crescita eccessiva del fungo, in generale, molto spesso ciò accade sullo sfondo di un corpo estraneo, che entra nel seno mascellare. Un tale corpo estraneo, ad esempio, può essere un materiale di riempimento dentale. Ancora una volta, devi capire, questo non è perché il medico è così cattivo e ha iniettato materiale nel seno, ma poiché il setto tra la radice del dente e il seno è spesso distrutto, il materiale può entrare nella radice del dente Là. È difficile liberarsene completamente, anche se il medico lavora molto bene. Quando il materiale arriva lì, giace nel lume del seno, può diventare un portatore, è su di esso che si trova la flora fungina, che inizia a crescere su di esso. Ma questo non è necessariamente un materiale di riempimento dentale, può anche essere altri corpi estranei che sono stati esposti alla corrente d'aria e così via. Ma ora ci sono molte sinusiti fungine che hanno una connessione con l'odontoiatria.

A. Davidov:

Ma, se c'era materiale di riempimento, cosa bisogna fare, qual è la tattica del trattamento?

S. Sysolyatin:

Qui le tattiche sono le seguenti. Viene creato un tomogramma calcolato. Se durante una TAC vediamo che il materiale è all'interno del seno, nel suo lume, allora deve essere rimosso. Perché tutti gli studi attualmente disponibili mostrano che prima o poi, forse tra qualche anno, ma questo materiale porterà all'infiammazione del seno e, di conseguenza, è meglio non aspettarlo, ma rimuoverlo in anticipo. Se questo materiale non si trova all'interno del seno, ma sotto la sua mucosa o intraosseo, non rimuoverlo. È anche dimostrato che tali materiali che non hanno contatto con il lume del seno non causeranno alcuna infiammazione e non causeranno problemi in futuro. Pertanto, l'operazione per rimuoverli sarà più traumatica di qualsiasi conseguenza che possano causare.

A. Davidov:

Un'altra domanda è arrivata: la sinusite può essere bilaterale o si pone sempre da una parte?

S. Sysolyatin:

Certo, forse, certo. Non è così che si diffuse, diciamo, dal seno destro, sinusite odontogena, e si diffuse a sinistra. Ma semplicemente ci può essere facilmente una tale confluenza di circostanze che ci sono alcuni denti cattivi a destra e a sinistra, quindi sinusite bilaterale.

A. Davidov:

Cioè, allo stesso tempo può essere?

S. Sysolyatin:

A. Davidov:

I sintomi sono diversi o uguali.?

S. Sysolyatin:

Gli stessi: congestione nasale, pesantezza, secrezione, possono esserci febbre, mal di testa, dolore ai denti e così via. Questi sono tutti sintomi Ma ancora una volta devo ripetere che queste sinusiti sono molto spesso lente. Una persona non ne è a conoscenza fino a quando non avviene la scompenso e il processo diventa troppo evidente.

A. Davidov:

Ma ci sono altre sinusiti, rinogeniche, che possono essere confuse con loro?

S. Sysolyatin:

Ovviamente. Ovviamente. Spiegherò, perché penso che non sia molto chiaro al pubblico cosa sia il rinogeno. Rinogeno, questo è quando l'infiammazione è il risultato di un problema al naso. Supponiamo che un'infezione sia penetrata attraverso la cavità nasale o, il più delle volte, ci siano problemi al naso - creste del setto o solo curvatura del setto. Ci sono semplicemente anomalie anatomiche e quindi una persona soffre inizialmente di infiammazione, rinite. La rinite, a sua volta, è secondaria ai seni paranasali, compreso il mascellare. Questi sono processi rinogenici. Spesso questi processi si completano a vicenda. Il seno mascellare ha meccanismi molto forti di propria difesa, che, tra l'altro, è il motivo per cui la sinusite odontogena e rinogena può verificarsi a lungo in modo quasi pigro e asintomatico. Poiché il seno sa come purificarsi, sa come contenere questa infezione. Ma se, diciamo, si verifica un'infiammazione odontogena e inoltre c'è ancora un problema al naso, allora, precisamente, ci sono sinusiti luminose con un decorso pronunciato.

Quindi, possono essere processi interconnessi o, in effetti, non può essere sinusite odontogena, ma rinogena. Se li dividi per frequenza, in letteratura si ritiene che il 70% delle infiammazioni nel seno mascellare siano di origine dentale, odontogene e il 30% siano infiammazioni rinogeniche. Ma davvero, temo che nessuno sappia quanto.

