Image

Quale medico dovrei contattare con i linfonodi

È necessario consultare un medico con l'infiammazione dei linfonodi in modo tempestivo, poiché nelle prime fasi la malattia è molto più facile da diagnosticare e trattare. L'allargamento e l'indolenzimento del linfonodo possono essere associati a vari fattori negativi dell'ambiente interno ed esterno. Pertanto, prima di tutto, è necessario scoprire quale medico è coinvolto in questo problema e sottoporsi a un esame completo del corpo per la presenza di agenti patogeni del processo infettivo..

Quale specialista contattare

Se trovi in ​​te o tuo figlio un aumento dei linfonodi, non dovresti auto-medicare. Devi consultare un medico e superare tutti i test necessari. Il medico per i linfonodi è chiamato specialista in malattie infettive, poiché molto spesso l'aumento delle dimensioni dei linfonodi è associato alla presenza di infezione nel corpo. Potrebbe anche essere necessario consultare tali specialisti:

  • oncologo (specialista tratta neoplasie maligne);
  • Specialista della tubercolosi;
  • chirurgo (il medico tratta i linfonodi operativamente in presenza di complicanze);
  • endocrinologo.

Per cominciare, è meglio contattare il terapista nel luogo di residenza, dopo aver raccolto i reclami e un'anamnesi della malattia, ti dirà di andare dal medico di cui hai bisogno nel tuo caso particolare. Il sistema linfatico ha una struttura complessa, i linfonodi periferici si trovano in tutto il corpo, quindi in alcuni casi la malattia rimane inosservata a lungo per una persona.

Se identifichi un linfonodo allargato e doloroso (o gruppi di linfonodi), non dovresti usare impacchi, unguenti o assumere antibiotici da solo, poiché ciò può solo aggravare la situazione. I linfonodi sul collo spesso aumentano con le malattie dell'orofaringe, quindi potrebbe essere necessario consultare un medico ORL.

Quando essere esaminato da un medico

Dovresti andare a un consulto con uno specialista in malattie infettive o altri medici se noti i seguenti sintomi allarmanti:

  • aumento della temperatura corporea (anche entro 37 ° C, a condizione che la febbre duri più di 7 giorni);
  • debolezza generale, sonno alterato e appetito;
  • cambiamenti della pelle nelle ghiandole mammarie nelle donne, dolore alla palpazione delle ghiandole mammarie (con patologia oncologica, linfonodi sotto il braccio spesso aumentano);
  • l'aspetto sul corpo di un'eruzione cutanea (con o senza prurito);
  • mal di testa, nausea, vomito;
  • disturbi digestivi;
  • nell'inguine di donne e uomini, i linfonodi aumentano con varie infezioni genito-urinarie, quindi se hai i sintomi appropriati, devi visitare un ginecologo (per le donne) o un urologo.

Molte malattie infettive hanno un lungo decorso cronico e potrebbero non essere accompagnate da alcun disturbo. In tali casi, i linfonodi ingrossati sono l'unico segno della malattia..

Come è il processo di guarigione

Per identificare i fattori che hanno provocato la linfoadenite, è necessario sottoporsi a determinati test di laboratorio. Dopo aver rilevato l'agente causale dell'infezione, il medico prescrive un ciclo di trattamento appropriato.

Il punto chiave della terapia è l'eliminazione del microrganismo patogeno. L'infiammazione dei linfonodi può essere causata da virus, batteri, funghi o protozoi. Un farmaco etiotropico è prescritto in base al patogeno identificato. I linfonodi potrebbero non assumere immediatamente dimensioni normali, quindi il medico deve essere monitorato regolarmente e seguire chiaramente il regime di trattamento..

Salva il link o condividi informazioni utili nei social. reti

Quale medico tratta i linfonodi cervicali

Quale medico tratta i linfonodi cervicali

I linfonodi di una persona sana non si fanno sentire. Se appare una sensazione dolorosa, è necessario un consiglio specialistico. Quale medico tratta i linfonodi nel collo, dove andare e cosa fare sono informazioni importanti di cui tutti dovrebbero essere a conoscenza..

Quale medico aiuterà

Un medico che si occupa del problema dei linfonodi sia in un adulto che in un bambino è chiamato specialista in malattie infettive. Questo è facile da spiegare: il più delle volte i linfonodi ingrossati sono la prova di un'infezione nel corpo, un sistema immunitario ridotto.

Inoltre, dovrai visitare altri medici:

  • oncologo - uno specialista nel trattamento dei tumori maligni;
  • Specialista della tubercolosi;
  • chirurgo (in caso di complicanze, questo medico risolverà i problemi con i linfonodi con il metodo chirurgico);
  • endocrinologo;
  • otorinolaringoiatra (spesso un problema con i linfonodi nel collo è associato a patologie dell'orofaringe).

È necessario consultare un oncologo, endocrinologo, chirurgo e specialista della tubercolosi. Il sistema linfatico si distingue per una struttura complessa. L'intero corpo umano è penetrato dai linfonodi periferici. In alcuni casi, la patologia per lungo tempo non si manifesta in alcun modo, il paziente non lo sa nemmeno. Questo vale anche per le malattie infiammatorie.

Motivi per contattare uno specialista

È necessario decidere quale medico consultare l'infiammazione e / o l'allargamento del linfonodo cervicale dopo il rilevamento di tali segni:

  • temperatura elevata (anche se piccola, ma dura più di una settimana);
  • perdita di forza, debolezza, problemi con il sonno e l'appetito;
  • la comparsa di un'eruzione cutanea, mentre è possibile il prurito;
  • l'insorgenza di dolore, nausea, vomito, disturbi digestivi;
  • lamentele mal di testa;
  • nell'area dei linfonodi infiammati, si nota dolore.

Importante! Nei casi gravi di linfoadenite, non è esclusa la suppurazione nell'area dei nodi e il grave gonfiore del collo.

Prendi un appuntamento con il dottore

Per cominciare con i linfonodi, è consigliabile venire a un appuntamento con un terapista nel luogo di residenza. Dopo una conversazione, un'analisi delle informazioni, il medico consiglierà quale medico contattare per primo.

Prendere un appuntamento con lo specialista giusto è anche possibile via Internet. La registrazione online aiuterà ad evitare lunghe e noiose code. Puoi anche prendere un appuntamento con un medico per telefono.

Il problema con i linfonodi non può essere ignorato. Il loro aumento può essere causato sia da infezioni innocue che da patologie più gravi. Se il medico si occupa della linfoadenite cervicale e il paziente segue chiaramente il regime di trattamento, quindi si può ottenere un risultato positivo, le condizioni del paziente possono essere alleviate abbastanza rapidamente.

Come è il processo di guarigione

Il complesso delle misure della terapia dipenderà direttamente da ciò che ha causato questa patologia. Prima della nomina della terapia, vengono eseguiti test per aiutare a stabilire l'agente causale dell'infezione. Un esame del sangue è molto istruttivo al riguardo..

Puoi eliminare la reazione infiammatoria con l'aiuto di droghe. Tuttavia, se si osserva un processo purulento, viene indicata un'operazione chirurgica.

Per ottenere un risultato positivo il più presto possibile, è necessario seguire chiaramente il regime di trattamento prescritto:

  1. Per eliminare i processi purulenti e batterici, vengono prescritti farmaci antibatterici. Tali farmaci vengono selezionati in base alle caratteristiche del decorso della malattia, all'età del paziente e alle sue condizioni. I farmaci più popolari sono Amoxicillina, Azitromicina, Sumamed, ecc. Il trattamento dura 5-7 giorni. È impossibile interrompere l'assunzione di antibiotici, questo è irto di sviluppo di ricadute.
  2. La causa dei linfonodi ingrossati nel collo può essere un'infezione virale. In questo caso, non puoi fare a meno dei farmaci antivirali. Ergoferon, Anaferon, Arbidol, ecc. Verranno in soccorso. A causa degli effetti dei principi attivi di questi farmaci, è possibile sopprimere la moltiplicazione dei virus e stimolare la produzione del proprio interferone.
  3. Se stiamo parlando di processi tumorali, per bloccare il loro ulteriore sviluppo è necessario l'uso di agenti antitumorali: decarbazina, metotrexato, ecc..
  4. Se la malattia è un piano autoimmune, è necessario ricorrere all'uso di immunosoppressori, come ciclosporina A, tacrolimus, ecc..

Per sbarazzarsi del dolore, puoi prendere antidolorifici, se la temperatura aumenta - gli antipiretici aiuteranno.

Va ricordato che il linfonodo potrebbe non tornare immediatamente alle sue dimensioni normali. Pertanto, quegli specialisti che sono coinvolti nel trattamento richiedono l'implementazione di tutte le loro raccomandazioni.

Quale medico tratta l'infiammazione dei linfonodi nel collo, chi contatterà?

Con l'infiammazione dei linfonodi nell'inguine, nel collo o nell'ascella, molti non sanno quale medico andare a vedere. Le informazioni sulla scelta giusta di uno specialista ti aiuteranno a superare rapidamente l'esame necessario, ottenere consigli sul trattamento.

Quale medico dovrei contattare con un aumento dei linfonodi nel collo?

In nessun caso inizi l'automedicazione se tu o il tuo bambino avete notato un linfonodo ingrossato nel collo. La causa dell'infiammazione è sempre l'infezione. Solo uno specialista può scoprire la sua fonte e scegliere i farmaci necessari.

Una malattia con infiammazione dei linfonodi nel collo è chiamata linfoadenite cervicale. Le sue cause possono essere un'infezione che colpisce gli organi situati accanto ai linfonodi. Cause comuni di infiammazione:

Tutti i problemi associati alle orecchie e al rinofaringe sono gestiti da un medico ORL. Un nodo infiammato può segnalare un problema ORL o altra patologia. Ad esempio, dal campo dell'odontoiatria.

Se i linfonodi situati sul collo direttamente sotto la mascella si sono ingranditi, viene diagnosticata la linfoadenite sottomandibolare. Nel decorso acuto della malattia, una persona può provare dolore. I nodi possono essere sentiti a mano, sono ingranditi e densi, quasi solidi. Questo tipo di linfoadenite può essere trattato da un dentista. Il processo infiammatorio potrebbe iniziare a causa di malattie dentali:

In assenza di problemi ORL e processi patologici dalla categoria di odontoiatria, la domanda rimane: quale medico tratta i linfonodi infiammati nel collo? In questo caso, aiuterà a condurre un esame e inviare un medico generale allo specialista giusto: negli adulti - un terapista, nei bambini - un pediatra.

Esame del terapista

Una persona va dal terapeuta e dal pediatra quando non riesce a immaginare chi possa risolvere il suo problema. Prima di nominare un esame, il terapista effettua un esame visivo del paziente, lo intervista per i reclami. Dopo l'esame, può dare indicazioni a uno specialista:

Per un ulteriore esame, il terapeuta può inviare il paziente a un medico che deve occuparsi dei linfonodi, questo è un medico di malattie infettive. In una percentuale maggiore di casi, i nodi vengono ingranditi a causa della presenza di un'infezione nel corpo.

Diagnostica

Il medico coinvolto nel trattamento esamina il paziente. Valuta le sue condizioni, dimensioni e posizione del focus dell'infiammazione. Esamina altre parti del corpo (inguine, ascelle), in cui si trova il sistema linfatico. Nella fase successiva, inizia l'esame di laboratorio e hardware del paziente:

  • analisi;
  • Ultrasuoni o raggi X;
  • biopsia (se necessario).

Le donne in gravidanza soffrono spesso di linfoadenite. Il periodo pericoloso è di 2-3 trimestri. Molti hanno l'immunità durante questo periodo, che porta all'infiammazione. Che cosa sta succedendo il processo patologico, lo riconoscono durante un esame visivo e la presenza dei sintomi elencati di seguito.

A rischio sono le donne che hanno una grande percentuale di malattie infettive e coloro che assumono farmaci ormonali.

Ragioni per visitare un medico

È necessario conoscere i sintomi, l'aspetto di cui è necessario consultare un medico. Quando i linfonodi nel collo si allargano, una seria preoccupazione è:

  • la presenza di temperatura per una settimana, può essere piccola - 37 ° C;
  • sensazione di debolezza;
  • perdita di peso;
  • mancanza di appetito;
  • nausea;
  • respiro affannoso;
  • sudorazione.

Elenco di specialisti

Considera specialisti stretti che possono occuparsi del trattamento dei linfonodi ingrossati nel collo, senza contare il dentista e il medico ORL.

Uno specialista della linfa è chiamato uno specialista stretto che conduce la diagnosi, il trattamento e la prevenzione delle malattie del sistema linfatico. Un linfologo può condurre una diagnosi di alta qualità (linfoscintigrafia, tomografia computerizzata o risonanza magnetica). Sulla base dei dati ottenuti, analizzare lo stato delle navi, scoprire perché i linfonodi potrebbero infiammarsi, prescrivere una terapia complessa.

Durante la diagnosi, il medico dirige il paziente ad eseguire esami del sangue (generali, biochimici). Il paziente viene esaminato per ultrasuoni dei linfonodi periferici. Se necessario, inviare un campione di tessuto per l'esame istologico. Sulla base di tutti i dati ottenuti, il linfologo decide il metodo di trattamento (farmaco, chirurgico).

Il linfonodo nel collo ha ingrandito, possibili cause, quale medico contattare

Situazioni in cui il linfonodo ingrossato nel collo può verificarsi per una serie di motivi. Nella stragrande maggioranza dei casi, si tratta di lesioni batteriche o virali relativamente innocue della cavità orale e del tratto respiratorio superiore.

Tuttavia, in alcuni casi, questa può essere una manifestazione di malattie molto più pericolose. Ad esempio, si può osservare un aumento dei linfonodi con neoplasie maligne, malattie del sistema ematopoietico.

Come sono i linfonodi sul collo

I linfonodi filtrano la linfa che arriva loro dai tessuti adiacenti, ritardando così qualsiasi agente patogeno, inoltre c'è una sorta di "allenamento" dei linfociti per riconoscere e distruggere oggetti estranei..

Esistono linfonodi sottomandibolari, sublinguali, parotidi, faringei, sub e sopraclaveari, occipitali.

Linfonodo ingrossato sul collo: cause

Le cause della patologia di questo tipo sono molte. Nella stragrande maggioranza - questa è una reazione completamente normale del nostro corpo a un'infezione locale - una lesione batterica localizzata nella cavità orale o del tratto respiratorio superiore, infezioni virali respiratorie acute, influenza, lesioni cutanee locali infette (a volte la rasatura regolare può non avere successo - infezione del taglio e reazione dei linfonodi vicini).

