Image

Dove sono i linfonodi in una foto di persona, dove sono i linfonodi

I linfonodi sono un componente importante del sistema linfatico umano. Hanno un intero elenco di funzioni: dalla protezione contro i microrganismi patogeni alla generazione di cellule immunitarie. Tuttavia, non tutti sanno dove sono i linfonodi umani.

Ora soffermiamoci su questo in modo più dettagliato..

Linfonodi nell'uomo

Il linfonodo è un organo periferico che funge da filtro biologico. Attraverso di essa scorre linfa proveniente da altri organi interni e parti del corpo. Si distinguono le seguenti forme di linfonodi:

La dimensione di un linfonodo può raggiungere 5-10 mm. Di solito si trovano in gruppi di 10 pezzi lungo il percorso della linfa ed svolgono una funzione sentinella, senza la mancanza di microrganismi patogeni. I linfonodi sono morbidi ed elastici al tatto. A seconda della posizione sul corpo umano, l'organo è responsabile di un'area specifica del corpo.

All'esterno, il linfonodo è coperto da una membrana di tessuto connettivo. I suoi elementi principali sono il tessuto reticolare. Corticale e midollo sono secreti in esso. La prima parte è divisa in altri due componenti. La zona superficiale è formata da follicoli. La zona della corteccia profonda si trova al confine tra gli strati corticale e cerebrale. La divisione dipendente dall'antigene viene effettuata qui. All'interno della capsula ci sono trabecole. Costituiscono la base dell'organo. Qui, la linfa filtra attraverso spazi speciali e viene pulita da particelle estranee..

I linfonodi sono una sorta di indicatore dello stato del corpo. Agendo come un filtro vivente, impediscono la penetrazione di microrganismi patogeni nel sangue. Lo sviluppo della malattia può influenzare l'organo. Comprendere le condizioni del linfonodo è abbastanza semplice. Per fare ciò, premere leggermente su di esso. Un aumento delle dimensioni e l'aspetto del dolore parlano durante i processi patologici.

Linfonodo

I linfonodi hanno un intero elenco di funzioni. L'elenco comprende:

  • barriera. Questa è una delle funzioni importanti dei linfonodi. Sono i primi a rispondere al contatto con un agente dannoso;
  • filtrational. I linfonodi non consentono ai patogeni di penetrare nel sangue umano e continuare il viaggio verso altri organi interni. Qui viene eseguito il ritardo di particelle estranee, microbi e cellule tumorali;
  • immune È associato alla produzione di linfociti e immunoglobuline;
  • sintetico. Nei linfonodi viene sintetizzato uno speciale fattore leucocitario, che ha un effetto stimolante sulla riproduzione delle cellule del sangue;
  • scambio. I linfonodi sono coinvolti nel metabolismo di grassi, vitamine, proteine ​​e carboidrati, nonché nella digestione.

La linfa attraversa i seni dello strato cerebrale, dove viene ripulita da antigeni estranei. Il sistema immunitario umano risponde a tutte le infiammazioni con un aumento dei linfonodi. Ogni gruppo viene utilizzato per proteggere una parte specifica del corpo umano. La funzione della difesa immunitaria è assegnata ai linfociti. Svolgono la lotta contro virus, batteri e altri microrganismi. I linfociti si trovano all'interno della capsula di ciascun nodo.

Dove sono i linfonodi?

In media, nel corpo umano sono presenti 450-1000 linfonodi. Si trovano in tutto il corpo. La maggior parte dei linfonodi si trova nei fuochi del passaggio dei principali vasi sanguigni. I seguenti tipi di linfonodi si distinguono in base alla posizione:

  • poplitea: situata nella parte posteriore delle articolazioni del ginocchio;
  • cervicale: situato sul lato e sulla parte anteriore del collo;
  • parotide e parotide - facilmente rilevabile dalla palpazione vicino al padiglione auricolare;
  • ulnare: situato nella parte anteriore dell'articolazione del gomito;
  • iliaco: situato lungo l'arteria iliaca interna;
  • ascellare: situato nella regione ascellare e all'interno dei muscoli pettorali;
  • sottomandibolare: situato lungo il bordo interno della mascella inferiore;
  • occipitale: situato sul bordo del collo e del cranio;
  • inguinale: collocato nelle pieghe inguinali.

I linfonodi possono essere superficiali e profondi. Il primo può essere palpato anche in condizioni normali. Il secondo si trova di solito solo con un aumento delle dimensioni nel corso dei processi patologici.

Linfonodi ingrossati: cause

Da soli, i linfonodi non aumentano mai. Un corso di qualsiasi patologia porta sempre a un tale fenomeno. Allargando i linfonodi, si può fare un'ipotesi sullo sviluppo della malattia. Molto spesso, questo porta a:

  1. Morsi di insetto. I linfonodi in questo caso di solito aumentano nelle persone che sono inclini alle allergie..
  2. Il corso dei processi infettivi. Un aumento delle dimensioni dei linfonodi può provocare tubercolosi, malattie gengivali, carie, infezione virale acuta, polmonite, tonsillite. Nei bambini piccoli, questa reazione si verifica quando un'infezione attraversa la pelle danneggiata, soprattutto se la ferita si trovava nelle immediate vicinanze del linfonodo.
  3. Lo sviluppo di tumori maligni. Spesso, è la presenza di cancro che porta ad un aumento regionale dei linfonodi. Questo sintomo può essere il primo segno di cancro..
  4. Infestazione spuria. La malattia colpisce più spesso i bambini. Una volta nel corpo e inizia a moltiplicarsi attivamente, i parassiti secernono sostanze tossiche, portando a sintomi di intossicazione generale e ad un aumento dei linfonodi.
  5. Lesioni autoimmuni.

I linfonodi ingranditi possono essere eseguiti in diversi modi. Oltre all'aspetto dei coni, la struttura della superficie può cambiare. Può diventare denso o acquisire la tuberosità. Presta attenzione alla mobilità del linfonodo ingrossato. Alcune malattie portano all'adesione dell'organo ai tessuti o ad altri linfonodi. L'organo interessato può essere denso o molle. È necessario tenere conto delle condizioni della pelle sopra i linfonodi. Se si osserva un'infiammazione, la pelle diventa gonfia o arrossata. Tuttavia, questo sintomo non è sempre presente..

Perché i linfonodi sono infiammati??

Se c'è un'infiammazione dei linfonodi, i medici parlano di linfoadenite. È per questo che si osserva più spesso un aumento delle dimensioni dei linfonodi. Il motivo principale di questo fenomeno è la penetrazione di microbi e virus nel corpo con il flusso di sangue e linfa, che si muovono liberamente attraverso gli organi interni. Di solito, streptococchi e stafilococchi provocano infiammazione. Tuttavia, anche altri microrganismi sono in grado di causare un fenomeno simile. Se una persona ha sviluppato linfoadenite, oltre ad aumentare le dimensioni dei linfonodi, si osservano i seguenti sintomi:

  • la temperatura corporea complessiva aumenta;
  • c'è nausea, letargia;
  • una persona sente debolezza generale;
  • compaiono mal di testa;
  • dolori muscolari osservati.

Inoltre, possono essere osservati disturbi del sonno e arrossamento della pelle. La sintomatologia esatta dipende dal tipo di malattia. Il quadro clinico è in grado di parlare di quanto sia pronunciato il processo patologico. Con la linfoadenite classica, è localizzato solo in un determinato gruppo. In questo caso, la suppurazione è possibile..

Se una persona ha una linfoadenite distruttiva, il processo infiammatorio può andare oltre il nodo. In questo caso, la malattia può diffondersi agli organi interni situati nelle vicinanze. Se la malattia progredisce, possono verificarsi complicazioni. Questi includono tromboflebite e fistola.

Diagnostica patologica

Se una persona è venuta dal medico con un reclamo di linfonodi ingrossati, la palpazione viene eseguita per prima. Tuttavia, il metodo consente di controllare solo i nodi di superficie. Sono presi in considerazione:

  • la dimensione;
  • la presenza di arrossamenti;
  • temperatura locale
  • coesione con i tessuti circostanti.

Se si verificano processi patologici nei linfonodi profondi, verrà eseguito un esame ecografico o una radiografia. Inoltre, possono essere prescritti tomografia e linfografia. Il paziente deve anche sottoporsi a esami generali del sangue e delle urine. Se indicato, il terapista può indirizzare il paziente a specialisti specializzati.

Cosa fare se i linfonodi si infiammano?

Il regime di trattamento è prescritto dopo l'esame e la conferma della diagnosi. A seconda della causa principale dell'infiammazione, vengono utilizzati vari metodi e farmaci. Quindi, se un aumento dei linfonodi ha provocato lo stadio iniziale della tubercolosi, l'eliminazione del problema sarà effettuata in modo conservativo. Al paziente vengono prescritti farmaci anti-TB e antibiotici. Se la patologia è passata allo stadio cronico, il linfonodo può essere rimosso. Quindi il trattamento continuerà con i farmaci anti-TB. Spesso il medico prescrive isoniazide. Questo è un farmaco sintetico che ha un'alta attività contro il bacillo tubercolare. Tuttavia, il farmaco ha un elenco di effetti collaterali e può persino provocare lo sviluppo dell'epatite. Un farmaco alternativo è la pirazinamide. Ha un alto effetto sterilizzante nel fuoco dell'infiammazione. Il farmaco è ben assorbito. L'azione viene eseguita attraverso l'intestino. Tuttavia, il sistema immunitario umano può rispondere all'uso del farmaco con nausea e vomito. L'assunzione di un farmaco può provocare danni articolari.

Se si osserva una forma purulenta di linfoadenite cervicale, inguinale o sottomandibolare, è necessario un intervento chirurgico. Lo specialista esegue un'autopsia dell'ascesso, rimuove il pus e tratta la ferita risultante con l'aiuto di antisettici e agenti antimicrobici. L'ampicillina può essere utilizzata durante la procedura. È un antibiotico ad ampio spettro. Può essere sotto forma di compresse, capsule o polveri. Il farmaco è ben assorbito. Questo ti permette di ottenere l'effetto nelle prime ore, dopo l'assunzione. Tuttavia, il farmaco ha un gran numero di effetti collaterali. Mirasmestina può essere prescritta invece di ampicillina. È uno degli antisettici. Il farmaco è altamente efficace contro i batteri anaerobici e aerobici. È spesso usato per le infezioni genitali. Il farmaco non viene assorbito attraverso una superficie danneggiata. Può essere prescritto a bambini di età superiore ai tre anni..