A. Davidov:

Sì, molto probabilmente un punto controverso. Per distinguere e identificare questo, molto probabilmente, quando il paziente si rivolge al medico, viene eseguita la tomografia computerizzata. Giusto?

S. Sysolyatin:

Certo, nessuno lo dirà mai agli occhi. È necessario eseguire un tomogramma al computer, è necessario guardare cosa succede nel naso, è necessario identificare tutti i fattori causali ed eliminare tutti i fattori causali. Non puoi semplicemente prendere, diciamo, rimuovere un dente, questo non significa che curerai una persona così. Oppure, compresi questi pazienti, vanno anche dal medico ORL, eseguono il trattamento e persino la chirurgia del seno, ma anche non si riprendono, perché hanno perso esattamente il focus odontogeno dell'infezione. Per curare una persona, tutti i fattori causali devono essere eliminati, sia che si trovino nel naso, sia che siano nel seno, sia che siano nei denti. Altrimenti non ci sarà successo.

A. Davidov:

Sull'educazione nel seno, che non è collegato al dente, ma, diciamo, una cisti. Il dottore vide nella foto e disse che avevi una cisti. Il paziente deve correre per rimuovere la cisti o posso aspettare, ritardare? Ci sono alcuni rischi?

S. Sysolyatin:

Stiamo parlando di cisti che provengono dai denti? Certo, devi pulirlo. Perché trasportare una fonte di infezione? Anche se non soffri di questo, se tutto compensa il corpo per te, trattiene l'infezione, allora devi capire che lui stesso non potrà mai liberarsene. Senza trattamento, questo non è possibile. Devi capire che prima o poi questo problema verrà attivato comunque, questo può portare a complicazioni. Tra le altre cose, dovresti capire che tutte le esacerbazioni si verificano molto nel momento sbagliato. Quando le persone, ad esempio, si riposano, in viaggio, in viaggio d'affari, ecc., Questi problemi li raggiungono. Quindi è molto difficile aiutare una persona da remoto. Pertanto, se ti viene diagnosticato, non è necessario indossarlo in te stesso, devi essere trattato.

Le cisti devono essere rimosse dai denti, sono una fonte di infezione.

A. Davidov:

Molte persone pensano che una cisti possa risolversi da sola o con l'introduzione di un farmaco, una goccia. La maggior parte purtroppo la pensa così.

S. Sysolyatin:

No, ciò non accade..

A. Davidov:

La cisti viene rimossa endoscopicamente o come?

S. Sysolyatin:

Ora quasi tutto può essere rimosso endoscopicamente, quasi tutto, ovviamente. Ora le indicazioni per la chirurgia a cielo aperto sono diventate molto, molto strette. Questo non vuol dire che - tutto, non esiste un intervento chirurgico al seno aperto. Ma, diciamo, anche nel nostro paese, il 70% delle operazioni sui seni mascellari otorinolaringoiatri si svolgono endoscopicamente, per quanto ne so. I dentisti sono in qualche modo in ritardo, ma sono anche diventati sempre più attivi nell'uso dell'endoscopia. Pertanto, le indicazioni specifiche per la chirurgia aperta, traumatica e radicale sono ora diventate molto strette. Quasi tutto può essere curato endoscopicamente, quasi tutto.

A. Davidov:

Abbiamo ricevuto una domanda del genere. Hai detto che durante l'impianto il seno viene sollevato, ti viene chiesto: questa manipolazione non è traumatica in futuro? Non porterà a complicazioni?

S. Sysolyatin:

Questa è una tecnica consolidata, viene utilizzata, saranno presto 30 anni da quando è entrata questa operazione, è una routine. Devi capire come qualsiasi operazione provoca infiammazione reattiva. Ma il corpo è abbastanza in grado di far fronte a questa infiammazione normalmente. Non riesce a far fronte all'infiammazione, o se c'è stato un problema, ad esempio, c'era un setto curvo, e quindi le sue possibilità di compensazione erano ridotte. O il secondo, se si è verificata una complicazione durante l'operazione, ad esempio, il sangue è entrato nel seno mascellare, o il paziente dopo l'operazione, nel primo periodo postoperatorio si è ammalato di ARVI, influenza o qualcos'altro che gli è successo e quindi potrebbero esserci complicazioni. Normalmente, in pochi mesi dopo un rialzo del seno, il seno si riprenderà completamente e nessuno vedrà alcun cambiamento infiammatorio nel seno da nessuna parte. Solo edema, che può durare per diverse settimane dopo il rialzo del seno, il gonfiore della mucosa e basta.

