Image

Linfonodi ascellari nelle donne

Il sistema linfatico è uno dei sistemi umani più complessi e sapientemente costruiti..

Il suo scopo principale è quello di scovare le cellule del corpo morto nei capillari linfatici con la sua pressione, così come batteri, virus e tossine che entrano nel corpo con cibo, acqua e aria.

Webinar 02.22.2020: "Fonti di malattie psicosomatiche"

Programma webinar:

  • Da dove viene la malattia??
  • Perché c'è una malattia fugace, ma c'è una cronica?
  • Preoccupato per le malattie femminili
  • Vuoi perdere peso??
  • Dolori articolari, pressione

Quali messaggi sono i tuoi sintomi?

22 febbraio alle 20.00, ora di Mosca, terrò un webinar:

Iscriviti per un webinar gratuito, che si terrà il 22/02/2020.

Maggiori informazioni sul seminario

Sempre in guardia

Nel corpo umano ci sono più di 500 linfonodi.

Queste minuscole ghiandole sono, per così dire, stazioni di pompaggio intermedie sul percorso del movimento linfatico e allo stesso tempo elementi filtranti. Svolgono i compiti delle sentinelle, proteggendo altruisticamente il nostro corpo dagli attacchi di vari virus e batteri dannosi.

Gli ordinanti di questo sistema sono i corpi bianchi protettivi (linfociti), che sono immagazzinati in gran numero nei linfonodi e non consentono ai microrganismi patogeni, nonché alle cellule tumorali, nel sistema circolatorio, inibendo lo sviluppo della malattia.

Se ci sono troppi "nemici" e il solito numero di linfociti non è in grado di affrontarli, i globuli bianchi iniziano a moltiplicarsi attivamente per eliminare l'infezione. Tale carico influenza lo stato dei linfonodi: aumentano, si induriscono, appare arrossamento della pelle su di loro e si verifica dolore. Nel linguaggio medico, questo fenomeno si chiama linfoadenite..

Quindi, l'infiammazione dei linfonodi non è una malattia indipendente, ma un segnale di allarme che indica che qualcosa non va nel corpo. Inoltre, a seconda di quali linfonodi sono infiammati, è possibile determinare con precisione dove e che tipo di processo infiammatorio si verifica.

Linfa mammaria

I linfonodi sono una parte importante del sistema immunitario di ogni persona. In totale, ci sono più di 500 tali organi nel corpo, di cui 12-45 possono essere sotto il braccio. Tutti formano un sistema che funge da filtro meccanico e biologico, che impedisce agli elementi ostili di entrare nel sistema circolatorio:

  • particelle estranee,
  • infezione batterica,
  • cellule maligne,
  • sostanze tossiche,
  • proteine ​​estranee.

La linfa della ghiandola mammaria circola attraverso i dotti linfatici verso i linfonodi situati nella fossa ascellare sullo stesso lato. Questi linfonodi formano la cosiddetta catena dei linfonodi ascellari.

Quando c'è un'infiammazione dei linfonodi situati sotto le ascelle, è qui che viene diretto il deflusso della linfa dai tessuti delle ghiandole mammarie. I linfonodi ascellari sono anche chiamati nodi ascellari. Purificano quasi il 75% dell'intera linfa delle ghiandole mammarie, proteggendo i tessuti e gli organi vicini da agenti estranei. Molto spesso, questi linfonodi rispondono con un aumento delle dimensioni, nonché con un aumento della sensibilità alle malattie infiammatorie o oncologiche delle ghiandole mammarie.

Segni di infiammazione dei linfonodi ascellari

Sensazioni spiacevoli sotto le ascelle, che danno al braccio e al torace, sono spesso il primo segno di infiammazione dei linfonodi situati sotto l'ascella. I linfonodi ingrossati e sensibili di solito non causano dolore acuto anche alla palpazione, ma allo stesso tempo causano dolore lancinante, che provoca disagio costante e può essere un sintomo di una malattia grave di cui solo un medico può parlare.

Di norma, l'infiammazione dei linfonodi è accompagnata dai seguenti sintomi:

  • aumento delle dimensioni (i noduli infiammati sporgono da sotto la pelle, raggiungendo le dimensioni di un pisello, oliva e talvolta noce);
  • dolore nei linfonodi;
  • malessere generale, debolezza;
  • mal di testa;
  • aumento della temperatura.

In questo stato, i linfonodi possono durare da alcuni giorni a diverse settimane.

Dopo che l'infezione è stata sconfitta, dovrebbero tornare al loro stato normale, cioè diventare invisibile e impercettibile. Se questi sintomi diventano più pronunciati, la pelle nell'area del linfonodo diventa rossa, appare un forte dolore, quindi è iniziato un processo purulento.

In questo caso, potresti averne bisogno urgente. la consultazione del medico.

Di norma, l'infiammazione dei linfonodi procede più gravemente, più luminosa è l'infezione che l'ha causata.

Tuttavia, spesso l'allargamento del linfonodo può essere completamente indolore ed esternamente, apparentemente completamente estraneo a qualsiasi malattia. Ciò indica un'infezione latente o che il linfonodo è riuscito a neutralizzare il microbo dannoso prima dei segni iniziali di patologia.

Poiché l'infiammazione dei linfonodi è un fenomeno secondario e non una malattia indipendente, vale la pena comprenderne le cause.

Monitoraggio delle condizioni del seno e dei linfonodi regionali

Un aumento delle dimensioni dei linfonodi sotto il braccio, nonché del sopraclaveare / succlavia, è un criterio serio nella diagnosi del carcinoma mammario. Per rilevare tempestivamente i segni della malattia in modo tempestivo, gli esperti raccomandano vivamente a tutte le donne di età superiore ai 20 anni:

  • effettuare un controllo mensile indipendente delle ghiandole mammarie e delle ascelle;
  • almeno 1 volta all'anno per visitare un mammologo per un esame di routine.

Le donne in età riproduttiva dovrebbero dedicare uno dei giorni da 5 a 12 dall'inizio del ciclo mestruale. Le donne che sono già entrate in menopausa possono essere esaminate / esaminate in qualsiasi giorno del mese..

I nodi invariati hanno normalmente una consistenza elastica, sembrano morbidi al tatto. All'ispezione visiva, il luogo della loro localizzazione è impercettibile.

Dovresti prestare attenzione alle condizioni della pelle sotto le ascelle. Se non c'è nulla di insolito (indolenzimento, gonfiore, arrossamento), non preoccuparti. I linfonodi sono piccoli e non possono essere avvertiti, ma quando viene rilevato un pericolo, la loro attività aumenta, si verifica un aumento. In questo caso, è necessario sottoporsi immediatamente a una visita medica.

Impara a guarire te stesso

Dovresti saperlo!

Il linfonodo infiammato non può essere riscaldato, massaggiato o influenzato in nessun altro modo. Prima di tutto, dovresti sbarazzarti della causa principale che ha causato la linfoadenite..

La comparsa di congestione nasale, naso che cola e tosse è anche un indicatore del carico sulla linfa. Prima di entrare nel flusso sanguigno, deve rilasciare i resti di tossine e farlo attraverso le mucose, la pelle. Pertanto, non puoi interferire con lei, fuggendo a lungo da un raffreddore con gocce vasocostrittive.

Può interferire con il funzionamento dei linfonodi e del deodorante, che blocca l'uscita del sudore e dei veleni dal corpo. Con l'uso costante di tali fondi, i veleni si accumuleranno in quest'area, impregnando gradualmente i tessuti vicini.

Il fegato, che purifica il corpo dalle tossine, è completamente incluso nel lavoro solo di notte. Pertanto, non vale la pena mangiare molto di notte, per non interferire con il corpo che neutralizza i veleni ricevuti durante il giorno.

Procedure ben note aiutano a migliorare il funzionamento del sistema linfatico: un bagno di vapore con una scopa e una bevanda abbondante di tè con foglie di ribes.

I linfonodi sotto le braccia sono ingranditi L'emocromo è normale.

Esame del sangue per linfonodi ingrossati

Tutti devono affrontare un problema come i linfonodi ingrossati. La causa di questa patologia può essere un numero enorme di malattie, dalle semplici infezioni all'oncologia. Il compito principale è l'identificazione tempestiva della causa e la sua eliminazione, e per questo è necessario condurre ulteriori ricerche. Obbligatorio e fondamentale è un esame del sangue per i linfonodi ingrossati, grazie al quale è possibile determinare ulteriori tattiche.