È anche possibile la cosiddetta malattia da graffio di gatto, in cui i batteri Bartonella entrano nella ferita, causando un aumento dei linfonodi più vicini e una ferita non cicatrizzante a lungo termine. Tuttavia, va tenuto presente che in alcuni casi la causa potrebbe essere molto più grave e minacciando la vita e la salute..

La reazione dei linfonodi sul collo può essere accompagnata da:

  • Neoplasie maligne di quasi ogni luogo. Il danno metastatico a linfonodi distanti è un segno di un processo patologico di vasta portata. I linfonodi sono spesso indolori..
  • La patologia reumatologica è spesso accompagnata dal coinvolgimento dei linfonodi, poiché queste malattie sono autoimmuni o immunocomplesse.
  • Una patologia infettiva grave può anche essere accompagnata da fenomeni simili. Tubercolosi, peste bubbonica, mononucleosi infettiva - lungi dall'essere un elenco completo di malattie con una manifestazione simile.
  • In alcuni casi, tali manifestazioni si verificano anche con malattie a trasmissione sessuale, ad esempio con la sifilide.
  • Anche le malattie linfoproliferative come la linfogranulomatosi, nonché un certo numero di emmoblastosi possono avere una manifestazione simile. Allo stesso tempo, un periodo asintomatico piuttosto lungo è caratteristico.

Esiste una risposta simile dei linfonodi al trattamento con sieri immunitari di origine animale - la cosiddetta malattia da siero.

Leggi di più sulle cause dell'infiammazione dei linfonodi, guarda il video:

Quale medico dovrei contattare se i linfonodi nel mio collo fanno male

Se si osservano tali sintomi, è necessario consultare un medico di medicina generale o medico di medicina generale. Determinerà se tale risposta dei linfonodi è una reazione a RVI acuto completamente innocuo o malattie della cavità orale, prescriverà il trattamento appropriato.

Se il medico di famiglia sospetta malattie che richiedono un trattamento da parte di un altro specialista, emetterà una direzione appropriata. A seconda della causa della malattia, può essere un otorinolaringoiatra, uno specialista in malattie infettive, reumatologo, oncologo, specialista della tubercolosi, immunologo, ematologo o qualsiasi altro specialista necessario in un caso particolare.

Il linfonodo sul collo è ingrandito su un lato o dietro, quale diagnosi sarà richiesta

I linfonodi ingrossati, soprattutto durante l'infanzia, molto spesso non rappresentano una minaccia particolare ed è una normale risposta del sistema immunitario alle infezioni virali respiratorie acute o alle lesioni batteriche del cavo orale e del tratto respiratorio superiore.

Tuttavia, in alcuni casi, sono necessari anche ulteriori studi di laboratorio e strumentali, che ci consentono di parlare con fiducia del processo benigno o maligno.

Con linfonodi ingrossati, possono essere necessari tali metodi diagnostici strumentali e di laboratorio:

  • Analisi del sangue generale. Ti permette di sospettare la presenza di un processo infettivo acuto, accompagnato da una reazione infiammatoria, lo sviluppo di emoblastosi può essere sospettato da deviazioni nel numero di globuli bianchi.
  • Chimica del sangue. Ciò include anche i cosiddetti test reumatici, che possono indicare la possibile presenza di patologia reumatologica (tuttavia, saranno necessari altri metodi diagnostici più informativi per confermare tale diagnosi).
  • Reazione a catena della polimerasi o metodi diagnostici immunoenzimatici, se necessario, identificazione accurata dell'agente patogeno infettivo. Ciò può essere necessario, ad esempio, con la mononucleosi infettiva, un numero di altre lesioni virali e la tubercolosi..
  • Esame radiografico. Un modo più economico per visualizzare alcuni dei processi che si verificano nel corpo rispetto alla tomografia computerizzata o alla risonanza magnetica. Può confermare il sospetto di sinusite e rilevare la fonte di problemi nella cavità toracica: i processi infettivi o le neoplasie di questa localizzazione a volte causano una risposta nei linfonodi cervicali.

In alcuni casi, la scansione ecografica dei linfonodi interessati dal processo patologico e dei tessuti adiacenti è piuttosto istruttiva..

A volte, specialmente nei casi in cui esiste il sospetto di un processo tumorale maligno, che si manifesta con un aumento dei linfonodi cervicali, può essere necessario condurre un computer o una risonanza magnetica. In tali situazioni, questi metodi sono altamente informativi, specialmente quando si usano agenti di contrasto.

Una biopsia del linfonodo interessato dal processo patologico. Questo metodo consente di studiare le caratteristiche strutturali del tessuto e di dare una risposta finale alla domanda di malignità o altra natura del processo patologico..

Quali sintomi sono accompagnati da infiammazione del linfonodo sotto la mascella

Le manifestazioni cliniche, che possono essere accompagnate da un aumento dei linfonodi sotto la mascella inferiore, dipendono principalmente dalla causa da cui è causata.

Se sono aumentati a causa di un fattore infettivo, quindi oltre a sensazioni spiacevoli, manifestazioni di intossicazione generale come debolezza, mal di testa senza chiara localizzazione, sono possibili brividi. Spesso, un aumento delle dimensioni dei linfonodi può essere accompagnato solo dal loro dolore, senza altri sintomi.

La patologia reumatologica può manifestarsi con una varietà di sintomi, soprattutto quando si tratta di lupus eritematoso sistemico, tuttavia i reclami sul dolore articolare saranno relativamente costanti per questo gruppo di malattie.

La situazione con neoplasie maligne e processi linfoproliferativi è in qualche modo più complicata. Malattie simili possono avere un periodo lungo, quasi asintomatico..

Quando una neoplasia maligna raggiunge dimensioni sufficientemente grandi, sono possibili manifestazioni sotto forma di deplezione, fino a cachessia tumorale, temperatura corporea subfebrilea a lungo termine, in assenza di malattie infettive visibili.

Inoltre, con le neoplasie maligne, esiste la probabilità di sviluppare sindromi paraneoplastiche, che possono aggiungere sintomi ancora incomprensibili..

Trattamento dei linfonodi ingrossati nel collo

L'eliminazione di questo sintomo è direttamente correlata all'eliminazione della causa della malattia. L'influenza e le infezioni virali respiratorie acute, a condizione che vi sia un decorso lieve, non richiedono alcun trattamento ad eccezione di bere pesante e congedi per malattia.

La natura batterica della lesione richiederà l'uso di idonei farmaci antibatterici, tenendo conto del patogeno più probabile e della sua sensibilità agli antibiotici.

Nel caso della patologia reumatologica, che spesso causa anche un aumento di vari gruppi di linfonodi, anche il trattamento è significativamente diverso. Questo, a seconda delle caratteristiche del decorso della malattia, può essere un farmaco antinfiammatorio non steroideo nel periodo tra esacerbazioni, glucocorticosteroidi nella fase di esacerbazione o, se disponibile, preparati anticorpali monoclonali.

La situazione con neoplasie maligne e lesioni linfoproliferative è molto più complicata. In tali situazioni, possono essere necessari polichemioterapia, radioterapia e rimozione chirurgica..

Qual è il pericolo di linfonodi ingrossati nel collo di un bambino, quali complicazioni possono sorgere

Nel caso di un'infezione batterica, il pericolo principale è la probabilità della sua ulteriore diffusione. Il linfonodo può trattenere a lungo il problema, tuttavia, può suppurare, perdere la sua funzione, dopo di che è possibile la diffusione dell'infezione con sangue in tutto il corpo, c'è la possibilità di sepsi.

Nel caso di natura virale (con infezioni respiratorie acute) non vi è alcun pericolo particolare, dopo il completamento dell'infezione virale, i linfonodi tornano rapidamente alla normalità.

Ma altre cause, come la tubercolosi, le neoplasie maligne e le lesioni linfoproliferative, sono condizioni pericolose, con un'alta probabilità di morte.

Guardiamo il video e scopriamo l'opinione del Dr. Komarovsky sui linfonodi ingrossati nei bambini:

Misure preventive

Non esistono misure preventive specifiche di per sé. Si raccomanda di aderire a uno stile di vita sano, che includa una dieta equilibrata, il rifiuto di cattive abitudini, una quantità sufficiente di sonno e attività fisica. Anche tutte le vaccinazioni secondo i calendari nazionali, nonché, se possibile, la vaccinazione antinfluenzale, sono altamente desiderabili..

Nella maggior parte dei casi i linfonodi ingrossati nel collo non sono un sintomo formidabile. Tuttavia, anche occasionalmente, tuttavia, questa manifestazione può essere un segno di malattie pericolose, pertanto non si devono ignorare tali sintomi.

La consultazione tempestiva in alcuni casi può impedire la necessità di un trattamento costoso a lungo termine o addirittura salvare dalla morte.

  • Scarica originale] »>
  • Scarica originale] »>
  • Scarica originale] »>
  • Scarica originale] »>
  • Scarica originale] »>
  • Scarica originale] »>
  • Scarica originale] »>
  • Per inviare commenti, fai il login o registrati

Ri: Il linfonodo sul collo è aumentato, possibili ragioni per cui.

Il figlio durante l'infanzia ha spesso infiammato i linfonodi nel collo e nell'inguine. Prima dell'intervento, pah-pah, la questione non è arrivata: le bende con l'unguento di Vishnevsky hanno aiutato. Sebbene più volte inviato per esame, e le prove non sono state molto buone. Ora va tutto bene.

  • Per inviare commenti, fai il login o registrati

Ri: Il linfonodo sul collo è aumentato, possibili ragioni per cui.

Una volta ho avuto un forte aumento del linfonodo nella parte sinistra del collo, sotto il mento e proprio sotto la mascella nel mezzo, c'è stato un gonfiore sfocato, un paio di giorni dopo diverse ulcere sono uscite sulla pelle del viso in questo luogo, che non è passato per molto tempo. I medici non hanno detto nulla di definito, il motivo non era completamente chiaro, hanno semplicemente scritto ARI. Trattamento antibiotico e pomata per la pelle.

Quale specialista (medico) tratta i linfonodi

Quale medico tratta i linfonodi se si infiammano?

Il nostro corpo contiene nella sua struttura due sistemi che lo penetrano. Uno di questi è il sistema linfatico, che, come una rete di capillari, vasi sanguigni, tronchi e nodi, copre l'intero corpo. Inoltre, fa parte del sistema immunitario che protegge da corpi estranei, antigeni..

Qual è il dottore chiamato linfonodi

I linfonodi fanno parte del sistema linfatico. Sono filtri..

La loro funzione è quella di trattenere e distruggere i microelementi estranei che entrano nel flusso sanguigno, i vasi sanguigni, gli organi, i batteri che portano il fluido vivo, la linfa.

La linfa scorre attraverso i capillari dei tessuti degli organi. Le pareti dei capillari assorbono varie sospensioni che entrano nel corpo e nelle formazioni colloidali. Quando i capillari passano nei vasi con valvole unidirezionali, vengono trattenuti dai linfonodi in cui entrano i vasi.

Le valvole vascolari non consentono l'inversione della linfa. Ciò che la linfa ha portato, tra cui infezione, virus, veleni, si deposita e viene elaborato dalle ghiandole linfatiche (nodi). La linfa nella sua composizione contiene globuli bianchi chiamati globuli bianchi. Sono i primi a colpire elementi alieni.

Poiché i linfonodi si trovano dentro o vicino agli organi del corpo, quando entra un'infezione, l'organo si ammala. In questo caso, consultare un medico che cura un organo malato. Quindi, se l'orecchio fa male, l'ENT è impegnato nel trattamento.

Un medico esperto vedrà la causa dell'infiammazione e dirà che in questo caso hai bisogno di uno specialista in linfonodi.

Qual è il nome del medico che si occupa dei linfonodi

L'infiammazione dell'organo è spesso associata a un'infezione, quindi un medico che si occupa dei linfonodi è chiamato specialista in malattie infettive..

Tuttavia, di solito si consultano con i medici di altri profili. Potrebbe essere necessario un intervento chirurgico. Quindi è necessario contattare un chirurgo.

Nel qual caso vai dal dottore

La ragione per andare dal medico può essere febbre, malessere, vertigini, vomito, eruzione cutanea sul corpo, ecc..

Il medico esamina i linfonodi, rivela se il tocco è doloroso durante la palpazione del punto dolente. Prescrive un esame di laboratorio.

Lo studio ha rivelato l'agente causale della malattia. Il medico cura il sistema linfatico, prescrivendo un farmaco etiotropico secondo il patogeno identificato, elabora un piano di trattamento.

Il processo di trattamento può essere lungo. Il paziente deve visitare regolarmente uno specialista.

Quale medico tratta l'infiammazione dei linfonodi?

Per trovare la risposta alla domanda su quale medico tratta i linfonodi, è molto importante immaginare di cosa stiamo parlando. È difficile per molte persone lontano dalla medicina immaginare il sistema linfatico. I linfonodi si trovano in tutto il corpo. In senso figurato, è una rete di navi.

Assegna il più grande:

Sono i primi a farci sapere della presenza di infezione nel corpo. Un aumento del linfonodo indica che nel corpo si è verificata un'infezione che ha causato il processo infiammatorio. La geografia dell'infiammazione aiuta il medico a determinare il sito, a trovare il luogo o l'organo in cui si sviluppa il processo infiammatorio.

Quindi arriviamo alla domanda principale su quale medico tratta i linfonodi.

Va notato subito che se un bambino si ammala, il primo medico che dovrebbe esaminarlo è un pediatra. I bambini in età adulta dovrebbero essere sotto la supervisione di un medico pediatrico, poiché il pediatra monitora il corretto sviluppo del bambino fin dai primi giorni della sua vita, monitora la vaccinazione tempestiva. Per questo motivo, dopo determinati intervalli, i pediatri esaminano i bambini. E solo un medico per bambini, conoscendo la psicologia dei bambini, può aiutare a risolvere un problema particolare legato alla salute del bambino.

Il terapeuta può essere chiamato un dottore universale. Questo è un medico di medicina generale, il cui ruolo è l'esame iniziale del paziente. In altre parole, quando una persona malata non sa a quale medico rivolgersi per risolvere il suo problema, dovrebbe rivolgersi a un terapeuta che determinerà la causa della malattia e, se lo ritiene necessario, si riferirà a uno specialista ristretto.