A. Davidov:

Non ci saranno problemi respiratori dopo questa manipolazione?

S. Sysolyatin:

No, certo che no, una persona respira attraverso il naso, l'aria scorre attraverso il naso. Sì, questo, a proposito, è un malinteso comune quando una persona dice: ho la sinusite, quindi respiro attraverso il naso. O viceversa, dice: Respiro bene nel naso, quindi non posso avere la sinusite. Non esiste una connessione diretta tra respirazione e sinusite, poiché l'aria fluisce attraverso il naso e non attraverso il seno mascellare. Pertanto, se l'infiammazione si sviluppa nel seno, non blocca il flusso d'aria. Una persona può respirare con calma allo stesso tempo. Le difficoltà sorgono nella rinite, questo è se la cavità nasale è già coinvolta nell'infiammazione. E il rialzo del seno, ovviamente, non causa alcun problema con la respirazione, no.

A. Davidov:

Come assicurarsi che i pazienti non confondano le malattie ARVI con la sinusite, come differenziarsi?

S. Sysolyatin:

Con la SARS, ovviamente, si verifica anche l'infiammazione dei seni. Qualsiasi infiammazione nel naso provoca inevitabilmente infiammazione nei seni paranasali. Devo dire che se scatti una foto dopo una SARS, per diverse settimane vedrai un'immagine di sinusite dalle immagini. Ciò non significa che debba essere utilizzato. Se non hai avuto alcun sintomo, ti sei ammalato di SARS, e in background o nel prossimo futuro dopo che la SARS ha scattato foto e visto che hai un'infiammazione nei seni nasali, non correre a sottoporsi a un intervento chirurgico, non correre a farsi curare, perché potrebbero essere effetti residui solo gonfiore dei seni. Pertanto, se non si è tormentati dai sintomi, non esiste una clinica, è necessario attendere, è consigliabile attendere almeno 8 settimane dopo la fine della SARS e riprendere le foto. Se si trattava di un'infiammazione acuta, praticamente non ne rimarrebbe traccia. Se si trattava di un'infiammazione cronica che si intensificava sullo sfondo di infezioni virali respiratorie acute, ovviamente lo vedrai. Quindi puoi differenziare questo problema e capire se devi essere operato o meno. Se non ho spiegato chiaramente, ponimi delle domande importanti.

A. Davidov:

Penso che sia comprensibile. Un'altra domanda: se c'è scarico purulento, è sinusite o no?

S. Sysolyatin:

Il pus nel naso può provenire da qualsiasi seno, compreso, può formarsi nel naso in una certa quantità. Può essere frontite, etmoidite e sfenoidite, può ovviamente essere sinusite, ci possono essere infiammazioni direttamente al naso, rinite. È necessario capire. Sì, il pus, ovviamente, può provenire dal seno mascellare, ma non solo da esso.

A. Davidov:

Ciò che, in generale, è diverso da quello che hai detto, la rinite dalla sinusite?

S. Sysolyatin:

La rinite è un'infiammazione nel naso e la sinusite è un'infiammazione nel seno mascellare. Possono essere separati e possono essere contemporaneamente rinite con sinusite. Queste sono due aree adiacenti. Possono ferire allo stesso tempo o possono ferirsi a pezzi.

La rinite è un'infiammazione nel naso e la sinusite è un'infiammazione nel seno mascellare.

A. Davidov:

All'inizio hai detto che la sinusite può verificarsi dopo l'estrazione del dente a causa del fatto che il dente si trova anatomicamente vicino al seno. Dopo questo, il medico può, come hai detto, cavarsela o un po '. Ha rimosso il dente, tutto è fatto secondo il protocollo. In due o tre mesi, può verificarsi sinusite?

S. Sysolyatin:

Non può sorgere, ovviamente. Se la fonte di infezione è già stata eliminata, non è possibile farlo in due o tre mesi e improvvisamente si verifica un'infiammazione. No, può fuoriuscire, ma segretamente, e poi apparirà tra tre mesi. Come capirlo? Per fare questo, ancora una volta, scatta foto e guarda. Potrebbero esserci diverse situazioni. Non risponderai.

A. Davidov:

Immagini, ciò che hai detto è tomografia computerizzata o puoi cavartela con una normale immagine panoramica dentale?