Sintomi comuni della malattia

Ai primi sintomi di qualsiasi malattia infettiva, sia essa ARVI o tonsillite, il paziente trova spesso linfonodi ingrossati, che sono di natura infiammatoria. Possono essere dolorosi, con scolorimento della pelle sopra di loro. Questo processo si chiama linfoadenite - infiammazione dei linfonodi. Molto spesso, la malattia procede come una complicazione del focus infettivo primario (ebollizione, ferita purulenta, tonsillite, tubercolosi, sifilide, ecc.).

  • debolezza generale, malessere;
  • febbre, febbre;
  • i linfonodi aumentano (più spesso sul collo, sotto il braccio);
  • doloroso, caldo, denso al tatto;
  • la pelle sopra di loro è rossa, rossa - viola.

I linfonodi si infiammano a livello regionale, cioè più vicino al fuoco dell'infezione primaria. Quindi, ad esempio, con mastite - ascellare, con tubercolosi - sopraclaveare, con tonsillite e periodontite, si osserva un'infiammazione dei linfonodi sul collo. In assenza di un trattamento tempestivo, può svilupparsi la meningite, sepsi..

Quando i linfonodi vengono ingranditi, si può sospettare una malattia oncologica, più spesso è un linfoma. Si sviluppa dalle cellule linfatiche e dal tessuto linfoide, con ulteriore diffusione ad altri organi. Con questa malattia, i linfonodi sul collo sono densi, a differenza della linfoadenite, sono indolori, la pelle sopra di loro non cambia. Con la terapia antibiotica, il linfonodo non diminuisce, ma con il tempo, al contrario, aumenta.

  • frequenti aumenti di temperatura senza causa;
  • alta fatica, debolezza, sonnolenza;
  • improvvisa perdita di peso, oltre il 10% in 6 mesi;
  • forte sudore di notte;
  • prurito della pelle, in assenza di un'eruzione cutanea;
  • compromissione della funzionalità dell'organo interessato.

Il ruolo degli esami del sangue nella diagnosi

L'identificazione dei sintomi clinici è la base per un esame ematologico, attraverso il quale è possibile confermare o negare la presenza di una malattia, classificarla, determinare la gravità e lo stadio della malattia.

Emocromo generale

Un emocromo completo è fondamentale nella diagnosi di qualsiasi malattia. Quindi, con l'infiammazione dei linfonodi nel sangue, viene determinato un aumento dei leucociti, che con la sepsi raggiunge numeri elevati, pugnalando i neutrofili, l'accelerazione della VES. Con un decorso prolungato e / o grave, si può notare una diminuzione dei globuli rossi e dell'emoglobina..

Con il linfoma, sullo sfondo dei sintomi di cui sopra, durante l'esame del sangue, vengono rilevati segni di anemia, con una diminuzione del numero di emoglobina, globuli rossi e un indicatore di colore. L'ESR aumenta oltre i 15-20 mm / ora, con danni al midollo osseo con una diminuzione della funzione protettiva, i globuli bianchi diminuiscono. Il numero di linfociti può essere aumentato o diminuito - dipende dal tipo di tumore, dall'aumento dei monociti e degli eosinofili e la diminuzione delle piastrine.

Per interpretare i risultati, è necessario consultare un medico che determina: quali test devono essere superati in futuro per fare una diagnosi.

Cosa indica l'analisi biochimica?

Un esame del sangue biochimico aiuta a fare la diagnosi corretta, per determinare quanto sia danneggiato un organo. Per ottenere risultati più precisi, è necessario seguire alcune regole prima di passare l'analisi. Si consiglia di donare sangue al mattino, a stomaco vuoto; la cena prima del test dovrebbe essere semplice, entro e non oltre le 19:00. Si raccomanda di limitare l'attività fisica, l'alcol è vietato, se possibile si consiglia di rifiutare di assumere farmaci che possono influenzare l'accuratezza del risultato.

Con la linfoadenite, si verifica una diminuzione della quantità di albumina e globulina; con un focus infettivo primario sull'aumento di fegato, bilirubina, AlAT e AsAT; test di proteina C-reattiva positiva e timolo.

Per il linfoma, è caratteristica una diminuzione delle proteine ​​totali, albumina, glucosio, un aumento di urea, creatinina e acido urico. Quando coinvolti nel processo del fegato, aumentano la bilirubina e gli enzimi epatici (AlAT e AsAT). Test positivo per proteina C-reattiva (proteina); aumento della frazione di globuline e aptoglobina, acidi sialici.

Marcatori tumorali

Dopo una serie di test che indicano indirettamente la presenza di un processo oncologico, arriva il momento di esaminare i marker tumorali. Gli oncomarker sono sostanze prodotte da un tumore o da tessuti sani in risposta all'effetto aggressivo delle cellule tumorali. Un indicatore quantitativo di questa analisi indica non solo la presenza di un tumore, ma può anche determinare lo stadio del processo e l'efficacia del trattamento.

Oncomarker per linfoma - microglobulina beta - 2 (β2-microglobulina), si trova nei linfociti e quindi la sua quantità aumenta con un aumento dell'attività tumorale, che è un cattivo segno prognostico. In futuro, questa analisi viene effettuata regolarmente per monitorare le dinamiche. A questo proposito, si consiglia di prenderlo allo stesso tempo, riducendo il numero di attività fisiche il giorno prima ed eliminando l'alcol.

Ricerca immunologica

Il sangue viene donato per analisi immunologiche, lo stato del sistema immunitario, il numero di cellule protettive sono determinati dai risultati. Nel linfoma, questa analisi determina lo stadio della malattia. I risultati mostrano un cambiamento nel numero di linfociti B e linfociti T, la presenza di cellule atipiche.

Nella diagnosi, sono obbligatori ulteriori metodi di esame. Uno di questi è una biopsia di escissione del linfonodo con la determinazione di anticorpi monoclonali, che può aiutare a determinare il tipo di linfoma. Vari metodi di diagnosi visiva (CT, CT, MRI) con un esame obbligatorio di tutte le aree con tessuto linfatico (collo, torace e cavità addominale, arti) aiuteranno a determinare lo stadio della malattia. Se si sospetta un tratto gastrointestinale, vengono mostrati metodi endoscopici (FGDS, colonscopia). Per escludere il coinvolgimento nei processi oncologici del midollo osseo, viene eseguita una puntura o trepanobiopsia del midollo osseo.

Quali cambiamenti si osservano nell'analisi del sangue se la linfoadenite si sviluppa nel corpo

Se i linfonodi si ingrandiscono e si infiammano, questo segnala un processo infiammatorio che si verifica in qualsiasi organo o sistema. In ogni caso, una persona deve sottoporsi a un esame completo, che determinerà la fonte di infiammazione e l'ulteriore trattamento di quest'ultimo. Uno dei metodi diagnostici è un esame del sangue.

Cause di linfonodi ingrossati

Prima di considerare le caratteristiche di tale analisi, vale la pena evidenziare le principali cause della linfoadenite, eliminando quali, questa diagnosi potrebbe non essere necessaria.

Nella maggior parte dei casi, l'infiammazione dei linfonodi nel collo o in un'altra area si verifica sullo sfondo dello sviluppo di una patologia infettiva nel corpo. È l'ingrandimento dei nodi che spesso agisce come il primo sintomo in tali casi. La sconfitta può essere coinvolta come un nodo o più contemporaneamente. Ciò può verificarsi sia sullo sfondo di una banale ARI, sia sullo sfondo di malattie più gravi, ad esempio con leucemia o linfoma.

La linfoadenite più comunemente diagnosticata durante l'infanzia. I linfonodi ingrossati situati sul collo e alla base del cranio sono normali. Questa non è considerata una patologia, ma solo una caratteristica individuale. Se il processo infiammatorio si sviluppa nell'adolescenza, questo non è più normale e richiede una diagnosi completa.

Quindi, i linfonodi sul collo o in un'altra area possono aumentare per i seguenti motivi:

  1. Infezione locale.
  2. Infezione generale del corpo.
  3. Patologie che perdono del tessuto connettivo (artrite, lupus eritematoso, ecc.)
  4. Concomitante malattia oncologica (leucemia, ecc.).
  5. Ipersensibilità a determinati irritanti (ad esempio, a determinati farmaci).
  6. Lo sviluppo della granulomatosi.