Se il linfonodo si infiamma a causa di malattie respiratorie, viene innanzitutto determinato l'agente patogeno. Se è di natura batterica, vengono prescritti antibiotici. Con la natura virale del patogeno, vengono utilizzati farmaci antivirali e con farmaci fungini - antimicotici. Allo stesso tempo, al paziente vengono prescritti farmaci immunomodulanti e farmaci che possono alleviare i sintomi di un raffreddore. Tali farmaci sono viferon e paracetamolo. Il primo rimedio fa parte di un gruppo di medicinali antivirali popolari che hanno un effetto immunomodulatore. Il farmaco è efficace contro il raffreddore. Con esso, puoi ridurre la durata del corso di assunzione di antibiotici. Per comodità, viferon è disponibile in diverse forme. Il paracetamolo può abbassare la temperatura. Può essere utilizzato anche per bambini e donne in gravidanza. Il farmaco è disponibile sotto forma di sciroppo, compresse e supposte. Il farmaco può aiutare a sbarazzarsi del dolore che si verifica con un raffreddore..

Per ridurre il rischio di infiammazione dei linfonodi, gli esperti raccomandano un trattamento tempestivo di tutte le malattie. La regola è particolarmente importante da osservare quando compaiono infezioni purulente. Non trascurare l'igiene personale. Ciò ridurrà al minimo la probabilità di infezione nel corpo. Si consiglia di trattare anche piccoli graffi e ferite con antisettici. Per prevenire l'infiammazione, è necessario mantenere l'immunità, aderendo a una corretta alimentazione e praticando sport.

Linfonodi sul corpo umano: una disposizione in immagini

C'è acqua viva! Questa non è una fiaba, non una finzione, e non è necessario andare oltre le terre lontane fino al regno degli anni Trenta. L'acqua viva dentro ognuno di noi è sempre stata. Persino gli antichi Greci lo sapevano, solo loro lo chiamavano a modo loro - la linfa. Sì, questa è acqua pura vivente. Scorre attraverso il sistema vascolare, che permea tutto il nostro corpo e si chiama linfatico. Oltre ai vasi sanguigni, include anche elementi filtranti che forniscono la pulizia della linfa prima che entri nel flusso sanguigno. Questi filtri sono chiamati nodi. Oggi ti diremo quali sono i linfonodi sul corpo umano.

Linfonodi: saggio medico

Per una comprensione generale, diamo una rapida occhiata a come funziona. Piccoli vasi del sistema linfatico raccolgono linfa da tutte le parti periferiche del corpo e fluiscono in vasi più grandi, e questo accade fino a quando non raggiungono i due vasi principali, da dove vengono mescolati con sangue attraverso le vene situate alla base del collo.

Ogni giorno, il 60% del plasma e il 50% delle proteine ​​presenti nel sangue passano attraverso la filtrazione attraverso i capillari nel sistema linfatico, da dove vengono pompati di nuovo nel sangue. In diversi punti del sistema linfatico si trovano ghiandole tissutali, sono anche linfonodi in cui scorrono i vasi sanguigni. È da questi nodi che i linfociti - i globuli bianchi che sono i primi a ostacolare le infezioni - si diffondono attraverso i sistemi circolatorio e linfatico..

Qual è la struttura dei linfonodi?

I linfonodi sono formazioni di tessuto di forma ovale, le cui dimensioni possono raggiungere cinque o più centimetri. Nella foto, l'organo è mostrato in una sezione in cui possiamo vedere la sua struttura. La parte superiore della capsula e la struttura interna sono formate da tessuti connettivi. Nella struttura del nodo, si possono distinguere due aree: più vicino alla superficie - sostanza corticale e una zona interna - sostanza cerebrale.

Lo spazio interno del nodo è un labirinto chiamato seni linfatici. La linfa penetra lentamente attraverso di loro e particelle estranee o batteri che entrano insieme ad esso dai vasi vengono distrutti. Lasciando il nodo, la linfa è satura di anticorpi e linfociti.

Con varie infezioni, è possibile gonfiore dei linfonodi. Questo parla della lotta che si sta verificando in essi con corpi estranei, nonché della distruzione dei linfociti che sono morti in questa battaglia..

La disposizione dei linfonodi

Esistono diversi gruppi di linfonodi. Si trovano razionalmente in quelle aree in cui è più efficace bloccare la diffusione di malattie infettive e metastasi da cancro. Tali principali luoghi di accumulo di gruppi di linfonodi si distinguono come:

  • zona del collo, testa;
  • ascelle;
  • curve a gomito;
  • intratoracico;
  • intraperitoneale;
  • nella zona inguinale;
  • cavità poplitea.

Nel corpo umano, ci sono più di centocinquanta gruppi di accumuli di linfonodi e gli stessi nodi - da 500 a 1000, ciascuno in un modo diverso. La rete penetrante di capillari del sistema linfatico copre tutti gli organi interni e i tessuti superficiali del corpo umano.

Qual è il ruolo dei linfonodi nel corpo umano?

Quindi, il ruolo principale dei linfonodi è quello di svolgere tali funzioni:

  • immunoformante, protettivo;
  • nella formazione di linfociti, fagociti, macrofagi, anticorpi;
  • nel mantenere un volume costante di sangue e liquido interstiziale;
  • nella partecipazione al processo metabolico - grassi, proteine, carboidrati.

Il lavoro del sistema linfatico è regolato dai cosiddetti fattori umorali: ormoni e attività nervosa. Il pompaggio della linfa attraverso i vasi si verifica a causa delle contrazioni muscolari. A volte può verificarsi gonfiore dei linfonodi a causa di una prolungata inattività. Non preoccuparti, non appena inizi a muoverti attivamente, le contrazioni muscolari accelereranno il movimento della linfa attraverso i vasi e il gonfiore scomparirà.

L'infiammazione dei linfonodi è solitamente causata da condizioni corporee come:

  • infezioni virali acute accompagnate da processi infiammatori (tonsillite purulenta, mastite);
  • infezione da virus dell'immunodeficienza precoce;
  • emoblastosi, tumore del sangue;
  • lymphogranulomatosis;
  • malattie sistemiche del tessuto connettivo;
  • cancro con metastasi nei linfonodi;
  • brucellosi e altre malattie infettive.

Dove sono i linfonodi nell'uomo: foto

Considera in dettaglio la posizione dei linfonodi nel corpo umano nelle immagini:

  • Linfonodi della regione cervicale - alcuni di essi si trovano nelle profondità dei tessuti, altri - sotto la superficie della pelle. I nodi sul retro della testa e del collo sono disposti in catene.
  • I linfonodi ulnari si trovano all'interno della cavità del bicipite, vicino all'articolazione del gomito.
  • I linfonodi ascellari si trovano in una cavità alla base del braccio. Sono interni oltre che superficiali.
  • I linfonodi nell'inguine si trovano vicino agli organi interni dell'area pelvica, vicino alle arterie. Un gruppo di nodi si trova sotto la pelle lungo i bordi dell'osso pubico. L'infiammazione dei nodi in queste aree può indicare malattie degli organi interni del bacino o degli organi genitali.
  • I nodi del ginocchio sono spesso adiacenti alla parte laterale dei vasi poplitea. Meno probabilità di essere dietro o davanti a loro.

Come valutare correttamente le condizioni dei linfonodi?

Come hai già capito, un aumento della forma dei linfonodi è il primo e, possibilmente, l'unico segno di una malattia di insorgenza. Pertanto, l'esame in questo caso di tutti i gruppi di linfonodi è molto importante e necessario. Il metodo principale per valutare le condizioni dei nodi è la palpazione. Viene eseguito con la punta delle dita, avvertendo delicatamente le parti simmetriche del corpo, ad esempio la testa o le superfici laterali del collo.

La cosa principale a cui viene prestata attenzione durante la valutazione dei nodi:

  • sensazioni dolorose;
  • il numero di linfonodi infiammati;
  • la loro forma e dimensione;
  • densità;
  • la presenza di aderenze tra i nodi e i tessuti circostanti;
  • mobilità.

Oltre alla palpazione, per chiarire le cause dell'infiammazione dei linfonodi, vengono eseguiti studi morfologici della biopsia. In caso di suppurazione del linfonodo, viene eseguita un'apertura chirurgica dell'area infiammata e il drenaggio.

Leggi anche:

In tutte le situazioni non standard, prima di tutto, è necessario eliminare il panico e mantenere la calma. Questo vale anche per i casi di linfonodi ingrossati. Prima di tutto, questo fenomeno è la prova di una reazione protettiva del tuo corpo, il lavoro dell'immunità. Consultare un medico, perché solo lui è in grado di valutare professionalmente quanto sia pericolosa la tua condizione.

Leggi altre intestazioni interessanti.

Cosa sono i linfonodi: posizione, funzioni, norma e patologia

Il sistema linfatico assicura il normale funzionamento del corpo, agendo come una parte importante del sistema immunitario. I linfonodi sono organi del sistema linfatico che fungono da filtro, purificando il corpo dai composti nocivi. I linfonodi si trovano in tutte le parti del corpo. Possono infiammarsi e aumentare in risposta a vari processi patologici che si verificano nel corpo, quindi tutti coloro che sono preoccupati per la propria salute dovrebbero comprendere più in dettaglio le caratteristiche della loro posizione e funzioni..

Linfonodi nell'uomo

Il linfonodo è un organo periferico che funge da filtro biologico. Attraverso di essa scorre linfa proveniente da altri organi interni e parti del corpo. Si distinguono le seguenti forme di linfonodi:

  • A forma di fagiolo;
  • ovale;
  • nastriforme;
  • il giro.

La dimensione di un linfonodo può raggiungere 5-10 mm. Di solito si trovano in gruppi di 10 pezzi lungo il percorso della linfa ed svolgono una funzione sentinella, senza la mancanza di microrganismi patogeni. I linfonodi sono morbidi ed elastici al tatto. A seconda della posizione sul corpo umano, l'organo è responsabile di un'area specifica del corpo.

All'esterno, il linfonodo è coperto da una membrana di tessuto connettivo. I suoi elementi principali sono il tessuto reticolare. Corticale e midollo sono secreti in esso. La prima parte è divisa in altri due componenti. La zona superficiale è formata da follicoli. La zona della corteccia profonda si trova al confine tra gli strati corticale e cerebrale. La divisione dipendente dall'antigene viene effettuata qui. All'interno della capsula ci sono trabecole. Costituiscono la base dell'organo. Qui, la linfa filtra attraverso spazi speciali e viene pulita da particelle estranee..

I linfonodi sono una sorta di indicatore dello stato del corpo. Agendo come un filtro vivente, impediscono la penetrazione di microrganismi patogeni nel sangue. Lo sviluppo della malattia può influenzare l'organo. Comprendere le condizioni del linfonodo è abbastanza semplice. Per fare ciò, premere leggermente su di esso. Un aumento delle dimensioni e l'aspetto del dolore parlano durante i processi patologici.