S. Sysolyatin:

No, certo, non puoi cavartela con uno scatto panoramico. Un'immagine panoramica mostra molto male le condizioni dei seni mascellari. Sì, in effetti, puoi considerare qualcosa al riguardo, ma la probabilità di un errore è estremamente alta. Altre immagini che sono state utilizzate prima, ad esempio, il cosiddetto stile semi-assiale, ecc., Che sono utilizzate da chirurghi maxillo-facciali, otorinolaringoiatri, devono anche essere scartate. La probabilità di errori in queste immagini è fuori scala. Dovrebbero essere utilizzati solo tomogrammi. Viviamo con te nel 21 ° secolo. Ora è possibile, come mi sembra, realizzare ovunque un tomogramma multislice o conico, in qualsiasi città più o meno grande. Questo è lo studio da fare..

A. Davidov:

Panoramico, risulta, inefficiente.

S. Sysolyatin:

A. Davidov:

Per chiarire a tutti. Domanda inserita: la sinusite può portare a complicazioni agli occhi?

S. Sysolyatin:

Ci sono tali problemi. Tra il seno mascellare e tra l'orbita c'è una parete ossea molto sottile. In effetti, ci sono tali complicazioni quando un'infezione dal seno mascellare si diffonde nell'orbita. Non per occhio, non per bulbo oculare, ma per orbita. Intorno al bulbo oculare c'è una grande quantità di grasso, un cuscinetto di grasso che tiene il bulbo oculare. È questa fibra che può deteriorarsi. Sì, questa è una complicazione molto grave che richiede un trattamento chirurgico di emergenza. Succede, non spesso, ma succede.

Ci sono altri problemi quando una persona viene inizialmente trattata da un optometrista, ad esempio ha congiuntivite e altre malattie infiammatorie e possono anche essere causate da un'infezione nel seno mascellare o nella parte superiore dei denti. Sì, potrebbe essere.

A. Davidov:

Qui chiedono anche del dente: quali denti possono avere la sinusite? Qualsiasi dente specifico o tutti?

S. Sysolyatin:

No, certo, specifico. Certo, specifico. Il più vicino al seno mascellare è il primo grande molare o, diciamo, i dentisti lo chiamano il sesto dente. A una distanza maggiore, il quinto, il settimo e un altro ottavo si trovano anche vicino al seno. Diciamo, il quarto, piccolo dente molare, e ancora di più, le zanne non entrano più in contatto, raramente quando viene a contatto con il seno mascellare. Quindi, il dente più probabile è il sesto, con meno probabilità: il quinto, il settimo, l'ottavo. Cioè, molari piccoli e grandi.

A. Davidov:

Se il medico vede in anticipo che il dente si trova anatomicamente vicino al seno, puoi bere alcuni farmaci in anticipo in modo che ciò non accada di nuovo durante la rimozione.

S. Sysolyatin:

Questa è la tua anatomia, come puoi riparare i farmaci? Non puoi farlo. Voglio dirti che questa è generalmente una proprietà dell'uomo moderno. Ci sono studi - ovviamente, quanto sono oggettivi, non posso parlare, non posso giudicare - che dicono che anche nel corso dell'ultimo secolo l'anatomia umana è cambiata. In particolare, il volume osseo dei seni mascellari è aumentato, in particolare, in cui si trovano i denti, è diminuito. Pertanto, i denti hanno iniziato, diciamo, non solo a contatto con il seno, e spesso le cime di questi denti si trovano direttamente sotto la mucosa del seno, sporgendo nel suo lume. Probabilmente, la maggioranza assoluta delle persone moderne ha un'anatomia tale che c'è un setto estremamente sottile tra il dente e il seno. I farmaci che puoi bere per addensarlo, ovviamente, non esistono.

A. Davidov:

Penso che la persona che ha posto questa domanda ora capirà la nostra risposta in modo più chiaro. La nostra ultima domanda Lei ha affermato che dopo l'impianto vengono sostituiti con materiale sostitutivo osseo. Chiedono come può mettere radici, ed è reale?

S. Sysolyatin:

La domanda è piuttosto complicata. Una domanda difficile, discutibile. Ad esempio, il paziente deve capire che, anche se questo materiale non è completamente ricostruito, è rivestito in tessuto. La cosa più importante è che non provoca alcuna infiammazione, non causa alcun problema, può anche sopportare la funzione di supporto, sostenere l'impianto. E la questione della morfologia è quanto questo osso sia identico a assolutamente sano - una persona ha bisogno di saperlo? Tutto funziona, non provoca infiammazione, non causa problemi e bene. La cosa più importante è che una persona che ha perso i denti le acquisisce, le vive, le usa ed è assolutamente in salute.