L'infezione locale del corpo può essere causata da:

  • batteri (ad esempio, può essere stafilococco o streptococco);
  • virus (ad esempio, questo può essere lo sviluppo concomitante di rosolia, malattia da graffio felino, ecc.);
  • protozoi.

L'infezione generale del corpo può essere causata da:

  • batteri (sviluppo di patologie batteriche come la tubercolosi, il tifo, ecc.);
  • virus (citomegalovirus, varicella, rosolia, mononucleosi infettiva);
  • spirochete, microrganismi unicellulari.

Torna al sommario

Un esame del sangue, come uno dei metodi efficaci per diagnosticare la linfoadenite

Prima di tutto, con l'infiammazione dei linfonodi (il loro aumento), è necessario superare un esame del sangue generale. È una tale misura diagnostica che ti consente di fare una diagnosi preliminare. Inoltre, grazie all'analisi, il medico determina la gravità del processo infiammatorio e, se c'è un'infezione generalizzata, scopre quale patogeno ha contribuito al suo sviluppo.

Se il linfonodo si è davvero infiammato, un esame del sangue generale mostrerà i seguenti cambiamenti:

  • aumento della conta dei globuli bianchi, che indica direttamente lo sviluppo di un processo infettivo;
  • il numero di neutrofili sarà aumentato, il che segnala un danno batterico al corpo;
  • il numero di monociti è aumentato, il che indica un'infezione virale o fungina del corpo, la tubercolosi o la sifilide;
  • il numero di eosinofili aumenterà, il che indica lo sviluppo di una malattia parassitaria, virale o batterica nel corpo;
  • il numero di eosinofili e monociti può essere ridotto, il che indica che si verifica un pronunciato processo purulento nel corpo;
  • la velocità di eritrosedimentazione può essere aumentata, il che indica anche un processo infiammatorio.

Torna al sommario

Tipi di esami del sangue

Sono anche prescritti un esame del sangue biochimico, un'analisi dei marcatori tumorali e un'analisi immunologica..

Secondo i risultati di un esame del sangue biochimico, il medico può determinare lo stato di tutti i sistemi organici nel corpo. Quindi, con l'aiuto di esso, viene determinato lo stato di organi come il fegato e i reni, vengono rivelati processi infiammatori e disturbi metabolici. Inoltre, è stato sempre eseguito un esame del sangue biochimico per determinare lo stadio del processo oncologico.

Un esame del sangue per i marcatori tumorali è prescritto al fine di confermare un tumore linfatico che si sviluppa nel corpo. Esistono alcuni composti proteici che, per la loro presenza nel sangue, segnalano sempre lo sviluppo di un tumore linfatico. A seconda del livello di contenuto di tale composto, è possibile determinare in quale fase procede il processo infiammatorio..

Durante la progressione del cancro del linfonodo, il livello dei marker aumenterà gradualmente. Con una diminuzione del loro contenuto, in particolare sullo sfondo della chemioterapia o della radioterapia, possiamo parlare dell'alta efficacia di tale trattamento. Per questo motivo, l'analisi dei marker tumorali viene spesso eseguita per monitorare la terapia in corso..

Viene eseguito un esame del sangue immunologico per determinare in quale fase procede il processo oncologico. In questo caso, è possibile rilevare un cambiamento nella composizione quantitativa dei linfociti B e T, che si verifica durante lo sviluppo di un processo tumorale nei linfonodi.

Altri metodi diagnostici

Un esame del sangue per i linfonodi infiammati e ingrossati non è l'unica tecnica diagnostica efficace per una malattia. È anche necessario svolgere altre attività che ti consentano di fare una diagnosi finale. Questi includono:

  1. Ultrasuoni (ultrasuoni). Questa tecnica per l'esame dei linfonodi consente di identificare un tumore canceroso in quest'area. Pertanto, non è richiesta una preparazione specifica per la diagnosi.
  2. Esame radiografico. Questo metodo di diagnosi dei linfonodi viene utilizzato se altri metodi non sono informativi o se i nodi sono molto profondi.
  3. TAC (tomografia computerizzata). Una tecnica abbastanza istruttiva per identificare il processo infiammatorio nel linfonodo. Se confrontiamo la tomografia computerizzata con l'esame a raggi X, il primo è considerato più sicuro per il corpo umano. Tuttavia, si possono distinguere alcune controindicazioni allo studio e queste sono: il periodo di gravidanza, i bambini di età inferiore ai 12 anni, la patologia della ghiandola tiroidea, la predisposizione a una reazione allergica, la patologia del cuore e dei vasi sanguigni.
  4. Biopsia linfonodale seguita da esame istologico. Se la diagnosi è stata confermata durante altre misure diagnostiche, non viene prescritta una biopsia. Se si sospetta lo sviluppo di un processo oncologico nel linfonodo o lo sviluppo di linfoadenite specifica, una biopsia sarà indispensabile. Le controindicazioni includono la presenza di un processo purulento nell'area della condotta, della coagulopatia, ecc..

Per sapere esattamente perché il linfonodo aumenta, è meglio consultare uno specialista, perché prima viene diagnosticata la malattia, migliore è la prognosi.

Linfonodi ascellari: foto, cause di dimensioni ingrandite e normali

L'ecografia per lo studio dei linfonodi ascellari nella diagnosi dei processi infettivi, chirurgici e tumorali occupa un posto importante. Grazie agli ultrasuoni di alta precisione, uno specialista valuta le condizioni del sistema linfatico.

Cosa mostra lo studio

L'ecografia delle ascelle può essere eseguita in una clinica a pagamento senza un rinvio, ma il risultato dello studio non è una diagnosi.

I risultati dello studio vengono visualizzati sul monitor della macchina ad ultrasuoni in tempo reale. Ciò è dovuto al fatto che il sensore a ultrasuoni trasmette segnali sul contatto delle onde ultrasoniche con i tessuti all'interno del dispositivo. La velocità di riflessione di tutti i tessuti è diversa, quindi otteniamo un'immagine.

Indicazioni e controindicazioni

Le principali indicazioni per l'ecografia dei linfonodi sotto l'ascella sono divise in assolute e relative. Assoluti sono i sospetti delle seguenti malattie sotto l'ascella:

  • tumore maligno;
  • processi autoimmuni;
  • sifilide.

Le indicazioni relative degli ultrasuoni dell'ascella includono:

  • linfonodi ingrossati di genesi sconosciuta;
  • sintomi di febbre: brividi, mal di testa, febbre, debolezza generale;
  • dolore nella posizione dei linfonodi;
  • dolore all'interno delle articolazioni;
  • mancanza o perdita di appetito;
  • disordini del sonno.

Non ci sono controindicazioni agli ultrasuoni, ad eccezione dei casi di violazione dell'integrità della superficie ascellare. Il medico diagnostico molto probabilmente annullerà la procedura se trova una ferita aperta..

Come prepararsi per l'esame

Prima di arrivare agli ultrasuoni dei linfonodi della regione ascellare, è necessario:

  1. Fai una doccia igienica, rimuovi i peli dalla superficie dello studio.
  2. Prima di un'ecografia, acquista un asciugamano o un pannolino usa e getta. Dovrà essere appoggiato sul divano. Sarà anche utile acquistare salviette asciutte per rimuovere il gel dall'ascella dopo l'esame.
  3. Rimuovere i gioielli dal corpo prima dell'esame..

Come va lo studio

Un'ecografia dei linfonodi sotto l'ascella viene eseguita in 3 fasi:

  1. Iniziale: togliti i vestiti e mettiti in posa con la mano sollevata. Un conduttore di gel viene applicato al sito dell'ecografia.
  2. Ricerca: l'ecologo utilizza una sonda ad ultrasuoni e, spostandola lungo la superficie dell'ascella, visualizza i linfonodi. Ciò è reso possibile leggendo la pervietà dei segnali a ultrasuoni attraverso la pelle, i tessuti.
  3. Finale: i residui di gel vengono rimossi dal sito di studio, una conclusione viene scritta dal medico diagnostico.

Durante l'intera ecografia, il paziente può avvertire un leggero dolore, specialmente se i linfonodi sono infiammati.

Le caratteristiche dell'esame ecografico delle ascelle da parte dei bambini è che i bambini devono essere controllati. Possono avere paura e interferire con l'ecografia, quindi è necessario l'aiuto dei genitori. Spesso un bambino dovrebbe essere rassicurato a casa prima di andare dal medico.