Otorinolaringoiatra (ENT) o solo un laringologo

Sintomo: linfonodi ingrossati nel collo.

Se i linfonodi nella zona del collo sono aumentati, è necessario consultare un medico come otorinolaringoiatra o come viene anche chiamato "orecchio - gola - naso". Questo è uno specialista che tratta e diagnostica malattie associate a patologie dell'orecchio, della faringe, della laringe, della testa e del collo..

Poiché la causa dell'infiammazione nel linfonodo cervicale può essere un organo malato, che si trova nella stessa area, vicino a dove è iniziato il processo, ad es. se c'è un gonfiore, c'è un'alta probabilità che sia penetrata un'infezione, la cui fonte può essere una malattia da infezioni virali respiratorie acute (SARS), tonsillite, laringite, faringite, tonsillite, sinusite, sinusite, ecc. Potrebbe esserci dolore durante la deglutizione, la rotazione del collo ha esito positivo lavoro duro e faticoso.

Un laringologo è un medico che possiede le capacità sia di un terapeuta che di un chirurgo. Se necessario, questo medico può condurre in modo indipendente questi tipi di interventi chirurgici:

  • cavità nasale (ascessi, puntura dei seni mascellari, ecc.);
  • orecchio (rimozione del processo infiammatorio);
  • faringe e laringe (rimozione di tonsille, adenoidi).

Dentista

È necessario consultare un dentista se c'è dolore sotto la mascella, dove vengono tentati i linfonodi. Possono essere ingranditi e leggermente induriti. Esiste la possibilità che si tratti di linfoadenite sottomandibolare acuta..

L'infiammazione dei linfonodi associati all'odontoiatria può causare infezioni della mucosa orale che, quando mastica, morde il cibo, può penetrare nei tessuti profondi. Una malattia come la stomatite, le cisti suppuranti, la cancrena della polpa dentale si formano nell'area in cui l'infezione, insieme alla linfa, entra nei nodi. Il dentista prescriverà il trattamento appropriato e, se necessario, eseguirà un'operazione per eliminare la causa.

Urologo o ginecologo

Sintomo: linfonodo ingrossato all'inguine.

La linfoadenite inguinale può colpire sia uomini che donne. Quando i linfonodi nella regione inguinale vengono ingranditi, la causa può essere:

  • malattie veneree;
  • infezione, virale e batterica;
  • lesioni
  • ernia;
  • tumore maligno;
  • allergia ai farmaci.

Esistono diversi motivi che solo uno specialista può stabilire dopo aver esaminato un paziente.

Una persona malata non contatta immediatamente un oncologo. Di solito i pazienti provengono dal terapeuta. Reclami con i quali è possibile e necessario contattare un oncologo sono tumori di qualsiasi origine, poliposi intestinale, mastopatia (forte dolore e gonfiore sotto l'ascella, cirrosi epatica, ecc.).

Dermatologo

Ci sono malattie della pelle che possono anche causare un malfunzionamento del sistema linfatico. Pertanto, se esiste un problema simile, ad esempio la psoriasi, è consigliabile consultare un medico - dermatologo.

Uno specialista della tubercolosi è noto a molti come un medico che cura la tubercolosi polmonare. Ma se si considera che oltre ai polmoni, anche l'intestino, i reni, le ossa, il fegato e qualsiasi altro organo possono essere colpiti, il sistema linfatico può fallire, rispettivamente. Pertanto, la causa di un tumore dei linfonodi può essere la tubercolosi di qualsiasi organo del corpo. Se c'è il sospetto di una tale malattia, è necessario contattare un medico della tubercolosi.

Sintomi che possono causare un aumento dei linfonodi:

  • emottisi;
  • perdita di peso senza causa;
  • sudorazione, debolezza, stanchezza;
  • febbre.

Torna al sommario

Vorrei parlare di questo medico in modo più dettagliato, poiché è lui lo specialista ristretto nelle malattie del sistema linfatico umano. Questo è un medico professionista che ha tutte le conoscenze necessarie per quanto riguarda le malattie del sistema linfatico umano. Dopo aver ascoltato i reclami del paziente, effettuerà una diagnosi, esaminerà lo stato dei vasi e farà una diagnosi. Prescrivere il trattamento corretto e competente.

In virtù della sua professionalità, un linfologo stabilirà il grado di rischio e gravità di questa malattia. Utilizzando metodi di terapia moderni ed efficaci, può prevenire il ripetersi della malattia e adottare misure preventive..

Per diagnosticare correttamente e non commettere errori, il medico deve prescrivere esami del sangue generali e biochimici, per esaminare i linfonodi periferici, l'area pelvica e l'addome per gli ultrasuoni. Se necessario, nominare una radiografia del torace.

In ordine di necessità, il paziente verrà inviato per l'esame istologico del materiale di questo tumore linfatico. E avendo già raccolto e avendo a portata di mano i risultati di tutte le analisi e gli esami, deciderà quali tattiche applicare in questo caso. Se il linfologo lo ritiene necessario, il paziente verrà sottoposto a cure ospedaliere. E solo lui, conoscendo la storia medica del paziente, sarà in grado di scegliere un metodo di trattamento chirurgico o medico.

Esistono diversi metodi di esame che possono essere prescritti da un linfologo:

  • Linfoscintigrafia: i vasi sanguigni vengono sottoposti a scansione, avendo precedentemente introdotto una piccola quantità di sostanza radioattiva nel tratto linfatico;
  • TC (tomografia computerizzata) - Radiografia, durante la quale organi e tessuti vengono esaminati in dettaglio, a strati;
  • MRI (risonanza magnetica) - lo studio dei campi magnetici ed elettronici;
  • La scansione duplex dei vasi sanguigni - utilizzando gli ultrasuoni, consente di studiare il comportamento della linfa nei vasi e gli eventuali ostacoli;
  • Linfangiografia: un colorante speciale viene introdotto nella nave per essere esaminato.

Torna al sommario

Per quali sintomi dovrei vedere un medico - un linfologo?

Questo specialista deve essere contattato se:

  • il gonfiore delle gambe o delle braccia appare regolarmente;
  • c'è dolore, indurimento, linfonodi ingrossati della zona inguinale, ascellare, sul collo e sulla parte addominale.

Il sistema linfatico, in termini ordinari, è un detergente del nostro corpo. E in modo che serva correttamente e non funzioni male, è meglio giocare in sicurezza e consultare un medico in modo tempestivo!

Medici che trattano l'infiammazione dei linfonodi

Il sintomo dell'infiammazione dei linfonodi può essere una conseguenza di varie malattie. Se stai riscontrando un sintomo per la prima volta, fissa un appuntamento con un medico, che ti indirizzerà a uno specialista adatto.

Quali medici trattano l'infiammazione dei linfonodi

  • Chirurgo
  • Malattia infettiva
  • pneumologo
  • Endocrinologo
  • Dermatologo
  • Terapista
  • ORL (otorinolaringoiatra)
  • reumatologo
  • Oncologo
  • Arthrologist
  • Ematologo
  • veneree
  • Specialista della tubercolosi
  • parassitologo
  • Optometrista (oculista).

Possibili malattie con un sintomo di infiammazione dei linfonodi

  • Linfogranuloma venereo
  • Tularemia polmonare
  • Leucemia linfocitica
  • Sarcoid Beck
  • Paratrachoma
  • Malattia del tratto respiratorio superiore
  • Mononucleosi infettiva
  • Leucemia linfocitica cronica
  • Dracunculiasi
  • Mononucleosi infettiva
  • Linfoadenite acuta
  • Brugioz
  • Leucemia pro-linfocitaria
  • Febbre del Nilo occidentale
  • neurodermite
  • tularemia
  • paronichia
  • Febbre tifoide nei bambini
  • Vuhereriosis
  • Lupus
  • linfoadenite
  • imbardate
  • Artrite reumatoide sieronegativa
  • Sarcoma di Ewing
  • Filariasi linfatica
  • Gozzo cistico
  • Actima volgare
  • germinoma
  • Bollire del vestibolo del naso
  • Sifilide
  • Tubercolosi congenita
  • Impetigine
  • Leucemia linfocitica cronica.

L'infiammazione dei linfonodi è un segno di possibili gravi problemi di salute, consultare un medico!

Tutti i medici che trattano l'infiammazione dei linfonodi 228

Consigli prima di prendere un endocrinologo

Un endocrinologo è coinvolto nella diagnosi e nel trattamento di tutti i disturbi delle ghiandole endocrine (IVS). Molto spesso, viene consultato su diabete mellito, patologia tiroidea, cambiamenti ormonali. Le informazioni sul contenuto di ormoni nel sangue sono molto importanti per l'endocrinologo per valutare lo stato della sindrome vitale. Se queste analisi sono state fatte, i loro risultati dovrebbero essere presi con te. Altrimenti, la preparazione per la consultazione di un endocrinologo non è diversa dalla preparazione per una visita a qualsiasi medico. È necessario formulare reclami, l'ora della loro comparsa e altre informazioni di rilevanza diagnostica..

Diagnosi di infiammazione dei linfonodi

Quale diagnostica devi eseguire, ti dirà il medico. Potresti essere assegnato:

  • RM del cervello
  • Radiografia del torace
  • Ultrasuoni dei linfonodi
  • MSCT dei seni paranasali
  • Occhio ad ultrasuoni
  • Radiografia del torace
  • TC dei polmoni
  • TC dei polmoni
  • Metodi di ricerca endoscopica Colposcopia
  • TC della laringe
  • Risonanza magnetica dei linfonodi
  • Ultrasuoni dei linfonodi inguinali
  • Ultrasuoni (ultrasuoni)
  • Radiografia dell'esofago
  • Ultrasuoni della milza
  • Risonanza magnetica della gola e della laringe
  • Ultrasuoni dei linfonodi
  • Neosonografia ad ultrasuoni Doppler
  • Roentgen
  • Roentgen
  • Risonanza magnetica della milza
  • broncoscopia
  • Raggi X di luce
  • Ultrasuoni dei linfonodi
  • Radiografia dei tessuti molli
  • Radiografia del torace
  • Ultrasuoni dei linfonodi
  • CT (tomografia computerizzata)
  • Raggi X di luce
  • TAC delle ossa facciali
  • Ecocardiografia (ecocardiografia)
  • Risonanza magnetica dei linfonodi
  • Ultrasuoni dei reni
  • Raggi x comuni
  • Ultrasuoni dei polmoni e dei bronchi
  • Elettrocardiografia diagnostica funzionale (ECG)
  • Ultrasuoni dei linfonodi
  • TC dei polmoni
  • Risonanza magnetica (risonanza magnetica)
  • Echoencefalografia diagnostica funzionale (Eco-EG)
  • Metodi di ricerca endoscopica Sigmoidoscopia
  • Risonanza magnetica dei linfonodi
  • Ultrasuoni tiroidei
  • Ultrasuoni della cavità addominale
  • Ultrasuoni dello scroto
  • Ultrasuoni della cavità addominale
  • CT (tomografia computerizzata)
  • Raggi X di luce
  • Raggi X di luce
  • Raggi x comuni.

Quale medico tratta l'infiammazione dei linfonodi

Quale medico dovrei cercare con l'infiammazione dei linfonodi?

Con la linfoadenite - questo è ciò che viene chiamata l'infiammazione di questi organi periferici - devi vedere un terapeuta. A sua volta, dopo l'esame, può raccomandare al paziente di fissare un appuntamento con un chirurgo, un endocrinologo o un oncologo.

È, infatti, un serio indicatore di "malfunzionamenti" o malfunzionamenti nel corpo. Pertanto, il medico si interesserà sicuramente al paziente con altri sintomi: se c'è una irragionevole debolezza o febbre?

Come riconoscere in modo indipendente l'infiammazione dei linfonodi?

, è difficile non accorgersene. Il primo segnale di allarme è un aumento dei linfonodi: un rigonfiamento nella testa, nel collo, nel bacino, ecc. Inoltre, altro

: dolore, specialmente sentito quando viene premuto; foche; arrossamento. Talvolta è possibile un'infiammazione purulenta.,

, debolezza generale e

. Un linfonodo, un gruppo di linfonodi o tutti i linfonodi contemporaneamente possono infiammarsi.

Se viene rilevato un aumento dei linfonodi, è necessario rispondere alternativamente alle seguenti domande: 1. Quanto velocemente e quanto sono aumentati i linfonodi? 2. I linfonodi sono mobili o sono in una posizione fissa? 3. Il dolore nei linfonodi è costante, si verifica solo con la pressione o è completamente assente? 4. I linfonodi sono densi o viceversa molto morbidi? 5. Uno o più linfonodi sono infiammati?

Vale la pena notare che un aumento di un linfonodo, che non è accompagnato da sensazioni dolorose, non è ancora motivo di preoccupazione. Forse questo linfonodo funziona semplicemente più attivamente di altri, il che ha portato a questo effetto.

Questo è spesso osservato nelle persone che hanno recentemente avuto un'infezione. Quando il corpo viene completamente ripristinato dopo la malattia, anche il linfonodo torna al suo stato normale. Ma se il processo di guarigione si trascinava o si manifestasse dolore nell'area del linfonodo, una visita dal medico non farà ancora male.

, o linfoadenite, è difficile non notare. Il primo segnale di allarme è un aumento dei linfonodi: un rigonfiamento nella testa, nel collo, nel bacino, ecc. Inoltre, altro

: dolore, specialmente sentito quando viene premuto; foche; arrossamento. A volte sono possibili infiammazione purulenta, mal di testa, debolezza generale e febbre. Un linfonodo, un gruppo di linfonodi o tutti i linfonodi contemporaneamente possono infiammarsi.

Se viene rilevato un aumento dei linfonodi, è necessario rispondere alternativamente alle seguenti domande:
1.
Quanto velocemente e quanto sono aumentati i linfonodi? 2.
I linfonodi sono mobili o sono in una posizione fissa? 3.

Qual è il nome del medico che cura i linfonodi infiammati?

Linfoadenite - infiammazione dei linfonodi

linfoadenite
è un processo infiammatorio di cui i farmaci antinfiammatori, compresi gli antibiotici, aiutano a liberarsi. Tuttavia, l'autosomministrazione di tali farmaci non può che aggravare il decorso della malattia, quindi, per chiarire la diagnosi, è necessario consultare un medico.