A. Davidov:

Cari amici, oggi abbiamo esaminato la sinusite odontogena, abbiamo imparato i segni, i sintomi, come trattare più correttamente. Grazie mille, Svyatoslav Pavlovich, per averci raccontato più in dettaglio, rispondendo alle domande dei nostri spettatori, ascoltatori!

Sinusite odontogena - una pericolosa conseguenza della carie dentale

Uno dei tipi di infiammazione nel seno mascellare è la sinusite odontogena. Può avere un decorso acuto o cronico, vari sintomi, ma c'è sempre una connessione diretta con varie malattie infiammatorie della cavità orale.

Processo dentale

Secondo l'ICD-10, non esiste un codice che caratterizzi esattamente il processo odontogeno. Nella classificazione delle malattie si possono trovare codici corrispondenti a sinusite acuta, cronica, poliposa..

Secondo le ultime raccomandazioni, il nome "sinusite mascellare stomatogenica" è più appropriato, in quanto può essere causato da vari processi patologici associati e non correlati all'intervento medico dentale. Pertanto, tutti i processi odontogeni possono essere suddivisi condizionatamente in "veramente odontogeni" e iatrogeni, cioè associati al trattamento dentale.

Sinusite dentaleCarie

Dente ritardato

Sinusite iatrogenaPerforazione del seno

Migrazione di materiale di riempimento

Vera sinusite odontica

La struttura della mascella superiore è tale che il fondo del seno è contemporaneamente il tetto dell'osso alveolare, il letto per le radici dei denti permanenti.

Nell'infanzia, quando non vi è stato ancora un cambio di denti, i denti permanenti si trovano all'interno del seno stesso. In alcuni casi, uno o più denti non sostituiscono il latte, ma rimangono nel seno.

Sono chiamati retenirovannymi o dystopirovannymi (cioè non occupano la loro posizione permanente tra i denti permanenti) e in se stessi non sono una patologia. Sul dente del seno, più specificamente, andremo oltre.

Il seno mascellare ha un volume ridotto, ma copre quasi l'intera dentatura.

Quali denti sono sopra il seno mascellare? Molto spesso il più vicino: secondo incisivo, canino, piccoli molari.

I denti del giudizio sono troppo lontani, non sono direttamente coinvolti nello sviluppo della sinusite "dentale". Ma se il dente del giudizio è affetto da carie, può verificarsi una lesione dell'osso mascellare superiore con un'ulteriore infiammazione del seno.

Una serie di fattori che contribuiscono allo sviluppo della sinusite:

  • Vicinanza anatomica delle radici dei denti e della cavità del seno;
  • Sinus fundus sinusale corticale
  • Comunicazione delle radici dei denti e della cavità del seno.

Le principali cause di sinusite odontogena (senza intervento medico):

  • Denti cariati
  • Cistogranuloma: un cambiamento nei tessuti all'apice della radice di un dente
  • Periostite apicale e carie ossea - tipi di infiammazione intorno alla radice

La causa più comune dello sviluppo di un processo odontogeno purulento sono i denti cariati della mascella superiore. La carie non trattata porta all'infiammazione dell'osso intorno alla radice (parodontite e osteomielite).

La parodontite apicale (attorno all'apice della radice) provoca la distruzione della placca corticale sottile, che separa le radici dentali dalla cavità sinusale dall'alto. Di conseguenza, i microrganismi putrefattivi penetrano facilmente nel seno attraverso il canale del dente e causano infiammazione. Va notato che i denti possono ferire anche con sinusite non parodontale, questo è dovuto alle caratteristiche strutturali della mascella superiore.

Normalmente, i seni mascellari sono ventilati attraverso l'anastomosi con la cavità nasale, con infiammazione, si sviluppa gonfiore della mucosa e l'anastomosi si chiude spesso. Ciò porta alla formazione nella cavità del seno di un ambiente privo di ossigeno (anaerobico) in cui i batteri anaerobici si moltiplicano rapidamente.

Il fattore patogeno distingue la sinusite acuta ordinaria da quella odontogena. Gli anaerobi sono più resistenti e meno curabili dei batteri aerobici. Il pus nel seno non ha un deflusso naturale (attraverso l'anastomosi), pertanto è spesso necessario utilizzare metodi chirurgici di trattamento (puntura).

Non solo la carie è la causa dello sviluppo del processo infiammatorio nel seno.