Nel video dell'ecografia dei linfonodi della regione ascellare:

Trascrizione dei risultati degli ultrasuoni

La norma è la stessa per uomini e donne. Valutato da:

  • linfonodi ascellari normali (3–10 mm);
  • contorni (normale: definito, chiaro);
  • forma (normalmente ovale, a forma di fagiolo);
  • struttura (per linfonodi normali - omogenei, con bassa riflessione degli ultrasuoni dal tessuto, bassa ecogenicità);
  • posizione (normale separatamente l'uno dall'altro).

Se vengono trovate formazioni patologiche, gli indicatori di valutazione cambiano. Dipende dalla malattia che colpisce i linfonodi dell'ascella. Con la linfoadenite, la trasmissione degli ultrasuoni lungo i bordi del linfonodo diminuisce e aumenta centralmente e aumenta il flusso sanguigno.

I tumori danno un quadro di nodi saldati insieme a contorni sfocati e formazioni vascolari patologiche. Durante la decodifica dei risultati degli ultrasuoni, il medico presterà attenzione alla comparsa di aree che non rispondono agli ultrasuoni, nonché alla comparsa di cavità con liquido.

L'infiammazione dei linfonodi è osservata con infezioni virali e batteriche, specialmente nei bambini.

Un aumento delle formazioni linfatiche senza i loro cambiamenti organici non dirà nulla sul processo patologico stesso, tranne per la sua presenza diretta.

Inoltre, i linfonodi possono essere ingranditi con la leucemia, che non dà motivo di fare questa diagnosi. Per confermare la presenza di leucemia, è necessario condurre una serie di esami del sangue.

Errori di ricerca

Basato solo su un'ecografia dei linfonodi ascellari, è impossibile fare una diagnosi.

Durante l'esame, l'ecologo può sbagliarsi se ci sono cisti o ascessi all'interno dei tessuti. Il passaggio delle onde ultrasoniche attraverso di esse è atipico. La risonanza magnetica, la biopsia tissutale sono utilizzate per chiarire.

Quanto costa l'ecografia

Il costo medio degli ultrasuoni delle formazioni linfatiche ascellari varia da 300 a 700 rubli per diverse regioni. Di conseguenza, la periferia è più economica rispetto alle regioni centrali del paese.

La medicina diagnostica offre a ciascun paziente l'opportunità di sottoporsi a diagnostica ecografica dei linfonodi ascellari secondo le indicazioni. La procedura è indolore e altamente istruttiva. Come prescritto da un medico - gratuito. Non è necessaria una preparazione speciale, poiché non vi è alcun intervento all'interno del corpo.

Lasciare un feedback sull'ecografia dei linfonodi dell'ascella in x, ripubblicare. Ti auguro il meglio.

Come eseguire un'ecografia dei linfonodi sotto l'ascella: indicazioni, preparazione, condotta, possibili errori Collegamento alla pubblicazione principale

Linfonodi ascellari. Ragioni per aumento, metodi di controllo

Il sistema linfatico è uno dei sistemi umani più complessi e sapientemente costruiti..

Il suo scopo principale è quello di scovare le cellule del corpo morto nei capillari linfatici con la sua pressione, così come batteri, virus e tossine che entrano nel corpo con cibo, acqua e aria.

Sempre in guardia

Nel corpo umano ci sono più di 500 linfonodi.

Queste minuscole ghiandole sono, per così dire, stazioni di pompaggio intermedie sul percorso del movimento linfatico e allo stesso tempo elementi filtranti. Svolgono i compiti delle sentinelle, proteggendo altruisticamente il nostro corpo dagli attacchi di vari virus e batteri dannosi.

Gli ordinanti di questo sistema sono i corpi bianchi protettivi (linfociti), che sono immagazzinati in gran numero nei linfonodi e non consentono ai microrganismi patogeni, nonché alle cellule tumorali, nel sistema circolatorio, inibendo lo sviluppo della malattia.

Se ci sono troppi "nemici" e il solito numero di linfociti non è in grado di affrontarli, i globuli bianchi iniziano a moltiplicarsi attivamente per eliminare l'infezione. Tale carico influenza lo stato dei linfonodi: aumentano, si induriscono, appare arrossamento della pelle su di loro e si verifica dolore. Nel linguaggio medico, questo fenomeno si chiama linfoadenite..

Quindi, l'infiammazione dei linfonodi non è una malattia indipendente, ma un segnale di allarme che indica che qualcosa non va nel corpo. Inoltre, a seconda di quali linfonodi sono infiammati, è possibile determinare con precisione dove e che tipo di processo infiammatorio si verifica.

Sessione di guarigione dei linfonodi e del flusso linfatico

Linfa mammaria

I linfonodi sono una parte importante del sistema immunitario di ogni persona. In totale, ci sono più di 500 tali organi nel corpo, di cui 12-45 possono essere sotto il braccio. Tutti formano un sistema che funge da filtro meccanico e biologico, che impedisce agli elementi ostili di entrare nel sistema circolatorio:

  • particelle estranee,
  • infezione batterica,
  • cellule maligne,
  • sostanze tossiche,
  • proteine ​​estranee.

La linfa della ghiandola mammaria circola attraverso i dotti linfatici verso i linfonodi situati nella fossa ascellare sullo stesso lato. Questi linfonodi formano la cosiddetta catena dei linfonodi ascellari.

Quando c'è un'infiammazione dei linfonodi situati sotto le ascelle, è qui che viene diretto il deflusso della linfa dai tessuti delle ghiandole mammarie. I linfonodi ascellari sono anche chiamati ascellari.

Purificano quasi il 75% dell'intera linfa delle ghiandole mammarie, proteggendo i tessuti e gli organi vicini da agenti estranei.

Molto spesso, questi linfonodi rispondono con un aumento delle dimensioni, nonché con un aumento della sensibilità alle malattie infiammatorie o oncologiche delle ghiandole mammarie.

Segni di infiammazione dei linfonodi ascellari

Sensazioni spiacevoli sotto le ascelle, che danno al braccio e al torace, sono spesso il primo segno di infiammazione dei linfonodi situati sotto l'ascella.

I linfonodi ingrossati e sensibili di solito non causano dolore acuto anche alla palpazione, ma allo stesso tempo causano dolore lancinante, che provoca disagio costante e può essere un sintomo di una malattia grave di cui solo un medico può parlare.

Di norma, l'infiammazione dei linfonodi è accompagnata dai seguenti sintomi:

  • aumento delle dimensioni (i noduli infiammati sporgono da sotto la pelle, raggiungendo le dimensioni di un pisello, oliva e talvolta noce);
  • dolore nei linfonodi;
  • malessere generale, debolezza;
  • mal di testa;
  • aumento della temperatura.

In questo stato, i linfonodi possono durare da alcuni giorni a diverse settimane.

Dopo che l'infezione è stata sconfitta, dovrebbero tornare al loro stato normale, cioè diventare invisibile e impercettibile. Se questi sintomi diventano più pronunciati, la pelle nell'area del linfonodo diventa rossa, appare un forte dolore, quindi è iniziato un processo purulento.

In questo caso, può essere necessario un intervento chirurgico urgente fino a quando le aree vicine non sono coinvolte nel processo purulento..

Di norma, l'infiammazione dei linfonodi procede più gravemente, più luminosa è l'infezione che l'ha causata.

Tuttavia, spesso l'allargamento del linfonodo può essere completamente indolore ed esternamente, apparentemente completamente estraneo a qualsiasi malattia. Ciò indica un'infezione latente o che il linfonodo è riuscito a neutralizzare il microbo dannoso prima dei segni iniziali di patologia.

Poiché l'infiammazione dei linfonodi è un fenomeno secondario e non una malattia indipendente, non vi è alcun motivo particolare per trattarlo. L'eccezione è la linfoadenite purulenta..

Monitoraggio delle condizioni del seno e dei linfonodi regionali

Un aumento delle dimensioni dei linfonodi sotto il braccio, nonché del sopraclaveare / succlavia, è un criterio serio nella diagnosi del carcinoma mammario. Per rilevare tempestivamente i segni della malattia in modo tempestivo, gli esperti raccomandano vivamente a tutte le donne di età superiore ai 20 anni:

  • effettuare un controllo mensile indipendente delle ghiandole mammarie e delle ascelle;
  • almeno 1 volta all'anno per visitare un mammologo per un esame di routine.