Mappa della posizione dei linfonodi

Gli specialisti classificano questi elementi del sistema linfatico in due categorie principali, i linfonodi interni ed esterni. Di seguito è riportato un diagramma della posizione di questi elementi nel corpo.


I linfonodi svolgono il ruolo di filtri, impedendo a vari microrganismi di entrare nel flusso sanguigno

Linfonodi esterni

Questi elementi del sistema linfatico si trovano in varie parti del corpo. Nella diagnosi di varie malattie che sono accompagnate da processi infiammatori, gli specialisti prestano particolare attenzione all'esame dei nodi situati nel collo, nell'ascella e nell'inguine.

Zona del collo

I linfonodi situati in questa zona del corpo proteggono la testa dagli effetti di varie infezioni. Il dolore e un aumento delle dimensioni della linfa possono indicare lo sviluppo dell'infezione. Con una malattia come la tonsillite, i linfonodi nel collo aumentano così tanto che sono facili da vedere ad occhio nudo.

La posizione dei linfonodi sul viso:

Una leggera pressione sulle zone sopra consentirà di determinare la posizione dei linfonodi. La palpazione di questo importante componente del corpo è inclusa nelle misure obbligatorie nell'esame dei pazienti con raffreddore.

Cominciamo a studiare questi elementi che si trovano nel collo. La parte principale dei linfonodi è concentrata sotto la mascella inferiore nella zona del mento. Il secondo gruppo di nodi si trova nella regione occipitale. Questo gruppo include nodi situati dietro le orecchie..

Gli elementi più importanti sono considerati linfonodi faringei. Secondo il diagramma anatomico del corpo umano, oltre un centinaio dei singoli elementi del sistema linfatico sono concentrati nella regione cervicale.

Ognuno di questi elementi partecipa attivamente alla protezione del corpo dagli effetti negativi di vari microrganismi patogeni. I linfonodi agiscono come una sorta di barriera, che è un ostacolo alla diffusione dell'infezione. Con un'elevata gravità della malattia, i linfonodi potrebbero non essere in grado di far fronte al loro ruolo. Questo porta alla diffusione dell'infezione in tutto il corpo. In questa situazione, al fine di accelerare il recupero, gli esperti raccomandano di iniziare l'uso di farmaci con azione antibatterica.

Ascella

I linfonodi sotto l'ascella si trovano su due lati sotto gli arti. In assenza di processi patologici in quest'area, è impossibile sondare questi elementi. I processi infiammatori in questa zona nelle donne indicano lo sviluppo di malattie associate a un malfunzionamento delle ghiandole mammarie. Tuttavia, spesso si osserva un'infiammazione dei linfonodi con lo sviluppo del cancro.

Per identificare un fattore che ha agito come la ragione principale dell'aumento dei linfonodi in questa zona del corpo, è necessario sottoporsi a un esame diagnostico completo. Tra le ragioni che portano alla comparsa di questa condizione patologica, si dovrebbe individuare l'effetto dei virus e lo sviluppo del raffreddore, come i fattori più comuni per i linfonodi ingrossati. Anche i linfonodi sul braccio svolgono un ruolo importante durante la diagnosi. Le loro condizioni possono dire a uno specialista esperto di vari disturbi nel corpo..


La posizione dei linfonodi è concepita in modo molto razionale dalla natura, in modo che fungano da ostacolo a batteri, virus e cellule maligne

Area inguinale

Anche i linfonodi situati nella regione inguinale sono facilmente palpati. Questi elementi si trovano sulla superficie interna della coscia. Il compito di questi elementi del sistema linfatico è di proteggere gli organi genitali dagli effetti di varie infezioni. Inoltre, i linfonodi situati in questa zona sono attivamente coinvolti nella creazione di barriere contro la diffusione dei virus negli organi interni..

Con l'infiammazione di questi elementi, una persona sente disagio quando cammina. Tali sintomi possono essere una conseguenza dello sviluppo dell'oncologia e, al fine di escludere questo fattore, è necessaria una visita medica approfondita.

Tra gli elementi esterni meno importanti del sistema linfatico, dovrebbero essere distinti i linfonodi del gomito, sopraclaveari, poplitea e succlavia. Il loro nome sul corpo dice il loro nome.

Linfonodi interni

Diamo un'occhiata a dove si trovano i linfonodi sul corpo umano, il diagramma e la descrizione degli elementi che appartengono al gruppo interno di elementi. Tra i linfonodi interni, si dovrebbe distinguere quanto segue:

  1. Mesenterica - situata nell'area della piega peritoneale, nel punto di attacco dell'intestino al peritoneo.
  2. Iliaco - situato nella zona pelvica, vicino ai linfonodi mesenterici.
  3. Intratoracico: questa categoria di elementi è chiamata termine "linfonodi mediastinici". Questo tipo di linfonodo si trova vicino ai polmoni..
  4. Broncopolmonare - situato vicino ai bronchi, vicino ai linfonodi mediastinici.
  5. Paraaortico: situato nella parte superiore dell'addome, vicino al cuore.
  6. Milza - secondo il suo nome, si trova nella milza. Poiché questi elementi sono localizzati in profondità nei tessuti, la loro condizione può essere valutata solo mediante ultrasuoni.

Oltre ai gruppi di linfonodi interni sopra descritti, esiste un elemento come un anello linfoepiteliale. Questo elemento è meglio noto come tonsille e si trova ai bordi della faringe e della cavità orale. Ciascuno degli elementi di cui sopra prende una parte importante nella protezione degli organi interni dagli effetti negativi di vari tipi di infezione..

Come tutti i sistemi del corpo, i linfonodi sono sensibili a varie malattie. Scopriamo di più su di loro..


Il sistema linfatico non è chiuso in un cerchio, il fluido (linfa) si muove lungo di esso in una sola direzione

Linfonodo

I linfonodi hanno un intero elenco di funzioni. L'elenco comprende:

  • barriera. Questa è una delle funzioni importanti dei linfonodi. Sono i primi a rispondere al contatto con un agente dannoso;
  • filtrational. I linfonodi non consentono ai patogeni di penetrare nel sangue umano e continuare il viaggio verso altri organi interni. Qui viene eseguito il ritardo di particelle estranee, microbi e cellule tumorali;
  • immune È associato alla produzione di linfociti e immunoglobuline;
  • sintetico. Nei linfonodi viene sintetizzato uno speciale fattore leucocitario, che ha un effetto stimolante sulla riproduzione delle cellule del sangue;
  • scambio. I linfonodi sono coinvolti nel metabolismo di grassi, vitamine, proteine ​​e carboidrati, nonché nella digestione.

La linfa attraversa i seni dello strato cerebrale, dove viene ripulita da antigeni estranei. Il sistema immunitario umano risponde a tutte le infiammazioni con un aumento dei linfonodi. Ogni gruppo viene utilizzato per proteggere una parte specifica del corpo umano. La funzione della difesa immunitaria è assegnata ai linfociti. Svolgono la lotta contro virus, batteri e altri microrganismi. I linfociti si trovano all'interno della capsula di ciascun nodo.

Malattie linfonodali

Sapendo dove i linfonodi possono trovarsi sul corpo umano, si dovrebbe prestare attenzione a due principali patologie: linfoadenopatia e linfoadenite.

La risposta infiammatoria dei linfonodi è una funzione barriera del sistema linfatico, limita la diffusione dell'infezione in tutto il corpo

La linfoadenopatia (codice ICD-10 - R59) è un aumento dei linfonodi. Le cause di questo fenomeno sono discusse in dettaglio sopra. Ogni persona affronta la linfoadenopatia almeno una volta nella vita, di regola, sullo sfondo di infezioni virali respiratorie acute. Sintomi tipici:

  • linfonodi ingrossati;
  • debolezza generale;
  • sudorazioni notturne;
  • mal di testa;
  • tosse e respirazione rauca (con un aumento dei nodi mediastinici);
  • flatulenza e dolore allo stomaco (con linfoadenopatia della cavità addominale).

La linfoadenite (codice ICD-10 L04) è chiamata infiammazione dei linfonodi. Questa patologia si sviluppa a causa della penetrazione dell'infezione nel linfonodo. Ciò si verifica sullo sfondo dell'erisipela dell'epidermide, della foruncolosi o con la diffusione dell'infezione dall'organo interessato. Sintomi della malattia:

  • marcato aumento del linfonodo;
  • sindrome del dolore;
  • temperatura corporea elevata;
  • fegato e milza ingrossati;
  • sintomi di intossicazione generale.

Con la linfoadenopatia, i nodi praticamente non fanno male. Alla palpazione, puoi sentire la struttura omogenea dei linfonodi. In caso di linfoadenite, c'è un forte dolore, che si manifesta alla palpazione, schiacciando il nodo interessato con indumenti o anche con movimenti improvvisi.

La linfoadenopatia è spesso un sintomo secondario di varie malattie e non può essere trattata. Passa dopo aver eliminato la causa. La linfoadenite è potenzialmente pericolosa per lo sviluppo di un ascesso del linfonodo e richiede una terapia antibatterica appositamente selezionata..

Una malattia pericolosa dei linfonodi è il linfoma di Hodgkin. Nell'ICD-10, la malattia è indicata dal codice C81. Questa è una patologia maligna che colpisce l'intero sistema linfatico. Nelle fasi iniziali, si manifesta come linfoadenopatia e richiede una diagnosi completa. Di norma, il linfoma può essere sospettato da cambiamenti caratteristici nell'analisi del sangue..

Dove sono i linfonodi?

In media, nel corpo umano sono presenti 450-1000 linfonodi. Si trovano in tutto il corpo. La maggior parte dei linfonodi si trova nei fuochi del passaggio dei principali vasi sanguigni. I seguenti tipi di linfonodi si distinguono in base alla posizione:

  • poplitea: situata nella parte posteriore delle articolazioni del ginocchio;
  • cervicale: situato sul lato e sulla parte anteriore del collo;
  • parotide e parotide - facilmente rilevabile dalla palpazione vicino al padiglione auricolare;
  • ulnare: situato nella parte anteriore dell'articolazione del gomito;
  • iliaco: situato lungo l'arteria iliaca interna;
  • ascellare: situato nella regione ascellare e all'interno dei muscoli pettorali;
  • sottomandibolare: situato lungo il bordo interno della mascella inferiore;
  • occipitale: situato sul bordo del collo e del cranio;
  • inguinale: collocato nelle pieghe inguinali.

I linfonodi possono essere superficiali e profondi. Il primo può essere palpato anche in condizioni normali. Il secondo si trova di solito solo con un aumento delle dimensioni nel corso dei processi patologici.