CausaProcessiSintomi
Cistogranuloma - una formazione patologica che si verifica dopo la pulpite e la parodontite trasferite e non trattate (infiammazione della parte interna del dente).
Per distinguere l'infiammazione dai tessuti sani, il corpo forma un guscio (cisti) attorno all'infiammazione, che in condizioni ossee ha pareti dense di diversi strati specifici (granuloma).
Senza esacerbazione, queste formazioni potrebbero non avere alcun sintomo o i denti possono ferire quando morde.

Se il sistema immunitario non è in grado di far fronte al processo infiammatorio o non è stato eseguito il trattamento dentale corretto, il cistogranuloma cresce.

L'effetto patologico del cistogranuloma, che porta alla sinusite:

Pressione sul tessuto circostante,

Distruzione della parete ossea,

· Sviluppo di edema sinusale.

La parodontite apicale è un'infiammazione del legamento gengivale localizzata attorno all'apice della radiceIl processo acuto si manifesta con dolore, una sensazione di pienezza nella mascella, rigonfiamento del dente, aumento della reazione al caldo.

Processo cronico - spesso ha un decorso asintomatico, può essere disturbato dall'alitosi.

Con un'esacerbazione del processo, può formarsi una fistola. La parodontite apicale spesso termina con la formazione di cistogranulomi.

Processo dentale

Una proporzione sufficientemente ampia di processi infiammatori nei seni è la conseguenza di un trattamento dentale errato o difettoso.

Individuiamo le principali manipolazioni che possono portare a un processo odontogeno:

Estrazione di un dente

La sinusite dopo la rimozione del dente superiore si sviluppa abbastanza raramente. Un chirurgo dentista qualificato può rimuovere un dente o le sue radici dalla mascella senza danneggiare il tessuto circostante. Ma se ci sono processi patologici che violano la struttura ossea, è possibile la perforazione del seno sinusale dopo la rimozione.

La struttura ossea è disturbata, ad esempio, dall'osteoporosi (negli anziani), mentre l'osso viene "scaricato", diventa fragile. Con cisti, cistogranulomi, ascessi trasferiti attorno alla radice del dente, si forma una zona di sclerosi (compattazione). Il tessuto parodontale in questo caso è saldamente saldato al dente.

Un seno mascellare aperto è un ottimo modo per i germi di entrare. Se non si adottano misure per chiudere la perforazione, potrebbe formarsi una fistola tra la cavità orale e il seno mascellare.

Trattamento endodontico

Il riempimento del canale può essere sufficiente, insufficiente e ridondante. Il materiale di riempimento viene iniettato nel canale radicolare, con una corretta manipolazione tutti i canali devono essere riempiti, la massa di riempimento non deve lasciare la zona radicolare. Con un riempimento insufficiente, uno o più canali possono rimanere non trattati, il che li rende un modo diretto per la penetrazione dei patogeni nel seno.

Ma più spesso c'è un riempimento eccessivo del canale con materiale di riempimento. I canali dentali sono sottili, spesso tortuosi; il dentista deve applicare una certa forza per comprimere con attenzione il riempimento nel canale.

In alcuni casi, se l'esposizione è troppo forte, la placca ossea è rotta e il materiale di riempimento si trova nel seno mascellare, le conseguenze di questo processo sono diverse, ma molto spesso si sviluppa un processo infiammatorio cronico.

La sinusite mascellare odontogena cronica causata da un corpo estraneo è spesso una malattia iperplastica purulenta. In questa condizione, a causa di un'infiammazione prolungata all'interno del seno, crescono varie strutture: cisti e polipi. Ma, sfortunatamente, gli sforzi del sistema immunitario per neutralizzare una sostanza estranea non sono sufficienti, l'infiammazione purulenta viene costantemente mantenuta nel seno, con rare lacune al di fuori dell'esacerbazione.

Impianto

L'impianto è un processo lungo e complesso. In rari casi, nella fase di inserimento del perno intra-mascellare, il tessuto osseo viene distrutto, il perno metallico entra parzialmente o completamente nel seno.

La sinusite può verificarsi con impianti dentali correttamente installati? Potrebbe esserci edema reattivo, a causa di materiale estraneo nella mascella, ma non dovrebbe esserci vera infiammazione nel seno.

Dente ritardato

Un dente nel seno è un evento raro. Quando si cambiano i denti in alcune persone, un dente permanente non "discende" dallo spessore del processo alveolare e rimane nel seno per sempre. Questa condizione è spesso asintomatica, un risultato diagnostico, ad esempio, con radiografia panoramica.