Le donne in età riproduttiva dovrebbero dedicare uno dei giorni da 5 a 12 dall'inizio del ciclo mestruale. Le donne che sono già entrate in menopausa possono essere esaminate / esaminate in qualsiasi giorno del mese..

I nodi invariati hanno normalmente una consistenza elastica, sembrano morbidi al tatto. All'ispezione visiva, il luogo della loro localizzazione è impercettibile.

Dovresti prestare attenzione alle condizioni della pelle sotto le ascelle. Se non c'è nulla di insolito (indolenzimento, gonfiore, arrossamento), non preoccuparti. I linfonodi sono piccoli e non possono essere avvertiti, ma quando viene rilevato un pericolo, la loro attività aumenta, si verifica un aumento. In questo caso, è necessario sottoporsi immediatamente a una visita medica.

Dovresti saperlo!

Il linfonodo infiammato non può essere riscaldato, massaggiato o influenzato in nessun altro modo. Prima di tutto, dovresti sbarazzarti della causa principale che ha causato la linfoadenite. Ma non da soli, ma con l'aiuto di un medico.

La comparsa di congestione nasale, naso che cola e tosse è anche un indicatore del carico sulla linfa. Prima di entrare nel flusso sanguigno, deve rilasciare i resti di tossine e farlo attraverso le mucose, la pelle. Pertanto, non puoi interferire con lei, fuggendo a lungo da un raffreddore con gocce vasocostrittive.

Può interferire con il funzionamento dei linfonodi e del deodorante, che blocca l'uscita del sudore e dei veleni dal corpo. Con l'uso costante di tali fondi, i veleni si accumuleranno in quest'area, impregnando gradualmente i tessuti vicini.

Il fegato, che purifica il corpo dalle tossine, è completamente incluso nel lavoro solo di notte. Pertanto, non vale la pena mangiare molto di notte, per non interferire con il corpo che neutralizza i veleni ricevuti durante il giorno.

Procedure ben note aiutano a migliorare il funzionamento del sistema linfatico: un bagno di vapore con una scopa e una bevanda abbondante di tè con foglie di ribes.

Maestro di trasfigurazione - Maria Marihami.

Post scriptum Per tutte le domande, si prega di contattare vkontakte o il messaggio personale di Facebook

Recensioni di consultazione

Linfonodi ascellari: dimensioni normali, indicatori

  • subcapsulare (posteriore);
  • apicale (mediale o succlavia);
  • petto (anteriore);
  • spalla (laterale);
  • centrale.

I linfonodi ascellari normali sono a forma di rene con radiolucenza centrale, che rappresenta il tessuto adiposo. Le formazioni anormali hanno maggiori probabilità di essere arrotondate, dense e più grandi di 2 cm Le ghiandole immunitarie solide, fisse o aggrovigliate spesso indicano malignità, solitamente dai polmoni o dal torace. Tuttavia, l'aumento della dimensione dei nodi ascellari in sé non è un indicatore maligno..

Su un'ecografia relativa, si possono vedere i linfonodi con strati corticali ispessiti eccentricamente o la perdita di normali ossa a forma di rene e grasse. In assenza di un tumore maligno primario, la presenza di nodi ascellari anormali unilaterali dovrebbe richiedere una valutazione di imaging per carcinoma mammario occulto.

Ragioni per deviare dalla norma

Il superamento delle dimensioni normali dei linfonodi ascellari negli adulti può svilupparsi per una serie di ragioni. Alcuni di essi hanno gravi conseguenze per la salute, mentre altri non:

  • la semplice irritazione della pelle, che si verifica a causa della rasatura regolare o dell'attrito causato dall'abbigliamento attillato, può portare a gonfiore;
  • malattia da graffio di gatto;
  • trauma ad aree come l'ascella, la mano o il braccio;
  • diverse forme di cancro: seno, melanoma, linfoma;
  • fluttuazioni ormonali;
  • la brucellosi (detta anche febbre maltese o febbre mediterranea) è un'infezione batterica che si verifica generalmente negli animali ma viene trasmessa all'uomo attraverso il contatto o con prodotti animali infetti (latte, carne);
  • Le protesi al silicone possono causare gonfiore dei linfonodi per diversi motivi. È possibile una reazione a un oggetto estraneo o un impianto che perde produce un effetto simile;
  • reazione allergica. I colpevoli più probabili sono deodoranti, antitraspiranti e cosmetici;
  • Esistono diversi virus che causano gonfiore dei linfonodi sotto le ascelle, come morbillo, varicella, fuoco di Sant'Antonio, mononucleosi, parotite e HIV;
  • l'infezione può svilupparsi a causa di peli incarniti o ghiandole sudoripare ostruite;
  • disturbi immunitari come il lupus o l'artrite reumatoide;
  • linfoadenopatia ascellare localizzata (malattia linfonodale). I linfonodi ingrossati sono limitati alle regioni ascellari di entrambe le mani.

Dimensioni e importanza clinica

Ci sono poche informazioni che suggeriscono che una diagnosi specifica può essere fatta in base alla dimensione del linfonodo..

Tuttavia, uno studio ha scoperto che su 213 adulti con linfoadenopatia inspiegabile, nessun paziente con un linfonodo inferiore a 1-2 cm aveva il cancro.

Allo stesso tempo, le cellule tumorali erano presenti nell'8% dei pazienti con nodi di dimensioni variabili da 1 cm a 2,25 cm e nel 38% di loro con nodi superiori a 2,25 cm.

Nei bambini, i linfonodi con un diametro superiore a 2 cm (insieme a una radiografia del torace anormale e all'assenza di sintomi di disturbi nelle orecchie, nel naso e nella gola) erano predittori di malattie granulomatose (tubercolosi, graffi felini o sarcoidosi) o cancro (principalmente linfoma).

Caratteristiche delle dimensioni dei noduli nelle donne

La norma dei linfonodi ascellari nelle donne è di solito inferiore a 2 cm nella dimensione massima. Nella parte superiore hanno una tacca radiologica. Un aumento delle dimensioni e / o un aumento della densità del nodo sulla mammografia causa preoccupazione per la patologia.

Un linfonodo ascellare normale o dall'aspetto benigno dovrebbe avere una forma ovale o lobata, un bordo liscio e chiaramente definito. La forma lobata è dovuta al restringimento e alla convessità simultanei sia della corteccia che della membrana grassa. La corteccia dovrebbe essere leggermente ipoecogena e uniformemente sottile, di dimensioni pari o inferiori a 3 mm..

I nodi che corrispondono alla descrizione sopra hanno un alto valore predittivo negativo per escludere le metastasi..

Criteri morfologici, come ispessimento della corteccia, erosione ilare e flusso sanguigno corticale, sono più importanti delle dimensioni quando vengono rilevate metastasi. Gli indicatori sotto l'ascella dei linfonodi che sono correlati alla malignità, oltre alla dimensione totale, includono:

  • forma arrotondata;
  • mancanza di membrane grasse;
  • aumento dello spessore corticale concentrico o focale superiore a 3 mm.

Come comportarsi

Se il linfonodo ascellare è al di sopra del normale e il suo aumento è inspiegabile, può essere richiesto un periodo di follow-up di 3-4 settimane, possibilmente con l'aggiunta di antibiotici empirici.

Nel caso in cui l'infiammazione persista dopo il periodo di osservazione, il paziente deve cercare assistenza medica, che richiederà ulteriori ricerche utilizzando:

  • ultrasuono
  • citologia di aspirazione citologica;
  • biopsia di escissione.

Le dimensioni normali dei linfonodi sotto le ascelle possono variare a causa di formazioni o cisti benigne, più comuni nelle donne che negli uomini. Va ricordato che eventuali sigilli insoliti dovrebbero concludersi con una visita dal medico, anche solo per assicurarsi che non vi siano malattie gravi.

Ingrandimento dei linfonodi ascellari

Un aumento dei linfonodi ascellari è notato abbastanza spesso, ma non sempre prestano attenzione ad esso, che è pieno di sviluppo di una malattia grave, che sarà successivamente difficile da curare. I medici conoscono un gran numero di fattori predisponenti che possono influenzare lo sviluppo di un tale sintomo. È interessante notare che tutti sono associati a una particolare malattia.