Le funzioni dei nodi nel sistema linfatico

Il linfonodo è un organo importante del sistema linfatico, la funzione principale è quella di pulire la linfa fluente attraverso i vasi linfatici. Questo filtro naturale riconosce e blocca i componenti dannosi per il corpo, allo stesso tempo satura la linfa con gli anticorpi necessari, che vanno avanti. Questo è il luogo di formazione dei linfociti, cellule responsabili della risposta immunitaria alla comparsa di fattori dannosi.

Il corpo determina e regola il necessario afflusso e deflusso del tessuto linfatico, garantendo il normale funzionamento degli organi e del corpo umano nel suo insieme. Il linfonodo svolge direttamente una funzione di filtraggio ed è spesso suscettibile di danni dalla forma patologica che combatte.

Linfonodi ingrossati: cause

Da soli, i linfonodi non aumentano mai. Un corso di qualsiasi patologia porta sempre a un tale fenomeno. Allargando i linfonodi, si può fare un'ipotesi sullo sviluppo della malattia. Molto spesso, questo porta a:

  1. Morsi di insetto. I linfonodi in questo caso di solito aumentano nelle persone che sono inclini alle allergie..
  2. Il corso dei processi infettivi. Un aumento delle dimensioni dei linfonodi può provocare tubercolosi, malattie gengivali, carie, infezione virale acuta, polmonite, tonsillite. Nei bambini piccoli, questa reazione si verifica quando un'infezione attraversa la pelle danneggiata, soprattutto se la ferita si trovava nelle immediate vicinanze del linfonodo.
  3. Lo sviluppo di tumori maligni. Spesso, è la presenza di cancro che porta ad un aumento regionale dei linfonodi. Questo sintomo può essere il primo segno di cancro..
  4. Infestazione spuria. La malattia colpisce più spesso i bambini. Una volta nel corpo e inizia a moltiplicarsi attivamente, i parassiti secernono sostanze tossiche, portando a sintomi di intossicazione generale e ad un aumento dei linfonodi.
  5. Lesioni autoimmuni.

I linfonodi ingranditi possono essere eseguiti in diversi modi. Oltre all'aspetto dei coni, la struttura della superficie può cambiare. Può diventare denso o acquisire la tuberosità. Presta attenzione alla mobilità del linfonodo ingrossato. Alcune malattie portano all'adesione dell'organo ai tessuti o ad altri linfonodi. L'organo interessato può essere denso o molle. È necessario tenere conto delle condizioni della pelle sopra i linfonodi. Se si osserva un'infiammazione, la pelle diventa gonfia o arrossata. Tuttavia, questo sintomo non è sempre presente..

Trattamento dei linfonodi

Molte persone con linfonodi ingrossati non hanno fretta di visitare un medico e provare ad auto-medicare applicando cuscinetti riscaldanti caldi e impacchi termici. È importante capire che le procedure termiche sono strettamente controindicate! I linfonodi ingrossati possono essere causati da un grave processo infiammatorio e persino dalla suppurazione e il calore contribuisce alla diffusione di pus e batteri patogeni in tutto il corpo.

A seconda della causa che ha causato dolore, gonfiore e linfonodi ingrossati, al paziente viene prescritto un trattamento: possono essere antibiotici, un ciclo di radioterapia o chemioterapia. Indipendentemente dalla causa del processo patologico, al paziente devono essere prescritte vitamine e immunomodulatori.

Perché i linfonodi sono infiammati??

Se c'è un'infiammazione dei linfonodi, i medici parlano di linfoadenite. È per questo che si osserva più spesso un aumento delle dimensioni dei linfonodi. Il motivo principale di questo fenomeno è la penetrazione di microbi e virus nel corpo con il flusso di sangue e linfa, che si muovono liberamente attraverso gli organi interni. Di solito, streptococchi e stafilococchi provocano infiammazione. Tuttavia, anche altri microrganismi sono in grado di causare un fenomeno simile. Se una persona ha sviluppato linfoadenite, oltre ad aumentare le dimensioni dei linfonodi, si osservano i seguenti sintomi:

  • la temperatura corporea complessiva aumenta;
  • c'è nausea, letargia;
  • una persona sente debolezza generale;
  • compaiono mal di testa;
  • dolori muscolari osservati.

Inoltre, possono essere osservati disturbi del sonno e arrossamento della pelle. La sintomatologia esatta dipende dal tipo di malattia. Il quadro clinico è in grado di parlare di quanto sia pronunciato il processo patologico. Con la linfoadenite classica, è localizzato solo in un determinato gruppo. In questo caso, la suppurazione è possibile..

Se una persona ha una linfoadenite distruttiva, il processo infiammatorio può andare oltre il nodo. In questo caso, la malattia può diffondersi agli organi interni situati nelle vicinanze. Se la malattia progredisce, possono verificarsi complicazioni. Questi includono tromboflebite e fistola.

Metodi diagnostici

Sapendo dove si trovano i linfonodi in una persona, le cui foto sono presentate in questo articolo, si può valutare dalla condizione. Per questo, vengono utilizzati i seguenti criteri:

  • dolore quando viene premuto;
  • grado di mobilità degli elementi;
  • densità dei linfonodi.

Durante l'esame da parte di un medico, viene misurato il diametro dei nodi. Le cifre risultanti verranno utilizzate per un ulteriore monitoraggio, al fine di escludere lo sviluppo di varie malattie. Con la formazione di tumori maligni, i linfonodi aumentano costantemente di dimensioni. A differenza dell'oncologia, con lesioni infettive, la dimensione dei linfonodi aumenta o diminuisce. In presenza di malattie come la tubercolosi, si osservano processi infiammatori nel collo e nelle ascelle. Ecco perché è molto importante conoscere la localizzazione degli elementi esterni più importanti del sistema linfatico.

In caso di disagio e dolore nella localizzazione dei linfonodi, si consiglia di chiedere il parere di uno specialista. L'automedicazione, l'autodiagnosi e la negligenza della propria salute possono contribuire allo sviluppo di gravi complicanze che richiedono un trattamento più serio..

Dopo un esame visivo, il medico dirige il paziente per un esame diagnostico. Per questo, vengono eseguiti un esame radiografico, una tomografia computerizzata e un esame microscopico della composizione del sangue. In casi più complessi, potrebbe essere necessaria una biopsia per fare una diagnosi..

Il sistema linfatico è uno dei più importanti nel corpo umano. Ogni elemento in questo sistema agisce come una sorta di indicatore del livello di salute. L'approccio corretto alla diagnosi consente l'identificazione tempestiva dei processi patologici, il che aumenta significativamente l'efficacia della terapia.

Diagnostica patologica

Se una persona è venuta dal medico con un reclamo di linfonodi ingrossati, la palpazione viene eseguita per prima. Tuttavia, il metodo consente di controllare solo i nodi di superficie. Sono presi in considerazione:

  • la dimensione;
  • la presenza di arrossamenti;
  • temperatura locale
  • coesione con i tessuti circostanti.

Se si verificano processi patologici nei linfonodi profondi, verrà eseguito un esame ecografico o una radiografia. Inoltre, possono essere prescritti tomografia e linfografia. Il paziente deve anche sottoporsi a esami generali del sangue e delle urine. Se indicato, il terapista può indirizzare il paziente a specialisti specializzati.

Come sospettare una patologia?

La posizione dei linfonodi nel corpo consente di determinare in quali disfunzioni dell'organo e del sistema si sono verificate. Le ragioni dell'aumento sono le seguenti:

  • SARS e processi infiammatori (mastite, tonsillite, ecc.).
  • Virus dell'immunodeficienza nelle fasi iniziali della progressione.
  • Linfogranulomatosi e patologie dei tessuti connettivi, di natura sistemica.
  • Malattie infettive, come la brucellosi.
  • Tumore del sangue ed emoblastoz.
  • Metastasi linfatiche.

Il grado di progressione della malattia dipende da quanti linfonodi sono interessati. Tali manifestazioni sono l'unico segno di molte disfunzioni nel corpo. Ecco perché è così importante esaminare i principali gruppi di linfonodi durante la diagnosi iniziale.

Nel valutare questo sistema, il medico presta attenzione al dolore, al numero di sigilli, alle dimensioni e alla forma delle capsule, alla densità e alla mobilità. Di grande importanza è la presenza di aderenze.

Per capire la posizione dei linfonodi sul corpo, puoi studiare la struttura di una persona nelle immagini. La figura mostra dove si trovano i linfonodi in tutto il corpo..


Se si sospetta che si sia verificato un aumento o un'infiammazione di queste strutture, è indispensabile consultare un medico. Lo specialista effettuerà una serie di test diagnostici e, se necessario, prescriverà farmaci o rimozione chirurgica.

Cosa fare se i linfonodi si infiammano?

Il regime di trattamento è prescritto dopo l'esame e la conferma della diagnosi. A seconda della causa principale dell'infiammazione, vengono utilizzati vari metodi e farmaci. Quindi, se un aumento dei linfonodi ha provocato lo stadio iniziale della tubercolosi, l'eliminazione del problema sarà effettuata in modo conservativo. Al paziente vengono prescritti farmaci anti-TB e antibiotici. Se la patologia è passata allo stadio cronico, il linfonodo può essere rimosso. Quindi il trattamento continuerà con i farmaci anti-TB. Spesso il medico prescrive isoniazide. Questo è un farmaco sintetico che ha un'alta attività contro il bacillo tubercolare. Tuttavia, il farmaco ha un elenco di effetti collaterali e può persino provocare lo sviluppo dell'epatite. Un farmaco alternativo è la pirazinamide. Ha un alto effetto sterilizzante nel fuoco dell'infiammazione. Il farmaco è ben assorbito. L'azione viene eseguita attraverso l'intestino. Tuttavia, il sistema immunitario umano può rispondere all'uso del farmaco con nausea e vomito. L'assunzione di un farmaco può provocare danni articolari.

Se si osserva una forma purulenta di linfoadenite cervicale, inguinale o sottomandibolare, è necessario un intervento chirurgico. Lo specialista esegue un'autopsia dell'ascesso, rimuove il pus e tratta la ferita risultante con l'aiuto di antisettici e agenti antimicrobici. L'ampicillina può essere utilizzata durante la procedura. È un antibiotico ad ampio spettro. Può essere sotto forma di compresse, capsule o polveri. Il farmaco è ben assorbito. Questo ti permette di ottenere l'effetto nelle prime ore, dopo l'assunzione. Tuttavia, il farmaco ha un gran numero di effetti collaterali. Mirasmestina può essere prescritta invece di ampicillina. È uno degli antisettici. Il farmaco è altamente efficace contro i batteri anaerobici e aerobici. È spesso usato per le infezioni genitali. Il farmaco non viene assorbito attraverso una superficie danneggiata. Può essere prescritto a bambini di età superiore ai tre anni..