Un dente potrebbe non "rimanere bloccato" in un osso, mentre una radice di un dente permanente può rimanere nel seno. Cosa fare in questo caso? La situazione è ambigua, poiché la rimozione della radice dal seno può portare alla perforazione del fondo e alla formazione di una fistola. Un dente la cui radice entra nel seno mascellare dovrebbe essere assolutamente sano, senza alcun segno di carie.

Alcuni medici raccomandano di rimuovere i denti drogati, anche se non si preoccupano. Questa affermazione è valida se ci sono difetti estetici: a causa di una violazione del cambio dei denti, il morso è cambiato, è apparso un diastema (spazio tra i denti) e così via.

Questi problemi vengono corretti utilizzando vari metodi ortodontici, come l'uso di parentesi..

In condizioni sfavorevoli, ad esempio, con sinusite frequente (non odontogena), carie diffusa della dentizione, iniziano anche i processi infiammatori nel dente trattenuto, che lo rende una fonte diretta di infezione lenta.

Cosa fare se viene trovato un dente nel seno? Se non ci sono lamentele, niente. Se ci sono sintomi di infiammazione, o è previsto un trattamento ortodontico o ortopedico, il dente deve essere rimosso. Può interferire con il corretto impianto, ridurre l'efficacia di parentesi e registrazioni..

Manifestazioni cliniche

Il seno mascellare è uno spazio osseo chiuso, tutti i processi al suo interno, indipendentemente dalla causa, causano manifestazioni locali:

  • Mal di testa, principalmente nella parte anteriore del cranio
  • Congestione nasale singola o bilaterale
  • Scarico purulento o purulento-mucoso dal naso

Il mal di testa non è limitato solo dal viso, si intensifica con la flessione, la diffusione ai denti. I pazienti lamentano che i loro denti sono doloranti per la sinusite. Cosa è primario - sinusite dovuta a un dente o mal di denti a causa di sinusite?

Tutto dipende dalla natura del processo, perché anche se la sinusite non proviene dai denti, i sintomi e le manifestazioni possono essere simili. L'infiammazione delle mucose, in particolare purulenta, colpisce diffusamente i nervi mascellari, causando dolore ai denti con sinusite.

Se un dente malato è direttamente correlato al seno, la carie dentaria è la causa principale del mal di denti e il processo nel seno è la sua conseguenza

complicazioni

Se il mal di denti con sinusite si intensifica, allora la malattia progredisce, le condizioni del paziente peggiorano. L'osso è gradualmente coinvolto nel processo infiammatorio, la carie ossea si sviluppa prima e poi l'osteomielite odontogena della mascella superiore.

La distruzione dell'osso porta alla formazione di ascessi dei tessuti molli, allo sviluppo dell'osteomielite dell'orbita e al danno oculare. In condizioni avverse, l'infezione si diffonde ulteriormente, nei seni rimanenti e all'interno del cranio, si sviluppano complicanze intracraniche, ad esempio ascesso cerebrale.

Sfortunatamente, anche ai nostri giorni, quando sono disponibili cure odontoiatriche, ci sono casi frequenti di gravi complicanze della sinusite, inclusa la morte.

Come è il processo di guarigione

I sintomi e il trattamento della sinusite odontogena dipendono in gran parte dalla causa sottostante della malattia. Ma in ogni caso, due medici dovrebbero trattare il paziente: il dentista e l'ENT.

A quale medico dovrei andare per primo? Idealmente, i denti dovrebbero essere riordinati prima dell'inizio del trattamento ORL, ma questo è estremamente raro. Un ENT di solito prescrive un trattamento per la sinusite acuta o un'esacerbazione di una cronica, mentre il dentista tratta o rimuove i denti malati allo stesso tempo..

Opzioni di trattamento

In breve, tutte le opzioni di trattamento possono essere descritte nella tabella:

CausaMetodo di trattamento
Carie mascellareTrattamento dentale della carie, trattamento conservativo della sinusite. La puntura del seno mascellare può essere eseguita per l'evacuazione rapida del pus.
Perforazione del senoRiparazione di difetti ossei, trattamento conservativo dell'infiammazione
Migrazione dell'impiantoApertura del seno, rimozione dell'impianto, trattamento conservativo della sinusite
Materiale di riempimento del senoSinusotomia, rimozione di un corpo estraneo, trattamento conservativo dell'infiammazione.
complicazioniSinusotomia mascellare aperta urgente con apertura obbligatoria di tutti i focolai purulenti e drenaggio

Se, durante l'estrazione del dente, si verifica la perforazione del seno mascellare e si sviluppa la sinusite, è necessaria l'assistenza qualificata del chirurgo mascellare. In questo caso, è necessario eliminare il difetto nella mascella.