A proposito, una temperatura leggermente elevata è particolarmente pericolosa in combinazione con la linfoadenite: spesso una tale combinazione spesso richiede al medico di prescrivere "artiglieria pesante" sotto forma di antibiotici. Il trattamento è spesso integrato con ibuprofene, aspirina o paracetamolo..

Vale la pena ricordare che una tale malattia segnala sempre altri malfunzionamenti nel corpo, ovvi o finora nascosti, quindi la diagnosi e il trattamento dovrebbero mirare a rafforzare l'immunità e ad eliminare la causa, e non il sintomo, cioè la linfoadenite.

Tintura di Echinacea
. Questo prodotto affronta rapidamente batteri e virus, migliorando i sistemi di "difesa" del corpo a causa di un significativo aumento dell'immunità. Per testare le caratteristiche antisettiche dell'echinacea, è sufficiente acquistare la tintura e prendere 15 gocce, diluite con acqua o succo ordinari, almeno 4 volte al giorno.

. Il vantaggio di questa medicina familiare è di stimolare la produzione di globuli bianchi da parte del corpo stesso e aumenta anche la loro capacità di resistere ai batteri. Vale la pena iniziare il trattamento con l'assunzione di 250 mg di vitamina C tre volte al giorno, se necessario, è possibile raddoppiare la dose, massimizzando fino a 2000 mg 2 volte al giorno.

Il trattamento può essere locale, per ridurre il gonfiore e il dolore nei linfonodi. Compresse, elettroforesi e terapia UHF faranno fronte con successo a questo..

È consigliabile che tutti i pazienti che soffrono di linfoadenite seguano una dieta frazionata, evitino ipotermia e stress - tutto ciò aiuta a rafforzare il sistema immunitario.

Va notato che i bambini hanno significativamente più organi linfoidi (nodi, tonsille, adenoidi) rispetto agli adulti. In particolare, ci sono circa cinquecento linfonodi da soli e il loro compito è lo stesso del corpo adulto: filtrare la linfa da virus e batteri e "costruire" il sistema immunitario.

Se hai attirato l'attenzione sul cambiamento delle dimensioni dei linfonodi, questo molto spesso indica una malattia catarrale o infettiva "in background", ma può anche essere un segnale di malattie gravi, ad esempio la leucemia, quindi il trattamento deve essere prescritto proprio per le cause della linfoadenite.

A proposito, l'infiammazione può verificarsi a causa di graffi di gatto. Il pediatra sarà in grado di determinare le cause del dolore e un aumento delle dimensioni degli organi periferici, nonché di prescrivere un ciclo di trattamento.

Pertanto, prima di tutto, è necessario scoprire quale medico è coinvolto in questo problema e sottoporsi a un esame completo del corpo per la presenza di agenti patogeni del processo infettivo..

La scelta del trattamento per la linfoadenite cervicale è determinata tenendo conto di molti fattori: età e condizioni generali del paziente, tipo di infezione, risultati diagnostici. Se non vi è alcun rischio di diffusione dell'infezione, gli esperti raccomandano di scegliere un ciclo di trattamento conservativo.

Al paziente viene assegnato un regime delicato, è necessario evitare il superlavoro, l'ipotermia. Dovrebbero essere presi gli antibioci, selezionati tenendo conto della sensibilità del patogeno infettivo.

La lotta contro l'infiammazione dei linfonodi avrà quindi successo se segui rigorosamente le raccomandazioni mediche e, soprattutto, cerchi un aiuto medico in tempo, poiché tali patologie portano un avvertimento sui malfunzionamenti nel corpo.

La risposta alla domanda quale medico tratta i linfonodi dipende dalla localizzazione del processo infiammatorio e dalle ragioni che lo hanno causato.

Il sistema linfatico umano ha circa 600 nodi situati in diverse parti del corpo.

I linfonodi sono piccole masse a forma di fagiolo di dimensioni fino a 0,5 cm..

Si trovano nelle immediate vicinanze dei vasi linfatici nei tessuti profondi o vicino alla pelle.

Alcuni di essi sono facilmente percepibili a mano: sul collo, sotto le ascelle, all'inguine. In questi luoghi, i nodi formano ammassi linfatici..

Lo scopo principale della linfa è la rimozione di tossine e batteri dal corpo, il trasporto di grassi dall'intestino tenue e il riempimento del sistema circolatorio con linfociti.

È nei linfonodi che svolgono il ruolo di una specie di filtro, il sangue viene purificato e la formazione di cellule immunitarie - i linfociti.

I linfonodi (linfonodi) sono organi del sistema linfatico. Servono come filtro per la linfa proveniente da diversi organi e parti del corpo..

I linfonodi sono formazioni arrotondate o ovali da 0,5 a 50 mm di diametro. Si trovano vicino ai vasi linfatici e sanguigni. La posizione dei linfonodi aiuta l'organismo a creare una barriera a varie infezioni e tumori.

Esistono linfonodi cervicali, sopraclaveari, intratoracici, ascellari, del gomito, femorali, inguinali e poplitea. Esistono anche linfonodi situati nell'area polmonare (broncopolmonare), nella cavità addominale (mesenterica e paraaortica), leggermente più alta dell'inguinale (iliaca).

Diagnostica

Il medico che ha accesso alle moderne apparecchiature diagnostiche cura rapidamente la malattia. Durante un esame completo, l'attività principale è individuare la causa principale della violazione. L'accuratezza e la correttezza delle misure diagnostiche determina l'efficacia di ulteriori trattamenti e l'adeguamento della selezione dei farmaci.

Tra gli strumenti diagnostici, vengono spesso scelti i seguenti:

  • biopsia dell'area infiammata;
  • Ultrasuoni dei vasi linfatici;
  • RM, TC;
  • linfografia radiopaca;
  • linfoscintigrafia;
  • radiografia del tessuto polmonare.

Un nodo inguinale o altro infiammato non è una malattia indipendente, ma appare come un sintomo di altre malattie. Questa sindrome si chiama linfoadenopatia e può essere generalizzata o localizzata..

  • La linfoadenopatia generalizzata è l'infiammazione di diversi nodi in tutto l'argomento..
  • Localizzato è il gonfiore di un nodo, spesso vicino al sito della malattia.

La causa del gonfiore può essere determinata scoprendo innanzitutto qual è la natura della linfoadenopatia..

  • Il medico esaminerà le dimensioni, il dolore dei tessuti infiammati, la loro consistenza e posizione.
  • Inoltre, vengono esaminati ulteriori sintomi e anamnesi del paziente..
  • La persona che si sottopone ad un esame dei principali luoghi della disposizione a grappolo dei nodi - questo, in particolare, il collo, l'ascella, l'inguine.
  • Successivamente, il paziente viene inviato per esami del sangue di laboratorio specifici per la presunta malattia.
  • Se le analisi non forniscono informazioni complete, viene eseguita una biopsia del nodo più anomalo e di grandi dimensioni per identificare i microrganismi patologici in esso.

Innanzitutto, il medico dovrebbe esaminare attentamente il paziente e ottenere risposte a tutte le domande sopra. Inoltre, il medico dovrebbe studiare la storia del paziente, ad es. scoprire di cosa era malato in precedenza e come è andata la malattia.

Successivamente, viene solitamente prescritto un esame del sangue, che può aiutare a determinare le cause della linfoadenite. Per escludere un tumore o trovare una fonte di infezione, il paziente viene inviato per radiografia o tomografia computerizzata (CT).

Quest'ultima procedura non è solo pagata, ma anche costosa. Ma le immagini ottenute dopo la sua attuazione consentono al medico di vedere più chiaramente il quadro della malattia. Ciò significa che il trattamento sarà prescritto correttamente e porterà maggiori effetti.

Se tutti i metodi di cui sopra non hanno aiutato a fare una diagnosi accurata, è necessaria una biopsia dei linfonodi. Durante questa procedura, il medico preleva piccoli campioni di tessuto linfonodale, il suo contenuto e studia il materiale ottenuto in laboratorio. Successivamente, le possibilità di determinare la causa dell'infiammazione aumentano in modo significativo.

Innanzitutto, il medico dovrebbe esaminare attentamente il paziente e ottenere risposte a tutte le domande sopra. Il medico dovrebbe anche studiare

paziente, ad es. scoprire di cosa era malato prima e come progrediva la malattia. Successivamente, di solito prescritto

, che può aiutare a scoprire le cause della linfoadenite. Per escludere un tumore o trovare una fonte di infezione, il paziente viene inviato a

. Quest'ultima procedura non è solo pagata, ma anche costosa. Ma le immagini ottenute dopo la sua attuazione consentono al medico di vedere più chiaramente il quadro della malattia. Ciò significa che il trattamento sarà prescritto correttamente e porterà maggiori effetti.

Motivi per contattare uno specialista

Se trovi in ​​te o tuo figlio un aumento dei linfonodi, non dovresti auto-medicare. Devi consultare un medico e superare tutti i test necessari. Il medico per i linfonodi è chiamato specialista in malattie infettive, poiché molto spesso l'aumento delle dimensioni dei linfonodi è associato alla presenza di infezione nel corpo. Potrebbe anche essere necessario consultare tali specialisti:

  • oncologo (specialista tratta neoplasie maligne);
  • Specialista della tubercolosi;
  • chirurgo (il medico tratta i linfonodi operativamente in presenza di complicanze);
  • endocrinologo.

Per cominciare, è meglio contattare il terapista nel luogo di residenza, dopo aver raccolto i reclami e un'anamnesi della malattia, ti dirà di andare dal medico di cui hai bisogno nel tuo caso particolare. Il sistema linfatico ha una struttura complessa, i linfonodi periferici si trovano in tutto il corpo, quindi in alcuni casi la malattia rimane inosservata a lungo per una persona.

Se identifichi un linfonodo allargato e doloroso (o gruppi di linfonodi), non dovresti usare impacchi, unguenti o assumere antibiotici da solo, poiché ciò può solo aggravare la situazione.

In una persona sana, i linfonodi non si fanno sentire, il paziente non sa nemmeno dove si trovano. Pertanto, se si avverte dolore al collo, è molto consigliabile sottoporsi a una visita medica.

Ma molti sono interessati alla domanda, se c'è un'infiammazione dei linfonodi nel collo, quale medico dovrei contattare? Prima di raccomandare quale medico andare, è necessario scoprire i principali sintomi e le cause dei problemi con i linfonodi.

È necessario decidere quale medico consultare l'infiammazione e / o l'allargamento del linfonodo cervicale dopo il rilevamento di tali segni:

  • temperatura elevata (anche se piccola, ma dura più di una settimana);
  • perdita di forza, debolezza, problemi con il sonno e l'appetito;
  • la comparsa di un'eruzione cutanea, mentre è possibile il prurito;
  • l'insorgenza di dolore, nausea, vomito, disturbi digestivi;
  • lamentele mal di testa;
  • nell'area dei linfonodi infiammati, si nota dolore.

Importante! Nei casi gravi di linfoadenite, non è esclusa la suppurazione nell'area dei nodi e il grave gonfiore del collo.

La risposta alla domanda su quale medico contattare per l'infiammazione dei linfonodi dipende dalla causa dell'infiammazione, ma prima di tutto, dovresti visitare uno specialista in malattie infettive, oncologo, endocrinologo, chirurgo e specialista della tubercolosi. Considera quali medici trattano i linfonodi e perché la scelta è così ampia.

I linfonodi sono piccole strutture sotto forma di fagioli che si trovano vicino ai vasi linfatici. Nel corpo umano ci sono circa seicento linfonodi, si trovano sul collo, sotto le ascelle, ci sono anche linfonodi nell'inguine.

La linfa è un fluido che rimuove i batteri dal corpo, trasporta i grassi dall'intestino tenue e i linfociti nel sangue, dopo che sono maturati nel midollo osseo.

Linfociti e linfonodi formano parte integrante del sistema immunitario, rimuovendo dal corpo microbi patogeni e batteri nocivi. I nodi sono cellule immunitarie.

I linfonodi sono progettati per filtrare il sangue, rimuovere i microbi da esso e fornire linfociti freschi. Il sangue viene consegnato ai linfonodi attraverso i vasi o le arterie degli organi e da lì il sangue ritorna nel flusso sanguigno. In effetti, i linfonodi fungono da filtro.

Importante! Nei casi gravi di linfoadenite, non è esclusa la suppurazione nell'area dei nodi e il grave gonfiore del collo.

Molte patologie di natura infettiva si distinguono per la durata del corso e l'assenza di segni, manifestazioni evidenti. In tali situazioni, una malattia può essere giudicata solo da un linfonodo ingrossato: questo sintomo è l'unico.

Poiché l'infiammazione dei linfonodi può essere causata da varie malattie, il cui trattamento è di responsabilità dei medici di varie specialità, quindi diversi specialisti dovranno rivolgersi a una condizione simile.

Inoltre, lo specialista che deve essere contattato per l'infiammazione dei linfonodi in ciascun caso particolare dovrebbe essere selezionato a seconda di quale area del corpo viene osservata la patologia dei linfonodi e come viene provocata.

Quindi, se i linfonodi sono infiammati nella regione sottomandibolare e prima c'erano interventi o malattie dentali, è necessario consultare un dentista ()
, poiché una situazione simile è probabilmente causata da un processo infettivo e infiammatorio nella cavità orale, nei fori dentali, ecc..

Se i linfonodi sono infiammati all'inguine, al pube, alle labbra di una donna, è necessario contattare un urologo ()
(sia uomini che donne) o ginecologo ()
(donne), poiché in tale situazione il processo infiammatorio è causato da malattie degli organi pelvici.

Se i linfonodi nel collo sono infiammati, è necessario contattare l'otorinolaringoiatra (ENT) ()
, poiché in questo caso il processo infiammatorio è probabilmente causato da malattie degli organi ENT (ad esempio tonsillite, tonsillite, faringite, sinusite, ecc.).

Se ci sono linfonodi infiammati in qualsiasi altra area (ad esempio, sotto l'ascella, sulle braccia, sulle gambe, sul corpo, ecc.), Devi prima consultare un chirurgo ()
o terapista ()
.

I medici di queste qualifiche saranno in grado di condurre un esame, stabilire la causa più probabile di infiammazione dei linfonodi e quindi prescrivere un trattamento o indirizzare il paziente a un altro specialista la cui competenza comprende la terapia di sospetta malattia di una persona.