Se il linfonodo si infiamma a causa di malattie respiratorie, viene innanzitutto determinato l'agente patogeno. Se è di natura batterica, vengono prescritti antibiotici. Con la natura virale del patogeno, vengono utilizzati farmaci antivirali e con farmaci fungini - antimicotici. Allo stesso tempo, al paziente vengono prescritti farmaci immunomodulanti e farmaci che possono alleviare i sintomi di un raffreddore. Tali farmaci sono viferon e paracetamolo. Il primo rimedio fa parte di un gruppo di medicinali antivirali popolari che hanno un effetto immunomodulatore. Il farmaco è efficace contro il raffreddore. Con esso, puoi ridurre la durata del corso di assunzione di antibiotici. Per comodità, viferon è disponibile in diverse forme. Il paracetamolo può abbassare la temperatura. Può essere utilizzato anche per bambini e donne in gravidanza. Il farmaco è disponibile sotto forma di sciroppo, compresse e supposte. Il farmaco può aiutare a sbarazzarsi del dolore che si verifica con un raffreddore..

Per ridurre il rischio di infiammazione dei linfonodi, gli esperti raccomandano un trattamento tempestivo di tutte le malattie. La regola è particolarmente importante da osservare quando compaiono infezioni purulente. Non trascurare l'igiene personale. Ciò ridurrà al minimo la probabilità di infezione nel corpo. Si consiglia di trattare anche piccoli graffi e ferite con antisettici. Per prevenire l'infiammazione, è necessario mantenere l'immunità, aderendo a una corretta alimentazione e praticando sport.

Linfonodi interni

Dalla posizione, i linfonodi sono interni ed esterni. Nel primo caso, stiamo parlando di strutture viscerali, che includono quanto segue:

  • Anello faringeo faringeo. È una vasta area di tessuto linfoide, che si trova tra la faringe e la cavità orale. Si chiamano tonsille: 2 palatine, 2 tromba, faringea e linguale. I cosiddetti granuli linfoidi sono posizionati sulla parete faringea posteriore, progettati per svolgere funzioni protettive: disinfezione di microrganismi che entrano nel corpo dalle cavità orale e nasale.
  • Mediastinica. In questo gruppo è possibile attribuire linfa proveniente da polmoni, trachea e bronchi. Dovrebbero essere distinti 3 grandi gruppi principali: tracheale, posteriore e anteriore, che sono divisi in più sottogruppi. Questo sistema è il più grande e si trova attraverso il mediastino.
  • Intrapolmonare. Si trovano sotto l'area di divisione dei bronchi e sono progettati per raccogliere linfa che scorre dalle strutture polmonari.

Le strutture viscerali sono spleniche, mesenteriche, gastriche ed epatiche. È possibile visualizzare questi nodi solo sugli ultrasuoni. Con un aumento, possiamo parlare del processo patologico in corso in uno stesso organo interno.

Brevemente sulle malattie

Gonfiore del linfonodo delle orecchie. Questo fenomeno si chiama linfoadenopatia. Se il processo si intensifica, la ghiandola si trasforma in uno stato infiammato. Questo stadio della malattia si verifica con la linfoadenite..

Il gonfiore delle ghiandole linfatiche contribuisce all'accumulo di linfociti e fagociti, che iniziano a essere attivamente prodotti dai nodi per combattere la malattia, poiché il deflusso della linfa si è fermato.

La linfoadenite può essere acuta, cronica e cronica in forma acuta (iperplastica):

  • La forma acuta è purulenta, che può portare a periadenite, nonché a diffondere infiammazione purulenta. Questa forma di infiammazione si chiama adenoflegmon..
  • Anche i cronici sono purulenti, ma a vari gradi di esacerbazione.
  • Cronico in forma acuta è chiamato iperplastico a causa del fatto che esacerbazioni di infiammazione si alternano a periodi di subsidenza.

Il linfonodo sotto l'orecchio, davanti all'orecchio, vicino all'orecchio, vicino all'orecchio, dietro l'orecchio era infiammato. Molto spesso questa è una conseguenza dell'esplosione dell'orecchio o dell'infiammazione di una mascella ferita. Forse un mal di gola freddo. In questo caso, di solito costano rimedi casalinghi. Se l'infiammazione non diminuisce, assume una forma più aggressiva, è necessaria una consulenza qualificata. Le ragioni possono essere:

  • Infezione nella regione parotide o nel corpo.
  • Raffreddori, soprattutto durante il periodo autunno-primavera.
  • Infiammazione della radice del dente (pulpite).
  • Infezione durante il piercing ai lobi delle orecchie.
  • Neurite (infiammazione del nervo uditivo).
  • Congiuntivite (malattia dell'occhio).
  • Polmonite.
  • Bronchite.

Qualsiasi malattia infettiva, eventuali batteri che entrano nel corpo possono causare l'infiammazione di un organo che si trova vicino o tutti i linfonodi reagiranno con l'infiammazione.

Diagnostica

Se compaiono i sintomi sopra indicati, è necessario contattare immediatamente un istituto medico. L'esame primario viene eseguito da un medico di medicina generale o dal medico di medicina generale. Successivamente, se necessario, può dare la direzione a un altro specialista con un focus più ristretto.

L'identificazione delle cause della malattia dei linfonodi parotidi comprende una serie di misure diagnostiche:

  1. La raccolta di anamnesi, lo studio dei sintomi consente di sospettare alcuni ed escludere altre malattie. Il medico studia la durata dell'infiammazione, così come la sua frequenza, ci sono altri sintomi oltre al dolore.
  2. Il linfonodo vicino all'orecchio viene esaminato esternamente; la palpazione ti permette di scoprire il grado di infiammazione, c'è un processo purulento.
  3. Test di laboratorio: somministrare sangue, urina per determinare il numero di leucociti, infezioni batteriche e altri indicatori necessari in un caso particolare.
  4. Ricerca hardware: ecografia e biopsia ad ago sottile (puntura) del linfonodo parotide, che consente di determinare le dimensioni e la struttura del tessuto ghiandolare, nonché la composizione cellulare della linfa. Tali test vengono eseguiti se si sospetta il cancro..

Dopo aver ricevuto i risultati dell'esame, il medico fa una diagnosi, in base alla quale sceglie la direzione del trattamento.

Come riconoscere la linfoadenite da soli?

Un linfonodo ingrossato non è difficile da notare. I criteri principali per l'autodiagnosi non sono solo le dimensioni, ma anche la coerenza: prestare attenzione alla molteplicità all'interno di più o un collezionista. Un criterio importante è la coesione della pelle e delle strutture circostanti e la distruzione.

L'aumento dei linfonodi indica quanto segue:

  • Indolore e single - un segno di tumori maligni e metastasi, sifilide.
  • Aumento lentamente progressivo, sudorazione eccessiva, densità e immobilità - tubercolosi.
  • Linfonodi ingrossati rapidi saldati insieme - infezione purulenta.
  • Allargamento cronico, non correlato ad un'area specifica - malattie infettive, sarcoidosi, lesioni sarcomatiche di tipo diffuso e intossicazione del corpo.

La linfoadenite è sempre accompagnata da paraadenite, che è caratterizzata da dolore. Ciò è caratterizzato dallo sviluppo di un'infiammazione progressiva nell'area dell'infiltrato, che è irto di ammorbidimento. In questo caso, esiste una sindrome del "dito non riuscito", che indica la presenza di suppurazione.

In malattie come actinomicosi, tubercolosi e coccidiomicosi, si osserva un rammollimento dei linfonodi, che è accompagnato dalla formazione di una fistola. Il contenuto purulento viene rilasciato da esso insieme ai tessuti interessati.

Come determinare l'aumento dei linfonodi? Per fare ciò, è sufficiente sondare l'area in cui è presente un sigillo. In questo caso, ci sarà una pallina che si muove liberamente su piccole distanze sotto la pelle o si trova strettamente nei tessuti molli. Nessun dolore con la linfoadenite.

Linfonodi esterni

I linfonodi esterni sono chiamati:

  • linfonodi sulla testa e sul collo;
  • succlavia e sopraclaveare;
  • linfonodi ascellari;
  • ulnare;
  • linfonodi inguinali;
  • poplitea.

Per le persone sane è difficile sentire questi gruppi di nodi, poiché nello stato normale sono morbidi e di diametro ridotto. Se i nodi sono infiammati, causano disagio - questi sono possibili segni di mal di gola, difterite, rosolia, stomatite o malattie dell'orecchio.

La posizione dei linfonodi sul collo differisce nell'accumulo anteriore e laterale dei nodi. I linfonodi cervicali del gruppo anteriore si trovano molto vicini agli organi che forniscono la linfa. I nodi laterali accumulano linfa dalla cavità orale, dalla faringe, dal naso e dall'orecchio.

Sulla testa, i linfonodi sono:

  • facciale;
  • linfonodi occipitali;
  • nodi mastoidi;
  • parotide;
  • linfonodi submentali e sottomandibolari.

Sulla faccia dei linfonodi sono:

  • nella regione infraorbitale;
  • vicino al muscolo buccale;
  • sulla superficie della mascella inferiore e del mento.

I linfonodi nella parte posteriore della testa sono coinvolti nel sistema di pulizia del cervello - dall'interno del cranio, i drenaggi di liquidi alla parte posteriore della testa.

Ascella

Sulle mani sono il gomito e i linfonodi ascellari. Hanno una localizzazione esterna, quindi trovarli è abbastanza semplice.

L'alta funzionalità distingue i linfonodi situati sotto le ascelle. Partecipano allo schema di drenaggio della linfa dagli organi del torace e delle mani.

Nelle donne, i linfonodi ascellari sono spesso infiammati a causa di un problema con le ghiandole mammarie. È possibile che la causa del processo infiammatorio possa essere anche un raffreddore o un virus..

Anche i linfonodi succlavi sono importanti. Raccolgono liquidi dal torace: dalla pelle, alcuni muscoli del torace e pleura. Le metastasi tumorali si trovano talvolta in esse..

Area inguinale

I linfonodi all'inguine negli uomini si trovano in modo identico, come nelle donne, nell'area del "triangolo femorale". Classificare i linfonodi profondi o superficiali. Anche i nodi di superficie non infiammati sono ben percepiti dalla palpazione. Ricevono liquido dalle estremità inferiori e dai genitali. Nelle donne, la linfa dalle ovaie e dall'utero arriva nei nodi e negli uomini dalla prostata.

I linfonodi sulle gambe sono posizionati sotto le articolazioni del ginocchio. Da qui il nome - "linfonodi poplitea". Il nodo può infiammarsi a causa di infezioni o malattie del sistema immunitario. Fondamentalmente, il processo di infiammazione inizia come una complicazione dell'artrite reumatoide. Occasionalmente, possono diventare effetti collaterali dei farmaci.