Una tale manifestazione clinica non è l'unico segno di disturbi, può essere integrata da dolore e disagio alle ascelle, nonché arrossamento della pelle in questa zona e aumento della temperatura.

L'istituzione di una diagnosi corretta viene effettuata mediante un esame obiettivo e gli esami di laboratorio e strumentali del paziente. Il regime di trattamento dipenderà direttamente dal fattore eziologico.

Eziologia

I seguenti fattori possono causare infiammazione e un aumento dei linfonodi sotto il braccio:

  • una malattia precedentemente trasmessa da una persona di natura infettiva o raffreddore;
  • processo infiammatorio nei follicoli piliferi situati in questa zona anatomica;
  • grave intossicazione del corpo, che è nata a seguito di una grave malattia;
  • aumento della sudorazione: questa condizione provoca un aumento del numero di agenti patogeni che possono entrare nel corpo attraverso tagli della pelle sotto l'ascella;
  • una reazione allergica - spesso una tale risposta dell'organismo è una reazione a un deodorante usato per prevenire la traspirazione;
  • danno ai linfonodi regionali con un processo oncologico. Vale la pena notare che nelle prime fasi del cancro, i linfonodi non saranno ingranditi e dolorosi;
  • linfosarcoma;
  • Malattia di Hodgkin: una tale patologia è caratterizzata dalla formazione di un granuloma maligno. Se vedi un medico in modo tempestivo, puoi ottenere un pieno recupero;
  • la febbre da graffio di gatto è la ragione più comune per l'allargamento dei linfonodi ascellari nei bambini. Nonostante il fatto che questa condizione causi un fattore piuttosto banale - graffi o morsi di un animale domestico, un tale disturbo costituisce una minaccia.

Tali fonti del sintomo principale sono le più comuni, ma esiste un gruppo di rare cause di linfonodi ingrossati. Questa categoria dovrebbe includere:

  • lupus eritematoso sistemico - c'è una violazione della struttura dei capillari e del tessuto connettivo;
  • linfoadenopatia angioimmunoblastica;
  • l'artrite reumatoide è la malattia articolare più comune;
  • dermatomiosite;
  • malattia da siero, che è una reazione del sistema immunitario alle proteine ​​estranee;
  • bolle o ferite purulente sugli arti superiori, nella zona del torace o delle spalle;
  • effetti collaterali derivanti dall'assunzione di determinati gruppi di farmaci.

Tutti i suddetti fattori predisponenti sono caratteristici di entrambi i sessi, ma ci sono diverse ragioni che sono uniche per le donne. Stiamo parlando di un aumento dei linfonodi ascellari nella mastopatia..

Questa manifestazione si verifica a causa della formazione di foche nelle ghiandole mammarie. Inoltre, i rappresentanti del sesso più debole possono manifestare un sintomo simile durante il trasporto di un bambino o durante l'allattamento.

In tali casi, il trattamento non è richiesto..

Cause di linfonodi ingrossati

Oltre ai suddetti fattori, i linfonodi in un bambino possono aumentare sullo sfondo di:

  • influenza o SARS;
  • morbillo o varicella;
  • tonsillite o mononucleosi.

Nella stragrande maggioranza dei casi, gli stafilococchi sono gli agenti causali dell'infiammazione dei linfonodi ascellari. L'infezione si verifica in diversi modi: attraverso il sangue o la linfa, nonché quando il microrganismo entra in contatto con la pelle interessata sotto l'ascella.

Classificazione

I cambiamenti nei linfonodi nella regione ascellare sono:

  • acuta: il più delle volte agisce come una complicazione di una malattia infettiva o infiammatoria;
  • cronico - spesso questo tipo si osserva quando si verificano processi maligni nel corpo.

Inoltre, un aumento del volume dei linfonodi è suddiviso in:

  • infiammatorio;
  • non infiammatoria.
  • La necessità di una tale classificazione è che le tattiche della loro terapia saranno radicalmente diverse.
  • A seconda dell'agente causale della malattia, si distinguono diverse forme aggiuntive di questo sintomo:
  • Inoltre, un singolo linfonodo, oltre a diversi.

Sintomatologia

Sintomi di un aumento dei linfonodi ascellari

Un aumento dei linfonodi sotto l'ascella è accompagnato da sintomi clinici caratteristici, tra cui:

  • l'acquisizione della pelle, sotto la quale c'è un linfonodo infiammato, è una tinta rossa;
  • la formazione di uno specifico tubercolo sotto il braccio, che indica la posizione del linfonodo interessato;
  • disagio durante la palpazione dell'ascella;
  • la comparsa di una sindrome del dolore pronunciata, che indica lo stadio avanzato della malattia. È interessante notare che non si verifica dolore sotto le braccia sotto mastopatia e oncologia;
  • nausea persistente;
  • sensazione di pulsazione dei linfonodi ingrossati;
  • debolezza fisica delle mani;
  • febbre.

Tutti i suddetti segni sono associati solo a una variazione del volume dei linfonodi, ma possono essere accompagnati da altre manifestazioni caratteristiche della malattia che hanno causato il sintomo principale.

Sintomi simili di linfonodi ingrossati sotto l'ascella possono essere osservati sia negli adulti che nei bambini. Tuttavia, si deve tenere presente che in un bambino qualsiasi processo patologico si sviluppa più velocemente ed è più difficile.

Diagnostica

Al fine di scoprire le fonti della comparsa di un aumento dei linfonodi ascellari nelle donne e negli uomini, è necessario condurre un esame di laboratorio e strumentale del paziente. Tuttavia, viene inizialmente eseguita la diagnosi iniziale, che include:

  • un sondaggio dettagliato del paziente, che mira a determinare il tempo di ingrossamento del linfonodo, nonché la presenza e la gravità di ulteriori sintomi;
  • lo studio della storia medica e della storia medica del paziente;
  • esame obiettivo accurato, che consiste nella valutazione delle condizioni della pelle e della palpazione dell'ascella.

La seconda fase della diagnosi prevede test di laboratorio, tra cui:

  • esami del sangue generali e biochimici - per rilevare segni di infiammazione;
  • analisi clinica delle urine;
  • Test di Mantoux - con sospetta infezione da tubercolosi;
  • esame del sangue per marcatori tumorali.

Gli esami strumentali includono:

  • Ultrasuoni dei linfonodi negli uomini e nelle donne;
  • roentgenography;
  • mammografia - per donne;
  • biopsia: per confermare o negare la presenza di oncologia.

Trattamento

Se c'è stato un aumento dei linfonodi sotto le ascelle, ai pazienti è severamente vietato fare tentativi indipendenti per eliminare questo sintomo.

Il trattamento si basa sul fatto che il più presto possibile eliminare l'infiammazione o l'infezione che ha causato lo sviluppo di un tale sintomo. Per fare questo, devi:

  • seguire un corso di assunzione di farmaci antibatterici e antinfiammatori;
  • eseguire impacchi basati su Dimexidum;
  • sottoporsi a una serie di procedure fisioterapiche;
  • assumere medicinali omeopatici e immunomodulatori.

In caso di conferma del verificarsi di un processo maligno, è indicata la chemioterapia o la chirurgia.

Come parte integrante della terapia complessa per i linfonodi ingrossati sotto le ascelle, non è vietato utilizzare ricette di medicina tradizionale che prevedono l'uso di:

  • tinture a base di echinacea;
  • calendula e menta;
  • tanaceto e giovani germogli di pino;
  • biancospino e peperone;
  • miscele di avena e latte.

Inoltre, si raccomanda di arricchire la dieta con vitamina C.

complicazioni

Le conseguenze più comuni del trattamento prematuro di malattie in cui i linfonodi nell'aumento della fossa ascellare sono:

  • linfostasi cronica;
  • formazione di ascessi di un linfonodo infetto;
  • sepsi;
  • la diffusione dell'infiammazione agli organi e ai tessuti interni vicini.

Prevenzione

Per prevenire un aumento dei linfonodi in un adulto e in un bambino, è necessario aderire alle regole preventive generali:

  • vivere una vita sana;
  • mangiare correttamente ed equilibrato;
  • rafforzare il sistema immunitario;
  • rifiutare di usare deodoranti e creme per uso locale che causano reazioni allergiche;
  • controllare come il bambino gioca con gli animali domestici;
  • trattare ferite e abrasioni con sostanze antisettiche;
  • consultare un medico in modo tempestivo per il trattamento di malattie infettive o infiammatorie;
  • sottoporsi regolarmente a una visita medica completa.