In caso di infiammazione dei linfonodi nelle braccia, nelle gambe o nelle ascelle, il terapista o il chirurgo possono indirizzare il paziente a un oncologo ()
o infezione ()
, se la sospetta malattia non rientra nell'ambito di competenza del chirurgo o del terapista.

Se i linfonodi in diverse parti del corpo si infiammano e questo è combinato con dolori articolari o un'eruzione cutanea persistente sulla pelle, il chirurgo o il terapista riferiranno la persona a un reumatologo ()
, poiché un insieme simile di sintomi indica la presenza di malattie reumatiche (patologia autoimmune, patologia del tessuto connettivo, ecc.).

Di conseguenza, con l'infiammazione dei linfonodi, potrebbe essere necessario contattare i seguenti specialisti:

  • Terapeuta (per bambini - pediatra ()
    );
  • Chirurgo;
  • Urologo (per uomini e donne);
  • Ginecologo (per donne);
  • Dentista;
  • Otorinolaringoiatra (ENT);
  • Oncologo;
  • Specialista in malattie infettive;
  • reumatologo.

Importante! Nei casi gravi di linfoadenite, non è esclusa la suppurazione nell'area dei nodi e il grave gonfiore del collo.

Molte patologie di natura infettiva si distinguono per la durata del corso e l'assenza di segni, manifestazioni evidenti. In tali situazioni, una malattia può essere giudicata solo da un linfonodo ingrossato: questo sintomo è l'unico.

Quindi, se i linfonodi sono infiammati nella regione sottomandibolare e prima che ci fossero interventi o malattie dentali, è necessario consultare un dentista (iscrizione), poiché questa situazione è molto probabilmente dovuta a un processo infettivo e infiammatorio nella cavità orale, fori per i denti ecc.

Se i linfonodi sono infiammati all'inguine, al pube, alle labbra di una donna, è necessario contattare un urologo (iscrizione) (sia per uomini che donne) o un ginecologo (iscrizione) (per donne), poiché in tale situazione il processo infiammatorio è causato da malattie organi pelvici.

Se i linfonodi nel collo sono infiammati, è necessario consultare un otorinolaringoiatra (ENT) (iscrizione), poiché in questo caso il processo infiammatorio è molto probabilmente causato da malattie degli organi ENT (ad esempio tonsillite, tonsillite, faringite, sinusite, ecc..d.).

Se ci sono linfonodi infiammati in qualsiasi altra area (ad esempio, sotto l'ascella, su braccia, gambe, corpo, ecc.), Devi prima consultare un chirurgo (iscrizione) o un terapista (iscrizione).

I medici di queste qualifiche saranno in grado di condurre un esame, stabilire la causa più probabile di infiammazione dei linfonodi e quindi prescrivere un trattamento o indirizzare il paziente a un altro specialista la cui competenza comprende la terapia di sospetta malattia di una persona.

In caso di infiammazione dei linfonodi nelle braccia, nelle gambe o nell'ascella, il terapista o il chirurgo possono indirizzare il paziente a un oncologo (iscrizione) o a uno specialista in malattie infettive (iscrizione) se le malattie sospette non rientrano nell'ambito del chirurgo o del terapista.

Se i linfonodi in diverse parti del corpo si infiammano, e questo è combinato con dolori articolari o un'eruzione cutanea persistente sulla pelle, il chirurgo o il terapista riferiranno la persona a un reumatologo (iscrizione), poiché tale combinazione di sintomi indica la presenza di malattia reumatica (patologia autoimmune, patologia tessuto connettivo, ecc.).

  • Terapeuta (per bambini - pediatra (iscrizione));
  • Chirurgo;
  • Urologo (per uomini e donne);
  • Ginecologo (per donne);
  • Dentista;
  • Otorinolaringoiatra (ENT);
  • Oncologo;
  • Specialista in malattie infettive;
  • reumatologo.

Come è l'infiammazione dei linfonodi?

La linfoadenite si verifica più spesso a causa dell'ingestione di microrganismi dannosi.

Esistono due tipi di infiammazione dei linfonodi:
Linfoadenite purulenta
Questo tipo di malattia è caratterizzato da un dolore forte e costante, spesso pulsante nei linfonodi. Con infiammazione purulenta, i linfonodi si fondono tra loro e con altri tessuti situati nelle vicinanze. Un altro dei tratti distintivi della linfoadenite purulenta è l'immobilità dei linfonodi..

A volte si verifica una fusione purulenta, durante la quale appare una grande suppurazione sui tessuti molli. In questo caso, la pelle arrossisce attorno al linfonodo e direttamente sopra di esso. Di conseguenza, appare un tumore con contorni chiari nell'area del linfonodo.

La differenza nella linfoadenite purulenta è un forte deterioramento delle condizioni generali. Una persona ha febbre, battito cardiaco, mal di testa e debolezza generale.

Il pericolo di questa malattia è che può diffondersi rapidamente in tutto il corpo e causare l'infiammazione a diffondersi in tutto il corpo..

Linfoadenite non purulenta
Questo tipo di malattia porta al paziente meno sofferenza, perché le condizioni generali non cambiano. Per quanto riguarda i linfonodi: sono compatti, ingranditi e mobili. Il dolore si verifica solo quando viene premuto.

Si distinguono anche due tipi di decorso della malattia:
Linfoadenite acuta
(dura fino a 2 settimane). Questo tipo di malattia è caratterizzato da un'insorgenza improvvisa. Improvvisamente c'è dolore nei linfonodi, che sono aumentati in modo drammatico. La linfoadenite acuta è anche caratterizzata da febbre e malessere..

Linfoadenite cronica
(dura oltre 1 mese). Questa fase si verifica dopo quella precedente. Quando il processo infiammatorio si attenua, la linfoadenite acuta sfocia in una cronica. Sebbene ci siano casi di linfoadenite cronica senza uno stadio acuto pronunciato.

Questa condizione è caratterizzata da un aumento dei linfonodi senza alcun disagio in essi. Altre manifestazioni della malattia sono assenti..

Se si sospetta una linfoadenite cronica, vengono generalmente prescritti test citologici e istologici. Il primo consente di studiare le cellule del linfonodo e il secondo - il tessuto corrispondente. Questi studi sono necessari per confermare la diagnosi, poiché la linfoadenite cronica può essere facilmente confusa con una serie di altre malattie..

Esiste una classificazione della linfoadenite in base al tipo di fluido che appare nel sito dell'infiammazione.In base a questo sintomo, si distinguono i seguenti tipi di linfoadenite:

  • emorragico: in questo caso, il sangue predomina nel fluido;
  • purulento - con questo tipo di malattia nel liquido contiene più pus;
  • sieroso: il sito dell'infiammazione è riempito con un liquido traslucido saturo di proteine;
  • fibroso - la fibrina proteica predomina nella composizione del fluido, fornendo coagulazione del sangue.

Esistono due tipi di infiammazione dei linfonodi: linfoadenite purulenta.Questo tipo di malattia è caratterizzato da un dolore forte e costante, spesso pulsante nei linfonodi. Con infiammazione purulenta, i linfonodi si fondono tra loro e con altri tessuti situati nelle vicinanze. Un altro dei tratti distintivi della linfoadenite purulenta è l'immobilità dei linfonodi..

La differenza nella linfoadenite purulenta è un forte deterioramento delle condizioni generali. Una persona ha febbre, battito cardiaco, mal di testa e debolezza generale.

Linfoadenite non purulenta Questo tipo di malattia porta meno sofferenza al paziente, perché le condizioni generali non cambiano. Per quanto riguarda i linfonodi: sono compatti, ingranditi e mobili. Il dolore si verifica solo quando viene premuto.

Esistono anche due tipi di decorso della malattia: linfoadenite acuta (dura fino a 2 settimane) Questo tipo di malattia è caratterizzata da un'insorgenza improvvisa. Improvvisamente c'è dolore nei linfonodi, che sono aumentati in modo drammatico. La linfoadenite acuta è anche caratterizzata da febbre e malessere..

Linfoadenite cronica (dura più di 1 mese) Questa fase si verifica dopo la precedente. Quando il processo infiammatorio si attenua, la linfoadenite acuta sfocia in una cronica. Sebbene ci siano casi di linfoadenite cronica senza uno stadio acuto pronunciato.

Quando essere esaminato da un medico

Dovresti andare a un consulto con uno specialista in malattie infettive o altri medici se noti i seguenti sintomi allarmanti:

  • aumento della temperatura corporea (anche entro 37 ° C, a condizione che la febbre duri più di 7 giorni);
  • debolezza generale, sonno alterato e appetito;
  • cambiamenti della pelle nelle ghiandole mammarie nelle donne, dolore alla palpazione delle ghiandole mammarie (con patologia oncologica, linfonodi sotto il braccio spesso aumentano);
  • l'aspetto sul corpo di un'eruzione cutanea (con o senza prurito);
  • mal di testa, nausea, vomito;
  • disturbi digestivi;
  • nell'inguine di donne e uomini, i linfonodi aumentano con varie infezioni genito-urinarie, quindi se hai i sintomi appropriati, devi visitare un ginecologo (per le donne) o un urologo.

Molte malattie infettive hanno un lungo decorso cronico e potrebbero non essere accompagnate da alcun disturbo. In tali casi, i linfonodi ingrossati sono l'unico segno della malattia..

Infiammazione dei linfonodi - sintomi, cause, complicanze e cosa fare? - Video

Determinando quale medico contattare, si dovrebbe capire che tra i motivi principali per lo sviluppo della linfoadenite cervicale, si distingue la riproduzione di microrganismi patogeni. Più spesso di altri provocatori della malattia sono streptococchi, stafilococchi, che producono tossine che entrano nei linfonodi con sangue o linfa.

La localizzazione del focus primario del settore infettivo può diffondersi lungo i tessuti interessati dal processo purulento. Inoltre, i linfonodi nel collo possono essere disturbanti a causa del decorso acuto di alcune malattie: tromboflebite, erisipela, osteomielite, carie, ecc..

Nei bambini, i linfonodi cervicali possono infiammarsi a causa dell'esacerbazione delle malattie ORL (sinusite, otite media, tonsillite sinusite, laringite). Dovrai anche prescrivere un trattamento dopo esacerbazione di dermatite atopica, eczema, parotite, difterite e scarlattina..

Vale anche la pena verificare le condizioni dei linfonodi dopo aver rilevato la tubercolosi, la sifilide e la gonorrea..

Una malattia in cui un'infezione che entra nel sistema linfatico provoca infiammazione dei linfonodi è chiamata linfoadenite..

Esternamente, questo disturbo si manifesta con un aumento e una compattazione dei linfonodi in varie aree. La pelle in questi punti diventa rossa, infiammata, quando premuta compaiono sensazioni dolorose.

Con l'infiammazione purulenta, i sintomi diventano più pronunciati, compaiono debolezza grave e mal di testa, la temperatura aumenta.

Con un aumento dei linfonodi, il corpo segnala che è in corso un processo infiammatorio: il numero di linfociti aumenta in risposta alla penetrazione di infezione o microrganismi patogeni. Il numero di cellule immunitarie aumenta notevolmente, il linfonodo si ingrandisce e si gonfia.

I seguenti sintomi possono servire come segni aggiuntivi che indicano che è necessario consultare un medico:

  • la durata del processo infiammatorio è superiore a due settimane;
  • perdita di peso;
  • vampate di calore e sudorazione;
  • affaticabilità rapida;
  • aumento del volume del nodo;
  • difficoltà respiratorie (linfonodi infiammati nel collo).

Le cause dell'infiammazione dei linfonodi sono estremamente diverse. L'infiammazione dei linfonodi è di solito una malattia secondaria. In altre parole, la linfoadenite è sempre un sintomo o una conseguenza di qualche altra malattia..

2. Linfoadenite specifica.
Questo è il nome dell'infiammazione che si verifica a seguito dell'esposizione al corpo di malattie infettive più gravi, come AIDS, sarcoidosi, tubercolosi, ecc. La sua differenza è che, come qualsiasi malattia specifica, causerà comunque danni alla salute.

La linfoadenite non specifica può verificarsi con le seguenti malattie:
Ascesso dentale.
Malattie infettive, il cui focus si trova vicino alla radice del dente. Un ascesso (ascesso) può verificarsi a causa di carie non trattate, malattie gengivali o altre malattie dentali.

Inoltre, un ascesso può causare una lesione meccanica, a seguito della quale il dente è stato rotto o un'infezione che è entrata nel corpo durante un'iniezione durante una procedura dentale. Tale malattia può portare allo sviluppo di infiammazione dei linfonodi sotto la mascella..

Altri sintomi:
dolore prolungato al dente, sensazione di amarezza in bocca, arrossamento o gonfiore delle gengive, alitosi, dolore da masticare..
Il corpo è particolarmente sensibile a determinate sostanze Altri sintomi:
naso che cola, dolore agli occhi, tosse, starnuti, gonfiore.

Angina (tonsillite acuta).
Una malattia acuta caratterizzata da infiammazione delle tonsille. Gli agenti causali dell'angina sono batteri come stafilococco, meningococco, ecc. Altri sintomi:
mal di gola, peggio ancora in caso di ingestione, mal di gola secca, febbre;

ARVI.
Malattia virale della cavità nasale, faringe ed epiglottide. In questo caso, diversi gruppi di linfonodi possono aumentare contemporaneamente. Negli adulti, con infezioni virali, i linfonodi aumentano quasi sempre e l'infiammazione dei linfonodi in un bambino è generalmente così lieve che non viene rilevata durante la palpazione.

Malattia da graffio di gatto (linforeticulosi benigna).
Malattia infettiva che si verifica dopo un morso di gatto o un graffio profondo. È lei che causa spesso l'infiammazione dei linfonodi nei bambini.

La malattia appare a causa del fatto che un bastoncino - Bartonella - entra nel corpo. Questa malattia spesso provoca infiammazione dei linfonodi ascellari. Ma può anche organizzare l'infiammazione dei linfonodi all'inguine.

Da persona a persona, la malattia da graffio felino non viene trasmessa Altri sintomi:
un piccolo granello con un bordo rosso, che alla fine si trasforma in una bolla; un aumento del linfonodo più vicino, che si verifica dopo circa una settimana;

linfangite.
Infiammazione dei vasi linfatici. Gli agenti causali della malattia sono streptococchi, stafilococchi, ecc. Altri sintomi:
strette strisce rosse sulla pelle, brividi, febbre, gonfiore, debolezza.