Il linfonodo sotto il ginocchio è profondo, quindi l'infiammazione del nodo non si verifica immediatamente. Rossore e gonfiore potrebbero non essere affatto, ma allo stesso tempo si può osservare dolore dietro il ginocchio.

Sintomatologia

Le manifestazioni cliniche della linfoadenite parotide variano a seconda del tipo di malattia che l'ha causata. Segni identici in tutti i casi saranno un aumento dei nodi vicino all'orecchio, che è evidente a occhio nudo o alla palpazione. La pressione dell'organo risponde con dolore. In presenza di pus, la pelle in questo posto diventa rossa, diventa calda, appare un'increspatura.

Se il processo infiammatorio è causato da malattie respiratorie, allora c'è tosse, naso che cola, mal di gola e orecchio. In questi casi non si osserva compromissione dell'udito. La temperatura corporea aumenta.

Nel caso di reazioni autoimmuni e allergiche, il pus è assente durante l'infiammazione, ma c'è un aumento delle ghiandole e del dolore. Inoltre, può essere presente a lungo, poiché le malattie autoimmuni hanno un decorso cronico.

Con l'oncologia, il dolore nei linfonodi vicino alle orecchie è completamente assente, ma ci sono segni di un aumento. Inoltre, una persona sperimenta debolezza, condizione subfebrilica prolungata.

Con le malattie a trasmissione sessuale, non solo aumentano i linfonodi, ma appare anche un quadro ginecologico specifico.

Come determinare che il linfonodo è infiammato?

Il sistema linfatico del corpo umano è simile a un sistema di drenaggio, ovvero è responsabile della rimozione di prodotti metabolici, tossine, batteri, virus e altri composti da tessuti e organi..

Questo sistema è per la maggior parte rappresentato da vasi linfatici, condotti e nodi.

I più importanti sono i linfonodi, che fungono da filtro. La linfa, che scorre attraverso di loro, si libera di varie impurità che sono neutralizzate dal sistema immunitario.

Se il numero di microrganismi patogeni o sostanze tossiche è molto elevato, l'attività dell'immunità sarà insufficiente. In tale situazione, i nodi possono infiammarsi. Questa condizione si chiama linfoadenite o linfoadenopatia..

Normalmente, i linfonodi vicino alle orecchie non vengono palpati, cioè durante l'esame il medico non può determinare la loro posizione esatta. È consuetudine considerare i linfonodi in gruppo, per ciascun sistema di organi ci sono linfonodi regionali che si infiammano nelle malattie.

Sintomi della malattia

Se il linfonodo vicino all'orecchio si infiamma, quindi in una fase iniziale i sintomi possono essere quasi assenti. Di solito una persona prova un po 'di dolore alla palpazione. A poco a poco, sorgono le seguenti manifestazioni:

  • aumento della densità delle formazioni;
  • proliferazione pronunciata del tessuto linfoide;
  • aumento della tenerezza dei linfonodi.

Con lo sviluppo di un processo purulento nei linfonodi parotidi, si uniscono i seguenti sintomi:

  • dolore lancinante;
  • aumento della temperatura locale e generale;
  • debolezza in tutto il corpo;
  • la comparsa di bordi chiaramente definiti nel linfonodo;
  • disagio quando si sposta la mascella o la testa;
  • scolorimento della pelle della zona interessata;
  • mal di testa;
  • scricchiolio sulla pressione sul collegamento immunitario;
  • appetito ridotto.

Quando la suppurazione dell'educazione richiede l'aiuto di un chirurgo, è necessario contattarlo al più presto, altrimenti c'è il rischio di complicazioni.

In caso di infiammazione cronica dei linfonodi parotidi, diventano:

  • non attivo;
  • palpazione palpabile;
  • denso ed elastico;
  • la pelle sopra le formazioni interessate rimane dello stesso colore e la temperatura corporea rientra nei valori subfebrilici.

Vale la pena ricordare che un cambiamento visivo nei linfonodi vicino all'orecchio nei bambini di età inferiore ai 5 anni e le persone di età superiore ai 70 anni non indicano sempre deviazioni dalla norma, poiché il sistema immunitario è in fase di cambiamenti legati all'età.

Complicanze della linfoadenite parotide

L'infiammazione non purulenta di solito scompare con il trattamento del raffreddore comune, anche se i linfonodi possono rimanere ingranditi per qualche tempo dopo una cura completa. Con un'infiammazione prolungata, il tessuto linfoide viene sostituito dal connettivo, i linfonodi non possono più far fronte alla loro funzione protettiva e l'infezione che si diffonde si diffonde ulteriormente.

Lo sviluppo più pericoloso della suppurazione. Foci di forma ammorbidente sull'area infiammata, quindi il linfonodo può aprirsi verso l'esterno (la prognosi più favorevole) o nei tessuti circostanti. In quest'ultimo caso, si forma spesso l'adenoflegmon, che è caratterizzato dalle condizioni più difficili del paziente e da un alto rischio di sepsi.

complicazioni

Se i linfonodi ingrossati nel collo vengono ignorati, il disturbo può svilupparsi in una forma purulenta. Oltre alla rapida crescita e indolenzimento dei nodi, questa malattia è caratterizzata dalla capacità di diffondersi non solo ai linfonodi più vicini, ma anche agli organi interni. Inoltre, tra le complicazioni della linfoadenite purulenta sono presenti:

  • la formazione di fistole nella trachea e nell'esofago;
  • periadenitis;
  • tromboflebite;
  • flemmone.

L'ultima malattia è caratterizzata da infiammazione del tessuto sottocutaneo. Questo è un processo purulento, che è caratterizzato dalla comparsa di gonfiore doloroso dei nodi. Il dolore può verificarsi quando si apre la bocca e si deglutisce. È anche possibile aumentare la temperatura..

Struttura

La parte esterna dell'organo è coperta da un guscio di tessuto connettivo. Parenchima del nodo, ad es. i suoi elementi principali sono il tessuto reticolare. Si distinguono corticale (situato più vicino alla parte periferica) e midollo (situato al centro della capsula). La prima parte è divisa in altri due componenti:

  1. Superficie. È formato da linfonodi - follicoli.
  2. Zona della corteccia profonda (paracorticale). Situato al confine tra gli strati corticali e cerebrali. La fissione dipendente dall'antigene si verifica qui, ad es. proliferazione di linfociti T che combattono le malattie.

Dalla capsula al parenchima, le trabecole, che sono fasci di tessuto connettivo, si estendono nel sito del nodo. Sembrano piastre, tramezzi e corde che formano lo scheletro di un organo. Lì, la linfa filtra attraverso spazi speciali: i seni linfatici degli strati corticali e cerebrali. Svolgono il ruolo di una rete speciale che conduce la pulizia di particelle estranee. I seni stessi si trovano tra la capsula e le trabecole..

I linfonodi cervicali sono una parte importante del sistema linfatico umano. Sono grandi accumuli locali di vasi linfatici e contengono all'interno della linfa - un liquido incolore che lava i tessuti e le cellule del corpo.

I linfonodi del collo sono ovali o a forma di fagiolo, dipinti in colore grigio-rosato.

La struttura istologica del linfonodo lo divide in 3 zone importanti:

  1. Zona corticale. Situato sulla superficie, è costituito da linfonodi millimetrici che producono cellule del sistema immunitario e proteggono dalle infezioni batteriche.
  2. Zona paracorticale. Si trova al centro del nodo, forma cellule linfatiche per combattere l'infiammazione virale. Crea una barriera che impedisce l'ingresso di sostanze estranee..
  3. L'area del cervello. Situato al centro del linfonodo, i plessi vascolari passano al suo interno. Produce cellule immunitarie per proteggere da varie infezioni e stimolare la formazione di sangue nel midollo osseo rosso..

I linfonodi si trovano in gruppi, nella quantità di 2-10 pezzi. La loro struttura non dipende dall'età: in un bambino e in un adulto, questi organi sembrano uguali.

I linfonodi svolgono funzioni di barriera e protezione. Non consentono agli agenti patogeni infettivi di penetrare nel corpo, distruggere i patogeni e impedire la diffusione delle cellule patologiche del corpo..

I seguenti tipi di cellule si sviluppano anche nei linfonodi:

Inoltre, i linfonodi sono responsabili del deflusso del fluido intercellulare.

La differenza tra linfonodi infiammati e normali

Normalmente, la dimensione dei linfonodi cervicali non deve superare 1-2 cm. Allo stato normale, sono difficili da sentire, quindi i linfonodi non infiammatori non sono palpabili.

Importante: se i linfonodi sono facili da sentire e quando si toccano, fanno male, questo segnala un processo infiammatorio.

Metodi di trattamento dei processi infiammatori

Puoi trattare i processi infiammatori nell'area dei linfonodi usando vari metodi. Il paziente deve consultare un medico da uno specialista. Solo dopo aver prescritto i farmaci può eseguire le procedure a casa. Ma non dimenticare che le erbe possono scatenare una reazione allergica.

Terapia antinfiammatoria

Se senti dolore in presenza di linfonodi nel collo, non devi perdere tempo, ma vai a un appuntamento con uno specialista. Il trattamento dell'infiammazione viene effettuato utilizzando varie procedure e terapia farmacologica. Quando la causa della malattia è un'infezione batterica, vengono prescritti antibiotici che eliminano sia i sintomi che la fonte della malattia.

Il trattamento viene effettuato utilizzando iniezioni endovenose e intramuscolari. La fase iniziale della malattia viene trattata con compresse. Ma con uno stadio purulento avanzato, non è possibile rinunciare all'intervento chirurgico, poiché questo è il modo più efficace per eliminare l'infiammazione. Alcune persone si chiedono se è possibile riscaldare il linfonodo sul collo a casa. I medici danno una risposta definitiva, che suggerisce che l'uso di rimedi popolari nel trattamento dei processi infiammatori è indesiderabile.

Il chirurgo in questo caso apre l'attenzione su cui si è formata la suppurazione e tratta il posto con una soluzione speciale con proprietà antisettiche. Inoltre, al paziente vengono prescritti riposo a letto e un ciclo di trattamento con farmaci che aumentano l'immunità. In alcuni casi, il medico può prescrivere farmaci antivirali, ma solo quando l'infiammazione è causata da un'infezione virale..

La rimozione del linfonodo sul collo viene praticata solo se il trattamento medico non aiuta. Ma non è necessario portare il tuo corpo a tale stato, poiché questa procedura è molto pericolosa e complicata. L'operazione per rimuovere il linfonodo viene eseguita in anestesia generale..

Cause di infiammazione dei linfonodi del viso

La linfoadenite maxillofacciale è raramente una malattia indipendente.