La prognosi dei linfonodi ingrossati nelle ascelle dipende direttamente da ciò che è servito come fonte della formazione di tale segno. Tuttavia, spesso la diagnosi precoce e le tattiche terapeutiche adeguatamente selezionate forniscono un risultato favorevole, cioè un completo recupero.

Linfoadenopatia linfonodale ascellare

Nel corpo umano, i linfonodi svolgono un ruolo chiave nella formazione di un forte sistema immunitario in grado di resistere a batteri, virus e cellule degenerate pericolose..

Diverse dozzine di linfonodi sono concentrate in tutto il corpo, che sono collegate da canali linfatici e lo scambio linfatico avviene quotidianamente tra di loro. Si ritiene che i linfonodi più vulnerabili siano quelli situati nel collo, nell'inguine e nelle ascelle..

Consideriamo più in dettaglio quanto sia pericolosa l'infiammazione dei linfonodi ascellari e quali possano essere le conseguenze di questa patologia..

Informazione Generale

Di norma, il processo infiammatorio in questa zona del corpo si verifica dopo che un agente patogeno infettivo entra nel corpo, che attiva le cellule immunitarie per affrontare la microflora patogena..

Molto spesso, i linfonodi sotto l'ascella aumentano di dimensioni e diventano dolorosi durante la palpazione, quando c'è un processo infiammatorio nel tratto respiratorio superiore. Per le malattie polmonari, i linfonodi ascellari ingrossati sono la norma.

Ciò suggerisce che il corpo sta combattendo le infezioni e secernono un numero maggiore di globuli bianchi, la cui sintesi potenziata dipende dall'intensità del lavoro, inclusi i linfonodi ascellari.

nella foto linfonodi ingrossati sotto il braccio

Le donne dovrebbero essere particolarmente diffidenti nei confronti delle manifestazioni dolorose sotto le ascelle, poiché l'infiammazione dei nodi in questa parte del corpo può indicare che una neoplasia estranea è apparsa nella ghiandola mammaria. Può avere sia natura benigna che maligna..

È formato da cellule rigenerate del tessuto ghiandolare, che sono fuori dal controllo del corpo e ha iniziato la divisione caotica, formando un corpo tumorale. Una delle funzioni dei linfonodi è proteggere il corpo dalle cellule tumorali, quindi in presenza di un processo oncologico, possono infiammarsi.

Cause di infiammazione dei linfonodi ascellari

Ogni organismo è individuale e il sistema immunitario non ha un singolo algoritmo comportamentale. Alcune persone con gravi infezioni come la tubercolosi polmonare, la polmonite o la bronchite cronica non presentano linfonodi sotto le ascelle..

Altri, al contrario, osservano lo sviluppo del processo infiammatorio dopo la normale depilazione, quando si verificano lesioni microscopiche della pelle.

In generale, sulla base delle statistiche mediche e dell'esperienza pratica nel trattamento delle malattie associate al sistema linfatico umano, vengono identificate le seguenti principali cause di infiammazione.

  1. Freddo. Le persone con un'immunità debole sono inclini a malattie associate all'ipotermia. Di conseguenza, i linfonodi sotto l'ascella sono sensibili quanto tutte le cellule del sistema immunitario umano con cattive condizioni di salute. Nella maggior parte dei casi, il processo infiammatorio si interrompe immediatamente dopo la scomparsa dei sintomi del raffreddore comune..
  2. Processo oncologico. Il danno canceroso ai polmoni, alle ossa del torace, della colonna vertebrale, del tessuto pleurico, della ghiandola mammaria - provoca un aumento dei linfonodi sotto le ascelle. Pertanto, è importante ricordare sempre che se non ci sono segni chiari di una malattia infettiva o catarrale e sotto l'ascella per un lungo periodo di tempo, si sente un crescente disagio, allora è necessario visitare un medico di famiglia.
  3. Infezione cronica Con un lento processo infiammatorio nel corpo, c'è un rilascio costante di microrganismi dannosi nel sangue. Man mano che la malattia peggiora, il sistema linfatico mostra una reazione corrispondente. Al fine di evitare un aumento periodico del volume dei linfonodi ascellari, è necessario monitorare la salute di denti, gengive, gola e tratto respiratorio superiore.

È quasi impossibile determinare autonomamente la causa dell'ingrossamento dei linfonodi.

foto della posizione dei linfonodi sotto il braccio

Un'eccezione sono le situazioni in cui vi sono sintomi pronunciati di una malattia infettiva. In altri casi, la causa esatta del malfunzionamento del sistema linfatico può essere determinata solo dal medico curante con il profilo appropriato. Sarà inoltre necessario donare il sangue per analisi cliniche e biochimiche, sottoporsi a ecografia e, se si sospetta un tumore, una risonanza magnetica.

Segni di infiammazione dei linfonodi

I linfonodi ascellari aumentano gradualmente, provocando una sindrome del dolore caratteristica. Una persona ha disagio quando cammina, nel processo di vestire le cose.

A volte fa male alzare una mano, può tirare i tendini lungo l'intero arto superiore. Questi sono i segni primari che un forte processo infiammatorio sta aumentando nella regione ascellare..

Se non vengono prese adeguate misure terapeutiche, allora sintomi come:

  1. Ampio arrossamento della pelle sotto l'ascella. Può coprire parte del braccio e del torace dalle costole..
  2. Tenerezza alla palpazione.
  3. Aumento della temperatura corporea da 37 a 39 gradi.
  4. Nausea, debolezza e vertigini.
  5. La formazione di ascessi purulenti nei tessuti che circondano il linfonodo.

L'ultimo segno indica che la situazione di salute del paziente è critica e l'infezione che ha provocato un aumento del linfonodo ascellare è stata in grado di superare la barriera protettiva del sistema immunitario, penetrare nei canali linfatici e colpire il nodo stesso.

In tali situazioni, il trattamento dell'infiammazione primaria passa lungo la strada e il compito principale è la rimozione chirurgica del linfonodo interessato, in modo che il liquido purulento traboccante di microrganismi pericolosi non si diffonda ulteriormente in tutto il corpo insieme a linfa e sangue.

Secondo le statistiche, i noduli più spesso colpiti si trovano sulla destra.

Ciò è dovuto alla direzione della circolazione linfatica attraverso i canali..

Diagnosi del processo infiammatorio

L'esame dell'infiammazione dei linfonodi ascellari ha lo scopo di identificare il focus dell'infezione o altre sostanze irritanti del sistema immunitario, che hanno portato ad un aumento delle formazioni nodulari sotto l'ascella. Per fare ciò, eseguire le seguenti manipolazioni mediche.

  1. Esame iniziale da parte di un medico. Palpazione della pelle per la rilevazione di sigilli sferici.
  2. L'entità dell'infiammazione sui tessuti molli circostanti è visivamente accertata e come appare la pelle, se c'è cianosi.
  3. Viene eseguita un'ecografia per determinare se la struttura cellulare delle formazioni nodulari è cambiata, quanto sono ingrandite e in quale forma procede l'infiammazione - acuta o cronica.
  4. Per i test, vengono prelevati sangue e urina. In condizioni di laboratorio, i medici devono rilevare il tipo di batterio, virus o fungo che ha provocato un danno completo o parziale al linfonodo.
  5. Sulla base dei risultati dei test, al paziente viene data la diagnosi finale e vengono prescritti farmaci adeguati.

linfonodi ascellari nella foto

Abbastanza spesso, patologie come la linfoadenite e la linfoadenopatia diventano i colpevoli della malattia. Inoltre, può verificarsi un malfunzionamento del sistema linfatico a causa della presenza di agenti patogeni infettivi particolarmente pericolosi nel sangue di una persona: tubercolosi bacillo, Staphylococcus aureus, infezione da HIV, microrganismi che causano la sifilide.

Trattamento

La terapia delle aree infiammate dell'ascella consiste non solo nella cura dei linfonodi colpiti, ma anche nell'eliminazione del fuoco dell'infezione, che causa cattive condizioni di salute in generale. Per questo, al paziente vengono prescritti antibiotici ad ampio spettro che possono sopprimere l'attività di batteri, virus e funghi dannosi.