HIV o AIDS.
Malattia virale che colpisce il sistema immunitario. Puoi essere infettato da un contatto sessuale non protetto, l'uso di strumenti medici infetti. Inoltre, la malattia viene trasmessa da madre a figlio durante il parto e durante l'allattamento..

Con questa malattia, i linfonodi si infiammano dietro le orecchie e nella regione occipitale. L'HIV e l'AIDS sono caratterizzati da lesioni massicce di vari gruppi di linfonodi. Altri sintomi:
febbre, immunità debole, infiammazione della pelle (orticaria), ulcere della mucosa del cavo orale e dei genitali, "lingua fibrosa", ecc..

Malattia di Gaucher.
Una malattia ereditaria estremamente rara in cui il grasso si accumula in grandi quantità nel fegato, nella milza, nei reni e nei polmoni. Ciò provoca infiammazione dei linfonodi.Altri sintomi:
strabismo, difficoltà a deglutire, spasmi della laringe, demenza, danno osseo.

Malattia del picco di Nyman.
Anche una malattia genetica molto rara associata all'accumulo di grassi negli organi interni Altri sintomi:
compromissione della funzionalità epatica, mancanza di respiro, ritardi nello sviluppo, malnutrizione, movimento degli occhi e coordinazione.

Lupus eritematoso sistemico.
Una malattia del tessuto connettivo in cui il sistema immunitario di una persona attacca le cellule sane. Altri sintomi:
un'eruzione cutanea rossa a forma di farfalla situata sulle guance e sul naso; debolezza generale; bruschi salti di temperatura; mal di testa; dolore muscolare affaticabilità veloce.

Morbillo.
Una malattia infettiva acuta trasmessa da goccioline trasportate dall'aria. Il morbillo provoca spesso infiammazione dei linfonodi nell'intestino Altri sintomi:
febbre molto alta, tosse secca, congiuntivite, naso che cola, eruzione cutanea, segni di avvelenamento generale, infiammazione delle mucose della bocca e del naso.

Leucemia (tumore del sangue).
Una malattia derivante da una mutazione nelle cellule del midollo osseo. La leucemia può causare infiammazione dei linfonodi dell'orecchio e altri tipi di linfoadenite.
tendenza a lividi, sanguinamento frequente e infezioni, dolore alle articolazioni e alle ossa, debolezza generale, ingrossamento della milza, forte perdita di peso, mancanza di appetito.

Linfoma (tumore dei linfonodi).
Una malattia oncologica del tessuto linfatico che colpisce molti organi interni. Il linfoma può provocare infiammazione dei linfonodi sotto il mento e causare altri tipi di linfoadenite..

mononucleosi.
Una malattia virale acuta, che può essere infettata da trasfusioni di sangue o da goccioline trasportate dall'aria. Quasi tutti i gruppi di linfonodi possono essere coinvolti nel processo patologico.

Tumore al seno.
Tumore maligno della ghiandola mammaria. L'infiammazione dei linfonodi nelle aree ascellari delle donne può spesso indicare un carcinoma mammario Altri sintomi:
foche nelle ghiandole mammarie;

Artrite reumatoide.
Malattia del tessuto connettivo che colpisce le articolazioni. L'artrite reumatoide è una delle principali cause dell'inizio della disabilità e di altri sintomi:
gonfiore vicino alle articolazioni, un cambiamento nella loro forma, aumento della temperatura locale, dolore articolare, aggravato dal movimento.

Un ascesso è un grande accumulo di pus, sangue e particelle di tessuto morto in un unico posto. Viene trattato con antibiotici o con un intervento chirurgico..

L'avvelenamento del sangue è la diffusione dell'infezione in tutto il corpo attraverso i vasi sanguigni. È trattato con antibiotici. Se non trattati, gli organi vitali iniziano rapidamente a fallire e si verifica la morte.

Esistono due varietà di questa malattia: 1. Linfoadenite non specifica La causa di questa malattia è l'infiammazione causata dall'ingestione di vari parassiti (stafilococco, streptococco).

Questi microrganismi si differenziano per il fatto che diventano pericolosi per la salute solo in determinate condizioni. Molto spesso, la linfoadenite non specifica è associata all'infiammazione dei linfonodi nel collo, sebbene a volte sia interessato il gruppo sottomandibolare..

2. Linfoadenite specifica: la cosiddetta infiammazione che si verifica a seguito dell'esposizione al corpo di malattie infettive più gravi come AIDS, sarcoidosi, tubercolosi, ecc. La sua differenza è che, come qualsiasi malattia specifica, causerà comunque danni alla salute.

La linfoadenite non specifica può verificarsi con le seguenti malattie: Ascesso del dente. Malattie infettive, il cui focus si trova vicino alla radice del dente. Un ascesso (ascesso) può verificarsi a causa di carie non trattate, malattie gengivali o altre malattie dentali.

Inoltre, un ascesso può causare una lesione meccanica, a seguito della quale il dente è stato rotto o un'infezione che è entrata nel corpo durante un'iniezione durante una procedura dentale. Tale malattia può portare allo sviluppo di infiammazione dei linfonodi sotto la mascella..

Altri sintomi: dolore prolungato al dente, sensazione di amarezza in bocca, arrossamento o gonfiore delle gengive, alitosi, dolore da masticare. Il corpo è particolarmente sensibile a determinate sostanze, tra cui un naso che cola, dolore agli occhi, tosse, starnuti e gonfiore..

Complicanze dell'infiammazione dei linfonodi

L'infiammazione dei linfonodi nell'addome, come qualsiasi altra linfoadenite, se non trattata, può causare complicazioni. In particolare, un ascesso o avvelenamento del sangue (

Un ascesso è un grande accumulo di pus, sangue e particelle di tessuto morto in un unico posto. Viene trattato con antibiotici o con un intervento chirurgico..

L'essenza del problema

L'infiammazione dei linfonodi nel collo è nota come linfoadenite cervicale. Questo disturbo è caratterizzato dallo sviluppo dovuto alla formazione nel corpo di un'altra patologia più pericolosa. In ogni caso, anche se sei sicuro che il nodo sul collo disturba a causa di un raffreddore comune, dovresti contattare immediatamente un'istituzione medica.

Se i linfonodi nel collo iniziano a infiammarsi, questo fatto indica l'attivazione del processo infettivo. Il pericolo della situazione è che il cervello si trova nelle vicinanze e nessuno sa dove si diffonderà ulteriormente l'infezione..

Test e studi

Con l'infiammazione dei linfonodi di qualsiasi posizione (su qualsiasi parte del corpo), il medico prescriverà sicuramente un esame del sangue generale e un

, e esaminerà, sentirà i nodi e chiederà malattie recenti o sensazioni insolite, precedentemente assenti, sintomi, cambiamenti, ecc. Questi semplici studi e test aiuteranno il medico a navigare e comprendere la natura del processo patologico, dopo di che, se necessario, nominare ulteriori esami o regime di trattamento. Molto spesso, i medici prescrivono come ulteriori metodi di esame

o tomografia computerizzata degli organi o parti del corpo desiderati.

Se i linfonodi sotto la mascella sono infiammati e nel recente passato una persona ha avuto problemi con denti, procedure dentali (ad esempio, iniezioni, posizionamento degli impianti, estrazione dei denti, ecc.), Lesioni della regione mascellare del viso, quindi in tali situazioni il medico è di solito limitato alla nomina di un generale esame del sangue e ortopantomogramma (foto panoramica di tutti i denti della mascella superiore e inferiore) (iscrizione).

Un ortopantomogramma ti consente di scoprire dove nelle mascelle e nella cavità orale c'è un accumulo di pus o è localizzato un focus infiammatorio e un esame del sangue generale consente di valutare le condizioni generali del corpo.

Pertanto, secondo i risultati dell'ortopantomogramma, il medico ha l'opportunità di comprendere accuratamente cosa deve essere fatto per eliminare la causa dell'infiammazione del linfonodo. Ma il risultato di un esame del sangue generale consente di scoprire quanto il processo è diventato sistemico e se gli antibiotici devono essere utilizzati per la somministrazione orale e cosa.

L'infiammazione dei linfonodi sottomandibolari e cervicali si sviluppa spesso sullo sfondo di malattie infettive passate o croniche degli organi ENT (ad esempio, tonsillite, faringite, tonsillite, sinusite, ecc.).

In questo caso, il medico deve prescrivere un esame del sangue generale e un titolo ASL-O (iscrizione), che consente di capire se la diffusione sistemica del processo patologico è iniziata e se l'infezione da streptococco è stata recentemente trasmessa (titolo ASL-O).

Inoltre, se, sullo sfondo dell'infiammazione dei linfonodi, una persona ha segni di un processo infiammatorio nell'orofaringe o nel rinofaringe, il medico può ordinare un esame del sangue per gli anticorpi contro la polmonite da Chlamydophila e Chlamydia trachomatis (IgG, IgM, IgA), poiché questi microrganismi possono portare a infezioni croniche a lungo termine del sistema respiratorio, difficili da trattare.

Quando l'infiammazione dei linfonodi del collo, della regione sottomandibolare e dietro le orecchie si sviluppa sullo sfondo o poco dopo aver subito un'infezione virale respiratoria acuta o l'influenza, il medico è di solito limitato alla nomina di un esame del sangue generale e una radiografia dei seni del cranio facciale (da registrare) o del linfonodo.

Se una persona ha infiammato i linfonodi all'inguine, nella regione ascellare, nell'area della coscia e altri sintomi sono assenti e non ci sono state malattie gravi da un mese, ma poi un gatto lo ha graffiato entro 10-14 giorni, quindi molto probabilmente la linfangite è una manifestazione di linforeticulosi benigna (malattia da graffio di gatto).

Allo stesso tempo, i linfonodi situati più vicino al sito dei graffi causati dal gatto si infiammano. Il linfonodo infiammato è denso e ingrandito da 5 a 10 volte, e rimane così per 1 settimana - due mesi.

Con l'infiammazione isolata dei linfonodi sullo sfondo dell'assenza di sintomi specifici, il medico può prescrivere un esame del sangue per la presenza di anticorpi contro il toxoplasma (iscrizione), poiché la toxoplasmosi provoca una linfoadenite di lunga durata, e altrimenti può essere completamente asintomatica.

Con l'infiammazione dei linfonodi situati vicino al fuoco della cellulite (erisipela del grasso sottocutaneo, manifestata da arrossamento, gonfiore, dolore al fuoco, sudorazione e febbre), il medico prescrive di solito solo un esame del sangue generale e un'analisi per il titolo ASL-O. Non sono necessari altri studi con una patologia simile..

Con un'infiammazione persistente, si trovano vari gruppi di linfonodi, in particolare quelli situati dietro le orecchie e nella parte posteriore della testa, che è combinato con ulcere sulla mucosa della bocca e dei genitali, "lingua fibrosa", raffreddori frequenti, il medico prescrive un esame del sangue per l'HIV / AIDS (iscrizione), poiché una sintomatologia simile di un personaggio è per questa malattia.

Quando una persona ha un'infiammazione dei linfonodi, combinata con l'accumulo di grasso nel fegato, milza, reni e polmoni, difficoltà a deglutire, ritardo dello sviluppo (demenza), alterazione dei movimenti oculari, il medico lo invia per un ulteriore esame a un istituto medico che si occupa dell'identificazione di rare patologie genetiche.

E già in questa istituzione medica specializzata, un genetista prescrive test specifici per la diagnosi, che vengono eseguiti nel laboratorio della stessa organizzazione. Con questi sintomi, è possibile prescrivere sequenze di esoni e sezioni di esoni degli introni del gene GBA, nonché determinare l'attività della chitotriosidasi e della beta-glucocerebrosidasi nel sangue.

Se l'infiammazione di qualsiasi linfonodo è persistente, non diminuisce nel tempo, si combina con un'eruzione cutanea sul viso sotto forma di farfalla, una lesione cutanea (presenza sulla pelle di aree di colore blu o rosso che formano un modello di maglia fantasia), dolori alla testa e ai muscoli, affaticamento, debolezza e picchi di temperatura, il medico invia un tale paziente a un reumatologo, poiché tali sintomi indicano una malattia autoimmune sistemica - lupus eritematoso sistemico.

  • Anticorpi antinucleari, IgG (anticorpi antinucleari, ANA, VIA);
  • Anticorpi IgG contro DNA (nativo) a doppio filamento (anti-ds-DNA);
  • Fattore antinucleare (ANF);
  • Anticorpi contro i nucleosomi;
  • Anticorpi anti-cardiolipina (IgG, IgM) (iscrizione);
  • Anticorpi anti-antigene nucleare estraibile (ENA);
  • Componenti del complemento (C3, C4);
  • Fattore reumatoide (iscrizione);
  • proteina C-reattiva.

Se l'infiammazione dei linfonodi è combinata con dolore, gonfiore e un cambiamento nella forma delle articolazioni, il medico sospetta l'artrite reumatoide e indirizza la persona a un reumatologo che, a sua volta, prescrive i seguenti test per confermare o confutare questa diagnosi:

  • Anticorpi anti-cheratina Ig G (AKA);
  • Anticorpi antifilaggrin (AFA);
  • Anticorpi contro il peptide citrullinico ciclico (ADC);
  • Cristalli in una macchia di liquido sinoviale;
  • Fattore reumatoide;
  • Anticorpi alla citrullina modificata Vimentin.

Nella malattia infettiva acuta, che ricorda un raffreddore, chiamato

, qualsiasi linfonodo può essere infiammato. Con la mononucleosi, oltre alla linfangite, una persona ha mal di testa,

, temperatura, infiammazione sulla pelle, ingrossamento del fegato e della milza. Se si sospetta la mononucleosi, il medico prescrive un esame del sangue generale con la fabbricazione e lo studio obbligatori di uno striscio sul vetro e può anche prescrivere un esame del sangue per la presenza di anticorpi verso

(IgG EA-D anti-EBV, IgG VCA EBV, VCA-IgM EBV), che è l'agente causale dell'infezione.

L'infiammazione dei linfonodi nella regione inguinale indica la presenza di una malattia infettiva degli organi genitali o urinari. In tale situazione, il medico prescrive un elenco di test in grado di identificare l'infezione, tra cui:

  • Esame del sangue per la sifilide (iscrizione);
  • Analisi del carcinoma;
  • Test di sangue, perdite vaginali o striscio dall'uretra per infezioni genitali (gonorrea (iscrizione), sifilide, ureaplasmosis (iscrizione), micoplasmosi (iscrizione), candidosi, tricomoniasi, clamidia (iscrizione), gardnerellosi, batteroidi fecali, ecc.).