Le cause dell'infiammazione dei linfonodi in questa area possono essere:

  • malattie infettive (raffreddore, infezione da herpes, morbillo, tonsillite purulenta, mononucleosi, ecc.);
  • riduzione della risposta immunitaria;
  • vari tumori e malattie oncologiche (compresa la leucemia);
  • ipotermia;
  • danno traumatico a questa zona del viso;
  • malattie di denti e gengive (malattia parodontale, gengivite, carie);
  • l'introduzione di microbi patogeni dall'esterno (Pseudomonas aeruginosa, stafilococchi, streptococchi) da focolai infiammatori purulenti sulla pelle e nel tessuto sottocutaneo della regione facciale;
  • reazioni allergiche.

Linfoadenite del nodo facciale

L'infiammazione dei linfonodi sulla guancia è spesso dovuta all'acne o all'acne. Questa malattia è causata da propionobatteri speciali. Nello sviluppo del processo infiammatorio, lo stato di immunità e il sistema ormonale non hanno poca importanza..

Linfoadenite dei nodi parotidi e parotidi

L'infiammazione del linfonodo vicino all'orecchio vicino alla guancia si verifica con la parotite (infiammazione della ghiandola parotide salivare). L'otite, la mastoidite (infiammazione del processo mastoideo) e alcuni altri processi infiammatori in quest'area possono diventare le cause della linfoadenite nei linfonodi della fronte..

Nodi ingranditi nella parte inferiore

Se l'infiammazione colpisce i linfonodi del mento, si può presumere che la causa della malattia sia la carie, la malattia parodontale e altre malattie del cavo orale. Questo vale anche per i nodi mandibolari..

La direzione del movimento della linfa

La figura seguente mostra un diagramma del movimento della linfa del sistema linfatico umano. Ogni vaso linfatico e linfonodi completamente, che sono circa cinquecento nel corpo umano, non sono visualizzati qui..

Prestare attenzione alla direzione di viaggio. La linfa si sposta dalla periferia al centro e dal basso verso l'alto. Il fluido scorre da piccoli capillari, che poi si collegano a vasi più grandi.

Di regola, più vasi sanguigni arrivano ai linfonodi di quanti ne escano, cioè la linfa entra attraverso molti canali e ne lascia uno o due. Pertanto, il movimento continua verso i cosiddetti tronchi linfatici, che sono i più grandi vasi linfatici.

Il più grande è il dotto toracico, che si trova vicino all'aorta e attraversa la linfa attraverso di sé da:

  • tutti gli organi che si trovano sotto le costole;
  • lato sinistro del torace e lato sinistro della testa;
  • mano sinistra.

Questo condotto si collega alla vena succlavia sinistra, che puoi vedere, contrassegnata in blu nella figura sul lato sinistro. Qui entra in gioco la linfa del dotto toracico.

Va notato e il dotto destro, che raccoglie il fluido dalla parte superiore destra del corpo, in particolare dal torace e dalla testa, dalle braccia.

Da qui, la linfa entra nella vena succlavia destra, che si trova simmetricamente a sinistra nella figura. Inoltre, si dovrebbero notare vasi così grandi che appartengono al sistema linfatico come:

  1. tronchi giugulari destro e sinistro;
  2. tronchi succlavia sinistro e destro.

Va detto della posizione frequente dei vasi linfatici lungo i vasi sanguigni, in particolare i vasi venosi. Se presti attenzione alla figura, vedrai una certa somiglianza con la posizione delle navi dei sistemi circolatorio e linfatico.

Il sistema linfatico è di grande importanza per il corpo umano.

In generale, la linfa costituisce, in combinazione con sangue e fluido intercellulare, il fluido interno nel corpo umano.

Trattamento

Se i linfonodi vicino all'orecchio, sul viso o sul mento si infiammano, dovresti assolutamente consultare un medico. La linfoadenite facciale è di solito trattata da un chirurgo maxillo-facciale..

La terapia comprende i seguenti componenti:

  • trattamento eziologico (effetto sulla causa della malattia);
  • significa sintomaticamente (riduzione dei sintomi della linfoadenite);
  • rafforzamento generale del corpo.

Terapia Etiotropica

Per eliminare i fenomeni infiammatori nei linfonodi del viso, è necessario prima di tutto agire sulla causa principale. Con la natura infettiva della malattia, vengono utilizzati antibiotici che hanno un ampio spettro di azione..

Se l'ingrandimento dei vasi linfatici e dei nodi è associato a morbillo, herpes, parotite o mononucleosi, vengono utilizzati agenti antivirali. Le malattie allergiche sono trattate con antistaminici o glucocorticosteroidi (solo con gravi allergie).

Con la linfoadenite del mento, che si sviluppa sullo sfondo della carie e della malattia parodontale, viene eseguita la sanificazione dei denti malati. Per il trattamento delle gengive infiammate, vengono prescritti risciacqui con decotti terapeutici e soluzioni antisettiche..

Trattamento sintomatico

Con l'infiammazione dei linfonodi sul viso e vicino alle orecchie, il trattamento sintomatico include l'uso di:

  • antinfiammatori, antipiretici e analgesici (principalmente analgesici non steroidei - ibuprofene, paracetamolo, ecc.);
  • farmaci disintossicanti.

La disintossicazione può essere richiesta con una pronunciata reazione del corpo, che è spesso associata alla malattia di base.

L'uso di agenti sintomatici consente di normalizzare la temperatura corporea, alleviare il dolore e il gonfiore nell'area della linfoadenopatia. A volte, con l'aiuto della terapia sintomatica, è possibile indebolire i sintomi della malattia di base, che ha portato alla reazione infiammatoria dei linfonodi sul viso.

Mezzi di rafforzamento generali

La linfoadenopatia non è solo l'area facciale, ma anche varie parti del corpo sono quasi sempre associate a un sistema immunitario indebolito. Pertanto, nel trattamento della malattia spesso includono immunomodulatori, complessi vitaminici, minerali e farmaci tonici.

Metodi chirurgici

Con una grave lesione infiammatoria dei linfonodi sul viso, a volte ricorrono all'apertura chirurgica di un focus purulento. Questo è necessario per prevenire complicazioni. L'operazione viene eseguita in anestesia locale seguita da follow-up..

Classificazione della linfoadenite

Dalla fonte di infezione nei linfonodi si distinguono:

  • Odontogenic - dalla cavità orale e dai denti;
  • Rinogeno - dalla cavità nasale;
  • Tonsilogeno: dalle tonsille del rinofaringe;
  • Dermatogenico: associato a danno alla pelle della regione temporale o parietale;
  • Otogenico - dalle strutture dell'orecchio.

È possibile determinare la fonte dell'infezione solo in metà dei casi e queste informazioni sono estremamente importanti per un ulteriore trattamento..

Per natura del corso, la linfoadenite può essere:

Acuto:

  • sieroso-purulento - sotto la pelle dietro l'orecchio appare una “palla” leggermente dolorosa con un diametro fino a 1,5-2 cm - un linfonodo infiammato. Ha una consistenza morbida-elastica, la pelle sovrastante è di colore normale o leggermente arrossata. Il linfonodo e la pelle sono mobili, non fusi con i tessuti sottostanti.
  • purulento - si forma una cavità limitata, piena di pus - un ascesso. Le condizioni generali del paziente non sono disturbate, il linfonodo è moderato o gravemente doloroso. La pelle sopra di essa è rossa, i tessuti adiacenti sono gonfi. All'inizio del processo, il linfonodo è mobile, dopo che è stato saldato ai tessuti sottostanti e perde mobilità.
  • adenoflegmona: si sviluppa quando un'infezione e un pus fuoriescono dalla capsula linfonodale nel tessuto circostante. Le condizioni del paziente peggiorano: la temperatura corporea aumenta, l'appetito scompare, i muscoli e le articolazioni doloranti, si verifica una grave debolezza. Il dolore diventa rovesciato, pulsante, intenso. Si sente un infiltrato solido e denso dietro l'orecchio, che non ha confini chiari.

cronica:

  • produttivo - all'inizio la persona nota che il linfonodo è leggermente allargato con l'orecchio, che continua a crescere impercettibilmente per 2-3 mesi. Il processo può essere ondulato, con esacerbazioni e remissioni alternate, ma le dimensioni del nodo non raggiungono i valori normali. Il dolore è lieve o assente. La pelle sopra il nodo non viene modificata, non fusa con i tessuti sottostanti. Il linfonodo stesso rimane mobile.
  • ascesso: si sviluppa sullo sfondo di una precedente forma di linfoadenite. Nello spessore del linfonodo ingrossato, si forma una cavità limitata, piena di pus - un ascesso. Il nodo diventa doloroso, la sua consistenza è densa, si fonde gradualmente con i tessuti sottostanti e perde la sua mobilità. La linfoadenite porta a un deterioramento del benessere del paziente, poiché provoca intossicazione.

In un bambino, molto spesso i linfonodi aumentano di dimensioni sullo sfondo di un'infezione virale. Il morbillo e la rosolia sono accompagnati da una caratteristica eruzione cutanea. L'infezione da adenovirus si manifesta con congiuntivite, congestione nasale e mal di gola. La mononucleosi infettiva, il cui agente causale è il virus Epstein-Barr, porta al fatto che tutti i gruppi di linfonodi si gonfiano, il fegato e la milza aumentano.
La linfoadenite specifica provoca alcuni agenti patogeni. Sono chiamati così dalla specificità del quadro clinico:

  1. Tubercolosi: diversi linfonodi sono coinvolti nel processo contemporaneamente, spesso su entrambi i lati. Sono saldati insieme in fitte formazioni tuberose, possono essere aperti con il rilascio di pus o massa di cagliata bianca.
  2. Actinomicotico: l'infezione da actinomicete diventa la sua causa. L'infiammazione è lenta, prima i linfonodi si infiammano, quindi i tessuti circostanti. La pelle sopra i nodi diventa più sottile, acquisisce un colore viola-nero. Spesso si forma una fistola - un passaggio che collega la cavità del linfonodo con l'ambiente esterno.
  3. Bubo nella tularemia: l'agente patogeno penetra nella pelle e provoca una linfoadenite grave. Il linfonodo aumenta di dimensioni fino a 3-5 cm, si fonde con i tessuti circostanti e diventa immobile. In alcuni casi, c'è suppurazione del bubo, la formazione di una fistola e il rilascio di pus fuori.

Cos'è la linfoadenite?

La linfoadenite è l'infiammazione del linfonodo sulla guancia in un bambino o in un adulto. È accompagnato da un forte dolore. LU allo stesso tempo solido e immobile. Con sintomi più gravi: aumento della temperatura corporea e brividi, appare intossicazione. La linfoadenite può provocare:

In questo caso, l'infezione dal fuoco si muove attraverso i vasi sanguigni, entrando nei tessuti linfatici e provocando infiammazione in esso. Inizialmente, i tessuti si infiammano semplicemente, quindi le forme di pus all'interno. Impregnano il tessuto sano e il tessuto adiposo..