In media, la terapia antibiotica dura almeno da 10 a 14 giorni. Per tutto questo tempo il paziente è sotto la supervisione di un medico. Un'ascella viene ispezionata quotidianamente per prevenire formazioni purulente nei nodi.

Gli antibiotici possono essere utilizzati sotto forma di compresse o somministrati al paziente attraverso iniezioni endovenose e intramuscolari..

Parallelamente, vengono effettuate manipolazioni mediche sull'ascella stessa. Al posto dei linfonodi infiammati, vengono applicati impacchi da unguento eparina o troxivazina. Le procedure fisioterapiche sono prescritte sotto forma di riscaldamento mediante elettroforesi. Si raccomanda al paziente di consumare più frutta e verdura fresca per fortificare il corpo..

In presenza di forti dolori, si consiglia di applicare una soluzione di cloroetile direttamente sulla pelle dell'ascella. Entro 5 minuti il ​​dolore si riduce e l'infiammazione diventa meno pronunciata.

Se tutti questi metodi di trattamento dei linfonodi non portano il risultato corretto e il processo infiammatorio peggiora solo, allora vengono aperti e rimossi insieme a contenuti purulenti.

Cause di ingrandimento dei linfonodi ascellari, metodi di diagnosi e trattamento

Un aumento dei linfonodi sotto le ascelle è un sintomo del sistema linfatico che si verifica in risposta a processi locali e patologici nel corpo ed è caratterizzato da un aumento, densificazione e indolenzimento dei linfonodi. L'allargamento dei linfonodi dell'ascella di qualsiasi natura è chiamato linfoadenopatia ascellare. Concomitante con malattie immunitarie e infiammatorie, infezioni, lesioni tumorali.

Il contenuto dell'articolo

Cause di linfonodi ingrossati sotto le ascelle

I linfonodi ingrossati sotto le braccia sono un segno comune di linfoadenite ascellare. La malattia si sviluppa se il corpo ha un focus primario di infiammazione acuta o cronica.

L'infezione da linfa, sangue o vie di contatto si diffonde nel corpo, colpisce gli organi del sistema linfatico.

L'infiammazione dei linfonodi è una condizione pre-dolorosa o un sintomo di malattie come:

  • infezioni virali respiratorie acute;
  • processi infiammatori degli organi ENT: tonsillite, sinusite, sinusite, otite media;
  • infezioni della pelle e delle mucose: ferite purulente, stomatite, actinomicosi, bolle, eczema;
  • batteri, infezioni virali: difterite, parotite, scarlattina, varicella;
  • malattie dentali: pulpite, carie, osteomielite;
  • patologie a trasmissione sessuale: sifilide, gonorrea.

Tra le altre ragioni per cui i linfonodi ingrossati sotto l'ascella, vengono considerate le seguenti malattie e condizioni patologiche:

  • disfunzione delle ghiandole endocrine;
  • malattie del sangue;
  • tumori maligni e benigni del tessuto linfoide;
  • metastasi ascellari;
  • carcinoma mammario nelle donne;
  • livido sotto l'ascella, il petto;
  • malattie del sistema immunitario: dermatomiosite, artrite reumatoide, lupus eritematoso sistemico;
  • reazione ai farmaci;
  • malattie digestive croniche.

Tipi di ingrandimento dei linfonodi ascellari

La classificazione della linfoadenopatia linfonodale ascellare viene effettuata secondo vari segni:

  • dalla prevalenza del processo patologico accade: locale e generalizzato (oltre ai linfonodi ascellari dalle zone anatomiche adiacenti sono interessati);
  • dalla natura dell'aumento: tumore e non tumore;
  • per natura del corso: acuto (fino a due settimane), subacuto (2-4 settimane), cronico (più di un mese);
  • dalla natura dei cambiamenti infiammatori: forma sierosa, purulenta, necrotica.

Nella forma acuta di linfoadenopatia, i linfonodi ascellari sono visivamente ingranditi, densamente elastici e si avverte dolore alla palpazione. Man mano che la malattia di base si sviluppa, il dolore aumenta, si manifesta come un intenso tiro o dolore lancinante al petto, una ridotta mobilità.

Nel caso di una forma purulenta di infiammazione dei linfonodi, le condizioni generali peggiorano, si sviluppano sintomi di intossicazione: febbre, febbre, mal di testa, malessere generale, debolezza muscolare, disturbi del sonno, mancanza di appetito.

Aumentano le reazioni cutanee locali: arrossamento, gonfiore e gonfiore nell'area del linfonodo interessato, dolore, che si intensifica con la palpazione, movimenti della mano.

Inoltre, la fluttuazione si forma nell'area dell'ascella - una cavità limitata con pareti elastiche riempite di liquido: pus, versamento, sangue.

I sintomi dei linfonodi ingrossati sotto le braccia in un decorso cronico sono diversi: i linfonodi sono stretti al tatto e allargati, limitati nella mobilità, ma non dolorosi, le condizioni generali rimangono normali.

Metodi diagnostici

Con un aumento dei linfonodi ascellari, è necessario contattare un linfologo o un flebologo, è possibile un terapista per stabilire la malattia di base, le cause del suo sviluppo. In alcuni casi, potrebbe essere necessario consultare un endocrinologo, specialista in malattie infettive, oncologo, pneumologo, mammologo o specialista in un altro campo.

Il medico effettua un esame esterno, durante il quale valuta le condizioni della pelle, le dimensioni, la densità, l'adesione, la nitidezza dei confini dei linfonodi sotto le ascelle, la gravità del dolore durante la palpazione.

Secondo le indicazioni, il piano diagnostico comprende diversi studi:

  • laboratorio: esami del sangue e delle urine, esami del sangue biochimici, coltura batteriologica del materiale, test della tubercolina, puntura diagnostica, biopsia dei linfonodi;
  • hardware: radiografia del torace, ecografia dei linfonodi dell'ascella, mammografia, tomografia computerizzata della cavità addominale.

Gli specialisti delle cliniche CMRT, al fine di identificare le cause dei linfonodi ingrossati nelle ascelle, prescrivono i seguenti studi:

Quale medico contattare

La diagnosi primaria del motivo per cui i linfonodi nelle ascelle si sono ingranditi è fatta dal terapeuta. Dopo la diagnosi, prescriverà un trattamento o ti indirizzerà a un chirurgo, un mammologo o un altro medico con una specializzazione più ristretta.

Trattamento di ingrandimento dei linfonodi ascellari

Il corso del trattamento è selezionato nel caso di un particolare paziente e dipende dalla diagnosi. Nelle prime fasi e con la natura non tumorale dell'allargamento dei linfonodi, si consiglia di effettuare una terapia conservativa.

Per interrompere i processi infettivi e infiammatori, distruggere il focus primario dell'infezione, i farmaci antibatterici sono prescritti in base al tipo di agente patogeno. I farmaci antinfiammatori non steroidei, gli analgesici aiutano a liberarsi dal dolore e dall'infiammazione, normalizzano la temperatura corporea.

Vengono mostrate procedure termiche, impacchi con unguento di Vishnevsky, immunostimolanti, vitamine.

Con una forma purulenta di linfoadenopatia dei linfonodi ascellari del paziente, vengono ricoverati in ospedale, viene eseguita un'autopsia del focus purulento, seguita da drenaggio e un antisettico. In presenza di indicazioni e forme tumorali, è indicata la rimozione chirurgica dei linfonodi ingrossati.

Nelle cliniche della MDRT, per curare le cause dei linfonodi ingrossati sotto le ascelle, vengono utilizzati metodi di terapia conservativa e trattamento chirurgico:

effetti

Le complicanze sono più spesso causate da una forma purulenta di linfoadenopatia linfonodale ascellare. Se l'ascesso formato non viene aperto in tempo, può verificarsi una rottura involontaria di pus nel tessuto circostante..

Tali condizioni sono favorevoli allo sviluppo di adenoflegmon - infiammazione purulenta della fibra intorno ai linfonodi sotto l'ascella.

Altre complicazioni includono: fistole (aperture patologiche nel corpo), tromboflebite linfatica, setticopemia.

Prevenzione dei linfonodi ingrossati sotto le ascelle

Le misure preventive comprendono l'osservanza delle norme di igiene personale, la limitazione del contatto con gli animali, la vaccinazione tempestiva e completamente preventiva, il rafforzamento dell'immunità, una corretta alimentazione.