Per fare questo, viene eseguita la plastica o il difetto viene chiuso con tessuti molli in modo che non vi sia alcun messaggio diretto alla cavità orale e al seno mascellare. Se lasci la perforazione "così com'è" al suo posto forma una fistola permanente.

È possibile trattare la sinusite “dentale” in modo conservativo senza ricorrere a metodi chirurgici? È possibile, ma forse una rapida esacerbazione del processo, perché la fonte di infiammazione non viene rimossa.

Secondo le istruzioni, il trattamento dovrebbe essere completo:

  • Cure odontoiatriche (trattamento della carie, trattamento endodontico - riempimento dei canali, trattamento della periostite apicale, rimozione dei cistogranulomi);
  • Trattamento antibatterico. Vengono utilizzati antibiotici ad ampio spettro, adeguati alla natura anaerobica di agenti patogeni e danni ossei. Levofloxacina, metronidazolo, clindamicina ampiamente usati.
  • Terapia antinfiammatoria - nimesulide, diclofenac, ibuprofene e altri farmaci antinfiammatori non steroidei. Il seno mascellare e i denti fanno abbastanza male, i FANS non solo riducono l'infiammazione, ma alleviano anche il dolore.
  • Gocce di vasocostrittore e steroidi nasali. Questi gruppi di farmaci riducono il gonfiore nella cavità nasale e dei seni nasali, contribuiscono all'evacuazione delle secrezioni patologiche.
  • Mezzi che diluiscono la secrezione e ne migliorano la secrezione: Sinupret, Sinustrong, Zinnabsin e altri. Questo gruppo di farmaci comprende il farmaco Sinuforte (estratto di ciclamino). Le radici di ciclamino non cureranno la sinusite, ma miglioreranno il drenaggio del seno in un approccio integrato.

Il trattamento della sinusite odontogena con rimedi popolari come monoterapia è un'opzione inefficace. Se la sinusite si sviluppa da denti malati, la fonte di suppurazione non viene rimossa - nessun risciacquo, impacchi e inalazioni non avranno alcun effetto. Il problema dei processi odontogeni è il coinvolgimento delle strutture ossee nell'infiammazione..

Chirurgia

È raro che un caso di sinusite odontogena acuta (dovuta alla perforazione del seno durante l'estrazione del dente) o cronico sia senza intervento chirurgico.

Come opzione di trattamento temporaneo, viene utilizzata la puntura del seno mascellare o la dilatazione con palloncino dell'anastomosi. Questi metodi consentono di evacuare lo scarico del liquido, per alleviare le condizioni del paziente.

La sinusotomia mascellare radicale Caldwell-Luke o la sinuscopia endoscopica sono utilizzate nel trattamento della sinusite cronica nel "periodo freddo" o nello sviluppo di complicanze. Questi interventi sono particolarmente rilevanti nello sviluppo di un processo cronico dovuto a un corpo estraneo nel seno. Con sinusotomia, un seno viene aperto con la rimozione di contenuti patologici.

Il video in questo articolo mostra la rimozione endoscopica di un corpo estraneo dal seno mascellare.

Prevenzione

Per non sviluppare un processo odontogeno nel seno - è necessario mantenere i denti in ordine. Una visita dal dentista 2 volte all'anno in assenza di lamentele è una garanzia di salute orale, una garanzia dell'assenza di conseguenze sotto forma di sinusite odontogena. Se il dente fa male, è urgente visitare il dentista.

Trattamento endodontico corretto, correzione della protesi, controllo radiografico dopo aver riempito i canali per impedire al corpo estraneo di entrare nel seno.

Conclusione

Denti cariati malati, fistole tra il seno e la cavità orale, un corpo estraneo nel seno - tutti questi fattori possono portare allo sviluppo di sinusite. Il processo può essere acuto e cronico, con esacerbazioni frequenti o quasi asintomatiche..

Il trattamento della sinusite odontica è quasi sempre complesso e multidisciplinare: dentale, conservativo e chirurgico. L'obiettivo del trattamento è rimuovere la fonte di infezione, eliminare il seno dallo scarico patologico ed eliminare l'infiammazione nelle strutture ossee. La prevenzione delle malattie è il trattamento tempestivo della carie, del bagno quotidiano dei denti e della cavità orale.