Quali malattie aumentano

Molte malattie sono accompagnate da un aumento dei linfonodi. Possono infiammarsi in diversi modi con determinate patologie:

  1. Linfoadenite da infiammazione purulenta. Il primo sintomo è il dolore quando si preme sul nodo, il rossore della pelle sopra di esso.
  2. Tubercolosi. I nodi regionali nella cavità toracica, nella parte superiore della schiena, nella regione sopraclaveare, vicino alla gola e sotto la mascella aumentano. Man mano che la malattia si sviluppa, vengono saldati ai tessuti superficiali adiacenti, il che porta a compattazione, espansione, suppurazione e persino formazione di fistole.
  3. Infezione da HIV. Un aumento delle dimensioni dei nodi si verifica nelle ascelle, nello stomaco, nel torace, nella parte bassa della schiena e nel collo.
  4. SARS. I linfonodi aumentano leggermente, diventano un po 'dolorosi quando tentano.
  5. Malattie veneree Portare alla linfoadenite inguinale sullo sfondo delle ulcere genitali. Con la sifilide, i noduli possono essere indolori, ma le dimensioni aumentano alle dimensioni di una noce.
  6. Malattie oncologiche I nodi ingranditi sono spesso un segno della diffusione delle cellule tumorali dal focus primario..

Sintomi

Se il processo di infiammazione dei linfonodi nella regione dell'orecchio si è aggravato, allora questo è il sospetto di una malattia chiamata linfoadenite con tutte le conseguenze che ne conseguono:

  • Il dolore alla palpazione è apparso.
  • La morbidezza della consistenza è scomparsa, è diventata più dura.
  • Forse il ferro non rotola sotto le dita.
  • Linfonodo aumentato di dimensioni.
  • Iperplasia del tessuto linfoide (reazione alla comparsa di un processo infiammatorio).

Se si forma pus nella ghiandola gonfia, ciò influenzerà la condizione umana:

  • La temperatura è aumentata.
  • Mal di testa.
  • Hai perso l'appetito.
  • Malessere.
  • Mal d'orecchi.

Tecnica di palpazione dei linfonodi

Sentire i nodi del sistema linfatico è un modo affidabile per diagnosticare vari disturbi nel corpo. La palpazione deve essere eseguita con due mani contemporaneamente su entrambi i lati. Nella maggior parte dei casi, la posizione dei linfonodi sul collo e in altre parti del corpo è speculare, quindi assicurati di confrontare le dimensioni dell'organo interessato con uno sano. La palpazione della testa inizia con la regione occipitale. Sentono la superficie della pelle con dita leggermente piegate e rilassate, i cui cuscini devono scivolare inseparabilmente sopra la testa. Dopo aver palpato i nodi dietro l'orecchio, che sono in una piccola depressione. Per capire lo stato dei nodi sottomandibolari, è sufficiente mettere le dita sotto la mascella e sentirle. La stessa cosa deve essere fatta con i linfonodi del mento..

Lo stesso schema dovrebbe essere ripetuto nel collo, nella clavicola, nel torace, nelle ascelle e nell'inguine. Se trovi un linfonodo ingrossato, la posizione sul corpo sarà in grado di dire molto sul tipo di processi infiammatori degli organi interni..

Manifestazioni cliniche di linfoadenite

La linfoadenite è una reazione infiammatoria e segue sempre la distruzione delle strutture dei linfonodi..

Qualsiasi infiammazione è accompagnata da segni caratteristici:

  1. Edema: in questo caso, si esprime attraverso un aumento delle dimensioni del linfonodo. La pelle dietro l'orecchio è sottile, allungata sopra le strutture solide sottostanti - tendini e ossa del cranio. L'edema del linfonodo si verifica in una cavità limitata, allunga la sua capsula ed è inevitabilmente accompagnato da un aumento delle dimensioni. Uno o più tubercoli compaiono dietro l'orecchio, la cui consistenza e dimensione dipendono dal tipo di infiammazione.
  2. Iperemia: nell'area dell'infiammazione, i vasi sanguigni si dilatano e il sangue arterioso ristagna. Esternamente, sembra arrossamento della pelle su un linfonodo ingrossato.
  3. Un aumento della temperatura è un processo cellulare attivo, accompagnato da un aumento del flusso sanguigno, porta a una sensazione di calore e ad un aumento locale della temperatura dei tessuti.
  4. Dolore: si verifica a causa della compressione da parte dell'edema dei recettori nervosi sensibili situati nella pelle e nel tendine. La loro sensibilità è significativamente aumentata dalle sostanze biologicamente attive che secernono le cellule distrutte. Il dolore sta scoppiando, pulsante in natura. Quando il processo si attenua, il dolore si fa sentire solo quando si palpa il linfonodo.
  5. Funzione compromessa: un linfonodo infiammato può causare ritenzione linfatica nei tessuti della testa, da cui si gonfiano e diventano gonfie esternamente.

Palpazione dei linfonodi cervicali e sopraclaveari: posizione, foto e video

Nella moderna classificazione dei linfonodi del collo, adottata nel 2001, ci sono 6 gruppi di linfonodi, o "livelli".

  • Livello 1: mento e sottomandibolare;
  • Livello 2: giogo superiore;
  • Livello 3: giogo medio;
  • Livello 4: giogo inferiore;
  • Livello 5: back group;
  • 6 livello: gruppo frontale.

I livelli 1,2 e 5 sono divisi in sottolivelli con posizioni diverse.

Schema del sistema cervicale linfatico

I linfonodi del mento inclusi nel sotto-livello 1A si trovano nella regione triangolare creata dall'addome anteriore di Musculus digastricus e Os hyoideum. Questi includono i seguenti nodi:

  • mento;
  • sublinguale;
  • sublinguale;
  • tiroide-facciale.

I linfonodi sottomandibolari o sottomandibolari inclusi nel livello secondario IB sono delimitati dalla parte anteriore del Musculus digastricus, Musculus stylohyoideus e dalla mascella inferiore. Questi includono i seguenti nodi:

  • preglandular;
  • postglandular;
  • vascolare posteriore;
  • postvascular.

I linfonodi giugulari superiori si trovano vicino al sistema faringeo

Il gruppo del giogo superiore si trova vicino alla vena del giogo e al nervo accessorio del midollo spinale. Si estende dalla base del cranio alla parte inferiore di Os hyoideum. A destra, è delimitato da Musculus stylohyoideus, a sinistra - dal margine posteriore di Musculus sternocleidomastoideus.

Il sottolivello IIA si trova di fronte al nervo spinale, più vicino alla mascella.

I seguenti tipi di linfonodi appartengono ad esso:

  • faringea;
  • tonsillare (carbonio mascellare);
  • double-addominale.

Il sotto-livello IIB si trova dopo il nervo accessorio, più vicino al collo. Comprende giogo esterno o linfonodi cervicali superficiali.

Un gruppo di nodi situati vicino alla vena vascolare dalla parte inferiore di Os hyoideum alla parte superiore di Cartilago cricoidea. I bordi anteriore e posteriore sono simili ai linfonodi yarmali superiori.

La posizione dei linfonodi giugulari medi nel collo

I linfonodi di livello 3 includono:

  • tiroide superiore;
  • laterale superiore profondo.

Il livello si trova vicino alla vena spaccata dal fondo del Cartilago cricoidea alla clavicola. I bordi mediale e laterale coincidono con i gruppi di giogo superiore e medio.

I seguenti tipi di linfonodi appartengono al gruppo:

  • lato inferiore profondo;
  • giogo-scapolare-ioide;
  • Virchow sopraclaveare.

Massaggio cervicale per alleviare l'infiammazione dei linfonodi

Il gruppo posteriore comprende i linfonodi cervicali, recintati davanti dal bordo posteriore del muscolo sternocleidomastoideo e dietro dal bordo anteriore del muscolo trapezio. Il bordo superiore dell'area è la connessione di questi muscoli, la parte inferiore è la clavicola.

Il sottolivello VA si trova di fronte alla cartilagine cricoidea e comprende:

  • nodi laterali cervicali posteriori;
  • unità di inserimento.

Il sottolivello VB si trova sotto la cartilagine cricoide e contiene i seguenti linfonodi:

  • cervicale trasversale;
  • lato inferiore profondo;
  • sopraclaveare, ad eccezione di Virchow.

I linfonodi del gruppo anteriore si trovano sotto il mento e sono limitati sui lati dalle arterie carotidi comuni. Sopra sono limitati a Os hyoideum e sotto - Incisura sterni jugularis.

I seguenti nodi sono inclusi nel gruppo frontale:

  • pretracheale;
  • paratracheali;
  • cribriform;
  • periothyroid.

Dietro i linfonodi dell'orecchio

I seguenti tipi di linfonodi cervicali non sono inclusi nella classificazione ufficiale:

  • dietro l'orecchio;
  • occipitale;
  • nodi del viso;
  • parotide, compreso preauricolare;
  • retrofaringei.

Durante la diagnosi e il trattamento, sono indicati con nomi tradizionali.

Oltre al sottomandibolare, viene eseguita la palpazione dei linfonodi cervicali nel triangolo carotideo, delimitata dall'addome posteriore della rete biliare, dal bordo interno dello sternocleidomastoideo e dall'addome prossimale del muscolo scapolare-ioidico. Viene esaminata la posizione dei linfonodi sopraclaveari lungo il muscolo sternocleidomastoideo (all'interno e all'esterno di esso), i nodi dell'albero (sul processo mastoideo), l'occipitale e la cervicale posteriore (ai lati della linea mediana, rispettivamente, III-IV vertebre cervicali).

Poiché questo LN si trova adiacente al muscolo bicipite, può essere confuso con il tendine del muscolo. Quando si differenzia un processo tumorale (metastatico) con linfoadenite acuta o cronica, è necessario ricordare che i linfonodi cancerosi sono generalmente legnosi e indolori. Nell'infiammazione cronica, sono ancora più densi e leggermente dolorosi (a volte indolori).

Il secondo collettore linfatico extra-addominale per metastasi del carcinoma gastrico è la metastasi irlandese (nella LN della fossa ascellare sinistra).

Durante la palpazione della LA del collo, la ghiandola tiroidea viene simultaneamente esaminata in dettaglio. LU cervicale può essere isolato mobile o saldato insieme in un unico pacchetto. In infiammazione acuta della LU, morbida o leggermente ispessita, solitamente dolorosa. Le LU infiammate possono essere saldate sulla pelle. Ciò è particolarmente vero per la linfoadenite tubercolare, che spesso porta alla formazione di fistole esterne..