I linfonodi infiammati nella parte superiore del corpo, combinati con tosse persistente persistente, sudorazione notturna, debolezza, febbre, inducono il medico a sospettare che la persona abbia la tubercolosi. In questo caso, è obbligatorio

, oltre a determinare la presenza di micobatteri nel sangue, espettorato, tamponi dai bronchi, ecc..

Se una persona ha un'infiammazione dei linfonodi di qualsiasi localizzazione, che è combinata con una forte perdita di peso senza causa, cattiva salute generale, perdita di appetito, avversione alla carne e presenza di un tumore visibile o palpabile in qualsiasi parte del corpo, il medico riferirà la persona a un oncologo, come sintomi simili indicano una neoplasia maligna.

E l'oncologo nomina una radiografia, un'ecografia (registrazione), un computer o una risonanza magnetica (registrazione) al fine di determinare la posizione e le dimensioni del tumore. L'oncologo prescrive anche un esame del sangue generale, un esame del sangue biochimico, un esame delle urine generale e un coagulogramma, che consente di valutare le condizioni generali del corpo, la sua prontezza per la terapia e la capacità di sottoporsi a chirurgia, radioterapia (iscrizione) e chemioterapia (iscrizione).

Inoltre, per ogni tipo di tumore, un oncologo può prescrivere test specifici per monitorare la sua progressione, l'efficacia del trattamento, ecc. Tuttavia, non forniamo queste analisi specifiche, poiché questo non è l'oggetto di questo articolo..

Tutti i test e gli esami descritti possono essere integrati con una radiografia o anche una biopsia (iscrizione) del linfonodo infiammato. In genere, una puntura di linfonodo e una radiografia delle parti vicine del corpo vengono eseguite quando si sospetta che una persona abbia una specifica malattia sistemica (AIDS, malattia di Gaucher, lupus eritematoso sistemico, sifilide, tubercolosi, morbillo, ecc..

Il medico che affronta i problemi di cui sopra, prima di tutto, esamina le condizioni generali del paziente, la posizione, le dimensioni, la consistenza e il dolore dei fuochi dell'infiammazione, nonché le principali posizioni dei cluster dei linfonodi (sul collo, sulle ascelle, sull'inguine).

Chi guarisce

I preparati per il trattamento della linfoadenite e della malattia primaria sono prescritti esclusivamente da uno specialista qualificato. Può essere agenti farmacologici dei seguenti gruppi:

  1. Antibiotici. Alcuni farmaci, tenendo conto della sensibilità dell'agente patogeno, o antibiotici ad ampio spettro (aminopenicilline, cefalosporine).
  2. FANS o antinfiammatori (Aspirina, Diclofenac, Ibuprofene, Nimesulide).
  3. Ausili infiammatori (Serta).
  4. Preparati per aumentare le difese dell'organismo (immunitario), il rafforzamento generale (ascorutina) e il complesso vitaminico (vitro).
  5. Esposizione locale: impacchi caldi asciutti, impacchi con unguento di Vishnevsky o Dimexidum.

Sarà anche utile applicare metodi fisioterapici, ad esempio UHF.

Dei metodi della medicina tradizionale, sono adatti:

  • Tintura di acqua dalle radici del dente di leone.
  • Tintura di fiori di ortica.
  • Succo di aloe.
  • Comprime prodotte con tintura alcolica di celidonia.

Con un approccio combinato alla terapia, nonché con un trattamento tempestivo per i farmaci, i medici forniscono previsioni favorevoli per la cura della linfoadenite. Se la patologia si trasforma in una forma cronica protratta, è possibile sostituire il tessuto linfoide con tessuto connettivo, drenaggio linfatico compromesso.

Il trattamento con le prescrizioni di medicina tradizionale dovrebbe, in primo luogo, essere discusso con il medico. E in secondo luogo, deve essere completo. Cioè, deve essere combinato con la terapia farmacologica

Come già accennato, per la diagnosi primaria di linfoadenite, è necessario consultare un medico di medicina generale, medico di medicina generale (adulti) o pediatra (bambini). Il medico raccoglierà i dati storici, condurrà un esame fisico e la palpazione.

E anche nominare il laboratorio necessario e / o strumentale, studi hardware. Dopo aver rilevato la malattia e preimpostato le cause della sua insorgenza, il medico indirizzerà il paziente a uno specialista ristretto.

Con la linfoadenite cervicale e sottomandibolare, molto probabilmente, avrai bisogno dell'aiuto di un otorinolaringoiatra, dentista (chirurgo dentista) o specialista in malattie infettive.

Se i linfonodi vengono ingranditi nella regione inguinale, dovrai rivolgerti a un urologo, ginecologo e / o specialista in malattie infettive.

Se è accertato che la causa della linfoadenite è metastasi di un tumore maligno nella LU, saranno richiesti il ​​consulto e il trattamento con un oncologo.

Linfoadenite purulenta di qualsiasi localizzazione o altra forma in uno stadio avanzato, l'inefficacia del trattamento conservativo può richiedere un intervento chirurgico. E chiama il chirurgo, rispettivamente.

Se sospetti un'infiammazione dei linfonodi, il medico è il miglior assistente e consigliere. Pertanto, nel prossimo futuro devi andare in ospedale. Solo uno specialista può scoprire la causa della malattia e fare una diagnosi accurata.

Inoltre, solo un medico può prescrivere antibiotici per l'infiammazione dei linfonodi. Sulla base dei test ricevuti, verrà prescritto il farmaco antibatterico che sarà efficace nella tua situazione. Se l'infiammazione dei linfonodi durante la gravidanza crea problemi per una donna, allora ha senso farlo

Quale medico può aiutare con l'infiammazione dei linfonodi? La patologia dei linfonodi fa parte della specializzazione del medico ORL. Lo specialista prescriverà un esame, effettuerà un esame visivo della cavità orale e del naso, determinerà quali procedure devono essere affrontate dal paziente per una pronta guarigione..

I linfonodi di una persona sana non si fanno sentire. Se appare una sensazione dolorosa, è necessario un consiglio specialistico. Quale medico tratta i linfonodi nel collo, dove andare e cosa fare sono informazioni importanti di cui tutti dovrebbero essere a conoscenza..

Per trovare la risposta alla domanda su quale medico tratta i linfonodi, è molto importante immaginare di cosa stiamo parlando. È difficile per molte persone lontano dalla medicina immaginare il sistema linfatico. I linfonodi si trovano in tutto il corpo. In senso figurato, è una rete di navi.

Sono i primi a farci sapere della presenza di infezione nel corpo. Un aumento del linfonodo indica che nel corpo si è verificata un'infezione che ha causato il processo infiammatorio. La geografia dell'infiammazione aiuta il medico a determinare il sito, a trovare il luogo o l'organo in cui si sviluppa il processo infiammatorio.

Quindi arriviamo alla domanda principale su quale medico tratta i linfonodi.

Poiché il sistema linfatico appartiene al sistema di pulizia del nostro corpo, i linfonodi si trovano sulla barriera di tutte le infezioni e malattie infiammatorie. Qualsiasi organo può ammalarsi in una persona e, di conseguenza, qualsiasi linfonodo, ovunque, può reagire. Ecco quale organo si ammala, quel dottore si occuperà di questo problema..

Un aumento della cattura linfatica può essere una manifestazione di una vasta gamma di malattie:

  1. Infettivo: mononucleosi infettiva, più spesso nei bambini. Con malattie infiammatorie del sistema respiratorio: polmonite, bronchite, infezioni virali respiratorie acute. Infezioni infantili: morbillo, scarlattina, pertosse. Pediatra.
  2. Linfonodi inguinali nelle malattie della zona genitale femminile: processi infiammatori, fibromi uterini, oncologia. I linfonodi di questo gruppo possono essere perfettamente palpati da soli. Sono nelle immediate vicinanze. - ginecologo.
  3. Malattie del sangue: leucemia (tumore del sangue), LGM (linfogranulomatosi). Medico - Ematologo - Oncologo.
  4. Come reazione ai processi infiammatori nella cavità orale, flemmone. Medico - dentista - CLH (chirurgo maxillo-facciale).
  5. Come reazione ai processi oncologici durante le metastasi agli organi vicini: carcinoma del mediastino, carcinoma mammario, carcinoma polmonare. Oncologo.
  6. Con tubercolosi: linfonodi periferici, linfonodi intratoracici (complesso di tubercolosi primaria). Medico della tubercolosi.
  7. Esiste una malattia specifica: la sarcoidosi, a seguito di un cambiamento nel sistema immunitario. Pneumologo, chirurgo toracico.
  8. Ad ogni unità nosologica (malattia) può esserci un aumento dei linfonodi, perché sono quot; gatekeeper; e i primi segni di malattia in alcuni casi. Pertanto, in quale patologia è apparso un aumento dei linfonodi, quel medico è anche coinvolto nella diagnosi.

Se i linfonodi si sono infiammati all'inguine, allora gli uomini dovrebbero andare dall'urologo, le donne dal ginecologo.

Se questi nodi sono infiammati sul collo, allora devi andare dall'END o dal terapista.

Devi andare dal terapista e se i linfonodi si infiammano in qualsiasi altro posto sul corpo, e lui, dopo l'esame, ti rimanderà a uno specialista.

I linfonodi si infiammano a causa delle infezioni, quindi puoi contattare immediatamente un medico di malattie infettive. Ma vale la pena prestare attenzione al fatto che se la gola fa male, i linfonodi possono rimanere infiammati per un paio di settimane dopo il trattamento, questo vale anche per altre malattie.

Puoi consultare un medico per un terapista per valutare le condizioni del paziente e dare le sue raccomandazioni.

Dipende da cosa è successo a loro: infiammazione, malattia simile al tumore, infezione virale e in base a dove si trovano questi linfonodi. Quindi possono essere gestiti da un chirurgo, un dentista, un medico ORL, un oncologo, un ematologo e talvolta specialisti in malattie infettive e specialisti dell'HIV.

A seconda della localizzazione dell'infiammazione, la domanda è risolta, quale medico dovrebbe contattare i linfonodi, la cui dimensione è cambiata, sono comparse sensazioni dolorose, arrossamento e altri sintomi negativi.

Se una persona malata non può determinare esattamente quale specialista ha bisogno, prima di tutto è necessario consultare un terapista.

Conduce un esame iniziale, stabilisce la causa della malattia e, se necessario, invia a specialisti di profilo ristretto che sono coinvolti nel trattamento di determinati organi.

L'infiammazione dei linfonodi nel collo, di norma, è il risultato dell'infezione negli organi ENT e il verificarsi delle seguenti malattie: SARS, tonsillite, laringite, faringite, tonsillite, sinusite, ecc..

L'otorinolaringoiatra è impegnato in questi disturbi, che, se necessario, possono eseguire varie operazioni chirurgiche: rimozione di tonsille, adenoidi, pus dai seni mascellari, ecc..

La linfoadenite cervicale e sottomandibolare può anche essere causata da malattie dentali..

In questo caso, il dolore si fa sentire sotto il mento e i linfonodi in questa zona possono infiammarsi e contrarsi.

Il medico in questa situazione sarà il dentista che determina le cause della malattia (stomatite, suppurazione della cisti, pulpite, ecc.) E, se necessario, viene sottoposto a intervento chirurgico.

L'infiammazione dei linfonodi sotto l'ascella è chiamata linfoadenite ascellare e si verifica a seguito dell'attività di microbi patogeni, virus o funghi.

In alcuni casi, l'infezione può penetrare direttamente nei linfonodi ascellari a causa di microtraumi in quest'area (graffi, tagli, abrasioni).

Nelle fasi iniziali, viene effettuato un trattamento terapeutico con antibiotici di ampio spettro d'azione e, in caso di aggravamento della malattia, può essere necessario un intervento chirurgico.

Con l'infiammazione dei linfonodi nella regione inguinale, le cause possono essere infezioni genitali, infezioni a trasmissione sessuale e cancro. Medici come un urologo, un ginecologo, un oncologo e un chirurgo saranno coinvolti nel trattamento di questi disturbi..

Se sospetti un'infiammazione dei linfonodi, il medico è il miglior assistente e consigliere. Pertanto, nel prossimo futuro devi andare in ospedale. Solo uno specialista può scoprire la causa della malattia e fare una diagnosi accurata.

Inoltre, solo un medico può prescrivere antibiotici per l'infiammazione dei linfonodi. Sulla base dei test ricevuti, verrà prescritto il farmaco antibatterico che sarà efficace nella tua situazione.

endocrinologootorinolaringoiatradentistaurologo
ginecologodermatologooncologochirurgo

Infiammazione dei linfonodi - sintomi, cause, complicanze e cosa fare? - Video

Con un aumento dei linfonodi sotto l'ascella e in altre parti del corpo, possono essere osservati ulteriori sintomi, indicando che è necessario consultare un medico. Questi sintomi aggiuntivi includono:

  • Processo infiammatorio a lungo termine che dura più di 14 giorni;
  • Perdita di peso;
  • Sudorazione durante il sonno;
  • Affaticamento rapido;
  • Aumento delle dimensioni dei nodi;
  • Rossore su punti dolenti;
  • Respirazione difficoltosa.

In condizioni normali, la dimensione delle strutture a forma di fagiolo non deve essere superiore a un centimetro. Ma devono infiammarsi in risposta a un agente patogeno esterno che entra nel flusso sanguigno: questa è una funzione integrale del sistema immunitario.

Se il paziente ha una linfoadenite cronica non specifica, avrà i seguenti sintomi:

  • Nessuna lamentela speciale, lieve o nessun dolore.
  • La temperatura corporea è normale, può essere aumentata a un valore basso (37-38 gradi).
  • Diagnosticato con un leggero gonfiore dei linfonodi interessati.

La linfoadenite acuta è caratterizzata da un forte dolore, un aumento significativo delle dimensioni di LU, arrossamento della pelle nel sito della lesione. Oltre alla clinica generale di malessere - febbre alta, debolezza, letargia, mancanza di appetito, irritabilità, insonnia.

La linfoadenite purulenta è caratterizzata dal verificarsi di tali sintomi:

  1. La natura del dolore è acuta, contrazione, pulsante.
  2. La pelle sopra il linfonodo ha una tinta rossa intensa, un gonfiore è molto pronunciato.
  3. Il paziente mostra segni di intossicazione: temperatura corporea febbrile (superiore a 38 gradi), letargia, sonnolenza, mancanza di appetito e sonno. La pelle al di fuori dell'area dell'infiammazione può acquisire una sfumatura pallida o bluastra, essere appiccicosa al tatto e può iniziare una riduzione del peso corporeo totale..

Con la natura sierosa dell'infiammazione, il paziente ha dolore sordo. I linfonodi aumentano e diventano più densi. Tuttavia, la pelle sopra LN non cambia e i segni generali di un processo infiammatorio sono sfocati o assenti.

Con la linfoadenite cervicale o sottomandibolare, può verificarsi un sintomo specifico come difficoltà respiratoria, deglutizione e linguaggio.

La linfoadenite è una malattia piuttosto pericolosa, in particolare la sua forma purulenta. Può provocare gravi complicazioni, inclusa la morte. Pertanto, i segni allarmanti non possono essere ignorati. Consultare urgentemente un medico e iniziare il trattamento.

Una risposta più accurata alla domanda è, con l'infiammazione dei linfonodi nel collo, che i medici a contattare, la considerazione dei sintomi aiuterà.

  • aumento della temperatura corporea del paziente;
  • palpazione dei linfonodi con una chiara sindrome del dolore;
  • tracciabilità dei segni di intossicazione (debolezza, perdita di appetito, emicrania, ecc.);
  • spostamento dei contorni del collo e dei linfonodi;
  • gonfiore dei tessuti superficiali;
  • la presenza di infiltrati.

Per la linfoadenite acuta non specifica, la manifestazione di tali sintomi è caratteristica:

  1. i linfonodi fanno male;
  2. aumento della densità dei siti della loro posizione;
  3. intossicazione;
  4. tachicardia;
  5. forte aumento della temperatura.

Tra le altre complicazioni più comuni del processo infiammatorio dei linfonodi, si possono distinguere:

  1. infiltrati e fistole;
  2. mediastiniti;
  3. tromboflebite;
  4. penetrazione del pus nella cavità dei tessuti circostanti.

Se il processo infiammatorio procede con un evidente pregiudizio cronico, è possibile un cambiamento uniforme nello strato di tessuto linfoide con una graduale sostituzione del connettivo. L'opzione non è esclusa quando i cambiamenti patologici nella struttura del tessuto causano disturbi nel deflusso della linfa, che porta alla formazione di notevoli focolai di gonfiore.

Se una persona ha la linfoadenite, il trattamento deve essere prescritto da un medico. Succede che una persona stessa abbia determinato l'infiammazione dei linfonodi, ma non sa quale medico contattare. In questo caso, devi solo andare dal terapista locale che prescriverà il trattamento o scrivere un rinvio a un altro specialista.

Ma nei fine settimana e nei giorni festivi è abbastanza difficile trovare un medico. Quindi sorge la domanda: "Come alleviare l'infiammazione dei linfonodi a casa?".

Puoi alleviare temporaneamente la condizione con l'aiuto di normali impacchi caldi. Un pezzo di tessuto pulito deve essere inumidito con acqua calda e applicato sul sito di infiammazione. Inoltre, è necessario assicurarsi che la pelle nell'area dell'infiammazione rimanga sempre pulita.

In caso di dolore ai linfonodi e alla febbre, è necessario assumere gli antidolorifici che possono essere acquistati senza prescrizione medica. Naturalmente, il riposo e un buon sonno saranno utili..

SARS. Malattia virale della cavità nasale, faringe ed epiglottide. In questo caso, diversi gruppi di linfonodi possono aumentare contemporaneamente. Negli adulti con infezioni virali, i linfonodi aumentano quasi sempre e l'infiammazione dei linfonodi nel bambino è di solito così lieve che non viene rilevata durante la palpazione Altri sintomi: naso che cola, tosse, mal di testa, mal di gola, vomito, debolezza generale, feci molli.

Malattia da graffio di gatto (linforeticulosi benigna). Malattia infettiva che si verifica dopo un morso di gatto o un graffio profondo. È lei che causa spesso l'infiammazione dei linfonodi nei bambini. La malattia appare a causa del fatto che un bastoncino - Bartonella - entra nel corpo.

un piccolo granello con un bordo rosso, che alla fine si trasforma in una bolla; un aumento del linfonodo più vicino, che si verifica dopo circa una settimana; segni di avvelenamento generale; aumento della temperatura; a volte possono verificarsi malattie concomitanti del sistema nervoso (meningite, ecc.).

Linfangite. Infiammazione dei vasi linfatici. Gli agenti causali della malattia sono streptococchi, stafilococchi, ecc. Altri sintomi: strette strisce rosse sulla pelle, brividi, febbre, gonfiore, debolezza.

Toxoplasmosi. Una malattia che provoca un parassita chiamato "toxoplasma". È possibile ottenere il parassita dal contatto con gatti, cani, conigli e altri animali domestici o predatori. Puoi anche essere infettato mangiando carne e uova che non hanno subito il trattamento termico necessario..

Se l'infiammazione dei linfonodi nelle donne ha causato precisamente la toxoplasmosi, la situazione è particolarmente pericolosa e devono essere prese misure urgenti. Il fatto è che in caso di gravidanza, la malattia sarà necessariamente trasmessa al bambino.

E con questo problema, i bambini muoiono nell'utero o nascono con lesioni multiple del sistema nervoso, degli occhi e di altri organi Altri sintomi: febbre, mal di testa, nausea, vomito, convulsioni, ingrossamento del fegato e / o milza, diminuzione delle prestazioni.

Tuttavia, la malattia può essere asintomatica o con sintomi parziali: cellulite (erisipela del tessuto adiposo). È un'infiammazione purulenta di cui soffre il tessuto adiposo sottocutaneo.

La malattia è causata da microrganismi dannosi che entrano nella fibra attraverso la pelle danneggiata. Può causare infiammazione dei linfonodi nel collo o nella testa Altri sintomi: arrossamento di una vasta area della pelle, dolore nell'area dell'infiammazione, gonfiore, brividi, febbre, aumento della sudorazione.

HIV o AIDS. Malattia virale che colpisce il sistema immunitario. Puoi essere infettato da un contatto sessuale non protetto, l'uso di strumenti medici infetti. Inoltre, la malattia viene trasmessa da madre a figlio durante il parto e durante l'allattamento..

Con questa malattia, i linfonodi si infiammano dietro le orecchie e nella regione occipitale. L'HIV e l'AIDS sono caratterizzati da lesioni massicce di vari gruppi di linfonodi.Altri sintomi: febbre, immunità debole, infiammazione della pelle (orticaria), ulcere della mucosa della cavità orale e dei genitali, "lingua fibrosa", ecc..

Malattia di Gaucher Una malattia ereditaria estremamente rara in cui il grasso si accumula in grandi quantità nel fegato, nella milza, nei reni e nei polmoni. Ciò provoca infiammazione dei linfonodi.Altri sintomi includono strabismo, difficoltà a deglutire, spasmi della laringe, demenza e danno osseo..

Malattia di Nyman-Peak. È anche una malattia genetica molto rara associata all'accumulo di grassi negli organi interni Altri sintomi: compromissione della funzionalità epatica, mancanza di respiro, ritardi nello sviluppo, malnutrizione, movimento degli occhi e coordinazione motoria.

Lupus eritematoso sistemico. Una malattia del tessuto connettivo in cui il sistema immunitario di una persona attacca le cellule sane. Altri sintomi: un'eruzione cutanea rossa a forma di farfalla, situata sulle guance e sul naso; debolezza generale; bruschi salti di temperatura; mal di testa; dolore muscolare affaticabilità veloce.

Morbillo. Una malattia infettiva acuta trasmessa da goccioline trasportate dall'aria. Il morbillo provoca spesso infiammazione dei linfonodi nell'intestino Altri sintomi: febbre molto alta, tosse secca, congiuntivite, naso che cola, eruzione cutanea, segni di avvelenamento generale, infiammazione delle mucose della bocca e del naso.

Leucemia (tumore del sangue). Una malattia derivante da una mutazione nelle cellule del midollo osseo. La leucemia può causare infiammazione dei linfonodi dell'orecchio e altri tipi di linfoadenite Altri sintomi: tendenza a lividi, sanguinamento frequente e infezioni, dolore alle articolazioni e alle ossa, debolezza generale, milza ingrossata, forte perdita di peso, mancanza di appetito.

Linfoma (tumore dei linfonodi). Una malattia oncologica del tessuto linfatico che colpisce molti organi interni. Il linfoma può provocare infiammazione dei linfonodi sotto il mento e causare altri tipi di linfoadenite..

Mononucleosi. Una malattia virale acuta, che può essere infettata da trasfusioni di sangue o da goccioline trasportate dall'aria. Quasi tutti i gruppi di linfonodi possono essere coinvolti nel processo patologico.

Tumore al seno. Tumore maligno della ghiandola mammaria. L'infiammazione dei linfonodi nelle aree ascellari delle donne può spesso indicare il cancro al seno Altri sintomi: compattazione nelle ghiandole mammarie; scarico dal capezzolo, non associato a gravidanza o allattamento; squame e ulcere nel capezzolo; gonfiore o un cambiamento nella forma del seno.

Cosa fare con l'infiammazione dei linfonodi?

, che prescriverà il trattamento o scriverà un rinvio a un altro specialista.

In caso di dolore ai linfonodi e alla febbre, è necessario assumere gli antidolorifici che possono essere acquistati senza prescrizione medica. Naturalmente, il riposo e un buon sonno saranno utili..

Quale medico aiuterà

Un medico che si occupa del problema dei linfonodi sia in un adulto che in un bambino è chiamato specialista in malattie infettive. Questo è facile da spiegare: il più delle volte i linfonodi ingrossati sono la prova di un'infezione nel corpo, un sistema immunitario ridotto.

Inoltre, dovrai visitare altri medici:

  • oncologo - uno specialista nel trattamento dei tumori maligni;
  • Specialista della tubercolosi;
  • chirurgo (in caso di complicanze, questo medico risolverà i problemi con i linfonodi con il metodo chirurgico);
  • endocrinologo;
  • otorinolaringoiatra (spesso un problema con i linfonodi nel collo è associato a patologie dell'orofaringe).

È necessario consultare un oncologo, endocrinologo, chirurgo e specialista della tubercolosi. Il sistema linfatico si distingue per una struttura complessa. L'intero corpo umano è penetrato dai linfonodi periferici. In alcuni casi, la patologia per lungo tempo non si manifesta in alcun modo, il paziente non lo sa nemmeno. Questo vale anche per le malattie infiammatorie.

Dopo aver identificato un linfonodo gonfio nel loro bambino, i genitori prima vanno in panico, quindi cercano di scoprire quale medico sta curando i linfonodi. Non puoi fare affidamento sull'automedicazione. Dovresti chiedere il parere di un medico ed eseguire tutti i test di laboratorio richiesti.

Se viene trovato un linfonodo con dimensioni o indolenzimento modificati nell'area della sua posizione, in nessun caso dovresti provare a risolvere il problema con l'automedicazione applicando un impacco, una lozione, un unguento o prendendo antibiotici.

Prendi un appuntamento con il dottore

Per cominciare con i linfonodi, è consigliabile venire a un appuntamento con un terapista nel luogo di residenza. Dopo una conversazione, un'analisi delle informazioni, il medico consiglierà quale medico contattare per primo.

Prendere un appuntamento con lo specialista giusto è anche possibile via Internet. La registrazione online aiuterà ad evitare lunghe e noiose code. Puoi anche prendere un appuntamento con un medico per telefono.

Il problema con i linfonodi non può essere ignorato. Il loro aumento può essere causato sia da infezioni innocue che da patologie più gravi. Se il medico si occupa della linfoadenite cervicale e il paziente segue chiaramente il regime di trattamento, quindi si può ottenere un risultato positivo, le condizioni del paziente possono essere alleviate abbastanza rapidamente.

Come è il processo di guarigione

Il complesso delle misure della terapia dipenderà direttamente da ciò che ha causato questa patologia. Prima della nomina della terapia, vengono eseguiti test per aiutare a stabilire l'agente causale dell'infezione. Un esame del sangue è molto istruttivo al riguardo..

Tutte le azioni della terapia mirano a sbarazzarsi di microrganismi negativi. Per causare processi infiammatori nei linfonodi sotto la forza di virus, batteri, parassiti fungini e protozoi. Il farmaco etiotropico, prescritto dal medico curante, è determinato dalla particolarità dell'agente patogeno.

Puoi eliminare la reazione infiammatoria con l'aiuto di droghe. Tuttavia, se si osserva un processo purulento, viene indicata un'operazione chirurgica.

Per ottenere un risultato positivo il più presto possibile, è necessario seguire chiaramente il regime di trattamento prescritto:

  1. Per eliminare i processi purulenti e batterici, vengono prescritti farmaci antibatterici. Tali farmaci vengono selezionati in base alle caratteristiche del decorso della malattia, all'età del paziente e alle sue condizioni. I farmaci più popolari sono Amoxicillina, Azitromicina, Sumamed, ecc. Il trattamento dura 5-7 giorni. È impossibile interrompere l'assunzione di antibiotici, questo è irto di sviluppo di ricadute.
  2. La causa dei linfonodi ingrossati nel collo può essere un'infezione virale. In questo caso, non puoi fare a meno dei farmaci antivirali. Ergoferon, Anaferon, Arbidol, ecc. Verranno in soccorso. A causa degli effetti dei principi attivi di questi farmaci, è possibile sopprimere la moltiplicazione dei virus e stimolare la produzione del proprio interferone.
  3. Se stiamo parlando di processi tumorali, per bloccare il loro ulteriore sviluppo è necessario l'uso di agenti antitumorali: decarbazina, metotrexato, ecc..
  4. Se la malattia è un piano autoimmune, è necessario ricorrere all'uso di immunosoppressori, come ciclosporina A, tacrolimus, ecc..

Per sbarazzarsi del dolore, puoi prendere antidolorifici, se la temperatura aumenta - gli antipiretici aiuteranno.

La patologia è in grado di passare in modo indipendente, senza terapia speciale.

Va ricordato che il linfonodo potrebbe non tornare immediatamente alle sue dimensioni normali. Pertanto, quegli specialisti che sono coinvolti nel trattamento richiedono l'implementazione di tutte le loro raccomandazioni.

Cosa fare e quale trattamento è richiesto per l'infiammazione del linfonodo a sinistra